Dall’assegno tech al cambia-bitcoin, 5 app per pagare in digitale

Pubblicato mercoledì, 05 dicembre 2018 ‐ Wired.it

Lasciare a casa i contanti e le carte. Fare la spesa al super senza passare per la cassa. E pagare in bitcoin in meno di un secondo. Possibile? Sì, grazie ai nuovi sistemi di pagamento presentati qualche giorno fa a Milano al Salone dei pagamenti. App soprattutto, che ci permettono di usare lo smartphone come un portafogli virtuale, a prova di Arsenio Lupin, grazie ai nuovi sistemi di riconoscimento biometrico.A tracciare la strada, sono stati prima i sistemi di e-payment dei big come Apple Pay e Google Pay, seguiti a ruota da app come Satispay, Circle e Tinaba, che permettono anche di dividere il conto della cena. E i nuovi metodi di pagamento in quanto a utilità non sono da meno.MuyiSe avete mai provato a pagare qualcosa in bitcoin ci avrete fatto caso: le transazioni non sono immediate, perché la sicurezza ha i suoi tempi e possono volerci anche 10 minuti per un passaggio di soldi, che non sarà neppure totalmente gratuito. Muyi è un’app made in China, paese dove la criptoeconomia è floridissima, che semplifica il tutto, riducendo al minimo i tempi di verifica e tagliando le commissioni. I bitcoin arrivano a destinazione dopo pochi secondi e gratis. E con la stessa rapidità, è possibile anche pagare da bitcoin in altre valute al tasso di cambio attuale (che è sempre bene verificare, ndr), a patto naturalmente che entrambe le parti della transazione abbiano scaricato Muyi sul cellulare.Drop PayL’ultima arrivata tra le app per pagare con lo smartphone non si appoggia a nessun conto corrente, ma ha un Iban tutto suo che le permette anche di ricevere pagamenti via pos. Nei negozi convenzionati si paga inquadrando un qr code e non ci sono commissioni. Ma possiamo anche inviare soldi ai nostri contatti che non hanno l’app (l’iban serve proprio a quello), fare ricariche telefoniche e pagare bollettini. Last but not least, c'è Grant, la funzione che permette di creare un fondo spese per qualcun altro, da spendere per determinate categorie di acquisti. A occhio e croce sembra fatta apposta per i figli (o i dipendenti) spendaccioni.PlickMandare soldi a qualcuno di cui conosciamo solo il numero o l’email? Plick permette di farlo in tutta Europa. Sarà poi il ricevente a dover inserire il proprio Iban e finalizzare la transazione. Un sistema che sembra pensato per proteggere le compravendite online: il pagamento una volta partito è irrevocabile e sicuro. Ma potrebbe anche essere l’alternativa “tech” agli assegni, visto che non c’è limite all’importo delle transazioni e si può stabilire una data per il passaggio di soldi. Creato dalla startup PayDo, per ora Plick è usato da Banca Mediolanum e Creval, ma altri istituti bancari potrebbero proporlo presto alla clientela.UtegoPiù che a pagare in realtà ci aiuta a monitorare le nostre finanze. È un'app che aggrega tutti i conti correnti, le carte prepagate, gli investimenti e i prestiti e ci offre uno sguardo d’insieme su liquidità, attività e passività. Non solo: Utego funziona anche da comparatore per chi cerca prestiti, finanziamenti, mutui e carte di credito. Ma la funzione più interessante è (forse) quella che permette agli utenti di fare community tra loro, per strappare condizioni migliori a banche e istituti finanziari. L’app esiste già ma funzionerà a pieno regime entro i primi mesi del 2019 quando entrerà in vigore la nuova regolamentazione europea Psd2 (Payment Services Directive 2), che impone a banche e istituti finanziari di rendere disponibili i dati dei propri clienti a terze parti.AuchanSpeedy Anche il modo in cui facciamo la spesa sotto casa è destinato a cambiare. Le prime a sparire potrebbero essere proprio le file alla cassa del supermercato. Gli acquisti in corsia si fanno con un’app e il pagamento è immediato, cosa già possibile in alcuni punti vendita Auchan, grazie a un accordo con Mastercard. Questo permette anche di tenere d’occhio il conto, voce per voce, e non avere sorprese al momento di pagare. Dopo un test positivo a Milano e Brescia, entro fine anno la spesa veloce si potrà fare in 50 negozi in tutta Italia. E altri di altre catene seguiranno. Questo non vuol dire che le casse scompariranno: il pagamento via app si aggiungerà semplicemente a quelli più tradizionali. Ma nel paese dove nel 2017 l’86% dei pagamenti è avvenuto in contanti è comunque un bel passo avanti.

Tag: #Finanza

Altri articoli pubblicati da Wired.it

Pubblicato giovedì, 18 luglio 2019 ‐ Wired.it

That s one small step for a man, one giant leap for mankind , incluso il controverso articolo indeterminativo inglese a . Abbiamo messo insieme 7 motivi per cui ha senso includere quella parola un davanti a uomo , anche se c è chi continua a...

