Tarja: la regina del metal torna con In The Raw

Pubblicato mercoledì, 23 ottobre 2019 ‐ Panorama

Un lavoro di gran classe. Stiamo parlando dell’ultima fatica della finlandese Tarja Turunen, In The Raw, un’esplosione di oro, un packaging molto lussuoso, una booklet di immagini studiate che la ritraggono nella Grotta di San Michele a Gibilterra, in un look davvero regale. Tarja è la regina dei ghiacci, e anche se ormai da anni vive in Argentina con il marito, il suo fascino nordico non l’abbandona mai.
Dead Promises apre il disco con un riff di chitarra su cui si insinua con leggerezza la sua voce in un crescendo fino all’esplosione dai tratti quasi black. In The Raw arriva a quasi tre anni di distanza da The Shadow Self, intervallato dall’album natalizio From Spirits And Ghosts (Score For A Dark Christmas) e dal doppio live Act II, registrato a Milano al Teatro della Luna.
In Dead Promises, alla voce l’accompagna Björn “Speed” Strid cantante dei Soilwork, che rafforza il brano con un tocco di sana potenza. Il ritornello si imprime subito nella memoria e immaginiamo che sarà il brano opener del tour previsto nel 2020 (che purtroppo, ad oggi, non toccherà l’Italia).
L’album prosegue con Goodbye Stranger e anche in questo caso abbiamo un duetto, l’altra voce protagonista è quella di Cristina Scabbia degli italiani Lacuna Coil. Il ritmo è più incalzante e fluido rispetto alla canzone precedente.
Tears in the Rain è accompagnato da un video interessante che ci presenta Tarja in una veste del tutto nuova: pattinatrice in una squadra di roller derby. Un video sullo spirito di squadra e sulla resilienza: mai darsi per vinte neanche all’ultima partita di campionato quando ormai i giochi sembrano fatti. Tarja è una combattente e per girare il video non ha voluto controfigure, essendo stata in gioventù pattinatrice su ghiaccio, ma le rotelle sono un’altra cosa!!! Durante le riprese è caduta facendosi male, ma imperterrita ha voluto andare avanti.

Railroads è ispirata al romanzo di Paulo Coelho, Aleph, che narra il viaggio dell’autore sulla Transiberiana. Anche in questo caso ne è stato tratto un bellissimo video i cui protagonisti sono alcuni membri del Winter Storm, il suo fan club ufficiale.
Non poteva certo mancare quel tocco di romanticismo e nostalgia che spesso caratterizza il lavoro della nostra singer finnica. You and I  emoziona come se si fosse immersi in una favola.
Si prosegue poi con The Golden Chamber: Awaken/Loputon Yö/ Alchemy, una suite di sette minuti che ci immerge in atmosfere suggestive e magiche, grazie ad una orchestrazione quasi da colonna sonora. Ed è qui che esce l’aspetto più classico e lirico di Tarja, ciò che la rende davvero unica, ecclettica, nel panorama della musica internazionale e non solo del metal. E come spesso accade, anche con questo brano Tarja torna alla sua lingua d’origine.
In Silent Masquerade fa capolino un altro ospite illustre, Tommy Karevik voce svedese degli americani Kamelot. L’album si chiude con Shadow Play, che ricorda lontanamente il sound della band che nella quale ha militato per anni, i Nightwish.

Tag: #Musica

Altri articoli pubblicati da Panorama

Pubblicato lunedì, 20 gennaio 2020 ‐ Panorama

Gli ultimi sondaggi di politica sulle intenzioni di voto degli italiani raccontano come la situazione non sia molto cambiata in queste due settimane di festività natalizie. Le Lega torna a crescere, forte a quanto pare ...

Pubblicato lunedì, 20 gennaio 2020 ‐ Panorama

Victor Moses è un giocatore dell'Inter. L'ufficialità della trattativa che ha portato l'esterno del Chelsea ai nerazzurri verrà data nelle prossime 24 massimo 48 ore ma tutti i dettagli e gli accordi tra le parti sono ...

