Turchia in bancarotta: “Ma abbiamo Allah”. E la sinistra li vuole in Europa…

Pubblicato venerdì, 10 agosto 2018 ‐ Secolo d'Italia

Turchia in bancarotta. È l’ennesima conseguenza della politica estremista e guerrafondaia del dittatore Erdogan, che ha invaso in armi uno Stato sovrano senza che Onu e Ue dicessero nulla. Ora la lira turca crolla, precipita al minimo storico nei confronti del dollaro e, nel mezzo delle tensioni con gli Stati Uniti, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan è stato costretto a intervenire per rassicurare il Paese. Da inizio anno la lira turca ha perso più del 43% del suo valore sul dollaro e stamani è arrivata a scambiare fino a 6,21 sul biglietto verde e 7,1 sull’euro.  La Turchia “non uscirà sconfitta dalla guerra economica”. Ne è convinto il presidente turco. Il popolo deve “ignorare le campagne portate avanti contro la Turchia”, ha ripetuto stamani Erdogan, citato dal portale del giornale Hurriyet. Il presidente ha parlato con i giornalisti a Bayburt, nel nord del Paese, dopo la preghiera del venerdì. “Non dimenticate questo: se loro hanno i dollari, noi abbiamo la nostra gente, il nostro Dio”, aveva detto ieri sera Erdogan da Rize. In giornata è previsto un annuncio del ministro delle Finanze e genero del presidente, Berat Albayrak, che dovrebbe rivelare i piani per una “nuova economia” nel tentativo di rassicurare gli investitori. Intanto il leader turco è tornato a denunciare “le varie campagne” portate avanti contro la Turchia e ha ribadito: “Non dategli credito”. “Oggi stiamo meglio di ieri e domani staremo ancora meglio – ha promesso – Non ho dubbi su questo”. “Noi lavoriamo sodo”, ha aggiunto. Nelle ultime ore è tornata ad Ankara la delegazione guidata dal neo vice ministro degli Esteri, Sedat Onal, che era in missione a Washington dopo le ultime tensioni esplose con la decisione degli Stati Uniti di imporre sanzioni contro i ministri turchi di Giustizia e Interni in relazione al mancato rilascio del pastore americano Andrew Brunson, arrestato in Turchia nel 2016 con l’accusa di terrorismo e spionaggio e ora agli arresti domiciliari. I colloqui a Washington con il vice segretario di Stato John Sullivan sembrano non aver dato risultati. Nessun dettaglio sui negoziati tra i due Paesi alleati Nato è stato fatto trapelare dai media turchi. Albayrak ha definito “inaccettabili” le sanzioni americane e ha sostenuto che hanno un “impatto limitato” sull’economia turca. E nonostante questo, c’è ancora chi vorrebbe che la Turchia entrasse nell’Unione europea.

Tag: #Esteri

Altri articoli pubblicati da Secolo d'Italia

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

Gelateria 7 MinutiVia Massaciuccoli, 71/A – 00199 Roma Tel. 06/8610583 Sito Internet: www.7minuti.it Tipologia: gelateria Prezzo: coni e coppette 2/3€, gelato 18€/kg, panna 14€/kg Giorno di chiusura:...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

Ha colpito la dottoressa con un cacciavite ferendola gravemente ma è stato poi bloccato da un ambulante extracomunitario che si trovava in quel momento nel parcheggio dell’ospedale San Giovanni Di Dio di...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

I carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Arezzo hanno arrestato un 38enne tunisino, pregiudicato, per atti persecutori nei confronti dell’ex convivente, costretta a subire per anni sopraffazioni, violenze, minacce ed...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

A scanso di equivoci, occorre dissipare un equivoco durevole: dobbiamo distinguere le tedesche SS Allgemeine, che era la famigerata polizia nazista in uniforme nera, dalle Waffen SS, ossia le SS combattenti, che si formarono all’inizio ...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

«Critiche da Ermini? Uh, che roba. Sono preoccupatissimo». Cosi Matteo Salvini, entrando alla presentazione del libro di Bruno Vespa, a chi gli chiede delle parole del vicepresidente del Csm David Ermini (nella foto). Il...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

Tutta Fratelli d’Italia, e non solo. In molti nel centrodestra hanno voluto esprimere solidarietà a Giorgia Meloni, oggetto da parte di Oliviero Toscani di insulti di stampo sessista e lesivi della...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

Sta per succedere qualcosa in Libia e forse l’Italia finalmente può svolgere un ruolo da protagonista nella nostra ex colonia. Il generale libico Khalifa Haftar, uomo forte del governo di Tobruk, è in arrivo questa...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

Riceviamo da Alberto Cardillo e volentieri pubblichiamo: Caro direttore, Nell’ultima seduta, in un clima molto cupo e teso, con la presenza di tanti dipendenti comunali in aula, il Consiglio comunale di Catania, convocato in seduta urgente, ha ...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

Grande impresa della nazionale italiana di bowling. Nella finale di Hong Kong la squadra azzurra guidata dal ct Massimo Brandolini ha superato col punteggio di 2-0 i super professionisti degli Usa. In semifinale gli...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

La quantità di sistemi d’arma portati dalla Russia al confine con l’Ucraina è aumentata in modo drastico di recente: in particolare, Mosca ha spostato 300 carri armati T-62 dalle regioni orientali...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

L’Agenzia europea che si occupa di droghe frena sull’utilizzo della Cannabis a scopo terapeutico. E in un Report dal titolo “Medical use of cannabis and...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

«Ritardata», «brutta», «volgare», «fastidiosa». Sono gli epiteti con cui Oliviero Toscani ha definito Giorgia Meloni, nel corso della trasmissione radiofonica La...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

Antonio Di Maio “star” dei social network per un giorno, nei numeri ma non nel consenso, secondo gli esperti. Numeri da big della politica o da “influencer” consumato quelli raggiunti in 24 ore dal padre del vicepremier, che in...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

Silvio Berlusconi è atteso domani a Roma. Sul suo tavolo c’è innanzitutto il dossier manovra. Forza Italia ha bocciato senza riserve la legge di bilancio del governo gialloverde annunciando una mobilitazione...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

Ci sono anche tre pusher nigeriani coinvolti nelle indagini sul massacro di Pamela Mastropietro tra i 27 destinatari di misure cautelari per spaccio di droga eseguite da ...