WhatsApp tocca i 2 miliardi di utenti nel mondo: ecco i trucchi per usarla al meglio

Pubblicato mercoledì, 12 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

WhatsApp tocca il traguardo di due miliardi di utenti nel mondo. "Le conversazioni private che una volta erano possibili solo di persona, possono ora avvenire su grandi distanze attraverso chat istantanee e videochiamate. E' per noi un onore e una grande soddisfazione aver raggiunto questo traguardo", scrive in una nota la società di proprietà di Mark Zuckerberg.


"Ogni messaggio privato inviato tramite WhatsApp è protetto con la crittografia end-to-end per impostazione predefinita - aggiunge -. La crittografia forte agisce come un blocco digitale indistruttibile che mantiene al sicuro le informazioni inviate sulla chat aiutandoti a proteggerti da hacker e criminali. I messaggi vengono conservati solo sul tuo telefono e nessuno altro può leggere cosa scrivi o ascoltare le tue chiamate, nemmeno noi. Le vostre conversazioni private restano tra di voi", assicura la società che ha anche lanciato un sito dedicato alla privacy.
La risposta mirata
Se si desidera rispondere a un messaggio in particolare, sia nel gruppo che con chat singola, su iOS basta scorrere verso destra, mentre su Android si deve tener premuto il messaggio selezionando la freccia in alto a sinistra. Wapp sul web
La versione desktop di WhatsApp lavora in simbiosi con l'app dello smartphone: per accedervi via web basta cliccare su https://web.whatsapp.com/ e inquadrare il QRcode (da Impostazioni, WhatsApp Web/Desktop/Scannerizza il codice QR dell'app) per sincronizzare le due versioni. Perché funzioni però è fondamentale che lo smartphone sia connesso a internet (via wi-fi o tramite collegamento dati di un qualunque operatore di telefonia mobile). I messaggi non letti, da leggere
Scorrendo verso destra la chat, su IOS è possibile contrassegnarle come non lette. Mentre su Android l'opzione è nel meu in alto a destra. Per ricordarsi di rispondere o rileggere uno scambio già letto, ma con scarsa attenzione. Il "pin" permette invece di tenere sempre in primo piano la chat selezionata rispetto alle altre, per averla sempre sotto mano. I messaggi broadcast
Wapp offre la possibilità di mandare un unico messaggio a una lista di contatti selezionati. Ben diversa dalle chat di gruppo, la funzione può tornare utili ad esempio per un invito di gruppo per coinvolgere persone che non si conoscono tra loro. Su Android si accede alla voce Nuovo Broadcast sempre dai tre puntini in alto (voce Chat) per poi selezionare i contatti e inviare il messaggio nel rispetto della privacy: ogni destinatario riceverà l’invito come un messaggio diretto e non vedrà gli altri membri del broadcast. Anche le risposte arrivano one-to-one (solo al ricevente). La formattazione del testo
Per scrivere in grassetto basta inserire la parola o la frase tra due asterischi (*grassetto*); per il corsivo l'underscore (_underscore_); per lo sbarrato una tilde (~tilde~). Ingrandire i caratteri
Per aumentare le dimensioni del carattere in chat su iPhone basta andare su Impostazioni>Schermo e luminosità>Dimensione testo, spostando la sbarra per regolare la grandezza. Mentre su dispositivi Android dal menu dei tre puntini si può accedere Impostazioni>Chat>Dimensioni carattere, scegliendo poi tra le opzioni: piccole, medie o grandi. Chiamare e risparmiare
Per chiamare gratis via WhatsApp basta toccare l’icona della cornetta in alto a destra (la videocamera è per le videochiamate). In caso si volesse risparmiare traffico dati, perché all'estero o per altri motivi, dai tre puntini accedere a Impostazioni>Utilizzo Dati>Consumo dati ridotto per limitare i costi. Come nascondersi
L'app di proprietà di Facebook non consente di collegarsi in incognito, ma se si vuole tenere all'oscuro i propri contatti si possono usare alcune accortezze. Ad esempio, disabilitando la connessione wi-fi o quella dati dello smartphone: in alto comparirà la scritta "In attesa di rete" e sarà possibile scrivere ogni genere di messaggi che poi potranno essere inviati in qualsiasi momento, non appena verrà ristabilita una connessione. Un metodo, questo, realizzabile anche con la "modalità aereo": basta cliccare invio e, fino a quando non ci sarà una nuova connessione, l'invio del messaggio resterà in attesa, con l'icona dell'orologio. Se si desidera leggere i messaggi senza entrare nellìapp è possibile invece approfittare della configurazione con anteprima dei messaggi, così da vederli in primo piano senza dover accedere.


