Anche i droni dell’Esercito contro la Terra dei fuochi

Pubblicato giovedì, 14 marzo 2019 ‐ Panorama

Contro l’inquinamento nella “Terra dei fuochi”, da ieri l’Esercito italiano ha schierato anche i droni. Avviata il 4 aprile 2014, in quasi cinque anni l’“Operazione Terra dei fuochi” ha consentito il ritrovamento di oltre 4.400 siti di sversamento e l’individuazione di 920 roghi, con quasi 19.000 veicoli controllati e oltre 20.250 persone identificate mentre sversavano materiale proibito.

Per contrastare ulteriormente la piaga dei roghi di rifiuti in Campania, e per prevenire nuove emergenze sanitarie e ambientali, ora l’Esercito italiano ha messo a disposizione altri militari e nuovi mezzi, tra cui droni e satelliti.

I militari, inseriti nell’operazione “Strade sicure”, potranno essere impegnati in operazioni di vigilanza e controllo dei siti di stoccaggio dei rifiuti ma anche in operazioni di prevenzione attraverso l’utilizzo dei mezzi a disposizione.
A partire dal 13 marzo, l’Esercito ha deciso di impiegare due droni sperimentali ad alta tecnologia, dotati di un raggio d’azione di 10 chilometri. I due velivoli permetteranno la trasmissione di immagini a una stazione di terra, dove verranno analizzate da un laptop e a un video-terminale, e questo avverrà sia di giorno sia di notte.

L’utilizzo dei droni, collegati con il pattugliamento sul terreno svolto dai militari, consentirà così di migliorare ancora il controllo del territorio e renderà più efficace il contrasto dei reati ambientali che affliggono soprattutto le province di Napoli e Caserta.
È un insieme di risorse umane, materiali e ricerca che è nato per scopi militari, ma ha un utilizzo e una ricaduta positiva anche nel controllo del territorio. “È un approccio duale” dicono al comando dell’Operazione Terra dei fuochi “capace di integrare le capacità militari con le componenti civili, al servizio della collettività”.

Tag: #Cronaca #News

Altri articoli pubblicati da Panorama

Pubblicato domenica, 19 maggio 2019 ‐ Panorama

"Salvini muori, Salvini crepa, Salvini infame, sparate a Salvini, Salvini a testa in giù". A leggere questo striscione comparso ieri a Milano (in seguito a quest'ultima moda della protesta con il lenzuolo) in realtà non c'è nulla di nuovo, di già...

Pubblicato sabato, 18 maggio 2019 ‐ Panorama

Un trionfo artistico, un evento epocale e un disastro finanziario: sono queste le tre facce del festival musicale più importante di sempre, quello che ha cambiato definitivamente la cultura e l’iconografia della musica dal vivo. Fino ...

Pubblicato sabato, 18 maggio 2019 ‐ Panorama

Fino ad oggi nessuno aveva mai tentato di documentare lo storico festival in tempo reale. Questo è invece quello che hanno fatto i produttori Andy Zax e Steve Woolard con il loro cofanetto di 38 cd, in totale 432 tracce, che contiene ...

Pubblicato sabato, 18 maggio 2019 ‐ Panorama

A 50 anni dal leggendario festival vi riproponiamo la nostra intervista al produttore americano Eddie Kramer, testimone oculare di un evento che ha fatto la storia della musica e del costume. "Tre giorni di droga e fango:...

Pubblicato sabato, 18 maggio 2019 ‐ Panorama

Un libro da poco uscito in Inghilterra, «Time and how to spend it» (Il tempo e come spenderlo), dà una definizione poco pietosa di computer, tablet, cellulari e dintorni: li chiama «armi di distrazione di massa». Strumenti arcigni,...

Pubblicato venerdì, 17 maggio 2019 ‐ Panorama

A Bruxelles le riconoscono di essere seria e concreta. Perfino i suoi detrattori la chiamano la «secchiona». Una che studia i dossier e si prepara con scrupolo. Descritta dagli uomini «corretta ma fredda», dalle donne «gentile ma ferma». Per i...

Pubblicato venerdì, 17 maggio 2019 ‐ Panorama

La missione Apollo 10 fu la fotocopia di quella più famosa del 21 luglio 1969. Furono svolte tutte le fasi che porteranno due mesi più tardi l'uomo per la prima volta sulla Luna, eccetto la fase finale dell'allunaggio. Il lancio fu...

Pubblicato venerdì, 17 maggio 2019 ‐ Panorama

L'Aquila-Grandi speranze, le anticipazioni della quinta puntata Alla luce di quanto scoperto dal Pm, Franco (Giorgio Marchesi) è costretto a riprendere contatti con suo padre, con il quale ha interrotto ogni rapporto da tempo. Nel...

Pubblicato venerdì, 17 maggio 2019 ‐ Panorama

Fine del tormentone, a un mese e un giorno dall'eliminazione della Juventus per mano dell'Ajax. Massimiliano Allegri non siederà sulla panchina bianconera nella stagione 2019-2020 pur avendo ancora un contratto. Gli...

Pubblicato venerdì, 17 maggio 2019 ‐ Panorama

Vivere a Milano o Catania, a Bologna o a Bari non è la stessa cosa quando si parla di soldi e di costi. I dati Istat Istat ha, infatti, reso noto i dati relativi all'inflazione che ad...

Pubblicato venerdì, 17 maggio 2019 ‐ Panorama

È sempre più internazionale la Developer Academy di Apple, che dalla sua apertura nel 2016 presso l’Università Federico II di Napoli ha già formato mille studenti, insegnando loro l’arte di sviluppare app. Il...

Pubblicato venerdì, 17 maggio 2019 ‐ Panorama

Dalle sue finestre al ventesimo piano della World join center tower, uno dei grattacieli che svettano sull’area un tempo occupata dalla vecchia fiera di Milano, si gode a 360 gradi il panorama della città. La cucina, raffinata, ha guadagnato una...

Pubblicato venerdì, 17 maggio 2019 ‐ Panorama

Con l'annuncio del divorzio tra la Juventus e Massimiliano Allegri è scattato il "toto-allenatore" per il futuro della panchina bianconera. Una vera e propria...

Pubblicato venerdì, 17 maggio 2019 ‐ Panorama

Il presidente americano Donald Trump che guarda in tv Ahmed al Mismari, portavoce del generale Khalifa Haftar, è il fotomontaggio più clamoroso per far pensare che la Casa Bianca stia dalla parte dell’uomo forte della Cirenaica. La...

Pubblicato venerdì, 17 maggio 2019 ‐ Panorama

Certo, se ancora all’alba del maggio 2019 un grande quotidiano nazionale (nella fattispecie la Repubblica ) si mette a titolare in prima pagina “Legnati a Legnano” perché un partito per cui antipatizza (nella fattispecie la Lega) finisce coinvolta ...