Notre-Dame, quel capolavoro letterario di Victor Hugo che salvò la cattedrale

Pubblicato lunedì, 15 aprile 2019 ‐ Tgcom24

La cattedrale di Notre-Dame di Parigi non sarà mai più la stessa a causa dello spaventoso incendio che l'ha devastata. E pensare che circa duecento anni fa la chiesa gotica, simbolo della capitale francese, era stata salvata dal degrado e dall'incuria che rischiavano di comprometterne la struttura. In suo soccorso non scese in campo un architetto o un ingegnere, ma uno scrittore: Victor Hugo. E tutto grazie al celeberrimo romanzo Notre-Dame de Paris, uscito nel 1831 e ambientato nella Parigi basso-medioevale, al tempo di re Luigi XI di Francia.Le parole di Hugo - In un capitolo Hugo scrive: "Senza dubbio è ancora oggi un maestoso e sublime edificio". Ma, aggiunge, "così bello che è stato preservato con il passare degli anni, difficile non sospirare, non essere indignato per degradazioni, mutilazioni che il tempo e gli uomini hanno simultaneamente fatto al venerabile monumento, senza rispetto per Carlo Magno che aveva posato la prima pietra e per Filippo Augusto che aveva posato l'ultima".

Il gobbo e la cattedrale - Un atto dunque d'amore verso un monumento simbolo che riporta alla memoria uno dei personaggi iconici di quel romanzo, dove appare come il vero protagonista della storia. Quasimodo è descritto come un essere deforme, guercio, zoppo, sordo per la sua prolungata vicinanza con le campane. Più comunemente, in quanto affetto da cifosi, è conosciuto con il soprannome de "il gobbo di Notre-Dame". E' lui che ha il compito di suonare le campane della cattedrale, nell'edificio dove vive nascosto da tutti e del quale è simbolo, cuore e anima.

Tutto partì da una scritto sul muro - La vicenda del "soccorso" di Notre-Dame è entrata a pieno titolo nella mitologia artistico-letteraria, assumendo quasi i tratti della leggenda. E, come ogni leggenda che si rispetti, anche quella della cattedrale francese ha un incipit degno. Si racconta che a spingere Hugo a scrivere il romanzo e, ancor prima, a risvegliare l'ammirazione per quel magnifico parto del genio dell'uomo sia stata una "semplice" scritta incisa sul muro di una torre: ANÁΓKH (Ananke). I caratteri greci, segnati con una calligrafia tipicamente gotica, colpirono l'autore romantico per il senso di tristezza e di ineluttabilità che esprimevano. La parola infatti identifica la dea del Fato ed è centrale anche nella trama.

Tag: #Mondo

Altri articoli pubblicati da Tgcom24

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Tgcom24

"Questa è la nostra blacklist: un elenco di tutte le star e vip che regolarmente ordinano con le App e non lasciano la mancia a nessun fattorino, nemmeno in caso di pioggia!". E' la rivolta che parte dalla pagina Facebook...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Tgcom24

Piccolo incidente per il vicepremier Luigi Di Maio e il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. L'auto blu di Bonafede, in cui viaggiava anche Di Maio, è stata tamponata da una macchina nel parcheggio dell'area di...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Tgcom24

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha reso omaggio ai caduti per la libertà deponendo una corona di fiori all'Altare della Patria a Roma. Con lui il premier Conte, il ministro della Difesa Trenta e le alte cariche dello...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Tgcom24

Torna ad infiammarsi lo spread tra Btp e Bund, che arriva a toccare quota 270 punti (per poi chiudere a 269), con il rendimento del decennale italiano che sfiora il 2,7%. A pesare sul differenziale, che tocca i massimi degli ultimi due...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Tgcom24

L'Italia supera la Francia per l'asilo ai migranti ed è seconda in Europa, dopo la Germania. Il sorpasso è avvenuto nel 2018, ed emerge da un'analisi dei dati di Eurostat, l'ufficio statistico dell'Unione europea. Nel 2018 i 28 Stati...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Tgcom24

Il presidente francese Emmanuel Macron, nella conferenza di annuncio delle misure in risposta alle contestazioni dei gilet gialli, ha riconosciuto che il movimento abbia espresso "un sentimento di ingiustizia", portando a galla un...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Tgcom24

Le autorità dello Sri Lanka rivedono al ribasso il bilancio dei morti degli attentati di Pasqua: le vittime infatti, sarebbero "circa 253", e non almeno 359, come era stato annunciato in precedenza....

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Tgcom24

Non essere invitate da nessuno al ballo della scuola: è quello di cui hanno paura tutte le ragazze quando si avvicina la fine dell'anno. A Kaylah, una 17enne originaria della California, negli Stati Uniti, è successo proprio così: nonostante i suoi...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Tgcom24

Nei primi tre mesi del 2019 nel mondo ci sono stati più di 110mila casi di morbillo, circa il 300% in più rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Lo riferisce l'Unicef precisando che nel 2017 circa 110mila persone...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Tgcom24

Il livello attuale del sussidio legato al reddito di cittadinanza "è elevato rispetto ai redditi mediani" secondo l'Ocse, che segnala: "La misura rappresenta un trasferimento di risorse importante" verso i poveri,...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Tgcom24

Dopo mesi di indiscrezioni, il democratico Joe Biden, ex vice del presidente Obama, ha sciolto la riserva annunciando la sua candidatura con un video. Biden, che ha già tentato due volte senza successo la scalata alla Casa Bianca, nel 1998 e e nel 2008, ...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Tgcom24

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha reso omaggio ai caduti per la libertà deponendo una corona di fiori all'Altare della Patria a Roma. Con lui il premier Giuseppe Conte, il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta e...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Tgcom24

Emergono nuovi dettagli sulla morte di Gabriel Feroleto, il bambino di due anni e mezzo morto strangolato a Cassino (Frosinone). Per l'omicidio gli inquirenti accusano la madre di averlo soffocato e il padre (anche...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Tgcom24

Una sanzione pecuniaria "da 25 euro a 500 euro, in via breve 50 euro" per ogni giorno in cui i genitori continueranno a portare all'asilo nido o alla scuola dell'infanzia i propri figli non vaccinati. Lo ha stabilito il Comune di Rimini, il cui...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ Tgcom24

In occasione del 25 Aprile bisogna "festeggiare, insieme, il nostro patto fondativo, la scelta compiuta di riprendere il futuro nelle proprie mani". A indicarlo è il premier, Giuseppe Conte, il quale, in merito alla mancata partecipazione alle...