Se le auto elettriche si parlano con gli elettrodomestici

Pubblicato lunedì, 11 febbraio 2019 ‐ Wired.it

In un mondo digitale, in cui l'elettrificazione delle macchine è in costante aumento, la necessità di una lingua comune è imprescindibile. A tutto ciò sta pensando Eebus, progetto europeo per la promozione di una rete di dialogo per la gestione energetica nell'Internet of things. All'interno di un edificio, per esempio, le auto elettriche, gli elettrodomestici, i sistemi di climatizzazione e le altre applicazioni dovranno condividere e coordinare le esigenze di alimentazione per scongiurare sovraccarichi di linea o peggio ancora blackout. In sintesi, dovranno avere la capacità di parlarsi per spostare l'energia dalla rete elettrica ai sistemi di stoccaggio, e viceversa, con l'obiettivo di garantire a tutti un approvvigionamento energetico affidabile.In questa prospettiva l'auto elettrica giocherà un ruolo di primo piano nel definire i confini dell'energia digitale del futuro. Come dispositivo di accumulo, infatti, l'auto può assorbire i picchi di carico della rete. Le vetture – ferme per gran parte della giornata – sono soggetti ideali per la ricarica flessibile. Percepiti come un aggravio per la rete elettrica, fungono anche da dispositivi di stoccaggio capaci di adattarsi in funzione della disponibilità "variabile" delle fonti di energia rinnovabile come quella solare ed eolica.Tutto ciò richiede l'esistenza di una connessione tra le grandi fonti di energia e gli utilizzatori così da garantire una gestione intelligente dei fabbisogni. Questa è la ragion d'essere di Eebus: una comunicazione intersettoriale e senza soluzione di continuità all'interno del sistema energetico del futuro che porterà alla creazione di uno standard europeo capace di garantire la massima connessione trai principali fautori d'energia in ambito domestico.Un futuro che è già stato testato durante il Plugfest e-mobility del 28 e 29 Gennaio presso lo stabilimento Audi di Bruxelles. Nel sito produttivo della nuova auto elettrica e-tron, i membri del progetto Eebus, tra cui appunto Audi, hanno testato il nuovo standard di comunicazione “aperto” per verificare la capacità di dialogo degli impianti fotovoltaici, dell’infrastruttura di ricarica, delle auto elettriche e dei sistemi di climatizzazione domestica.I dispositivi sono stati connessi mediante la piattaforma Hems (Home Energy Management System) di terze parti. Tramite connessione wi-fi, i loro input sono confluiti alla centrale di controllo che ha consentito a tutti i dispositivi di condividere le informazioni in merito al fabbisogno energetico individuale.  Questa soluzione permetterà alle auto elettriche di sfruttare la massima potenza consentita dall’impianto elettrico di casa tenendo conto delle altre utenze collegate alla rete domestica ed evitando il sovraccarico dell’impianto. Tra le prime a sfruttare questo nuovo standard ci sarà sicuramente Audi e-tron, che raggiungerà presto le prime concessionarie.

Tag: #Energia

Altri articoli pubblicati da Wired.it

Pubblicato martedì, 23 luglio 2019 ‐ Wired.it

Le coperture vaccinali sono in aumento, anche grazie all obbligo del 2017. Ma per il morbillo non si è ancora arrivati a una percentuale di vaccinati a 2 anni di età del 95%, la soglia minima Oms che individua l immunità di gregge. Tutti i dati...

Pubblicato martedì, 23 luglio 2019 ‐ Wired.it

Facciamo sentire la nostra voce! , Vogliamo cambiare i trattati Ue! tuona il ministro nei comizi (reali e virtuali). Un proclama che nasce e muore lì. Nella scorsa legislatura Ue, nessun rappresentante della Lega ha preso parte alle 22 riunioni...

Pubblicato martedì, 23 luglio 2019 ‐ Wired.it

Dal video decontestualizzato che mostra un bambino portato via dalla famiglia fino alla foto di Maria Elena Boschi con una persona estranea ai fatti, passando per il discorso attribuito a un prete ma in realtà tenuto da un sedicente esorcista, ecco...