Pubblicato lunedì, 20 gennaio 2020 ‐ Panorama

Settimana per settimana, i film dai maggiori incassi cinematografici in Italia. Ecco la top ten del botteghino italiano dal 6 al 12 gennaio 2020, secondo dati Cinetel. Tolo Tolo di Checco Zalone scavalca Il re leone di Jon Favreau...

Pubblicato lunedì, 20 gennaio 2020 ‐ Panorama

La guerra è finita, le anticipazioni della seconda puntata I Marchesi Terenzi, proprietari della tenuta agricola abbandonata dove alloggiano i ragazzi, decidono di riprendersi quel posto per trasformarlo in un’azienda agricola. Giulia ...

Pubblicato lunedì, 20 gennaio 2020 ‐ Panorama

Il 20 gennaio 1920 nasceva a Rimini Federico Fellini, il grande regista, sceneggiatore e fumettista e amato in tutto il mondo. Candidato dodici volte all'Oscar, ha vinto quattro Oscar al miglior film straniero con La strada,...

Pubblicato lunedì, 20 gennaio 2020 ‐ Panorama

Il nuovo modello 730 è stato approvato dall’Agenzia delle Entrate e prevede importanti novità. Le novità del nuovo 730 A partire da quest’anno i lavoratori dipendenti e pensionati che presentano il...

Pubblicato lunedì, 20 gennaio 2020 ‐ Panorama

La sintesi migliore l'ha fornita proprio Sarri al termine della sfida vinta dalla sua Juventus contro il Parma, che ha certificato la prima fuga (+4 sull'Inter) della stagione. Ronaldo ti crea un...

Pubblicato lunedì, 20 gennaio 2020 ‐ Panorama

Tolti gli under 18 e i genitori di figli adolescenti che (realisticamente) ascoltano rap italiano, quanto di voi hanno sentito parlare di Junior Cally fino a una settimana fa? Se volete divertitrvi a fare un esperimento di sociologia...

Pubblicato lunedì, 20 gennaio 2020 ‐ Panorama

Il terzo processo di impeachment presidenziale al Senato della storia americana che vede sul banco degli imputati Doland Trump, sta per entrare nel vivo. Dopo le cerimonie inaugurali di...

Pubblicato lunedì, 20 gennaio 2020 ‐ Panorama

“Mi piacciono le voci che lasciano il segno, quelle che riconosci dopo pochi secondi perché hanno un timbro e un’intensità inconfondibili”. Si racconta così a Panorama.it, Ivi, 25 anni, austriaca, voce di Andromeda, un...

Pubblicato lunedì, 20 gennaio 2020 ‐ Panorama

da Las Vegas Mentre scarica cascate di drop sul pubblico dell’XS, uno dei club più chic e meglio frequentati di Las Vegas, Kygo indossa un paio di eleganti cuffie bianche. A volte le tiene sulle orecchie per concentrarsi sul...

Pubblicato domenica, 19 gennaio 2020 ‐ Panorama

Il 20 gennaio del 2020, secondo lo psicologo Cliff Arnall, professore dell’Università di Cardiff, è ufficialmente il "blue monday", il giorno più triste dell’anno, come risultato di una complessa equazione...

Pubblicato domenica, 19 gennaio 2020 ‐ Panorama

Era l’inizio del 2013 quando Google rese disponibile ai suoi sviluppatori gli occhiali smart che si rivelarono poi un clamoroso flop, perché i Glass si rivelarono un prodotto troppo rivoluzionario per l’epoca. La lezione è servita a Big G e agli...

Pubblicato domenica, 19 gennaio 2020 ‐ Panorama

Vent’anni fa in Argentina gli insegnanti universitari lamentavano che gli studenti arrivavano con grandi difficoltà sia di comprensione nella lettura, sia nella capacità di esprimere un'idea attraverso la scrittura.   Purtroppo non sto qui a cercare ...

Pubblicato sabato, 18 gennaio 2020 ‐ Panorama

Una delle maggiori sfide per un artista è quella di evolversi stilisticamente, senza però scontentare troppo i fan della prima ora, catturati da un determinato tipo di sound. Una sfida che risulta particolarmente ostica per i rapper,...