Perché tutti attaccano Banca d’Italia

Pubblicato lunedì, 11 febbraio 2019 ‐ Panorama

Risparmiatori, giornali, politici di destra e di sinistra: tutti contro la Banca d’Italia. Ogni volta che esplode uno scandalo bancario, e in Italia ne sono scoppiati tanti, l’istituto centrale finisce sotto una bordata di critiche. Al punto da spingere i politici della maggioranza di governo a chiedere la testa dei suoi dirigenti. Capita ora con il governo 5 Stelle-Lega, ma è capitato meno di due anni fa con il Pd che voleva mandare a casa il governatore Ignazio Visco.

Nel mirino c’è l’attività di vigilanza, che oggi ricade sia sulla Banca d’Italia sia, per le banche più importanti, sulla Bce. Gli ispettori di Bankitalia effettuano periodicamente delle visite presso gli istituti bancari, esaminano documenti, interrogano i funzionari, passano al setaccio le operazioni. A volte scoprono delle irregolarità e premono sul management affché rimetta a posto i conti, pena il pagamento di multe. Ma gli ispettori non hanno i poteri della magistratura: non possono obbligare le persone a rispondere e per questa ragione fanno fatica a scovare le prove di eventuali irregolarità o reati commessi dai manager della banca. Ovviamente si può accusare la Banca d’Italia di aver fatto poco, di non aver denunciato alla Magistratura situazioni sospette. Questa è per esempio la linea dell’Adusbef, l’associazione degli utenti dei servizi bancari, secondo la quale un istituto centrale con un ”esercito” di 6.800 dipendenti, non avrebbe dovuto permettere che 400 mila famiglie negli ultimi due anni siano state coinvolte nei crac bancari di Banca Etruria, Banca Marche, CariChieti, CariFerrara, Veneto Banca, Banca Popolare di Vicenza, Mps. La tesi di Adusbef è che alla fine i vertici di Banca d’Italia “hanno sempre raccontato la solidità di banche piene di buchi spacciate per solide, esonerandosi ed autoassolvendosi da qualsivoglia responsabilità e colpa grave”.

Al Movimento 5 Stelle non va giù, inoltre, che la Banca d’Italia (e in particolare il suo vice direttore generale Luigi Federico Signorini) si sia “espressa a favore delle proposte della Commissione europea sull’Unione bancaria, senza sollevare il minimo dubbio sul percorso che il Paese stava per intraprendere”. E poi nell’audizione alla Camera del 22 novembre 2012, sulla direttiva Brrd (quella che scarica parte dell’onere delle crisi bancarie sugli obbligazionasti) Signorini avrebbe auspicato che venisse recepita “in tempi rapidi”.

Ma bisogna ricordare che il 18 ottobre 2017, poco più di un anno fa il Pd presentava in aula alla Camera una mozione che puntava a non rinnovare l'incarico del governatore di Bankitalia Ignazio Visco, “in considerazione del fatto che l'efficacia dell'azione di vigilanza della Banca d'Italia è stata, in questi ultimi anni, messa in dubbio dall'emergere di ripetute e rilevanti situazioni di crisi o di dissesto di banche sulle cui ragioni si pronunceranno gli organi competenti, ivi compresa la Commissione  d'inchiesta all'uopo istituita”.

Certo qualcosa non deve funzionare alla perfezione in Banca d’Italia se tutti, proprio tutti la criticano. Una prova lampante arriva dalle parole pronunciate il 9 novembre 2017 dal direttore generale della Consob Angelo Apponi nel corso della testimonianza dinanzi alla Commissione banche: il funzionario spiegò che Banca d'Italia non segnalò alla Consob «problemi» di Veneto Banca in vista dell'aumento di capitale del 2013, anzi, indicò che l'operazione era «strumentale a obiettivi previsti dal piano per effettuare eventuali acquisizioni coerenti con il modello strategico della banca salvaguardando liquidità e solidità». 

Tag: #Economia

Altri articoli pubblicati da Panorama

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Panorama

Primavera, ed è subito emergenza detox. Tuttavia, chi sta pensando di tirare a lucido la centrifuga che ha accantonato in qualche anfratto di casa, non lo faccia: la lasci lì a prendere polvere. Eviti blitz nei...

