L’intelligenza artificiale ora sa comporre sinfonie musicali

Pubblicato lunedì, 11 febbraio 2019 ‐ Panorama

Quasi due secoli dopo, è arrivato il momento di sostituirgli il nome. Perché per 197 anni la sinfonia n. 8 del celebre compositore Franz Schubert è stata ricordata e definita per quello che era: Unvollendete, incompiuta. Un capolavoro noto, eseguito in mille occasioni, ma a cui mancava un pezzo, anzi più di uno: gli ultimi due movimenti. Da pochi giorni la musica è cambiata. Anzi, si è allungata. La sinfonia è compiuta, finita. A terminare l’opera, a riuscire dove hanno tentato vari musicisti e compositori, ha provveduto una macchina. L’intelligenza artificiale a bordo di uno smartphone di Huawei.
Nuovo, ma coerente


Non c’è da meravigliarsi troppo, negli ultimi anni i computer, se pilotati e istruiti a dovere, hanno dimostrato estro abbondante. Hanno dipinto quadri (venduti all’asta con notevole successo), scritto poesie cariche di pathos e articoli di giornale più che leggibili. Digerito moltitudini di documenti e opere del passato per trasformarle in qualcosa di nuovo. O coerenti, in scia con il nutrimento culturale che è stato fatto loro analizzare. Esattamente quanto realizzato dalla casa cinese, sfruttando la potenza di elaborazione della doppia unità NPU (Neural processing unit, quella che esegue i calcoli più complessi a servizio dell'AI) a bordo del suo telefono di punta, il Mate 20 Pro.
Un risultato impeccabile
Punto di partenza è stata l’analisi del timbro, del tono e del metro dei movimenti esistenti della sinfonia, i primi due. Che Schubert non aveva terminato, forse per problemi di salute o per il troppo lavoro che lo schiacciava. Poi, in collaborazione con il compositore Lucas Cantor, premiato con più Emmy, è stata concepita una partitura orchestrale della melodia, che mantiene stile e spirito del lavoro di Schubert.  «Il mio ruolo in questo progetto» ha spiegato Cantor «è stato quello di estrarre il meglio dall’AI e affinarlo, per garantire che il risultato finale fosse impeccabile, pronto per essere suonato da un’orchestra sinfonica. Il risultato di questa innovativa collaborazione con l’intelligenza artificiale dimostra ancora una volta che la tecnologia offre incredibili possibilità».

Oltre i confini dell’umanamente possibile
«In Huawei siamo fermamente convinti del ruolo cruciale della tecnologia per rendere il mondo un posto migliore. Così, abbiamo insegnato al nostro Mate 20 Pro ad analizzare la Sinfonia No. 8 di Schubert e a completarla rispettando lo stile del suo celeberrimo compositore» racconta Walter Ji, presidente di Huawei WEU CBG. «Abbiamo utilizzato il potere dell’AI per spingerci oltre i confini di ciò che è umanamente possibile e mostrare il ruolo positivo che la tecnologia ricopre nella cultura moderna. Se il nostro smartphone è così intelligente da fare questo, dove potrà spingersi ancora?».
L’inizio di un percorso
Alla sinfonia completa è stata concessa la platea d’onore del suo luogo naturale: una sala da concerti. È stata presentata al pubblico durante una performance dal vivo nella suggestiva Cadogan Hall di Londra, tra le più prestigiose d'Europa. In platea molti ospiti internazionali, tra cui il pianista italiano Giovanni Allevi. Entusiasta per il risultato raggiunto, percepito come un punto di partenza: «Come l’inizio di una collaborazione musicale tra l’uomo e il computer, che va giudicata in vista di sviluppi futuri, come se fosse il primo volo dei fratelli Wright» ha commentato Allevi. Un’avventura che mantiene ben distinti i ruoli tra umano e non. Che è un’opportunità, non una minaccia: «Perché fin quando l’uomo percepirà la propria anima come un mistero insondabile a causa della sua natura metafisica e inconoscibile» ha continuato Allevi «non potrà infonderla a una macchina. D’ora in poi, molta nuova musica sgorgherà dai circuiti di un microchip, ma fortunatamente il genio proviene da una scintilla divina: culliamoci nell’idea che assai difficilmente potrà mai essere riprodotto da un computer; o almeno, per molto tempo, sarà ancora così».
Per saperne di più

