Come funziona il permesso di soggiorno per omosessualità

Pubblicato mercoledì, 23 ottobre 2019 ‐ Panorama

La mia parola contro la tua. Rispetto della privacy e della personale morale vietano alla giustizia di sottoporre chi si dichiara gay a test psicologici per verificarne la veridicità.
Specie se il presunto omosessuale è straniero, in cerca di permesso di soggiorno e arriva da Paesi in cui l'omosessualità è un reato.
Sembra che siano sempre più numerosi i casi di immigrati che, dopo essersi visti respinta la richiesta di permesso di soggiorno in quanto non rifugiati, si appellano alla convenzione dei diritti dell'uomo e rivendicano un'omosessualità spesso falsa pur di non dover lasciare il nostro paese. 
Come funziona la legge sul permesso di soggiorno agli omosessualità
L'escamotage viene offerto su un piatto d'argento dalla stessa legge direttamente dagli avvocati d'ufficio che, a spese degli italiani, vengono assegnati ai migranti dopo che le Commissioni territoriali del Ministero dell'Interno respingono le richieste d'asilo in quanto si tratta di emigrazione per motivi economici.
Ad ammetterlo candidamente sono gli stessi migranti che confermano di essere tutt'altro che gay e che riferiscono di essere stati invitati a frequentare le associazioni gay e a prendere tessere d'appartenenza al movimento Lgbt per appellarsi ai protocolli collegati alla Convenzione sui Rifugiati e per l’Italia al decreto legislativo n.251, 2017.
Secondo quanto recita la legge, infatti, lo status di rifugiato non spetta solo a chi scappa da guerre e persecuzioni politiche ma anche a chi si trovi in pericolo di vita a causa del proprio orientamento sessuale.
Solo in Africa ci sono almeno 33 Stati dove l’omosessualità è reato e in 4 di questi (Mauritania, Sudan, Nigeria e Somalia) è prevista la pena di morte; in un terzo del mondo, ancora oggi essere omosessuali è un reato.
Come aggirare la legge
Una volta che il migrante scopre di poter utilizzare la "carta gay" viene consigliato di frequentare ambienti gay per apprendere le migliori risposte da fornire in sede giudiziaria alle eventuali (poche in nome della privacy) domande circa il proprio orientamento sessuale e il proprio passato persecutorio nel paese d'origine.
Corriere della Sera cita le parole riferite da uno dei coordinatori di un'associazione gay di Roma che ammette: "Nel 99,9 % dei casi i migranti che vengono da noi non sono gay, sono qui solo perché hanno bisogno dei documenti. Per ottenerli però devono risultare convincenti di fronte ai giudici e per chi è eterosessuale e proviene da Paesi dove i gay non sono accettati, non è certo facile. Noi proviamo ad aiutarli a combattere la loro omofobia e a sentirsi a loro agio nei panni gay.
Il giudice in questo modo viene di sovente messo con le spalle al muro perché è quasi impossibile verificare l'orientamento sessuale di una persona in maniera non invasiva e rispettosa dei diritti personali e, il più delle volte, passando da una sentenza all'altra, si finisce per firmare il nulla osta alla concessione dello status di rifugiato.

Tag: #Cronaca #News

Altri articoli pubblicati da Panorama

Pubblicato venerdì, 15 novembre 2019 ‐ Panorama

Ottima annata! La certezza finale ai trifolau, i cercatori di trifola, tartufo in piemontese, l’ha data il 29 ottobre la luna nuova, «che spinge alle nascita e alla maturazione» del famoso fungo ipogeo che ha fatto di Alba, fino agli anni Cinquanta,...

Pubblicato venerdì, 15 novembre 2019 ‐ Panorama

Mentre in Italia è in corso da anni un acceso derby tra Vasco Rossi e Ligabue, a suon di dischi di platino e di concerti oceanici, per la palma di cantante rock più amato, la situazione appare più delineata per il rock al...

