Crotone, medico ferita con un cacciavite dal figlio di una paziente deceduta

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

Ha colpito la dottoressa con un cacciavite ferendola gravemente ma è stato poi bloccato da un ambulante extracomunitario che si trovava in quel momento nel parcheggio dell’ospedale San Giovanni Di Dio di Crotone e, quindi, da tre agenti fuori servizio che hanno dato manforte all’immigrato. E’ la “vendetta” di un uomo, un cinquantenne di Crotone, che accusa la dottoressa Nuccia Calindro – ora ricoverato in codice rosso, con una prognosi di 30 giorni, nello stesso ospedale dove lavora e dove è avvenuta l’aggressione – della morte della madre: anche lei era ricoverata in quel nosocomio dove è deceduta qualche tempo fa.
Secondo le prime informazioni raccolte dalla polizia che ha arrestato l’aggressore, l’uomo, che ha agito a volto coperto per non farsi riconoscere, ce l’aveva con il medico per la morte della madre, ricoverata nello stesso reparto dove la dottoressa lavorava. Il medico ferito, soccorso dal 118, è stato ricoverato in codice rosso, ma non sarebbe in pericolo di vita.




L’aggressione è avvenuta mentre la dottoressa Calindro stava lasciando l’ospedale San Giovanni Di Dio di Crotone , al termine del suo turno di lavoro. Evidentemente l’uomo che l’ha aggredita a colpi di cacciavite la stava attendendo fuori ed era a conoscenza degli orari lavorativi della dottoressa Calindro.

Le ha prima sferrato un fendente con il cacciavite che l’ha raggiunta al collo. Poi, mente stava per sferrare il secondo colpo, è intervenuto l’ambulante marocchino, Mustafa El Aoudi, che è riuscito a bloccare l’uomo.
«Ho fatto quello che avrebbero fatto tutti – dice ora Mustafa ricostruendo le fasi concitate dell’aggressione all’ospedale San Giovanni Di Dio di Crotone – Ho sentito gridare la dottoressa e allora mi sono avvicinato. Ho visto che la colpiva con un cacciavite allo stomaco, la voleva ammazzare. Mi sono avvicinato e l’ho buttato giù. Poi è scappato e l’ho inseguito fino al bidone della spazzatura. Gli ho fatto lo sgambetto ed è caduto. A quel punto l’ho tenuto fermo fino a quando non è arrivata la polizia». Sul posto è infatti giunta nel frattempo una volante della polizia che ha fermato l’aggressore e lo ha portato in questura dove si trova in questo momento.
«Non è la prima volta che si verificano aggressioni ai medici – denuncia Giuseppe Brisinda, primario di Chirurgia generale all’ospedale crotonese – Quello che è accaduto alla collega è un gesto fuori da ogni logica. Conosco la dottoressa ed è una collega esperta. Sono contro la militarizzazione degli ospedali per garantire la sicurezza dei medici e dei pazienti ma occorre fare qualcosa subito».
«Questo è l’unico ospedale della provincia e chiaramente è il punto di riferimento della popolazione – spiega Brisinda -. Ci sono tantissimi accessi e spesso emergenze. Occorrerebbe lavorare su un cambiamento radicale della cultura, iniziando dal rapporto medico-paziente, evitando anche attraverso un maggior dialogo che si arrivi a situazioni come questa».
E’ l’ennesima aggressione che avviene all’ospedale di Crotone nel giro di appena quattro mesi. Ad agosto, nella notte tra il 3 ed il 4 , un medico anestesista venne picchiato selvaggiamente con calci, pugni dai congiunti di un ragazzo di Rosarno ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale San Giovanni Di Dio di Crotone. Il medico avrebbe voluto soltanto che i familiari potessero dare l’ultimo saluto ad un ragazzo malato che stava morendo. Una cortesia ed un’attenzione che vennero però “ricambiate” con una feroce aggressione ai danni del medico.

Tag: #Cronaca

Altri articoli pubblicati da Secolo d'Italia

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

Gelateria 7 MinutiVia Massaciuccoli, 71/A – 00199 Roma Tel. 06/8610583 Sito Internet: www.7minuti.it Tipologia: gelateria Prezzo: coni e coppette 2/3€, gelato 18€/kg, panna 14€/kg Giorno di chiusura:...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

I carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Arezzo hanno arrestato un 38enne tunisino, pregiudicato, per atti persecutori nei confronti dell’ex convivente, costretta a subire per anni sopraffazioni, violenze, minacce ed...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

A scanso di equivoci, occorre dissipare un equivoco durevole: dobbiamo distinguere le tedesche SS Allgemeine, che era la famigerata polizia nazista in uniforme nera, dalle Waffen SS, ossia le SS combattenti, che si formarono all’inizio ...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

«Critiche da Ermini? Uh, che roba. Sono preoccupatissimo». Cosi Matteo Salvini, entrando alla presentazione del libro di Bruno Vespa, a chi gli chiede delle parole del vicepresidente del Csm David Ermini (nella foto). Il...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

Tutta Fratelli d’Italia, e non solo. In molti nel centrodestra hanno voluto esprimere solidarietà a Giorgia Meloni, oggetto da parte di Oliviero Toscani di insulti di stampo sessista e lesivi della...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

Sta per succedere qualcosa in Libia e forse l’Italia finalmente può svolgere un ruolo da protagonista nella nostra ex colonia. Il generale libico Khalifa Haftar, uomo forte del governo di Tobruk, è in arrivo questa...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

Riceviamo da Alberto Cardillo e volentieri pubblichiamo: Caro direttore, Nell’ultima seduta, in un clima molto cupo e teso, con la presenza di tanti dipendenti comunali in aula, il Consiglio comunale di Catania, convocato in seduta urgente, ha ...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

Grande impresa della nazionale italiana di bowling. Nella finale di Hong Kong la squadra azzurra guidata dal ct Massimo Brandolini ha superato col punteggio di 2-0 i super professionisti degli Usa. In semifinale gli...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

La quantità di sistemi d’arma portati dalla Russia al confine con l’Ucraina è aumentata in modo drastico di recente: in particolare, Mosca ha spostato 300 carri armati T-62 dalle regioni orientali...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

L’Agenzia europea che si occupa di droghe frena sull’utilizzo della Cannabis a scopo terapeutico. E in un Report dal titolo “Medical use of cannabis and...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

«Ritardata», «brutta», «volgare», «fastidiosa». Sono gli epiteti con cui Oliviero Toscani ha definito Giorgia Meloni, nel corso della trasmissione radiofonica La...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

Antonio Di Maio “star” dei social network per un giorno, nei numeri ma non nel consenso, secondo gli esperti. Numeri da big della politica o da “influencer” consumato quelli raggiunti in 24 ore dal padre del vicepremier, che in...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

Silvio Berlusconi è atteso domani a Roma. Sul suo tavolo c’è innanzitutto il dossier manovra. Forza Italia ha bocciato senza riserve la legge di bilancio del governo gialloverde annunciando una mobilitazione...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

Ci sono anche tre pusher nigeriani coinvolti nelle indagini sul massacro di Pamela Mastropietro tra i 27 destinatari di misure cautelari per spaccio di droga eseguite da ...

Pubblicato martedì, 04 dicembre 2018 ‐ Secolo d'Italia

Gli stranieri presenti in Italia sono oltre sei milioni su una popolazione di 60 milioni e 484mila residenti. Più precisamente, al 1 gennaio 2018, sono 6 milioni e 108mila persone, secondo le stime della Fondazione...