Altri articoli pubblicati da Panorama

Pubblicato sabato, 16 febbraio 2019 ‐ Panorama

Che bello sarebbe avere nell’anima un portone, vecchio, di legno massiccio profumato di rovere e di legna arsa. Che faccia rumore quando si apre e quando si chiude. Con la maniglia di ferro, solida ed elegante. Ruvido, curato da piogge, soli estivi,...

Pubblicato sabato, 16 febbraio 2019 ‐ Panorama

Chi sperava nel lieto fine clamoroso è rimasto delusissimo: nel giorno di San Faustino, quello dedicato ai single, la prima puntata di Uomini e Donne-La scelta si conclude nella maniera peggiore, con Teresa...

Pubblicato sabato, 16 febbraio 2019 ‐ Panorama

Dopo la settimana di pausa per Sanremo 2019, torna C'è posta per te, il people show di Maria De Filippi che continua a macinare grandi ascolti, confermando il primato di show più visto del sabato sera...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

Lieto fine o colpo di scena imprevisto, è questo il dilemma che attanaglierà fino all'ultimo minuto Teresa Langella. Tocca infatti alla tronista napoletana aprire Uomini e Donne-La scelta, il primo...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

«Si rivolga al mio avvocato». Così risponde Silvana Giunta, la preside dell'istituto Fogazzaro di Lugano, in Ticino, quando Panorama la chiama per un'intervista. Ma chi è il suo avvocato? «Non mi interessa» è la sconclusionata risposta...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

Che lo smartphone sia un oggetto irrinunciabile per gli italiani, non è una notizia. Il 48 per cento dei nostri connazionali, oltre 25 milioni di persone, lo identifica come una necessità primaria. Un elemento indispensabile della...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

Il peggiore degli incubi si sta materializzando: il no-deal, ossia la Brexit senza accordo con l'Ue, appare come uno scenario sempre più probabile. Ma anziché il 29 marzo, data fissata per l'uscita del ...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

Quali sono gli schieramenti del Parlamento Europeo che stanno avendo i risultati migliori nei sondaggi? Come sarà composto il Parlamento Europeo? Domande che diventeranno sempre più attuali con l'avvicinarsi delle Elezioni Europee del 26 maggio ...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

L’Europa da una parte, i giganti del web dall’altra. Dopo mesi, anni se si considera da quando se ne parla, la riforma del copyright per i paesi dell’Unione Europea è molto vicina. Raggiunto un accordo di massima tra i membri, la...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

I Grammy 2018 sono stati dominati da Bruno Mars, vincitore di sei grammofonini nelle sei categorie in cui era candidato, tra cui le tre più importanti: miglior album dell'anno (24K Magic), Record of the year (24K Magic) e miglior...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

Ecco la ricostruzione della giornata di San Valentino intorno al caso Icardi, scoppiato ufficialmente con la scelta dell'Inter di togliere all'argentino la fascia di capitano e con il successivo rifiuto dell'attaccante a prendere parte...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

C'era una volta il contadino. Curvo sul terreno falciato, il viso arso dal sole e dal vento, lo si vedeva in campi dove si erano piegati generazioni di uomini e donne prima di lui. Apparteneva a una specie ormai estinta, mutata...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

La Lega che sembra inarrestabile, la crisi nei sondaggi (e non solo) del Movimento 5 Stelle, le mosse del Governo nella gestione delle richieste di Autonomia delle regioni del nord e le risposte alle...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

Sarà svelata stamattina, alle 10.45 in diretta da Maranello la nuova Ferrari di Formula 1 2019 che ha il compito di riportare il Titolo Piloti dopo anni alla scuderia del cavallino. La diretta della...

Pubblicato giovedì, 14 febbraio 2019 ‐ Panorama

Umberto Bossi, il fondatore della Lega Nord, è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Varese per un malore che lo ha colto mentre si trovava...