Pirateria tv, Crimi: "Altro che Robin Hood. Fate come me, denunciate"

Pubblicato sabato, 12 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

Il sottosegretario con delega all'Informazione e all'Editoria in un post su Facebook: “Le IPTV, che permettono di vedere le pay-tv senza pagare il canone, non sono solo un reato ma anche un grave danno economico per il nostro Paese” “Denunciate la pirateria televisiva che danneggia le pay tv e l’economia del nostro Paese, io l’ho fatto”. L’appello è del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’Informazione e all'Editoria Vito Crimi in un post su Facebook. “Altro che Robin Hood - spiega Crimi - dietro questa pratica illegale spesso si nasconde la criminalità organizzata. Stiamo parlando di un danno per miliardi di euro, con investitori in fuga e lavoratori senza più futuro. Il rischio è incalcolabile”.
“L’IPTV danneggia il nostro Paese”
Crimi ha postato su Facebook uno screenshot fatto col suo telefonino e segnalato che ieri ha ricevuto un messaggio su Telegram, con una pubblicità che rimandava ad una IPTV. La IPTV è un sistema di trasmissione attraverso il protocollo internet che consente di vedere le pay tv senza pagare i relativi canoni. “Si tratta del cosiddetto “pezzotto" - scrive Crimi - una pratica illegale purtroppo molto diffusa in alcune parti d'Italia e in aumento altrove. Ma non è soltanto un reato: è anche un grave danno economico per il nostro Paese”.
“La pirateria fa perdere migliaia di posti di lavoro”
Il sottosegretario spiega quali sono i danni provocati dalla pirateria: “Dietro le pay-tv e i programmi che queste offrono al pubblico, ci sono imprese, aziende, fornitori, tecnici, impiegati, autori, elettricisti, giornalisti, operatori di ripresa, programmatori, registi e tantissime altre professionalità. Ci sono lavoratori. E ci sono le loro famiglie, che vivono di questo lavoro. Quella della cultura e dell'intrattenimento è un'industria fra le più produttive, non solo in Italia, ma in tutto il mondo. Ecco - continua Crimi - le IPTV annientano tutto questo. Uccidono un mercato virtuoso, bloccano lo sviluppo delle aziende che realizzano i prodotti che guardiamo in tv, fanno perdere migliaia di posti di lavoro”.
“Sistema che finanzia criminali”
Per Crimi “i "furbi" che pensano di aggirare il "sistema" scegliendo le IPTV non fanno altro che finanziare a loro insaputa dei criminali, rendendosi complici di un reato”. E per questo il sottosegretario con delega all’editoria fa sapere di aver “segnalato l’illecito alla Federazione per la Tutela dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali (FAPAV), che ha poi provveduto a denunciare i soggetti coinvolti agli organi competenti. Invito chiunque a fare altrettanto. Se vi trovate in presenza di questa pratica illegale, denunciate. Facciamo la nostra parte per riportare legalità e salvaguardare il lavoro di tanti cittadini”.
I dati sulla pirateria televisiva
Secondo la ricerca di Ipsos, commissionata da FAPAV, "Indagine sulla pirateria audiovisiva in Italia", presentata a luglio 2018, sono 4,6 milioni gli italiani, oltre i 15 anni, che fruiscono illegalmente di eventi sportivi live, con una stima di circa 21 milioni di atti di pirateria compiuti ogni anno e legati ad eventi e programmi di carattere sportivo. Il calcio attira l’attenzione di 3 pirati su 4, seguito dalla Formula 1, dalla Moto GP e dal tennis.

