Perché Microsoft sta consigliando di smettere di usare Internet Explorer

Pubblicato lunedì, 11 febbraio 2019 ‐ Wired.it

A quanto pare c'è ancora qualcuno al mondo che utilizza ancora Internet Explorer, tant'è che Microsoft ha dovuto chiedere agli utenti di smettere di ricorrere al povero e obsoleto browser.In un post sul blog aziendale, Microsoft ha comunicato agli utenti che il continuo utilizzo, seppur minimo, di Internet Explorer sta causando un accumulo di “debito tecnico” sull'azienda e questo potrebbe essere fonte di scarsa sicurezza nella navigazione.Questo debito tecnico è dovuto alla regressione che Microsoft ha fatto fare a Internet Explorer per renderlo più semplice. Di conseguenza Explorer non ha più doctype (prima riga di un documento html). E, come specifica l'esperto dei browser aziendali Chris Jackson, “la maggior parte delle persone non scrive manualmente html né legge ossessivamente la documentazione per assicurarsi che ottengano il doctype corretto”.La costante semplificazione del browser non permette di operare correttamente. Gli stessi sviluppatori ammettono che “seguendo l'approccio del "debito tecnico per impostazione predefinita", siamo finiti in uno scenario in cui, se oggi crei una pagina web nuova di zecca, eseguendola nella zona intranet locale senza aggiungere alcun markup extra , finirai per utilizzare l'implementazione 1999 degli standard web come impostazione predefinita”.Di conseguenza navigare con degli standard di 20 anni fa può risultare pericoloso, viste le violazioni in cui si rischia di imbattersi nella navigazione.Microsoft negli anni ha cercato di limitare il debito tecnico causato da Internet Explorer aggiungendo, per esempio, la modalità Enterprise nel 2014, che consentiva ai siti web di eseguire il rendering come nelle versioni precedenti del browser, onde evitare problemi di compatibilità.Ma siccome ora l'azienda non sta implementando nuovi standard web in Explorer, ha pensato di chiedere a tutti coloro che ancora utilizzano il capostipite dei browser di smettere di farlo. Questa decisione potrebbe anche essere legata al prossimo lancio del nuovo browser con tecnologia chromium di casa Microsoft, che andrà a sostituire Edge.

Tag: #Web

Altri articoli pubblicati da Wired.it

Pubblicato mercoledì, 21 agosto 2019 ‐ Wired.it

La moneta elettronica gestita da Facebook torna a far parlare di sé per via dei rischi che potrebbe creare a livello globale per lo scambio di informazioni e la gestione dei dati degli utenti. A indagare su Libra questa volta è l’Antitrust...

Pubblicato giovedì, 15 agosto 2019 ‐ Wired.it

Gli alberghi italiani stanno iniziando a riconoscere che il loro modello di business deve essere rivisto. L idea tradizionale di hotel, il luogo dove pernottare e fare colazione, sta cambiando. Vuoi i competitor sempre più forti e veloci, vuoi i trend...

Pubblicato giovedì, 15 agosto 2019 ‐ Wired.it

Il festival musicale più famoso della storia andò in scena a Bethel, una città di campagna nello stato di New York, cinquant’anni fa, dal 15 al 18 agosto 1969. Da Joan Baez agli Who a Jimi Hendrix, vi raccontiamo tutto dei tre giorni di pace, amore...

Pubblicato mercoledì, 14 agosto 2019 ‐ Wired.it

Negli Stati Uniti una serie di ricoveri per gravi problemi respiratori è stata collegata all uso di e-cig. Per ora i medici non hanno ancora identificato con precisione quale sia il problema: potrebbe essere un ingrediente oppure un abitudine sbagliata

Pubblicato sabato, 10 agosto 2019 ‐ Wired.it

Non siamo ancora arrivati alla scrittura di una ricetta vera e propria, ma un algoritmo è già in grado di abbinare gli ingredienti in modo sensato e di ispirare nuovi menù, con applicazioni che spaziano dal gestire le intolleranze alimentari all...

Pubblicato mercoledì, 07 agosto 2019 ‐ Wired.it

Milioni di persone continuano ad affidarsi a successioni numeriche da prima elementare o a combinazioni facili da ricordare grazie alla tastiera del pc. Se ti riconosci in una delle 25 chiavi d accesso di questo video, è tempo di cambiamenti radicali

Pubblicato mercoledì, 07 agosto 2019 ‐ Wired.it

I cacciatori di pianeti sono sempre a lavoro. E ad oggi hanno identificato oltre 4mila esopianeti. Corpi celesti che orbitano attorno a stelle lontane, spesso incredibili per dimensioni, temperature, caratteristiche meteo. Ecco alcuni dei più...

Perché il Giappone spinge sulla ricerca degli embrioni chimera Pubblicato lunedì, 05 agosto 2019 ‐ Wired.it

Dopo gli esperimenti sugli embrioni umano-pecora e umano-maiale, il team di Hiromitsu Nakauchi è pronto a proseguire la ricerca sugli embrioni chimera spingendosi ancora oltre, con la promessa di rivoluzionare il mondo dei trapianti d organi. Non senza...

Pubblicato sabato, 03 agosto 2019 ‐ Wired.it

L’arte dei tormentoni è spesso qualcosa di scientifico, una ricetta fatta di pochi e semplici ingredienti che, usati tutti insieme o anche da soli, sapientemente dosati, o usati in piccole parti per insaporire il tutto, danno vita a quel prodotto...

Pubblicato venerdì, 02 agosto 2019 ‐ Wired.it

Garantire i diritti di tutti è il minimo per una democrazia che voglia dirsi tale, soprattutto quando ci sono precedenti gravi che gettano l ombra del sospetto sulle forze dell ordine. Ma per il Pd di Zingaretti, in crisi di identità, evidentemente è...

Pubblicato venerdì, 02 agosto 2019 ‐ Wired.it

L ex sindaco di Roma ed ex ministro della cultura da tre anni rappresenta produttori e distributori cinematografici in una fase di modernizzazione. Lo abbiamo incontrato e ci ha posto una domanda provocatoria: Netlfix ci sarà ancora tra quattro anni?

Pubblicato lunedì, 29 luglio 2019 ‐ Wired.it

Il principale oppositore di Putin è stato ricoverato domenica dopo che il suo volto si era gonfiato. I medici che lo hanno dimesso hanno detto che si è trattato di orticaria, ma il suo legale e una dottoressa che lo ha avuto in cura non sono d accordo

Pubblicato lunedì, 29 luglio 2019 ‐ Wired.it

Le aziende più importanti della tecnologia mondiale sono da anni al centro del dibattito per il modo in cui riescono a sfruttare tutti i margini per pagare meno balzelli. Un approccio non privo di trucchi, come spiega questo video del format Data Attack

Pubblicato lunedì, 29 luglio 2019 ‐ Wired.it

Lo scorso giugno è stato il più caldo in assoluto a livello globale, e il secondo in Italia. Scettici o meno, a guardare i dati appena diffusi dal Noaa qualcosa salta subito agli occhi: fa sempre più caldo, e la situazione peggiorare ormai di anno in ...

Pubblicato lunedì, 29 luglio 2019 ‐ Wired.it

Dai racconti storici alle stravaganze della nomenclatura, passando per proprietà chimiche senza eguali, frontiere della ricerca scientifica e uno sguardo al futuro, ecco una carrellata tra gli aneddoti che non tutti conoscono a proposito della tavola...