Pubblicato venerdì, 15 novembre 2019 ‐ Panorama

La missione Apollo 12 ebbe inizio il 14 novembre 1969 alle 11:22 (17:22 ora italiana). Sotto un cielo plumbeo si stagliava il razzo vettore Saturn (alto 110 metri), pronto sulla rampa di ...

Pubblicato venerdì, 15 novembre 2019 ‐ Panorama

85. Tanti (troppi) sono i parlamentari che in questa legislatura hanno cambiato partito. 85 parlamentari su un totale tra senatori ed onorevoli di 945, matematicamente parlando il 9%. E se pensiamo che la legislatura è cominciata ad aprile 2018, cioè...

Pubblicato venerdì, 15 novembre 2019 ‐ Panorama

Gli ultimi sondaggi di politica sulle intenzioni di voto degli italiani confermano la crisi pesantissima dei partiti di Governo, in particolare del Movimento 5 Stelle che perde quasi due punti percentuali in una...

Pubblicato venerdì, 15 novembre 2019 ‐ Panorama

Sono due sorelle di cinque e nove anni. Amano arrampicarsi sugli alberi, giocare con i Lego e fare ginnastica artistica. Vivono in un villaggio di 56 anime sulle remote montagne della Carnia, in Friuli-Venezia Giulia. ...

Pubblicato venerdì, 15 novembre 2019 ‐ Panorama

Mordere la vita, non accontentarsi di realizzare i propri sogni ma alzare sempre l’asticella della sfida. Damiano Carrara ragiona così da quando era un ragazzino e oggi, a 34 anni, sta nell’olimpo della...

Pubblicato venerdì, 15 novembre 2019 ‐ Panorama

Sono due sorelle di cinque e nove anni. Amano arrampicarsi sugli alberi, giocare con i Lego e fare ginnastica artistica. Vivono in un villaggio di 56 anime sulle remote montagne della Carnia, in Friuli-Venezia Giulia....

Pubblicato venerdì, 15 novembre 2019 ‐ Panorama

Non c'è solo l'Italia di Mancini che si è qualificata con la striscia record di vittorie (7 nelle prime 7 gare del girone). Sono già 10 le nazionali che hanno ottenuto il passaporto per l'Europeo 2020 che scatterà...

Pubblicato venerdì, 15 novembre 2019 ‐ Panorama

Sono cominciate le grandi manovre intorno al futuro di Gigio Donnarumma, il portiere classe 1999 del Milan che va in scadenza nel giugno 2020 e che è pronto a incendiare il mercato dei portieri. Una trama che intreccia i pensieri di...

Pubblicato venerdì, 15 novembre 2019 ‐ Panorama

Il naturale e l’artificiale convivono a breve distanza nei laboratori del Centro di MicroBioRobotica dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Pontedera. Si potrebbe addirittura dire “vivono”: infatti, come le piante, i plantoidi...

Pubblicato venerdì, 15 novembre 2019 ‐ Panorama

Si può sottoscrivere e pagare un abbonamento singolo oppure attivare un piano di gruppo per dividere l’uso e il costo con altre persone. È un mercato in forte crescita quello degli abbonamenti di gruppo, ma attualmente in molti ignorano quali...

Pubblicato venerdì, 15 novembre 2019 ‐ Panorama

Un tributo a Francesco Guccini in un disco che tiene insieme voci importanti quanto autorevoli della musica italiana. Per realizzare Note di Viaggio – capitolo 1: venite avanti… il cantautore e Mauro Pagani, produttore e arrangiatore delle...

Pubblicato giovedì, 14 novembre 2019 ‐ Panorama

Non so se Salvini faccia un grande errore in Emilia. So che ci sono state diverse città che dopo decenni di governo della sinistra hanno scelto per un nuovo corso. C’è qualche cosa che non funziona in questa regione se città sono passate dal Pd ai 5 ...

Pubblicato giovedì, 14 novembre 2019 ‐ Panorama

Il primo smartphone con display flessibile su cui gli italiani potranno mettere le mani non è firmato Samsung e neppure Huawei, perché Motorola ha bruciato tutti con il ritorno del Razr...