Fico a festa Unità: migranti della Diciotti dovevano scendere subito

Pubblicato lunedì, 03 settembre 2018 ‐ Sky News Tg24

Il presidente della Camera, ospite tra gli applausi all’evento del Pd, è tornato sul caso della nave della Guardia Costiera: “Non si doveva aspettare”. Poi attacca la Francia: “Ci ha lasciato il problema Libia”. Sui rimborsi Lega: “Rispetteranno la sentenza come tutti” "Prima volta alla festa dell'Unità? No non è la prima. Ma non ci andavo da 15 anni". Così il presidente della Camera, Roberto Fico, ha esordito alla Festa nazionale del Pd in corso a Ravenna dove ha partecipato a un incontro con l’ex ministro Graziano Delrio. L’esponente del M5s, accolto dagli applausi, ha parlato molto del tema dell’immigrazione e in particolare della vicenda della nave Diciotti, dalla quali i migranti “dovevano scendere il primo giorno”. E sulla ha aggiunto Libia: “C'è una tensione enorme ed è qualcosa di cui l'Europa si deve fare carico assolutamente. È un problema grave che ci ha lasciato senza dubbio la Francia".
“Dalla Diciotti dovevano scendere il primo giorno”
Fico è tornato a parlare del caso della nave Diciotti, sulla quale i migranti sono rimasti per 10 giorni, cinque dei quali nel porto di Catania senza l’autorizzazione a scendere dall’imbarcazione. "Non c'è dubbio e lo dico senza alcuna remora che dalla Diciotti tutte le 179 persone con 29 minori non accompagnati dovevano scendere il primo giorno e non si doveva aspettare tutto questo tempo - ha detto il presidente della Camera, schierandosi nuovamente su posizioni diverse da quelle dell’alleato Matteo Salvini - È una questione su cui ho lavorato molto e infatti la mattina che io intervenni, scesero il pomeriggio dalla nave".
“Il regolamento di Dublino deve essere modificato”
Più in generale, sul tema dell’immigrazione Fico ha parlato anche della linea del M5s: “Conosco il mio movimento e so bene che nel contratto di governo ci si muove, ma troppo al di là non si potrà più muovere”. E ha ribadito i tre punti contenuti in una mozione votata dai pentastellati in Parlamento: lavorare perché "se arrivi in Italia arrivi in Europa", "corridoi umanitari seri e controllati" e hotspot nei Paesi di origine. Non c’è dubbio, ha detto Fico, che “l'Europa è l'attore principale”, ma "c'è il regolamento di Dublino che così come è stato firmato non andava più bene e adesso deve essere modificato in una linea che non va certo verso i Paesi di Visengraad e verso Orban, ma in una linea dell'accoglienza per quote, dove ognuno fa la sua parte”.
“Non tollero che si parli con la pancia”
"Ciò che io non tollero da nessuna parte è che sull'immigrazione si parli con la pancia e non si diano dati seri - non si racconti chi sono queste persone, perché partono, che tipo di idea abbiamo di mondo e che non attacchiamo politicamente la Francia che ci ha lasciato questa situazione in Libia, facendo una guerra che non è stata chiesta da nessuno, è andata unilateralmente là". Negli scontri tra 'tutti a casa' o 'accogliamoli' - ha concluso - ci rimangono di mezzo le persone".
“Senza novità sulle indagini su Regeni non ci saranno grandi rapporti con l’Egitto”
Il presidente della Camera ha anche annunciato che andrà al Cairo il 15 e 16 settembre e ha detto che sulla vicenda di Giulio Regeni "si può dire tutto, ma fin quando non avremo elementi di avanzamento seri delle indagini per me non ci potranno essere grandi sviluppi e rapporti con l'Egitto". "Mi vedrò con il presidente del parlamento egiziano e con Al Sisi e ribadirò la questione - ha spiegato Fico - la verità per Giulio deve appartenere a tutti i cittadini italiani per rispetto alla famiglia, agli amici e allo Stato".
“Lega dovrà rispettare la sentenza come tutti”
Fico ha parlato anche della sentenza, attesa per mercoledì, sui rimborsi della Lega: "La Lega dovrà rispettare la sentenza come tutti i partiti o come tutti i cittadini italiani", ha detto rispondendo a una provocazione dal pubblico dal quale, mentre l'esponente dei 5 Stelle ricordava che il suo movimento non ha mai preso i rimborsi, una persona ha urlato: "La lega li ha presi i rimborsi...".
“Sono il presidente della Camera, andrei alla festa di tutti i partiti”
La presenza di Fico alla festa del Pd non è certo passata inosservata, ma il presidente della Camera ha ricevuto una buona accoglienza: appena entrato, ha fatto un giro tra gli stand, prendendo un caffè e firmando il libro degli ospiti del bar al centro della kermesse. Arrivando, aveva sottolineato come non fosse "la prima volta che un presidente della Camera varca queste porte. E oggi qui sono stato invitato come Presidente della Camera, e andrò anche ad altre feste di altri partiti politici. Ma mi fa molto piacere essere qui e dibattere. Un segnale? Credo che quando ti arriva l'invito di un partito politico e tu sei presidente della Camera sono inviti che vanno accettati e poi parliamo francamente di tutti i temi". E ha aggiunto: "Io sono contento se i militanti, i partecipanti del Pd sono felici di avere il presidente della Camera qui e poter parlarci perché sono anche il presidente loro e di tutti gli italiani. Sarei andato anche a una festa della Lega? Certo, oggi andrei alla festa di tutti i partiti".

