Codice della strada, cosa cambierà per le bici in caso di approvazione

Pubblicato martedì, 12 febbraio 2019 ‐ Wired.it

La forte attenzione alle biciclette da parte del governo giallobruno è senz’altro una buona notizia. Il nuovo Codice della strada potrebbe consentire alle due ruote – il testo è in discussione alla commissione Trasporti della Camera, dunque nulla è definitivo – di andare contromano nei centri abitati (dove il limite sia fissato ai 30 km/h) e soprattutto accordando precedenza ai semafori, con linee di stop avanzate rispetto alle auto. Ci sarà pure la possibilità di percorrere le corsie preferenziali per i trasporti pubblici e i taxi.Peccato che in Europa l’Italia sia ancora 17esima nella classifica dei Paesi più bike friendly e dunque se, stando ai dati del Centro studi Continental, i chilometri di piste ciclabili sono saliti appena del 22% in sette anni. Ancora molta strada rimane da fare per trasformare l’urbanistica delle città italiane, restituendola a pedoni e ciclisti. Basti vedere le durissime resistenze per la realizzazione di alcune piste ciclabili, per esempio a Roma sulle principali vie consolari.Provvedimenti giusti e sensati, quelli suggeriti, in gran parte in linea con quanto si fa in Europa – è per esempio il caso della striscia di arresto avanzata agli incroci o ai semafori, chissà se i comuni rispetteranno mai queste prescrizioni – ma del tutto fuori dal contesto generale rispetto ai nostri vicini. Si parla, con queste iniziative, di circolazione stradale senza ricordare che la soluzione più sicura sarebbe quella delle piste ciclabili. La loro diffusione nel Paese è a macchia di leopardo: si va, dati del 2016, dai 1.285,8 km dell’Emilia-Romagna ai 707,6 della Lombardia fino ai 25 della Calabria, ai 3 del Molise, ai 27 dell’Umbria o ai 4,5 della Basilicata. Sarebbe bene intervenire anzitutto su quel fronte, anche in chiave cicloturistica, perché le nostre città – con alcune pregevoli eccezioni – non sanno accogliere chi vuole usare la bici.Senza contare che, pure quando ci sono, le piste sono spesso lasciate in condizioni pietose e che non tutte sono uguali: quei numeri includono infatti anche delle (finte) piste ciclabili, corsie ricavate dalla carreggiata di strade pericolose e non riservate alle due ruote. Questo per dire che la precedenza ai semafori, così come la possibilità di parcheggiare in aree adibite dai comuni o sui marciapiedi e all'interno delle zone pedonali e gli incentivi per l’acquisto del casco, che diventerebbe obbligatorio, sono senza dubbio ottime notizie. La guida contromano, invece, divide gli esperti. In ogni caso, tutte queste proposte rispondono a bisogni successivi a quelli basilari: trasformare le nostre città, disintossicandole dai mezzi a motore.Qualche idea su cosa ci servirebbe davvero e di più si trova in una petizione da poco lanciata su Change.org dall’Associazione corridori ciclisti professionisti italiani, col supporto di tanti campioni delle due ruote, da Matteo Trentin ad Elia Viviani. L’iniziativa è nata in ricordo di un altro campione: Michele Scarponi, investito a morte da un furgone il 22 aprile 2017 quando aveva 38 anni. Si tratta dunque di indicazioni destinate alla sicurezza di tutti di cui nella riforma del Codice della strada non c’è traccia.Per esempio, occorrerebbero sanzioni all’interno della legge n. 366/1998 per gli enti che non provvedono a realizzare percorsi ciclabili nel caso di strade di nuova realizzazione o non provvedano alle manutenzioni straordinarie. Poi, bisognerebbe definire una distanza minima di 1,5 metri per il sorpasso dei velocipedi, modificando l’art. 148 del Cds, in sostituzione del termine “distanza adeguata” citato nello stesso. Ancora, sarebbe necessario definire misure minime di sostegno psicologico alle vittime e ai loro parenti durante tutto il percorso post trauma e riconoscere questo percorso come patologia con i diritti economici, di lavoro e di tutela che ne conseguono. E dunque modificare il Codice di procedura penale assicurando ai parenti delle vittime di poter partecipare a pieno titolo al processo penale conseguente e adeguare le tabelle di indennizzo per le vittime che subiscono danni permanenti, l’istituzione di un percorso di sostegno psicologico e i loro familiari a carico del Servizio sanitario nazionale.Con il disegno di legge M5s-Lega anche gli skate, i monopattini (a proposito, stiamo per assistere a un boom, sono almeno tre le piattaforme di condivisione degli monopattini pronte a partire in Italia: Helbiz, Lime e Flash) e gli hoverboard entrano a far parte per la prima volta del Codice della strada. Anche in questi casi, forse di più, serviranno regole certe. L’ideale sarebbe consentirne la circolazione solo sulle piste ciclabili ma questo, i dati citati sopra lo spiegano in modo lampante, renderebbe del tutto impossibile il loro utilizzo.

