Dall’assegno tech al cambia-bitcoin, 5 app per pagare in digitale

Pubblicato mercoledì, 05 dicembre 2018 ‐ Wired.it

Lasciare a casa i contanti e le carte. Fare la spesa al super senza passare per la cassa. E pagare in bitcoin in meno di un secondo. Possibile? Sì, grazie ai nuovi sistemi di pagamento presentati qualche giorno fa a Milano al Salone dei pagamenti. App soprattutto, che ci permettono di usare lo smartphone come un portafogli virtuale, a prova di Arsenio Lupin, grazie ai nuovi sistemi di riconoscimento biometrico.A tracciare la strada, sono stati prima i sistemi di e-payment dei big come Apple Pay e Google Pay, seguiti a ruota da app come Satispay, Circle e Tinaba, che permettono anche di dividere il conto della cena. E i nuovi metodi di pagamento in quanto a utilità non sono da meno.MuyiSe avete mai provato a pagare qualcosa in bitcoin ci avrete fatto caso: le transazioni non sono immediate, perché la sicurezza ha i suoi tempi e possono volerci anche 10 minuti per un passaggio di soldi, che non sarà neppure totalmente gratuito. Muyi è un’app made in China, paese dove la criptoeconomia è floridissima, che semplifica il tutto, riducendo al minimo i tempi di verifica e tagliando le commissioni. I bitcoin arrivano a destinazione dopo pochi secondi e gratis. E con la stessa rapidità, è possibile anche pagare da bitcoin in altre valute al tasso di cambio attuale (che è sempre bene verificare, ndr), a patto naturalmente che entrambe le parti della transazione abbiano scaricato Muyi sul cellulare.Drop PayL’ultima arrivata tra le app per pagare con lo smartphone non si appoggia a nessun conto corrente, ma ha un Iban tutto suo che le permette anche di ricevere pagamenti via pos. Nei negozi convenzionati si paga inquadrando un qr code e non ci sono commissioni. Ma possiamo anche inviare soldi ai nostri contatti che non hanno l’app (l’iban serve proprio a quello), fare ricariche telefoniche e pagare bollettini. Last but not least, c'è Grant, la funzione che permette di creare un fondo spese per qualcun altro, da spendere per determinate categorie di acquisti. A occhio e croce sembra fatta apposta per i figli (o i dipendenti) spendaccioni.PlickMandare soldi a qualcuno di cui conosciamo solo il numero o l’email? Plick permette di farlo in tutta Europa. Sarà poi il ricevente a dover inserire il proprio Iban e finalizzare la transazione. Un sistema che sembra pensato per proteggere le compravendite online: il pagamento una volta partito è irrevocabile e sicuro. Ma potrebbe anche essere l’alternativa “tech” agli assegni, visto che non c’è limite all’importo delle transazioni e si può stabilire una data per il passaggio di soldi. Creato dalla startup PayDo, per ora Plick è usato da Banca Mediolanum e Creval, ma altri istituti bancari potrebbero proporlo presto alla clientela.UtegoPiù che a pagare in realtà ci aiuta a monitorare le nostre finanze. È un'app che aggrega tutti i conti correnti, le carte prepagate, gli investimenti e i prestiti e ci offre uno sguardo d’insieme su liquidità, attività e passività. Non solo: Utego funziona anche da comparatore per chi cerca prestiti, finanziamenti, mutui e carte di credito. Ma la funzione più interessante è (forse) quella che permette agli utenti di fare community tra loro, per strappare condizioni migliori a banche e istituti finanziari. L’app esiste già ma funzionerà a pieno regime entro i primi mesi del 2019 quando entrerà in vigore la nuova regolamentazione europea Psd2 (Payment Services Directive 2), che impone a banche e istituti finanziari di rendere disponibili i dati dei propri clienti a terze parti.AuchanSpeedy Anche il modo in cui facciamo la spesa sotto casa è destinato a cambiare. Le prime a sparire potrebbero essere proprio le file alla cassa del supermercato. Gli acquisti in corsia si fanno con un’app e il pagamento è immediato, cosa già possibile in alcuni punti vendita Auchan, grazie a un accordo con Mastercard. Questo permette anche di tenere d’occhio il conto, voce per voce, e non avere sorprese al momento di pagare. Dopo un test positivo a Milano e Brescia, entro fine anno la spesa veloce si potrà fare in 50 negozi in tutta Italia. E altri di altre catene seguiranno. Questo non vuol dire che le casse scompariranno: il pagamento via app si aggiungerà semplicemente a quelli più tradizionali. Ma nel paese dove nel 2017 l’86% dei pagamenti è avvenuto in contanti è comunque un bel passo avanti.

