Capolavori al MarteS, nell’entroterra del lago di Garda

Pubblicato mercoledì, 22 agosto 2018 ‐ Tgcom24

Desenzano, Lonato, la Valtenesi: un nuovo spunto per visitare queste incantevoli zone che abbracciano a sud il Lago di Garda, in provincia di Brescia, è la recentissima apertura al pubblico della straordinaria collezione d’arte del MarteS- Museo d’arte Sorlini di Calvagese della Riviera (frazione Carzago), una deliziosa località dell’immediato entroterra lacustre.
Una visita piacevolissima da fare in questo scorcio d’estate, quando le cantine della Valtenesi sono impegnate nella vendemmia, le località della costa gardesana sono meno affollate e permettono di godere in tutta tranquillità degli ultimi bagni dslla stagione.Il MarteS, con i suoi capolavori, è la più importante Pinacoteca dell’intero ambito gardesano. Vi sono esposti 154 dipinti raccolti dall’imprenditore bresciano Luciano Sorlini (1925-2015) e dai suoi eredi in oltre cinquant’anni di appassionate ricerche.

Capolavori della pittura veneta - La collezione Sorlini è votata al Settecento veneziano, che d’ora in poi si potrà ammirare quindi anche sul Garda. Ai nomi di Tiepolo, Ricci, Guardi, Canaletto, Rosalba Carriera si affiancano quelli di pittori non così noti, ma fondamentali per lo sviluppo delle arti figurative della Serenissima: Pittoni, Diziani, Molinari, Bellucci, Fontebasso. Impreziosiscono questa straordinaria pinacoteca anche opere di Giovanni Bellini, Bramantino, Savoldo, Padovanino, Celesti, Giuseppe Bernardino Bison, Palma il Vecchio, Giacomo Ceruti detto il Pitocchetto, di cui è esposta fra gli altri Vecchia contadina, suo capolavoro assoluto.

Un palazzo tutto da scoprire - Il museo è ospitato in un tipico ed articolato palazzo bresciano seicentesco, un tempo residenza di Luciano Sorlini ed ora sede della Fondazione che ne porta il nome, con grandi saloni ed ombreggiato cortili. L’allestimento, suddiviso in 14 sale espositive, per un totale di 1.000 mq, consente ai visitatori di comprendere l’evoluzione della sensibilità collezionistica dell’imprenditore e di ammirare opere straordinarie.

Il gusto del collezionista – Dovendo arredare alcuni edifici di sua proprietà di particolare importanza (come un palazzo sul Canal Grande), Sorlini si avvicinò all’arte veneziana del Settecento e formò il suo raffinatissimo gusto frequentando i più importanti antiquari, dove sceglieva i dipinti che collocava poi negli ambienti delle proprie dimore. Amava soprattutto la pittura di figura: gioiose scene mitologiche, episodi tratti dal Vecchio Testamento. E’ quindi una pittura luminosa, allegra e dai toni squillanti quella che predilige, specialmente nella prima fase delle sue ricerche, e che i visitatori possono ora ammirare al MartS, dove rimarranno stupiti dalle dimensioni veramente eccezionali di moltissime opere. Nel 2000 Sorlini istituì la Fondazione che porta il suo nome, alla quale affidò il compito di riunificare a Carzago la collezione suddivisa nelle sue diverse dimore. Nasce così il MarteS.

Quattordici sale - Le opere sono esposte per gruppi tematici ospitati in 14 ampi saloni, nell’intento non solo di poter presentare al pubblico i dipinti, ma anche di poter raccontare l’evoluzione della collezione e le mutazioni del gusto di Luciano Sorlini. L’allestimento dà modo di scoprire anche i grandi saloni della residenza impreziositi da mobili, arredi e tappeti antichi ed è stato curato da Stefano Lusardi, Conservatore del Museo. Particolarmente scenografica la luminosa Galleria, con i tre eccezionali lampadari veneziani in vetro colorato arredi settecenteschi, quali la console con specchiera e seggiole veneziani in legno laccato azzurro,  l’orologio da tavolo italiano del periodo Luigi XV perfettamente funzionante. Tutte le visite sono accompagnate da una guida, che illustra la collezione. Nel bookshop si trovano eleganti gadget a tema. Per i bambini e i ragazzi sono organizzate attività didattiche indirizzate alle scuole di ogni ordine e grado.

