Milan, la verità sul rapporto Leonardo-Gazidis

Pubblicato martedì, 21 maggio 2019 ‐ Panorama

Sgomberiamo il campo dalle ultime voci: al momento Leonardo non ha nessuna intenzione di dimettersi dal Milan (come riportano alcuni quotidiani). E' altrettanto vero però che i problemi con l'ad rossonero Ivan Gazidis esistono e non da oggi.
Problemi di vario tipo. Al dirigente ex Arsenal voluto da Elliott alla guida della società rossonera non sono piaciute certe azioni di Leonardo, soprattutto legate al mercato. Non è un caso che a gennaio quando Ibra era pronto a vestire la maglia rossonera fu proprio Gazidis a fermare il tutto. Non solo per questioni economiche, ma anche per una diversa visione della squadra e del mercato. Ma non si tratta dell'unica bocciatura. 
Il secondo stop è arrivato in queste settimane per la trattativa con il Gremio per Everton, talentino brasiliano, molto spinto da Leonardo ma bloccato per i costi eccessivi del cartellino e delle commissioni da dare ai procuratori.
Ecco, forse la grossa differenza tra i due che rischia di trasformarsi in incompatibilità. Leonardo arriva dalla gestione Psg dove non c'era alcun problema di spesa ed investimenti; il brasiliano poi aveva molto se non totale autonomia decisionale. Il Milan di oggi, di Gazidis invece deve fare i conti con un bilancio da profondo rosso e bisogna quindi operare sul mercato in altra maniera, con nomi magari non di grosso calibro, a prezzo vantaggioso.
E, a proposito di conti e bilanci, i rossoneri devono rientrare da un passivo di 80 milioni e si preparano ad un mercato con grossi nomi in uscita per fare cassa. Nessuno escluso. Piatek ad esempio senza Champions League andrebbe volentieri in Inghilterra. Ma in partenza ci sono due se non tre big tra: Cutrone, Calhanoglu, Suso, Rodriguez.
C'è poi la questione allenatore. Malgrado una apertura data da alcuni giornali oggi il destino di Gattuso sarebbe segnato. E qui, paradossalmente, l'atteggiamento e quindi le idee di Gazidis e Leonardo divergono ancora, ma all'opposto. Il sudafricano vorrebbe un grosso nome e, dopo aver incassato  i No di Wenger e Emery sogna Allegri. Leonardo (e Maldini) preferirebbero invece un "maestro di calcio" perfetto per una squadra giovane e da formare. I nomi? Sarri e Gasperini che però appaiono lontanissimi e complicati.

Tag: #Calciomercato #Sport

Altri articoli pubblicati da Panorama

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ Panorama

Chi ci ha lasciato nel mese di AGOSTO > Carlo Delle Piane, attore, 83 anni (2 febbraio 1936 - 23 agosto 2019) > Cosimo Cinieri, attore, 81 anni(20 agosto 1938 - 19 agosto...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ Panorama

A 83 anni, è morto Carlo Delle Piane, figura iconica del cinema italiano. Aveva esordito come attore nel 1948, a soli 12 anni, quando interpretò Garoffi, il bambino sveglio con il naso a becco nel film Cuore, ...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ Panorama

La pagina fb del Movimento 5 Stelle è un vulcano pronto ad esplodere. La trattativa aperta con il Pd per la nascita di un nuovo Governo non piace alla base. Sono infatti migliaia i commenti al post con cui vengono...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ Panorama

Con l'apertura della Crisi di Governo diventano sempre più importanti gli ultimi sondaggi della politica che vedono la Lega primo partito del paese ma in forte calo rispetto ai valori raggiunti prima della crisi. La...

Pubblicato venerdì, 23 agosto 2019 ‐ Panorama

Il 23 agosto 1989 una catena umana lunga circa 600 chilometri unì le capitali degli Stati Baltici Tallinn, Riga e Vilnius. La manifestazione pacifica, minuziosamente organizzata dai...

Pubblicato venerdì, 23 agosto 2019 ‐ Panorama

La tecnologia permette di compiere imprese mirabili, di abbattere barriere che un tempo erano giudicate impensabili. Di spalancare frontiere a tutti, non solo a pochi addestrati eletti. Freniamo subito qualsiasi scatto d’entusiasmo: non stiamo parlando ...

Pubblicato venerdì, 23 agosto 2019 ‐ Panorama

Dopo il debutto al Festival di Cannes 2016, finalmente arriva nelle sale italiane Mademoiselle di Park Chan-wook, regista sudcoreano del cult Oldboy, di Lady Vendetta e...

Pubblicato venerdì, 23 agosto 2019 ‐ Panorama

Dwayne Johnson, noto come The Rock, si conferma l'attore più pagato al mondo anche nel 2019. E la sua presenza, in un film, garantisce milioni di dollari al botteghino. L'ex wrestler datosi al cinema...

Pubblicato venerdì, 23 agosto 2019 ‐ Panorama

“Trattando come sinfonia una canzone giovane giovane, ha portato musica nella canzone italiana, quasi a dire: io che non vivo senza te. Da una casa in cima al mondo ha dato la scalata al cielo muto come se affermasse: il domani è nostro. Poi, il...

Pubblicato venerdì, 23 agosto 2019 ‐ Panorama

Premessa da incidere sulla pietra, fondamentale per poter proseguire nella lettura: mai come quest'anno gli ultimi dieci giorni (scarsi) di mercato incideranno sui progetti tecnici delle squadre, sia in testa che in coda alla catena...

Pubblicato venerdì, 23 agosto 2019 ‐ Panorama

Con l'apertura della Crisi di Governo diventano sempre più importanti gli ultimi sondaggi della politica che vedono la Lega primo partito del paese ma in forte calo rispetto ai valori raggiunti prima della crisi. La ...

Pubblicato venerdì, 23 agosto 2019 ‐ Panorama

Un drone ha ripreso queste immagini dei lavori all'aeroporto di Milano Linate. Lavori che proseguono tutti i giorni 24 ore su 24 come da programma e che, dovrebbero concludersi il 26 ottobre, per permettere poi la riapertura dell’aeroporto cittadino e ...

Pubblicato venerdì, 23 agosto 2019 ‐ Panorama

“Continuo a pensare che il Movimento 5 Stelle sia composto da persone che sono incompetenti, incapaci e che ci hanno portato a dove siamo oggi, però io tra trovarmi Salvini premier, per i prossimi 5 anni, che può decidere il prossimo Presidente...

Pubblicato venerdì, 23 agosto 2019 ‐ Panorama

Mauro Icardi lo ha scritto in tempi non sospetti: "Ho già espresso all'Inter la volontà di rimanere perché l'Inter è la mia famiglia. Il tempo dirà chi ha detto la verità. Forza Inter, sempre". Era il 17 maggio scorso. Nel ...

Pubblicato venerdì, 23 agosto 2019 ‐ Panorama

I dischi imprescindibili non sono quelli che contengono due o tre hit. Sono quegli album che vanno ascoltati nel loro insieme perché non sono una banale somma di canzoni più o meno belle, ma la fotografia dello stato di grazia di una...