Tag: #Politica

Altri articoli pubblicati da Sky News Tg24

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

L’episodio è avvenuto nella notte a Lisiera di Bolzano Vicentino. La bambina aveva tre giorni di vita. Dopo il suo gesto, la madre ha tentato il suicidio. A scoprire tutto è stato il padre che ha chiamato il 118 Una neonata di tre giorni è morta...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

Le persone sono state portate a Tripoli, Misurata e al-Khoms. Tra loro, anche i 100 che ieri hanno trascorso molte ore in balia del mare perché le loro richieste di aiuto sono state inizialmente ignorate. Intanto, Di Maio torna ad attaccare la Francia...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

A undici anni dalla prematura scomparsa di Heath Ledger, omaggiamo l’attore di grande talento con alcune piccole curiosità sulla sua vita. Il 22 gennaio 2008, a soli 28 anni, se ne andava Heathcliff Andrew Ledger, da tutti conosciuto come Heath...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

L’uomo è deceduto poco dopo le 8 di oggi, 21 gennaio, mentre lavorava. Da una prima ricostruzione, sembra che sia stato colpito da un pezzo caduto da una gru a causa del forte vento Un operaio è morto poco dopo le 8 di oggi, 21 gennaio, nello...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

Tra passato e presente, tra una bottiglia di Jack Daniel's e un sorso di Southern Confort, il terzo episodio della terza stagione di True Detective ci mostra per la prima volta l'incontro fra Mahershala Ali e Stephen Dorff negli anni 90....

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

Secondo alcune voci diffuse da Weibo, il modello Max del nuovo iPhone dovrebbe montare una potente batteria a ricarica ultra veloce, display più performante e tre obiettivi posteriori  Dalla Cina giungono nuove indiscrezioni sulle caratteristiche...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

I colossi aerospaziali sono al lavoro per lo sviluppo della prossima generazione di aerei. L’obiettivo è quello di realizzare velivoli che siano sempre più autonomi e limitino le mansioni svolte dai piloti  I colossi aerospaziali sono al lavoro per...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

Lunedì 21 gennaio apertura invariata a 247 punti base. Il differenziale tra Btp e Bund venerdì aveva chiuso la scorsa settimana alla stessa soglia, sui minimi da settembre 2018 Apertura invariata per lo spread Btp/Bund (COS'È) che segna 247 punti...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

Il fenomeno è stato ribattezzato Super Luna di Sangue del Lupo. In Italia il picco è avvenuto all’alba, quando il satellite si è trasformato in una palla rossa nel cielo. La prossima occasione per vederla sarà tra dieci anni Uno spettacolo che si...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

Il Paese ha ammesso l’operazione, condotta in risposta al lancio di un razzo verso una località sciistica israeliana. Secondo Mosca ci sarebbero 4 vittime. Durante l’attacco la contraerea siriana ha risposto e alcune batterie sono state colpite...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

Il social di Zuckerberg sta testando su un gruppo di liceali statunitensi una piattaforma che racchiude i migliori contenuti virali, nel tentativo di attirare gli adolescenti  Quello tra Facebook e i giovani è un rapporto piuttosto complicato, con gli...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

Il giornalista 62enne, sostenuto da Pd e altre liste, ottiene il 40,4% delle preferenze. Il M5s si ferma al 28,9% e perde il seggio che a marzo era stato vinto da Andrea Mura, poi espulso e dimessosi da Montecitorio. Affluenza a picco: vota solo il 15%...

Pubblicato lunedì, 21 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

Sono tanti gli attori e i registi che, attraverso le loro pellicole, sperano in un riconoscimento da parte dell’Academy. Chi inutilmente, chi a ragion veduta   Smaltita l’abbuffata dei Golden Globes, è già tempo di concentrarsi sugli...

Pubblicato domenica, 20 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

L'ex deputato M5S inizia la campagna elettorale, ma da outsider. La Tav "è la più grossa sciocchezza che possa fare questo Paese". Poi, parla dei fondi Lega: "Salvini non è responsabile del furto, ma quei soldi vanno restituiti perché appartengono...

Pubblicato domenica, 20 gennaio 2019 ‐ Sky News Tg24

Il vicepremier: i tutor che seguiranno chi riceverà l'aiuto saranno assunti subito. Lunedì incontra al Mise le Regioni per definire modalità di selezione e distribuzione sul territorio. Ma viste le tempistiche queste figure potrebbero essere operative ...