Pubblicato lunedì, 22 luglio 2019 ‐ Wired.it

In due interventi su Facebook le popstar avvalorano la tesi del silenzio dei media sull inchiesta Angeli e demoni , uno dei cavalli di battaglia degli avvelenatori da social. Semplicemente non è così: basterebbe sfogliare un giornale, di carta o...

Pubblicato lunedì, 22 luglio 2019 ‐ Wired.it

La tv commerciale potrebbe aver avuto un impatto sulla politica. A dirlo è un nuovo studio appena pubblicato sull American Economic Review, che ha analizzato l impatto di Mediaset sui voti elettorali degli italiani per Forza Italia e Movimento 5 stelle

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ Wired.it

Come si prepara la prossima generazione di data scientist? Quali competenze devono essere trasmesse agli studenti per prepararli al mondo del lavoro che verrà? Ecco cosa ne pensa l università Bocconi, a partire dall esperienza del propri centri Bidsa e ...

Pubblicato venerdì, 19 luglio 2019 ‐ Wired.it

Nessuno è mai morto a causa della materia oscura. Oggi un nuovo studio di tre fisici statunitensi simula una situazione in cui particelle macroscopiche di materia oscura possano venire in contatto col corpo umano e causarne la morte. Per ora nessun...

Pubblicato venerdì, 19 luglio 2019 ‐ Wired.it

Difficile fare un conto esatto, ma tutte le stime oscillano tra i 25 e i 28 miliardi di dollari. Tenendo conto dell inflazione, si parla di una cifra che dovrebbe stare tra i 150 e i 250 miliardi di euro attuali, che è grossomodo quanto ci costa ogni...

Pubblicato venerdì, 19 luglio 2019 ‐ Wired.it

Dal cappellino con ventilatore che funziona a energia solare a quello con pannelli fotovoltaici integrati nella visiera che carica lo smartphone fino a quello che deumidifica la testa scongiurando le gocce di sudore, ecco la top ten di berretti perfetti...

Pubblicato giovedì, 18 luglio 2019 ‐ Wired.it

That s one small step for a man, one giant leap for mankind , incluso il controverso articolo indeterminativo inglese a . Abbiamo messo insieme 7 motivi per cui ha senso includere quella parola un davanti a uomo , anche se c è chi continua a...

Pubblicato mercoledì, 17 luglio 2019 ‐ Wired.it

Tra l ideatore del metodo Stamina e il guru dello stile di vita Life 120 le analogie non mancano. Allo stesso tempo, però, ci sono elementi che fanno di Panzironi una versione più evoluta dello stesso trend, soprattutto in termini di strategie...

Pubblicato giovedì, 11 luglio 2019 ‐ Wired.it

Un piccolo studio inglese riporta l’attenzione sul bisogno di sangue anche in ambito veterinario: i proprietari spesso non sono consapevoli del problema. Ma quando c’è disponibilità ci sono anche gli strumenti, all’estero come in Italia. Ecco...

Pubblicato giovedì, 11 luglio 2019 ‐ Wired.it

Impersonando alla perfezione l archetipo del mago, il guru dello stile di vita Life 120 è protagonista di un sistema di comunicazione auto-celebrativo. Grazie a format creati ad hoc e all assenza di un vero contraddittorio, è facile illudersi che stia...

Pubblicato mercoledì, 10 luglio 2019 ‐ Wired.it

Quello del giudice barese che imponeva contratti di schiavitù sessuale , ripropone le dinamiche e domande etiche del caso Weinstein: da una parte l orco, dall altra la vittima che accetta di non sottrarsi al sistema in nome di una carriera, che qui non ...

Pubblicato mercoledì, 10 luglio 2019 ‐ Wired.it

Tra annunci esagerati e previsioni catastrofiche, a leggere le notizie di IlMeteo.it ci sarebbe poco da star tranquilli. Per fortuna si tratta perlopiù di enfasi giornalistica, con qualche escamotage strategico ben studiato per avere successo online