Samsung vuole portare i selfie nello spazio

Pubblicato martedì, 22 ottobre 2019 ‐ Panorama

Conquistare nuove frontiere è una delle ambizioni più alte delle grandi aziende tech, così dopo aver introdotto gli smartwatch moderni con il lancio del Galaxy Gear nel 2013 e, più recentemente, lanciato i televisori curvi e gli smartphone pieghevoli, Samsung guarda ancora più in alto mettendo nel mirino la conquista dello spazio. Niente competizione con la Nasa né guanti di sfida verso Space X, Virgin Galactic e Blue Origin (società dedite al turismo spaziale fondate da, nell’ordine, Elon Musk, Richard Branson e Jeff Bezos) ma un progetto mirato a offrire alle persone l’opportunità di lasciare un segno nell’universo con un autoscatto ottenuto mediante un particolare Galaxy S10 5G, lo smartphone di punta della casa coreana.
Per quanto in realtà la rete 5G non sia al centro del piano, poiché il segnale non raggiunge altezze così elevate, il programma SpaceSelfie nasce dalla partnership con Flightline Films, azienda di Las Vegas specializzata nella produzione di immagini, video, contenuti in 4K e in realtà virtuale dello spazio, con l’intento di raggiungere la stratosfera per centrare un altro traguardo storico e allungare la lista delle innovazioni firmate nei primi ottantuno anni di attività di Samsung (fondata nel 1938 a Seul da Lee Byung-chul). 
Dopo mesi di preparazione ed esperimenti, la conquista spaziale sarà avviata con un pallone aerostatico ad alta pressione dalle dimensioni di 10,5 x 18 metri, che si solleverà da una rampa di lancio del South Dakota, stato nel Midwest degli Stati Uniti, trasportando un alloggiamento su misura per il Galaxy S10 5G, fino a toccare i 19.700 metri di altezza. L’intero carico è stato progettato al fine di assicurare fotografie di alta qualità, tenendo in considerazione la curvatura del nostro pianeta e i riflessi generati dalla luce solare, la cui energia alimenterà sia lo smartphone, sia il relativo alloggiamento. Gli interessati al selfie spaziale dovranno limitarsi a scattare e caricare un proprio autoscatto su Mission Control.
Per consentire la buona riuscita dell’operazione, Samsung ha sviluppato due applicazioni: la prima per il controllo a terra, utile per inviare e ricevere i selfie tra la piattaforma e il pallone aerostatico, la seconda dedicata al Galaxy S10 per permettere il dialogo tra smartphone e fotocamera fissa dell’attrezzatura, in modo da poter catturare le singole immagini dei selfie visualizzati sullo schermo del device. A completare il processo è la comunicazione tra le due app, con la prima che richiede alla seconda di girare gli autoscatti sulla Terra, così che ognuno dei 65.000 prescelti in maniera causale da Samsung potrà ricevere sul suo smartphone il proprio selfie spaziale.
Al centro del piano c’è dunque il telefono più iconico e gettonato di Samsung, chiamato ad operare in un ambiente unico e condizioni differenti dai consueti standard, come la resistenza a temperature estreme fino a -65 gradi, con il display Amoled di 6,7’’ che evita la formazione di condensa e rotture anche a un'altitudine doppia del monte Everest. Un mix che consentirà di operare laddove finora solo gli astronauti hanno potuto. “Portare i selfie a un nuovo livello è l’esempio di come e quanto stiamo spingendo i limiti di ciò che sia possibile fare con i nostri dispositivi”, ha dichiarato Benjamin Braun, capo del marketing di Samsung Europa.
Per suggellare l’evento, i coreani hanno trovato una madrina d’eccezione come Cara Delevingne (tra gli altri testimonial figura anche Zlatan Ibrahimovic) che, oltre a pubblicizzare il progetto verso i suoi quasi cinquanta milioni di seguaci sparsi tra Instagram (43,5 milioni di followers) e Facebook, si è detta entusiasta del piano: “L’idea di conquistare lo spazio è elettrizzante e sto pensando a come firmare il mio selfie più epico di sempre”. Di certo l’autoscatto spaziale della modella e attrice britannica diventerà un cult sui social e chissà se, oltre a Samsung, riuscirà anche lei a firmare l’impresa e ottenere più like, cuoricini e retweet del più celebre autoscatto della storia: la foto di gruppo scattata da Bradley Cooper durante gli Oscar del 2014 e caricata su Twitter da Ellen DeGeneres.