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Panorama

"Il matrimonio ci sarà a maggio e sarà religioso". Dopo settimane di silenzio pesantissimo - fatto di polemiche e colpi di scena - Pamela Prati torna in tv e parla del matrimonio che da giorni monopolizza talk show e...

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Panorama

Sono passati tre anni da quel maledetto 21 aprile del 2016, giorno in cui Prince fu trovato, a soli 57 anni, privo di vita nella sua casa compound di Minneapolis, gettando nello sconforto milioni di fan in tutto il...

Pubblicato sabato, 20 aprile 2019 ‐ Panorama

Gli ultimi sondaggi elettoriali segnalano la ripresa della corsa della Lega. Il partito di Salvini sfiora addirittura il 37% e sembra non pagare le liti nel Governo ed il "Caso Siri". Perde invece il Movimento 5 Stelle mentre si ferma...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Panorama

Nel mondo del food ci sono luoghi comuni che spesso trasformano un ingrediente o un alimento in un vero e propria toccasana. Ci sono ad esempio alimenti dalle straordinarie capacità drenanti o dimagranti. Ci sono frutti che ringiovaniscono, verdure che ...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Panorama

Un mese fa, gli utenti di Instagram erano stati avvisati dell'eventualità che gli hacker avessero avuto accesso alle loro password. Oggi, dunque a 30 giorni di distanza, Facebook, che è la proprietaria della...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Panorama

Gli uffici saranno chiusi per ferie dal 19 aprile al 6 maggio. Gli uffici saranno chiusi per ferie dal 19 aprile al 13 maggio. Ci fossero, questo sarebbe il testo dei due cartelli appesi oggi all'ingresso di Camera e Senato. I conti sono presto fatti....

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Panorama

Avrebbero dovuto arrivare a pioggia le domande per poter aver diritto al reddito di cittadinanza, ovvero a quell'aiuto economico stanziato dallo Stato (per un massimo di 780 euro mensili e una durata di nove mesi) che dovrebbe...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Panorama

C’è chi pensa che gli anni di piombo potrebbero tornare e chi crede che questa stagione non si sia mai conclusa. La lettera-bomba recapitata nei giorni scorsi al sindaco di Torino Chiara Appendino è un campanello...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Panorama

«Chi conquista Istanbul prende la Turchia» già sosteneva Recep Tayyip Erdogan, padre padrone del Paese, che ha subìto una sonora sconfitta nelle elezioni amministrative del 31 marzo. Istanbul, Ankara, la capitale, Smirne,...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Panorama

Ci vogliono una «fede cieca» e «un cattivo carattere» per fare il top gun. Non sono parole di Tom Cruise, nei panni dell’hollywoodiano pilota Pete «Maverick» Mitchell, ma di un uomo sconosciuto fino al mese scorso, e che ora è diventato un eroe...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Panorama

Tra le grandi domande che accompagnano la nostra esistenza ce n’è una che, puntuale, si ripresenta nelle tiepidi sere d’estate: era proprio necessario che Dio, o l’evoluzione darwiniana per chi ha una visione laica dell’esistenza, creasse le...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Panorama

A dieci anni dal sisma, L’Aquila è «una scatola vuota», la gente è in salvo, ma l’anima della città, con le sue opere d’arte e i suoi luoghi decisivi, è migrata in un imprecisato altrove. Ben oltre L’Aquila risale un quesito decisivo e...

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019 ‐ Panorama

Napoli fuori dall'Europa League, ai partenopei non è riuscita l'impresa di ribaltare al San Paolo la sconfitta di Londra. A essere sinceri la squadra di Ancelotti non c'è nemmeno mai andata vicina, confermando anche...

Pubblicato giovedì, 18 aprile 2019 ‐ Panorama

Nicosia, poco più di 115 mila abitanti, è l'unica capitale al mondo ancor oggi divisa. Da una parte, a sud, l'area greca, che fa da capitale alla Repubblica di Cipro, parte dell'Unione europea; dall'altra, a nord, l'area turca, che fa ...