Per maggiori informazioni: www.museomartes.com

Altri articoli pubblicati da Tgcom24

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ Tgcom24

Vertice a Palazzo Chigi per definire gli ultimi aspetti del decreto sblocca cantieri, atteso in Consiglio dei ministri mercoledì. "Sono finiti - ha fatto sapere Conte - i tempi delle proroghe continue e dello sperpero di risorse...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ Tgcom24

"Lo sapevo che sarebbe successo, lo sapevo, quella era una pazza. Lo sapevo che sarebbe finita così. Me lo ero immaginata un miliardo di volte". Queste le parole gridate dalla mamma del piccolo Giacomo - il bambino di 5 anni che ha ...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ Tgcom24

Un pirata della strada ha investito con la sua auto una donna di 29 anni in compagnia di quattro bambini, tre figli e una nipotina. L'incidente è avvenuto a Buccinasco, nel Milanese. Tra i feriti, il più grave è un bimbo di 5 anni, trasportato in...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ Tgcom24

Fuga finita per Gokman Tanis, un 37enne di origine turche con diversi precedenti penali, presunto autore della sparatoria avvenuta su un tram a Utrecht, in Olanda. Il bilancio è di 3 morti e 5...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ Tgcom24

La nave Mare Jonio di "Mediterranea Saving Human" è intervenuta nelle acque libiche soccorrendo un gommone in avaria e salvando 50 migranti, tra cui 12 minori. "Stiamo facendo rotta verso nord per evitare il maltempo, ci...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ Tgcom24

Una balena trovata morta con ben 40 kg di plastica nello stomaco. È quanto emerge dall'autopsia fatta su un cetaceo di circa 5 metri, recuperato a est di Davao, nelle Filippine. I ricercatori hanno...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ Tgcom24

"La flat tax è un impegno preso con gli elettori e poi trasfuso nel contratto di governo. Porteremo a termine anche questo progetto riformatore". Lo ha assicurato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. "Già l'anno scorso - ha aggiunto - abbiamo...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ Tgcom24

E' di 3 morti e 5 feriti il bilancio di una sparatoria avvenuta su un tram a Utrecht, in Olanda. L'aggressore, in fuga, si chiama Gokman Tanis, un 37enne di origine turche con diversi precedenti penali....

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ Tgcom24

Tragedia sfiorata ad Avella, in provincia di Avellino, dove un pullman si è scontrato frontalmente con un'automobile. L'autobus ha finito la sua corsa su un muro di...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ Tgcom24

A pochi giorni dal “Climate Strike” che ha riempito le piazze di tutta l’Europa, “Le Iene” hanno viaggiato per il mondo mostrando spiagge e mari pieni di plastica. Lo scioccante reportage passa ...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ Tgcom24

"The Children's Museum" di Indianapolis, il museo dei bambini più grande al mondo, ha rimosso alcuni oggetti appartenuti a Micheal Jackson, il famoso cappello di feltro e i guanti bianchi della star, che erano...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ Tgcom24

"Sei grassa, dimagrisci": con frasi ed epiteti quotidiani una ragazza di 16 anni era costretta dalla madre a seguire un rigido piano alimentare che scattava ogni volta che il suo peso si avvicinava ai 50 chilogrammi. Mesi di vessazioni che hanno convinto ...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ Tgcom24

Il progetto dell'autostrada Asti-Cuneo "non cambia ma rispetto a quello redatto con Delrio si risparmiano 213 milioni di euro perché non ci saranno proroghe alla concessionaria. A inizio estate potrà partire il primo lotto". Lo ha...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ Tgcom24

Lorenzo Orsetti, nome di battaglia "Tekoser", vale a dire "il lottatore", combatteva da un anno e mezzo al fianco del popolo curdo contro l'esercito della Turchia e lo Stato Islamico prima di venire ucciso dall'Isis. Le forze curdo-siriane hanno...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ Tgcom24

L'Isis ha diffuso la fotografia del cadavere e dei documenti di un cittadino italiano che sarebbe stato ucciso durante l'assedio di Baghuz, ultima roccaforte siriana dello Stato islamico. I documenti (carta di credito e tessera sanitaria), secondo quanto ...