Apre per la prima volta al pubblico il maestoso giardino segreto della Città Proibita di Pechino 

Pubblicato mercoledì, 06 febbraio 2019 ‐ La Stampa


Gli angoli più segreti della Città Proibita di Pechino presto saranno aperti al pubblico. Entro il 2020, seicentesimo anniversario del palazzo imperiale delle dinastie Ming e Qing, apriranno per la prima volta al pubblico quattro aree completamente restaurate del maestoso giardino privato di Qianlong che da oltre vent'anni è al centro di un importante lavoro di recupero.


Tag: #Societa #Viaggi #Mondo

Altri articoli pubblicati da La Stampa

Pubblicato giovedì, 18 aprile 2019 ‐ La Stampa

Si commuove uno dei dodici detenuti della Casa circondariale di Velletri, in provincia di Roma, nel vedere il Papa inginocchiarsi, a fatica, per lavargli i piedi. Francesco compie il rito del Giovedì Santo che rammenta il clamoroso gesto di...

Pubblicato giovedì, 18 aprile 2019 ‐ La Stampa

Il presidente e ad dell’Ama, Lorenzo Bagnacani, licenziato da Virginia Raggi lo scorso febbraio, ha consegnato a fine marzo ai magistrati della procura di Roma che indagano sui bilanci della Municipalizzata dei rifiuti un esposto che chiama la...

Pubblicato giovedì, 18 aprile 2019 ‐ La Stampa

Una cooperativa sociale dell’Alta Valsugana, in Trentino, è finita nel mirino dei carabinieri del Noe e della Procura di Trento dopo il ritrovamento di 27 bare contenenti resti umani provenienti da numerosi cimiteri del Veneto che erano...

Pubblicato giovedì, 18 aprile 2019 ‐ La Stampa

Stanco, esausto e confuso. E soprattutto con estremo bisogno di aiuto. Così è stato trovato un giovane maschio di orso polare dalla polizia locale nel distretto di Olyutorsky, in Kamchatka. Un animale che ha smarrito la strada di...

Pubblicato giovedì, 18 aprile 2019 ‐ La Stampa

Nel luogo del riposo eterno e del rispetto qualcuno trafficava in cocaina. Gli uomini della squadra mobile di Roma hanno trovato 110.000 dosi di polvere bianca nei loculi del cimitero del Verano. A nasconderli sarebbe stato un marmista di 42 anni,...

Pubblicato giovedì, 18 aprile 2019 ‐ La Stampa

Nuovo capitolo nel lungo scontro tra Mediaset e Vivendi. Il cda del Biscione, che si è riunito questa mattina prima dell’assemblea, ha deciso di non permettere a Vivendi di votare nel corso della riunione degli azionisti. Da Parigi il...

Pubblicato giovedì, 18 aprile 2019 ‐ La Stampa

«Siamo un po’ più poveri di cose e ricordi ma stiamo bene, dormivamo e non abbiamo sentito nessun rumore, nulla». Paolo Bernacca, figlio del popolare colonnello che ha fatto entrare le previsioni meteo nelle case di tutti gli ...

Pubblicato giovedì, 18 aprile 2019 ‐ La Stampa

«Prima mi faccio la processione del Cristo morto, dopo ammazzo lei e la faccio finita». Così parlava ai carabineri venuti ad arrestarlo, un giovane di 28 anni che a Palagonia, nel Catanese, ha perseguitato per settimane la sua ex...

Pubblicato giovedì, 18 aprile 2019 ‐ La Stampa

«Prima mi faccio la processione del Cristo morto, dopo ammazzo lei e la faccio finita». Così parlava ai carabineri venuti ad arrestarlo, un giovane di 28 anni che a Palagonia, nel Catanese, ha perseguitato per settimane la sua ex...

Pubblicato giovedì, 18 aprile 2019 ‐ La Stampa

La Corte d’Appello di Torino si è espressa in merito alla vicenda che per 6 anni ha visto due società cinesi, la Zhejang Zhongneng Industry Group e la Taizhou Zhongneng Import And Export, attive nella produzione e...

Pubblicato giovedì, 18 aprile 2019 ‐ La Stampa

Pace fatta in Tribunale a Milano e con tanto di ringraziamenti all’hacker per avere indicato i punti deboli del sistema, tra Davide Casaleggio e il 26enne Luigi Gubello - alias ‘Evariste Galois’ - che nell’estate 2017 aveva...

Pubblicato giovedì, 18 aprile 2019 ‐ La Stampa

«Prima mi faccio la processione del Cristo morto, dopo ammazzo lei e la faccio finita». Così parlava ai carabineri venuti ad arrestarlo, un giovane di 28 anni che a Palagonia, nel Catanese, ha perseguitato per settimane la sua ex...

Pubblicato giovedì, 18 aprile 2019 ‐ La Stampa

«Radical chic e snob». Il ministro degli interni Matteo Salvini martedì twitta sulla scrittrice Michela Murgia, etichettandola come intellettuale spocchiosa perché si era rifiutata di rispondere sulla questione migranti al...

Pubblicato giovedì, 18 aprile 2019 ‐ La Stampa

Migliaia e migliaia di commenti, non troppo equamente divisi tra: domande sensate sul reddito di cittadinanza, valutazioni politiche di ogni genere ma sempre e comunque offensive e domande palesemente assurde. Alla pagina Facebook Inps per la...

Pubblicato giovedì, 18 aprile 2019 ‐ La Stampa

«Radical chic e snob». Il ministro degli interni Matteo Salvini martedì twitta sulla scrittrice Michela Murgia, etichettandola come intellettuale spocchiosa perché si era rifiutata di rispondere sulla questione migranti al...