La chiamata dell’ascoltatore

Pubblicato lunedì, 11 febbraio 2019 ‐ Panorama

Ecco a voi, cari lettori, un ritaglio, soggettivo e viziato da opinioni personali, della realtà.
Sembra che il Papa si sia alzato molto ispirato e, andando a prendere un volo per Il Salvador (o qualunque altro paese povero che non sia l’Argentina, ancora non tanto povera da meritare una sua visita da quando è stato insediato) dichiarò qualcosa come “il sesso è qualcosa di divino, non bisogna negarlo ma educare”. Sul aborto: Dio tutto perdona.
Sarà senza tempo e tre in uno, ma mi pare di capire che l’onnipotente stia invecchiando. I figli se ne stanno andando, anche i nipoti, e gli arriva la sindrome del nido vuoto. E che nido. T’immagini l’angoscia tra quei marmi ammutoliti. E così ha riflettuto, si è ammorbidito. Andate, compratevi una coca cola, portate a dormire la findanzata, il fidanzato, prendete il vino, quello che volete, ma non ve ne andate via tutti. 
E così il tormentone delle radio la mattina fu "educazione sessuale nelle scuole: sì o no?"
Il livello delle discussioni radiofoniche del mattino, anche nelle radio più serie storicamente, no raggiunge nessun livello: scava. Il dibattito è un braccio di ferro tra “io penso che” e “ai miei tempi”.
Dato lo sforzo che che ho dovuto compiere per non chiudere gli occhi mentre guidavo (divieto che non hanno acora messo nero su bianco, ma arriverà) lascai la bocca aperta e sbavai sulle mie gambe (anche questo ancora permesso, finche qualcuno non intuisca che può essere piacevole, e verrà vietato e sanzionato). Non sazi, introducono la chiamata dell’ascoltatore. L’ascoltatore ti fa una mostra rappresentativa sul clima intellettivo popolare. Ingiustamente, perché per ogni tonto che chiama forse ce ne sono altri quindici che ragionano più articolatamente e non sentono la radio. Questo chiama, con la sua camicia ben stirata seduto sulla panca alta davanti alla cassa della sua pasticceria, per dire che lui ha da tantiiiiiiisimi anni, la pasticceria, e allora (dov’è la correlazione, non lo sappiamo) voleva dire che questa cosa dell’educazione sessuale nelle scuole è una stupidaggine, una cosa inutile e innecesaria e inutile (testuale, magari erano i nervi). Lui, invece, propone che insegnino nutrizione. QUELLO dovrebbero insegnare. Perché i bambini di oggi non sanno cosa mangiano, lui lo vede tutto il tempo questo, nella pasticceria.
Immagino i bambini che entrano e mentre mangiano un pasticcino con sopra la fragola la guardano straniti, diffidenti, chiedendo con gli occhi strabuzzati: cos’è questo? Altri, i più fragili e timorosi, urlano terrorizzati: mamma! mamma! che cos’è questa roba che mi si appiccica sulle dita! Figlio, calma amore mio, è solo lo sciroppo di zucchero che ricopre il dolcetto, non aver paura. Ma il giornalista ci informa che questo non è possibile, perche a moooonte è il problema, sono i genitori di oggi,  signori miei, che non sanno cosa  mangiano (ai suoi tempi questo non succedeva) e non sanno niente di nutrizione, e certo, pigri e ignoranti comprano tutto già pronto, già fatto, facile facile, scatoletta e via. Cosa ti aspetti, allora, che sappiano i marmocchi. 
La giornalista, tentando di mediare, dice al pasticciere, che aveva davanti due signore che aspettavano il resto, che la sua proposta non escludeva la proposta del sommo pontefice, che si potevano veicolare tutte e due ricavando un duplice beneficio. Il pasticciere fecce cadere per terra tutte le monete. Il giornalista traduce: dice la mia collega che una cosa non toglie l’altra. Ahhhh, se non parlate chiaro. Comunque sì, la toglie, prosegue, chi se ne importa? I  ragazzi sanno già tutto con l’internet, basta scrivere gattine o qualcosa così e viene fuori tutto quello che c’è da sapere. 
E lì venne allo scoperto la nuda e cruda solitudine del pasticciere cieco.
Il tonno non nasce in scatola, i polli non nascono disossati, il grano non si raccoglie caldo con forma di pizza, e il sesso non è la pornografia. Lo sa pure il Papa.
Da Milano, questo è tutto per oggi. 