Pubblicato mercoledì, 17 luglio 2019 ‐ Wired.it

Tra l ideatore del metodo Stamina e il guru dello stile di vita Life 120 le analogie non mancano. Allo stesso tempo, però, ci sono elementi che fanno di Panzironi una versione più evoluta dello stesso trend, soprattutto in termini di strategie...

Pubblicato giovedì, 11 luglio 2019 ‐ Wired.it

Un piccolo studio inglese riporta l’attenzione sul bisogno di sangue anche in ambito veterinario: i proprietari spesso non sono consapevoli del problema. Ma quando c’è disponibilità ci sono anche gli strumenti, all’estero come in Italia. Ecco...

Pubblicato giovedì, 11 luglio 2019 ‐ Wired.it

Impersonando alla perfezione l archetipo del mago, il guru dello stile di vita Life 120 è protagonista di un sistema di comunicazione auto-celebrativo. Grazie a format creati ad hoc e all assenza di un vero contraddittorio, è facile illudersi che stia...

Pubblicato mercoledì, 10 luglio 2019 ‐ Wired.it

Quello del giudice barese che imponeva contratti di schiavitù sessuale , ripropone le dinamiche e domande etiche del caso Weinstein: da una parte l orco, dall altra la vittima che accetta di non sottrarsi al sistema in nome di una carriera, che qui non ...

Pubblicato mercoledì, 10 luglio 2019 ‐ Wired.it

Tra annunci esagerati e previsioni catastrofiche, a leggere le notizie di IlMeteo.it ci sarebbe poco da star tranquilli. Per fortuna si tratta perlopiù di enfasi giornalistica, con qualche escamotage strategico ben studiato per avere successo online

Pubblicato martedì, 09 luglio 2019 ‐ Wired.it

La serie dei fratelli Duffer permette al pubblico di rituffarsi negli anni Ottanta. Undici e gli altri sono alle prese con la creatura più insidiosa del Sottosopra, mentre noi ci godiamo lo show anche se... qualcosina avremmo voluto fosse stata diversa

Pubblicato martedì, 09 luglio 2019 ‐ Wired.it

Caos, animali, giungla, discarica, disastro. La narrazione è ormai in gran parte piegata al lessico della catastrofe. Giusto. Ma non dimentichiamoci del rischio: farci strozzare dal vocabolario di un genere dimenticando che c è vita oltre monnezza,...

Pubblicato martedì, 09 luglio 2019 ‐ Wired.it

Lo mostra un analisi statistica di numerosi studi sul legame fra assunzione di integratori, prevenzione delle malattie cardiovascolari e riduzione della mortalità per tutte le cause. Solo omega 3, riduzione del sale e in alcuni casi l acido folico...

Pubblicato sabato, 06 luglio 2019 ‐ Wired.it

Dalla tenda che brilla di notte grazie a un tessuto esterno fatto di fibre ottiche a quella da montare sul tettuccio dell’auto fino quella che esce automaticamente da uno zaino aprendo semplicemente la cerniera, ecco la top ten di soluzioni per camping ...

Pubblicato sabato, 06 luglio 2019 ‐ Wired.it

E che potranno giovare anche agli affari delle compagnie aeree. Dalla gestione intelligente dell overbooking al sistema predittivo dei voli cancellati, ecco le piccole novità in un settore che rischia di non tenere il passo dello sviluppo tecnologico

Pubblicato venerdì, 05 luglio 2019 ‐ Wired.it

Come fa nel 2019 un azienda a inviare una richiesta del genere ai fornitori? Beh, se metti insieme un Ministro che massacra quotidianamente i migranti su Facebook e un governo che permette a una banda di neofascisti di occupare un edificio, di cosa ti...

Pubblicato venerdì, 05 luglio 2019 ‐ Wired.it

La soluzione più efficace contro i cambiamenti climatici potrebbe arrivare dalla riforestazione. Per la prima volta i ricercatori hanno misurato quante foreste in più il nostro pianeta sarebbe in grado di ospitare. E quanti gas serra verrebbero...

Pubblicato mercoledì, 03 luglio 2019 ‐ Wired.it

Accanto ad alcuni consigli di buonsenso, il regime alimentare che promette salute e longevità ha scarsissimo fondamento scientifico, e soprattutto risolverebbe una lunga serie di problemi con un integratore alimentare poco innovativo ma molto costoso

Pubblicato mercoledì, 03 luglio 2019 ‐ Wired.it

I contratti per le reti 5G in Europa e il lancio in Italia del Mate 20 X. La ripresa delle vendite, i dati del P30 e il foldable Mate X. I rapporti con Google e con il sistema operativo Android. Dopo la marcia indietro di Trump, Huawei rilancia la sfida...