Come rimanere in forma dopo i 40 anni

Pubblicato mercoledì, 22 maggio 2019 ‐ Panorama

La prima regola per rimanere in forma dai quarant’anni in su? Imparare a fermarsi. Riposare. A maggior ragione se si conduce una vita che è uno stressante incastro d’impegni, scadenze e appuntamenti: «È fondamentale quietare la mente, dormire a sufficienza per recuperare le energie. Viviamo in una società malata d’affaticamento cronico costante. Ma costringendoci a esagerare, a procedere sempre con l’acceleratore pigiato al massimo, rischiamo di romperci».
Abbracciare il relax


A parlare non è un fanatico dei paradossi, né un guru di qualche religione orientale votata alla contemplazione, ma Gabriele Corradi, il personal trainer di Giorgio Armani (da 21 anni), di Martina Colombari (da 16) e di un ricco elenco di vip e imprenditori di spicco, dai nomi top secret. Corradi prescrive di abbracciare il relax perché i benefici sono molteplici: «Si registra un abbassamento del cortisolo, l’ormone dello stress. Aumenta il testosterone, mentre l’organismo è messo in condizione di riparare le cellule». Insomma, il giusto ozio è un lasciapassare per la longevità. A patto di tenerlo alla larga dai suoi adorati figli, i vizi: «Non bisogna esagerare a tavola, specie nelle ore serali, dalle 18 in poi. Proprio perché il corpo sarà occupato a mettere in atto i suoi meccanismi di recupero, non deve essere distratto troppo dall’assimilazione dei cibi». Dunque, meglio evitare zuccheri e alcol («rallentano la digestione»); meglio ancora se si è varcata la soglia degli «anta», perché il metabolismo s’impigrisce. Anzi, peggio, «conosce un declino e un degrado esponenziali, con fasi da cinque anni. Con uno stile di vita improntato al wellness, si riduce questa curva di degenerazione».
L’importante è muoversi


Piantati i pilastri, un buon riposo dopo un’alimentazione morigerata, si può considerare l’allenamento. Termine che, però, Corradi subito smantella: «Preferisco parlare di movimento. Che si faccia una camminata, tiro con l’arco, l’amore, nuoto o una partita a bocce, il corpo percepisce movimento. Il quale si traduce in molteplici vantaggi, non solo estetici. Vengono rilasciati ormoni quali la serotonina, che migliora l’umore. O l’adrenalina, che aumenta la soglia di tolleranza al dolore». La ricetta si va definendo: rimanere attivi, senza essere tormentati dalle performance. «L’ingrediente essenziale è la costanza. Specie nella seconda parte della propria vita». In cui va spostata l’attenzione dall’ossessione per i muscoli a quella per il cosiddetto comparto bianco: tendini, cartilagini, legamenti, articolazioni. «Che soffrono di più il passaggio del tempo». Lo si fa dedicandosi ad attività focalizzate su esercizi di flessibilità e allungamento. Dagli effetti quasi prodigiosi: «Ho clienti che a 80 anni fanno ancora i gradini a due alla volta».
Più stretching, meno body building


Intorno a questi principi il personal trainer ha costruito la sua palestra, ReGYM: a Milano, a due passi dalla centralissima piazza San Babila. Dove la filosofia è una soltanto: nessuno inutile stress. Cancellare l’ansia da prestazione rispettando il fisico, ponendosi obiettivi ragionevoli, in linea con la propria età. Un approccio che Corradi invita a ricercare nei club di tutta Italia: «Concentrare tutto sul body building a 60 anni, non fa bene. Meglio lo stretching o discipline come lo yoga o il tai chi. In un’ora di lavoro dei miei corsi, la maggior parte del tempo è spesa in esercizi a corpo libero, non davanti a macchine per il potenziamento o con i pesi tra le mani». Infine, mai avere paura, né frenarsi da soli temendo sia troppo tardi: «Ho numerosi iscritti over 50 che sono alla loro prima esperienza in assoluto in palestra». Mentre chi non vuole saperne di tessere e abbonamenti, non può fare nemmeno ricorso all’alibi della timidezza: «Basta il pavimento di casa per cominciare». A partire dai movimenti fondamentali, dalle basi: le caviglie. Allungando il polpaccio e il tendine d’Achille o facendo le circonduzioni, creando cioè piccoli cerchi con la punta del piede. Come negli infiniti viaggi in aereo. «Dedicarcisi, significa lavorare sul proprio equilibrio». Per ridurre il rischio di perderlo, in senso letterale, fisico e mentale.
5 consigli di wellness dedicati agli over 40


1

«Ritagliarsi il tempo per quietare la mente. Riposare. È la regola numero uno, un prerequisito vitale, più importante di qualsiasi allenamento».
2

«Adottare un regime alimentare morigerato, specialmente durante le ore serali. Dopo le 18 tenersi alla larga da zuccheri, alcol e cibi complessi che rallentano la digestione».
3

«Fare movimento, in qualsiasi occasione e momento, di qualunque tipo. Anche privilegiando abitudini semplici come salire le scale anziché prendere l’ascensore».
4

«Non essere ossessionati dalle prestazioni o da attività come il body building che mettono il corpo sotto stress. Meglio dedicarsi a discipline come lo yoga o il tai chi».
5

«Curare il comparto bianco: tendini, cartilagini, legamenti, articolazioni. Sono quelli che soffrono di più mentre l’età avanza. Allenarli con esercizi specifici di stretching e flessibilità».