Tag: #Blog

Altri articoli pubblicati da Panorama

Pubblicato sabato, 16 febbraio 2019 ‐ Panorama

Che bello sarebbe avere nell’anima un portone, vecchio, di legno massiccio profumato di rovere e di legna arsa. Che faccia rumore quando si apre e quando si chiude. Con la maniglia di ferro, solida ed elegante. Ruvido, curato da piogge, soli estivi,...

Pubblicato sabato, 16 febbraio 2019 ‐ Panorama

Chi sperava nel lieto fine clamoroso è rimasto delusissimo: nel giorno di San Faustino, quello dedicato ai single, la prima puntata di Uomini e Donne-La scelta si conclude nella maniera peggiore, con Teresa...

Pubblicato sabato, 16 febbraio 2019 ‐ Panorama

Dopo la settimana di pausa per Sanremo 2019, torna C'è posta per te, il people show di Maria De Filippi che continua a macinare grandi ascolti, confermando il primato di show più visto del sabato sera...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

Lieto fine o colpo di scena imprevisto, è questo il dilemma che attanaglierà fino all'ultimo minuto Teresa Langella. Tocca infatti alla tronista napoletana aprire Uomini e Donne-La scelta, il primo...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

«Si rivolga al mio avvocato». Così risponde Silvana Giunta, la preside dell'istituto Fogazzaro di Lugano, in Ticino, quando Panorama la chiama per un'intervista. Ma chi è il suo avvocato? «Non mi interessa» è la sconclusionata risposta...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

Che lo smartphone sia un oggetto irrinunciabile per gli italiani, non è una notizia. Il 48 per cento dei nostri connazionali, oltre 25 milioni di persone, lo identifica come una necessità primaria. Un elemento indispensabile della...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

Il peggiore degli incubi si sta materializzando: il no-deal, ossia la Brexit senza accordo con l'Ue, appare come uno scenario sempre più probabile. Ma anziché il 29 marzo, data fissata per l'uscita del ...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

Quali sono gli schieramenti del Parlamento Europeo che stanno avendo i risultati migliori nei sondaggi? Come sarà composto il Parlamento Europeo? Domande che diventeranno sempre più attuali con l'avvicinarsi delle Elezioni Europee del 26 maggio ...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

L’Europa da una parte, i giganti del web dall’altra. Dopo mesi, anni se si considera da quando se ne parla, la riforma del copyright per i paesi dell’Unione Europea è molto vicina. Raggiunto un accordo di massima tra i membri, la...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

I Grammy 2018 sono stati dominati da Bruno Mars, vincitore di sei grammofonini nelle sei categorie in cui era candidato, tra cui le tre più importanti: miglior album dell'anno (24K Magic), Record of the year (24K Magic) e miglior...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

Ecco la ricostruzione della giornata di San Valentino intorno al caso Icardi, scoppiato ufficialmente con la scelta dell'Inter di togliere all'argentino la fascia di capitano e con il successivo rifiuto dell'attaccante a prendere parte...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

C'era una volta il contadino. Curvo sul terreno falciato, il viso arso dal sole e dal vento, lo si vedeva in campi dove si erano piegati generazioni di uomini e donne prima di lui. Apparteneva a una specie ormai estinta, mutata...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

La Lega che sembra inarrestabile, la crisi nei sondaggi (e non solo) del Movimento 5 Stelle, le mosse del Governo nella gestione delle richieste di Autonomia delle regioni del nord e le risposte alle...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Panorama

Sarà svelata stamattina, alle 10.45 in diretta da Maranello la nuova Ferrari di Formula 1 2019 che ha il compito di riportare il Titolo Piloti dopo anni alla scuderia del cavallino. La diretta della...

Pubblicato giovedì, 14 febbraio 2019 ‐ Panorama

Umberto Bossi, il fondatore della Lega Nord, è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Varese per un malore che lo ha colto mentre si trovava...