Tag: #Finanza

Altri articoli pubblicati da Wired.it

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ Wired.it

La corte di Cassazione ha accettato la richiesta di 71 senatori sullo svolgimento di un referendum costituzionale per confermare la riduzione di un terzo dei membri di Camera e Senato. La consultazione ci sarà fra fine marzo e inizio giugno e non...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ Wired.it

La maggiore mobilità e gli spostamenti più rapidi possono favorire la diffusione della malattia. Tuttavia, ancora è difficile capire quale sia il rischio perché i dati sono pochi e in divenire. Ecco le raccomandazioni delle autorità sanitarie e le...

Pubblicato giovedì, 23 gennaio 2020 ‐ Wired.it

La piattaforma di streaming conferma il suo impegno nella creazione di titoli originali e ritagliati sul nostro Paese. Prossimamente arriveranno il documentario Ferro, la sitcom Vita da Carlo e il travel show culinario Dinner Club. Tutto troppo...

Pubblicato giovedì, 23 gennaio 2020 ‐ Wired.it

Captain Tsubasa, Rise of New Champions si prefigge l arduo compito di farci rivivere le partite, le tecniche e i personaggi dello storico anime che ha segnato milioni di ex-ragazzi in tutta Italia. E se fosse il ritorno a un calcio videoludico meno...

Pubblicato giovedì, 23 gennaio 2020 ‐ Wired.it

Del Venezuela un anno fa si parlava come di un paese in grave crisi ma con un giovane politico in grado di sfidare il regime di Nicolás Maduro. Oggi le speranze su Guaidó sono decisamente ridimensionate. Ne abbiamo parlato con l ambasciatore italiano a ...

Pubblicato mercoledì, 22 gennaio 2020 ‐ Wired.it

Studiando il fungo Cryptococcus neoformans, responsabile di una grave infezione polmonare negli esseri umani, un team di biochimici ha scoperto come la selezione naturale possa agire anche su specifiche molecole, chiamate gruppi metilici. Lo studio su...

Pubblicato martedì, 21 gennaio 2020 ‐ Wired.it

Il contagio uomo-uomo viene confermato dall Oms e dal governo cinese. 224 i casi accertati, di cui 15 sono operatori sanitari, e 3 decessi. Più colpita la città di Wuhan, ma anche la provincia di Guangdong e Pechino. L aeroporto di Fiumicino sta...

Pubblicato martedì, 21 gennaio 2020 ‐ Wired.it

È il film del momento, poche storie. E dopo l’ennesimo meritato premio ai Sag Awards, il capolavoro coreano diretto da Bong Joon-ho torna al cinema il 6 febbraio. Qui alcune curiosità: dalla scelta del cast ai segreti della produzione passando per...

Pubblicato martedì, 21 gennaio 2020 ‐ Wired.it

Secondo il Ceo di Mountain View, Sundar Pichai, serve un intervento normativo internazionale per regolare il settore e scongiurare potenziali rischi dell intelligenza artificiale. In visita a Bruxelles ha elogiato il Gdpr, “un buon modello da cui...

Pubblicato martedì, 21 gennaio 2020 ‐ Wired.it

Il 2019 è stato un anno nero per i diritti in Polonia, segnato dalla nascita di zone franche dall ideologia Lgbt nel sud-est del paese. L obiettivo del governo è discriminare la comunità arcobaleno: l Europa ha risposto con una risoluzione (a cui la ...

Pubblicato lunedì, 20 gennaio 2020 ‐ Wired.it

È arrivato il sì della Giunta per le immunità del Senato a procedere nei confronti dell ex ministro dell Interno: lo scorso luglio 116 migranti erano stati trattenuti a bordo della nave Gregoretti. Palazzo Madama avrà ora l ultima parola il prossimo...

Pubblicato lunedì, 20 gennaio 2020 ‐ Wired.it

Quando pensiamo ai visori, forse, l’ultima cosa che ci viene in mente è il tema dei migranti. Eppure, la moderna tecnologia unita a nuovi linguaggi cinematografici ci può aiutare a capire meglio questo fenomeno. Come dimostrano tre lavori presentati...

Pubblicato lunedì, 20 gennaio 2020 ‐ Wired.it

Dopo circa quattro ore di colloqui, è arrivato il via libera alle conclusioni del summit, senza però l ok formale dei due leader libici Fayez Sarraj e Khalifa Haftar. L accordo, volto a ripristinare la pace in Libia, per ora ha ottenuto cessate il...

Pubblicato lunedì, 20 gennaio 2020 ‐ Wired.it

Miliardi di elettroni entangled sono stati osservati in un metallo strano . Il materiale va incontro a una transizione di fase quantistica, un passaggio della materia che avviene allo zero assoluto. E al punto critico si osserva l entanglement...

Pubblicato lunedì, 20 gennaio 2020 ‐ Wired.it

Spazi aperti, edifici progettati da grandi studi di architettura e uffici immersi nel verde sono ormai alcuni dei tratti caratteristici di molti luoghi di lavoro in giro per il mondo. Abbiamo selezionato 50 uffici e sedi che spettacolari in cui lavorare...