L'immagine di profilo può essere visibile soltanto dai contatti: basta andare sui tre puntini, Impostazioni, Account, Privacy e apri Immagine del Profilo. Puoi scegliere Tutti se è liberamente aperta a chiunque, I miei contatti per lo scopo summenzionato oppure Nessuno se vuoi oscurarla.
Privacy e sicurezza: i consigli di WhatsApp
Verifica in due passaggi

La verifica in due passaggi aggiunge un ulteriore livello di protezione, richiedendo il PIN a sei cifre durante il ripristino e la verifica dell'account WhatsApp. Questo aiuta a prevenire l'accesso al tuo account WhatsApp in caso di furto della scheda SIM o nel caso in cui il numero di telefono venga compromesso. Configurare la verifica in due passaggi è molto semplice, la si trova nella sezione "Account" nelle impostazioni di WhatsApp. Clicca qui per scoprire come configurarla.

 
Privacy del profilo

Hai la possibilità di decidere quali dettagli vuoi condividere con gli altri utenti su WhatsApp nel tuo profilo personale. WhatsApp ti permette di decidere con chi vuoi condividere le informazioni del tuo profilo, se con tutti, solo con i tuoi contatti o con nessuno.

In qualsiasi momento, puoi limitare la visualizzazione dell’ultimo accesso, dell’immagine del profilo, delle informazioni e del tuo stato, tramite il menu delle impostazioni sulla privacy di WhatsApp. Scopri di più su come gestire queste impostazioni per IPhone e Android.

 
Impostazioni di privacy dei gruppi

Le impostazioni di privacy dei gruppi ti consentono di controllare chi ti aggiunge a un gruppo WhatsApp, permettendoti di scegliere le chat di gruppo di cui vorresti far parte.

Per abilitarle, è necessario andare nelle Impostazioni della propria app, cliccare Account> Privacy> Gruppi e selezionare una delle tre opzioni: "Tutti", "I miei contatti" o "I miei contatti eccetto…". "I miei contatti" significa che solamente gli utenti presenti nella tua rubrica possono aggiungerti ai gruppi, mentre "I miei contatti eccetto…" fornisce un controllo aggiuntivo su chi tra i tuoi contatti può aggiungerti a un gruppo.

 
Bloccare WhatsApp con Touch ID o Face ID

WhatsApp offre ai propri utenti la possibilità di aggiungere un ulteriore livello di sicurezza ai propri account con il Touch ID e il Face ID per iPhone e il Fingerprint lock per Android. Come con molte app bancarie, si può anche decidere di permettere a WhatsApp di bloccare automaticamente l'app non appena viene chiusa o dopo prolungati periodi di inattività.

 

Segui il link per abilitare Android Fingerprint o Touch ID e Face ID.

 
Aggiornare l'app regolarmente

WhatsApp lavora costantemente per migliorare il proprio servizio per gli utenti. Ecco perché molti aggiornamenti contengono funzionalità di sicurezza nuove e migliorate. Per assicurarsi che il proprio standard di sicurezza sia sempre al massimo, bisogna verificare che WhatsApp sia aggiornato alla versione più recente disponibile.

 

Se l'impostazione di aggiornamento automatico non è attivata sul telefono, è necessario aggiornare manualmente WhatsApp accedendo all'app store, cercando WhatsApp e cliccando "aggiorna". Inoltre, è necessario tener sempre aggiornato il sistema operativo del proprio cellulare per ottenere le ultime protezioni di sicurezza di Apple o Google.

Tag: #Tecnologia #Social-network

Altri articoli pubblicati da La Repubblica.it

Pubblicato venerdì, 10 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

Nel mezzo della pandemia di coronavirus, la Chiesa cattolica americana ha fatto una campagna di pressione sulle autorità federali per modificare i requisiti che consentivano di accedere al piano del governo di sostegno alle imprese e poter avere così i ...