Tag: #Cronaca

Altri articoli pubblicati da Sky News Tg24

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

I soccorritori hanno fatto sapere che non sarà possibile prima di martedì arrivare al punto in cui si ipotizza si trovi Julen. Al momento si sta completando la realizzazione del tunnel verticale, necessario per costruire poi una galleria in linea...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

Con più di 194 miliardi di download, nel 2018, il mercato delle app ha registrato una crescita del 35% rispetto al 2016: sono stati spesi più di 100 miliardi di dollari per gli acquisti sugli store dedicati  Il mercato delle applicazioni, nato...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

La cantante, attrice e modella Rita Ora , nata a in Kosovo il 26 novembre 1990 e cresciuta a Londra, debutta nel mondo musicale nel 2007 nella canzone di Craig David "Awkward". La sua vera fortuna arriva due anni più tardi quando viene notata da...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

L’episodio è avvenuto nella notte a Lisiera di Bolzano Vicentino. La bambina aveva tre giorni di vita. Dopo il suo gesto, la madre ha tentato il suicidio. A scoprire tutto è stato il padre che ha chiamato il 118 Una neonata di tre giorni è morta...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

Le persone sono state portate a Tripoli, Misurata e al-Khoms. Tra loro, anche i 100 che ieri hanno trascorso molte ore in balia del mare perché le loro richieste di aiuto sono state inizialmente ignorate. Intanto, Di Maio torna ad attaccare la Francia...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

A undici anni dalla prematura scomparsa di Heath Ledger, omaggiamo l’attore di grande talento con alcune piccole curiosità sulla sua vita. Il 22 gennaio 2008, a soli 28 anni, se ne andava Heathcliff Andrew Ledger, da tutti conosciuto come Heath...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

L’uomo è deceduto poco dopo le 8 di oggi, 21 gennaio, mentre lavorava. Da una prima ricostruzione, sembra che sia stato colpito da un pezzo caduto da una gru a causa del forte vento Un operaio è morto poco dopo le 8 di oggi, 21 gennaio, nello...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

Tra passato e presente, tra una bottiglia di Jack Daniel's e un sorso di Southern Confort, il terzo episodio della terza stagione di True Detective ci mostra per la prima volta l'incontro fra Mahershala Ali e Stephen Dorff negli anni 90....

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

Secondo alcune voci diffuse da Weibo, il modello Max del nuovo iPhone dovrebbe montare una potente batteria a ricarica ultra veloce, display più performante e tre obiettivi posteriori  Dalla Cina giungono nuove indiscrezioni sulle caratteristiche...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

I colossi aerospaziali sono al lavoro per lo sviluppo della prossima generazione di aerei. L’obiettivo è quello di realizzare velivoli che siano sempre più autonomi e limitino le mansioni svolte dai piloti  I colossi aerospaziali sono al lavoro per...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

Lunedì 21 gennaio apertura invariata a 247 punti base. Il differenziale tra Btp e Bund venerdì aveva chiuso la scorsa settimana alla stessa soglia, sui minimi da settembre 2018 Apertura invariata per lo spread Btp/Bund (COS'È) che segna 247 punti...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

Il fenomeno è stato ribattezzato Super Luna di Sangue del Lupo. In Italia il picco è avvenuto all’alba, quando il satellite si è trasformato in una palla rossa nel cielo. La prossima occasione per vederla sarà tra dieci anni Uno spettacolo che si...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

Il Paese ha ammesso l’operazione, condotta in risposta al lancio di un razzo verso una località sciistica israeliana. Secondo Mosca ci sarebbero 4 vittime. Durante l’attacco la contraerea siriana ha risposto e alcune batterie sono state colpite...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

Il social di Zuckerberg sta testando su un gruppo di liceali statunitensi una piattaforma che racchiude i migliori contenuti virali, nel tentativo di attirare gli adolescenti  Quello tra Facebook e i giovani è un rapporto piuttosto complicato, con gli...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

Il giornalista 62enne, sostenuto da Pd e altre liste, ottiene il 40,4% delle preferenze. Il M5s si ferma al 28,9% e perde il seggio che a marzo era stato vinto da Andrea Mura, poi espulso e dimessosi da Montecitorio. Affluenza a picco: vota solo il 15%...