Perché New York blocca le licenze a Uber e Lyft

Pubblicato venerdì, 10 agosto 2018 ‐ Panorama

Per 12 mesi nessuna nuova licenza verrà concessa alle società che si occupano di noleggio auto con conducente. La decisione, prima della storia nel suo genere, è stata presa dal sindaco di New York Bill De Blasio che vuole studiare come la presenza sulle già caotiche strade newyorchesi di 80.000 veicoli di aziende quali Uber e Lyft (le maggiori del settore) impattino la viabilità urbana e come condizionino il tessuto sociale. 
Uniche eccezioni saranno concesse per nuovi veicoli che possano trasportare disabili o in caso di reale carenza di auto per determinati eventi o situazioni.
Perché bloccare le licenze
L'idea dell'amministrazione comunale è quella di calmierare sì le licenze, ma contestualmente anche di offrire maggiore stabilità ai lavoratori attuali con misure quali l'introduzione del salario minimo orario di 15 dollari e la limitazione delle corse ad aree di influenza migliorando la comunicazione tra società e amministrazione circa il numero di corse e di utenti che utilizzano il servizio. 
Il portavoce del consiglio comunale di New York, Corey Johnson ha commentato con soddisfazione il voto della giunta asserendo: "Stiamo sospendendo l'emissione delle licenze a un'industria alla quale è stato consentito di crescere senza un appropriato controllo e senza appropriate regole".
Il sindaco De Blasio ha poi aggiunto: "Questa azione fermerà l'afflusso di automobili che contribuiscono alla congestione".
La reazione di Uber e Lyft
Uber, Lyft e le altre società del settore hanno preso la notizia con rammarico ritenendo che queste misure non miglioreranno il servizio, anzi. I newyorchesi faticheranno a trovare vetture libere e i prezzi saliranno visto che a incremento della richiesta con corrisponde maggiore offerta. 
In una nota Uber ha fatto sapere: "La pausa di 12 mesi della città sulle nuove licenze dei veicoli minaccerà una delle poche opzioni di trasporto affidabili senza fare nulla per sistemare le metropolitane o ridurre la congestione" e Lyft le ha fatto eco aggiungendo: "Questi tagli radicali ai trasporti riporteranno i newyorkesi indietro ai tempi in cui si litigava per trovare una corsa libera".
La reazione dei tassisti
Gli unici soddisfatti, al momento, sono i tassisti, categoria che sta pagando a caro prezzo la concorrenza con Uber. A fronte di una flotta di 80.000 auto private con conducente noleggiate a New York sulle strade della Grande Mela circola solo un quarto dei taxi.
I tassisti da tempo lamentano una cattiva gestione della concessione delle licenze a Uber e chiedono una maggiore regolamentazione affinché il mercato del trasporto automobilistico a pagamento non venga sbilanciato a favore dei facoltosi clienti delle società private.
Uber, dal canto suo, si dice preoccupata e teme un crollo dei guadagni proprio nell'anno in cui si preparava a entrare in borsa.  

Tag: #Economia

Altri articoli pubblicati da Panorama

Pubblicato giovedì, 18 ottobre 2018 ‐ Panorama

Dal 2014 è l'incubo delle società europee. Si chiama Fair Play Finanziario ed è lo strumento di cui si è dotata l'Uefa per tenere sotto controllo debiti e bilanci dei club che stavano correndo verso un calcio non più sostenibile dal ...

Pubblicato giovedì, 18 ottobre 2018 ‐ Panorama

Sono passati due mesi dalla tragedia di ponte Morandi, il crollo del viadotto sul fiume Polcevera che ha ucciso 43 persone e diviso in due Genova. Il disastro ha cambiato anche la vita di tante altre famiglie, quelle che da quel maledetto 14 agosto hanno ...

Pubblicato giovedì, 18 ottobre 2018 ‐ Panorama

Fotografo, alpinista, appassionato narratore e divulgatore scientifico, Fabiano Ventura - da oltre 10 anni - visita le grandi catene montuose del mondo per raccontare e documentare come esse siano mutate a causa dei cambiamenti...

Pubblicato giovedì, 18 ottobre 2018 ‐ Panorama

Il 9 maggio 1978 Giovanni Battista Montini, Papa Paolo VI, cadde in ginocchio nella cappella privata raccogliendosi nel dolore e nella preghiera. Aveva appena ricevuto la notizia del ritrovamento del cadavere di Aldo...

Pubblicato giovedì, 18 ottobre 2018 ‐ Panorama

I nomi di 40 tra tecnici e dirigenti di Autostrade per l'Italia, Spea e Anas, sono stati iscritti in una lista depositata ieri dalla Guardia di Finanza presso la Procura di Genova. Tutti sono coinvolti a vario titolo nei lavori di...

Pubblicato giovedì, 18 ottobre 2018 ‐ Panorama

Una fra le peculiarità meno note di Houston è il fatto di essere un centro per il commercio del sesso. Poche settimane fa, il governatore dello stato si è lamentato del fatto che la città avesse più case chiuse che caffetterie e,...

Pubblicato giovedì, 18 ottobre 2018 ‐ Panorama

"Queste manifestazioni hanno certamente un obiettivo commerciale ma anche una valenza culturale. Novegro è il luogo delle passioni: questa è l'attitudine che ci caratterizzza fin dalle origini" spiega l'architetto Gabriele Pagliuzzi, presidente del...

Pubblicato giovedì, 18 ottobre 2018 ‐ Panorama

Si tinge decisamente di giallo il percorso di approvazione del decreto legge sul condono fiscale, con tanto di accuse di manipolazione da parte del vicepremier Luigi Di Maio che minaccia addirittura di...

Pubblicato giovedì, 18 ottobre 2018 ‐ Panorama

Un diciottenne è entrato nella scuola in cui studiava armato di fucile e ha sparato contro compagni e docenti. 21 morti e decine di ferite. No, non è l'ennesima orribile strage in un college americano. Non è la replica del Massacro della Columbine ...

Pubblicato giovedì, 18 ottobre 2018 ‐ Panorama

18 ottobre 2018 Il Canada ha reso legale la vendita e il consumo a scopo ricreativo della marijuana. È il terzo Stato al mondo ad applicare la piena legalizzazione dopo l'Uruguay e la...

Pubblicato giovedì, 18 ottobre 2018 ‐ Panorama

Un clamoroso colpo di scena (che non vi spoileriamo) rischia di ribaltare completamente le vite dei protagonisti di Non dirlo al mio capo 2, la serie di Rai 1 con Vanessa Incontrada e Lino...

Pubblicato giovedì, 18 ottobre 2018 ‐ Panorama

Sda Bocconi School of Management has launched the new "Netflix" for career development. An innovative flexible initiative, organized both face-to-face and in distance learning, which is compatible with...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Panorama

Se in campo la nazionale di Mancini sta faticosamente cercando di uscire dall’incubo del fallimento mondiale, fuori dal terreno di gioco la fotografia del calcio italiano (conti alla mano) è più...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Panorama

Le nuove regole non sono scritte ancora nel dettaglio e bisognerà aspettare un po’ per conoscerle. Tuttavia, con la manovra economica del 2019, il governo Lega-5Stelle sembra intenzionato a rendere più agevole il riscatto della...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Panorama

Kindle Paperwhite si è rifatto il trucco. A un anno di distanza dall’uscita del nuovo Oasis, anche l’ereader di fascia media di Amazon si ripresenta al pubblico del più grande marketplace online con una versione...