Tag: #Life #Società

Altri articoli pubblicati da Panorama

Pubblicato sabato, 15 giugno 2019 ‐ Panorama

Viaggia in jet privato (a noleggio), sceglie solo alberghi dalle 5 stelle in su e quando deve fare shopping vola a Dubai. Il profilo minimo di Taylor Mega – super influencer friulana da 1,6 milioni di seguaci –...

Pubblicato venerdì, 14 giugno 2019 ‐ Panorama

I Toronto Raptors non esistevano fino alla stagione 1995-96. Furono formati quando l'NBA, all'inizio degli anni '90, decise di allargare la franchigia oltre i confini degli USA coinvolgendo i team canadesi. A Toronto il...

Pubblicato venerdì, 14 giugno 2019 ‐ Panorama

Mentre l'inchiesta su quello che inizialmente era il "Caso Palamara" e che ha coinvolto l'Associazione Nazionale Magistrati, poi il Csm, sfiorando anche il Quirinale, diventa...

Pubblicato venerdì, 14 giugno 2019 ‐ Panorama

Secondo i risultati del TripAdvisor Summer Vacation Destinations Report 2019, sono le isole spagnole e greche le protagoniste dell’estate degli italiani che trascorreranno all’estero le loro...

Pubblicato venerdì, 14 giugno 2019 ‐ Panorama

Alice è tornata a casa. L’abbiamo accolta stasera, nella sua nuova casa, ancora un po’ provvisoria nell’arredamento ma già piena dell’amore che sarà. È tornata con il suo Antonio, dopo un anno a Tolosa: ha deciso di...

Pubblicato venerdì, 14 giugno 2019 ‐ Panorama

Vivere al mare è il sogno di tutti? Dopo aver lavorato una vita intera chi non ha mai pensato almeno per una volta di far le valigie e trasferirsi in una località dove sia sempre primavera, dove il costo della vita sia più basso e...

Pubblicato venerdì, 14 giugno 2019 ‐ Panorama

Manolas alla Juventus? Si può fare. Scambio Higuain-Manolas? Assolutamente no. E' quanto filtra dalla Roma dopo le voci di un clamoroso scambio che porterebbe Kostas...

Pubblicato venerdì, 14 giugno 2019 ‐ Panorama

L'estate del calciomercato si annuncia caldissima e con molti affari che terrano banco per settimane. Già il valzer delle panchine ha movimentato il mese di giugno, preannunciando autentici tormentoni che riguarderanno tutte le big italiane. Chi per...

Pubblicato venerdì, 14 giugno 2019 ‐ Panorama

"Ok, sono un alcolizzato, un cocainomane sex addicted, bulimico e in preda allo shopping compulsivo". Si presenta così Rocketman, con un'inquadratura spietata sul momento più drammatico della parabola umana di Elton John. Un...

Pubblicato venerdì, 14 giugno 2019 ‐ Panorama

Francesco Totti è a un passo dall'addio alla Roma. Il secondo, dopo quello dal campo di due anni fa con giro dell'Olimpico, applausi, lacrime e insulti a chi l'aveva (agli occhi dei tifosi) spinto verso quel passo....

Pubblicato venerdì, 14 giugno 2019 ‐ Panorama

Un esperimento riuscito, un disco che spiazza e sorprende piacevolmente. Un incontro tra mondi musicali differenti che si scompongono per crearne uno nuovo, che diventa un ponte tra generi, suoni e concetti. Un altro muro che...

Pubblicato venerdì, 14 giugno 2019 ‐ Panorama

Meno incidenti, riduzione dello stress in coda, parcheggi in zone dedicate e dunque libere e…più sesso! Queste sono le promesse che porta con sé la guida autonoma. I primi punti sono alquanto risaputi mentre l’ultimo, quello più intrigante, è una ...

Pubblicato venerdì, 14 giugno 2019 ‐ Panorama

Pensi a Bruce Springsteen e la prima immagine che ti viene in mente è quella di uno stadio pieno e traboccante di entusiasmo per il rocker del New Jersey, celebre per le sue trascinanti maratone musicali di quattro ore. Impossibile non...

Pubblicato venerdì, 14 giugno 2019 ‐ Panorama

“Io e Justin Bieber abbiamo pubblicato una nuova canzone. Si intitola “I don’t care” e spero che vi piaccia”. Cosi Ed Sheeran ha annunciato, il 10 maggio, il suo nuovo singolo I don’t care, prodotto da Max Martin,...

Pubblicato venerdì, 14 giugno 2019 ‐ Panorama

La vicenda Huawei può ritorcersi contro gli Stati Uniti. Il blocco imposto dal presidente Donald Trump alle aziende americane, che impedisce loro di fornire beni e servizi al colosso cinese delle telecomunicazioni, potrebbe rivelarsi un autogol, un...