Tag: #Ambiente

Altri articoli pubblicati da Wired.it

Pubblicato martedì, 23 luglio 2019 ‐ Wired.it

Le coperture vaccinali sono in aumento, anche grazie all obbligo del 2017. Ma per il morbillo non si è ancora arrivati a una percentuale di vaccinati a 2 anni di età del 95%, la soglia minima Oms che individua l immunità di gregge. Tutti i dati...

Pubblicato martedì, 23 luglio 2019 ‐ Wired.it

Facciamo sentire la nostra voce! , Vogliamo cambiare i trattati Ue! tuona il ministro nei comizi (reali e virtuali). Un proclama che nasce e muore lì. Nella scorsa legislatura Ue, nessun rappresentante della Lega ha preso parte alle 22 riunioni...

Pubblicato martedì, 23 luglio 2019 ‐ Wired.it

Dal video decontestualizzato che mostra un bambino portato via dalla famiglia fino alla foto di Maria Elena Boschi con una persona estranea ai fatti, passando per il discorso attribuito a un prete ma in realtà tenuto da un sedicente esorcista, ecco...

Pubblicato lunedì, 22 luglio 2019 ‐ Wired.it

In due interventi su Facebook le popstar avvalorano la tesi del silenzio dei media sull inchiesta Angeli e demoni , uno dei cavalli di battaglia degli avvelenatori da social. Semplicemente non è così: basterebbe sfogliare un giornale, di carta o...

Pubblicato lunedì, 22 luglio 2019 ‐ Wired.it

La tv commerciale potrebbe aver avuto un impatto sulla politica. A dirlo è un nuovo studio appena pubblicato sull American Economic Review, che ha analizzato l impatto di Mediaset sui voti elettorali degli italiani per Forza Italia e Movimento 5 stelle

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ Wired.it

Come si prepara la prossima generazione di data scientist? Quali competenze devono essere trasmesse agli studenti per prepararli al mondo del lavoro che verrà? Ecco cosa ne pensa l università Bocconi, a partire dall esperienza del propri centri Bidsa e ...

Pubblicato venerdì, 19 luglio 2019 ‐ Wired.it

Nessuno è mai morto a causa della materia oscura. Oggi un nuovo studio di tre fisici statunitensi simula una situazione in cui particelle macroscopiche di materia oscura possano venire in contatto col corpo umano e causarne la morte. Per ora nessun...

Pubblicato venerdì, 19 luglio 2019 ‐ Wired.it

Difficile fare un conto esatto, ma tutte le stime oscillano tra i 25 e i 28 miliardi di dollari. Tenendo conto dell inflazione, si parla di una cifra che dovrebbe stare tra i 150 e i 250 miliardi di euro attuali, che è grossomodo quanto ci costa ogni...

Pubblicato venerdì, 19 luglio 2019 ‐ Wired.it

Dal cappellino con ventilatore che funziona a energia solare a quello con pannelli fotovoltaici integrati nella visiera che carica lo smartphone fino a quello che deumidifica la testa scongiurando le gocce di sudore, ecco la top ten di berretti perfetti...

Pubblicato giovedì, 18 luglio 2019 ‐ Wired.it

That s one small step for a man, one giant leap for mankind , incluso il controverso articolo indeterminativo inglese a . Abbiamo messo insieme 7 motivi per cui ha senso includere quella parola un davanti a uomo , anche se c è chi continua a...

Pubblicato mercoledì, 17 luglio 2019 ‐ Wired.it

Tra l ideatore del metodo Stamina e il guru dello stile di vita Life 120 le analogie non mancano. Allo stesso tempo, però, ci sono elementi che fanno di Panzironi una versione più evoluta dello stesso trend, soprattutto in termini di strategie...

Pubblicato giovedì, 11 luglio 2019 ‐ Wired.it

Un piccolo studio inglese riporta l’attenzione sul bisogno di sangue anche in ambito veterinario: i proprietari spesso non sono consapevoli del problema. Ma quando c’è disponibilità ci sono anche gli strumenti, all’estero come in Italia. Ecco...

Pubblicato giovedì, 11 luglio 2019 ‐ Wired.it

Impersonando alla perfezione l archetipo del mago, il guru dello stile di vita Life 120 è protagonista di un sistema di comunicazione auto-celebrativo. Grazie a format creati ad hoc e all assenza di un vero contraddittorio, è facile illudersi che stia...

Pubblicato mercoledì, 10 luglio 2019 ‐ Wired.it

Quello del giudice barese che imponeva contratti di schiavitù sessuale , ripropone le dinamiche e domande etiche del caso Weinstein: da una parte l orco, dall altra la vittima che accetta di non sottrarsi al sistema in nome di una carriera, che qui non ...

Pubblicato mercoledì, 10 luglio 2019 ‐ Wired.it

Tra annunci esagerati e previsioni catastrofiche, a leggere le notizie di IlMeteo.it ci sarebbe poco da star tranquilli. Per fortuna si tratta perlopiù di enfasi giornalistica, con qualche escamotage strategico ben studiato per avere successo online