Pubblicato venerdì, 10 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

Il Consiglio di Stato turco ha annullato il decreto del 24 novembre 1934 dell'allora presidente Mustafa Kemal Ataturk che trasformava Santa Sofia in un museo. La storica decisione apre la strada alla riconversione in moschea del monumento simbolo di...

Pubblicato venerdì, 10 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

Un matrimonio a Cittadella, provincia di Padova, si trasforma in nuovo focolaio coronavirus. A pochi giorni dalla celebrazione e dalla festa organizzata dalla coppia congolese, il padre della sposa ha avvertito i sintomi propri del covid 19 e una volta...

Pubblicato venerdì, 10 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

ROMA - Le quattro formazioni italiane che saranno impegnate nella prossima Eurocup attendevano con ansia il sorteggio odierno e l'urna, almeno per la Reyer Venezia, non è stata dolcissima. Il sorteggio di Barcellona regala all'Umana un...

Pubblicato venerdì, 10 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

Il primo bilancio degli operatori turistici della Sardegna segna un -95% del fatturato rispetto allo scorso anno: per le imprese turistiche a peggiorare la situazione di crisi causata dalla pandemia ci sono la difficoltà di accesso alla Sardegna, la...

Pubblicato venerdì, 10 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

Nonostante risulti come l'attore più pagato al mondo, con un guadagno di 96 milioni di dollari solo tra giugno 2019 e giugno 2020 (lo dice la lista di People With Money), Robert De Niro dice di essere sull'orlo della...

Pubblicato venerdì, 10 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

LONDRA - Boris Johnson vuole mettere a dieta i britannici. Chi lo avrebbe mai detto? Proprio lui, il premier britannico, che ha sempre difeso la libertà popolare di abbuffarsi e bere bevande gassate e zuccherate, e che anzi, quando era...

Pubblicato venerdì, 10 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

ROMA. Si va verso la proroga dello stato d’emergenza al 31 dicembre. E di conseguenza dello smart working, per dipendenti pubblici e privati ancora chiusi a casa. L’ombra del Covid si allunga anche sulla seconda metà del 2020. La...

Pubblicato venerdì, 10 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

Chi beve caffè amaro, preferendolo a quello zuccherato o ingentilito dal latte, potrebbe nascondere una psicopatia con tendenze sadiche. È la tesi di uno studio svolto all’università di Innsbruck il cui risultato, pubblicato sulla rivista...

Pubblicato venerdì, 10 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

D'accordo per ora gli ascolti tv calano, e fra qualche giornata probabilmente crolleranno, ma il calcio italiano fa gola in tutto il mondo visto l'interesse dei fondi di investimento, dalla Cina agli Usa, che hanno bussato (e stanno bussando) alla porta...

Pubblicato venerdì, 10 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

Dopo la polemica esplosa a giugno con Paul McCartney, che a gamba tesa aveva chiesto il rimborso per i suoi biglietti, e il successivo intervento del Ministro Franceschini ("è evidente che la ratio della norma è che il voucher valga solo per un...

Pubblicato venerdì, 10 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

ROMA - Dalla "fuga" della proprietà cinese al baratro della chiusura, al commissariamento e, ora, addirittura alle prime assunzioni. Quella della Wanbao di Mel, provincia di Belluno, è una storia che fa eccezione nel panorama del...

Pubblicato venerdì, 10 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

ROMA. “La vicenda delle barriere antirumore? Al di là dell’avviso di garanzia all’ad di Aspi, dimostra una cosa sola: Autostrade non ne ha azzeccata una. Ecco perché per il Movimento è necessario non indugiare più sulla revoca...

Pubblicato venerdì, 10 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

Ogni mattina, quando guarda dalla finestra della camera da letto, al signor Danilo Pichetto viene un brivido di paura. Dove c’era il suo giardino con gli alberi da frutta ora c’è una frana che lambisce la sua villetta di campagna, a Giusvalla in...

Pubblicato venerdì, 10 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

La Polizia di Stato, su delega della Procura della Repubblica di Parma (sostituto procuratore Fabrizio Pensa) ha eseguito una serie di perquisizioni a carico di cinque cittadini ivoriani - Tehe Bly Blaise, classe ’64, Traore Hamed Mamadou classe ’75, ...