Tag: #Mytech #Smartphone&Tablet

Altri articoli pubblicati da Panorama

Pubblicato mercoledì, 20 novembre 2019 ‐ Panorama

Nel quartiere Santa Lucia di Napoli, sotto la sede della Regione, non trascorre giorno senza che si radunino un centinaio di lavoratori licenziati o a rischio. Si tratta di donne e uomini che arrivano da luoghi diversi della Campania e hanno spesso idee...

Pubblicato mercoledì, 20 novembre 2019 ‐ Panorama

Quando ho letto la notizia che il Governo sta pensando di introdurre una norma che dia la possibilità ai Comuni italiani di colpire chi non paga tasse locali (Imu, Tari etc) o le normali multe stradali ho pensato a quegli italiani che per distrazione o...

Pubblicato mercoledì, 20 novembre 2019 ‐ Panorama

Olivia e Francesco si ritrovano improvvisamente di nuovo vicini: il supermercato è sempre più in crisi e per risollevare la situazione sono costretti ad una inedita alleanza. Comicia così la quarta puntata di Volevo fare la...

Pubblicato mercoledì, 20 novembre 2019 ‐ Panorama

Un trasferimento studiato e molto atteso quello del Casanova Museum Experience che da questo novembre ha una nuova sede a Palazzo Malipiero, sul Canal Grande, all'ombra del campanile di San...

Pubblicato mercoledì, 20 novembre 2019 ‐ Panorama

Tosca Navarro è sempre pronta ad agire fuori dagli schemi pur di aiutare i suoi pazienti affetti da malattie psichiatriche. Anche nella terza puntata di Oltre la soglia, la serie di Canale 5 con Gabriella...

Pubblicato mercoledì, 20 novembre 2019 ‐ Panorama

Essenziale e al prezzo giusto, è l’identikit di Honor 9X, l’ultimo smartphone presentato sul mercato italiano dalla compagnia cinese, nata come costola di Huawei e poi diventata indipendente a suon...

Pubblicato mercoledì, 20 novembre 2019 ‐ Panorama

Plastic tax, flat tax, quota 100, ma anche auto aziendali, Imu alla chiesa e riduzione fiscale per gli anticoncenzionali. Tutti insieme gli emendamenti alla prossima legge di bilancio presentati in Commissione...

Pubblicato mercoledì, 20 novembre 2019 ‐ Panorama

Si arricchisce la platea di case automobilistiche che offrono veicoli totalmente elettrici o ibridi, che uniscono cioè al tradizionale motore a scoppio anche un propulsore elettrico. E in questa corsa non poteva mancare DS Automobiles, ...

Pubblicato mercoledì, 20 novembre 2019 ‐ Panorama

Pochettino licenziato dal Tottenham 172 giorni dopo la storica finale di Champions League conquistata (e persa) sulla panchina degli Spurs che mai si erano arrampicati così in alto. Fuori lui, dentro Jose Mourinho, il...

Pubblicato mercoledì, 20 novembre 2019 ‐ Panorama

Manca meno di un mese al cupo anniversario della strage di Piazza Fontana, con i suoi 17 poveri morti causati dai candelotti di gelignite piazzati dai neonazisti di Ordine Nuovo il 12 dicembre 1969. Mentre stanno...

Pubblicato mercoledì, 20 novembre 2019 ‐ Panorama

Federico Romanello, noto fotografo e regista, insieme ad altri due italiani - Gros e Michele La Corte - ha partecipato per beneficienza al Rickshaw Run, corsa non competitiva a scopo benefico la cui...

Pubblicato mercoledì, 20 novembre 2019 ‐ Panorama

Gli ultimi sondaggi di politica sulle intenzioni di voto degli italiani confermano la situazione delle settimane precedenti senza troppi cambiamenti. La Lega resta saldamente primo partito. Il Movimento 5 Stelle...

Pubblicato mercoledì, 20 novembre 2019 ‐ Panorama

Nell’era dell’e-commerce, del trionfo del digitale, c’è ancora tanto bisogno di punti di riferimento fisici. Lo sanno i grandi brand della tecnologia, che tramite i loro negozi riescono a parlare con i loro clienti, a stabilire un contatto...

Pubblicato mercoledì, 20 novembre 2019 ‐ Panorama

Le mura e il prato del Meazza hanno ospitato decine di sfide calcistiche che sono nella storia del calcio, ma anche una manciata di concerti leggendari che rappresentano un patrimonio indelebile per la musica. Impressi per sempre nella memoria...

Pubblicato mercoledì, 20 novembre 2019 ‐ Panorama

Essere testa di serie ed essersi qualificata a punteggio pieno, con una striscia record di vittorie, non è garanzia per l'Italia di avere un girone morbido nella prima fase del prossimo Europeo (il via il 12 giugno...