Virus Cina, un caso sospetto a Parma, A Bari i primi esami escludono contagio

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

Sono state attivate dalle Aziende sanitarie di Parma tutte le procedure previste per un presunto caso di nuovo coronavirus su una donna, residente nel parmense, che di ritorno da Wuhan ha accusato lievi sintomi di infezione alle vie respiratorie. Il caso, riferiscono i sanitari, è solo sospetto. La signora in buone condizioni di salute è ricoverata nel reparto di Malattie infettive dell'Ospedale Maggiore di Parma.


Allarme quasi del tutto rientrato invece a Bari per una donna affetta da una patologia respiratoria che aveva fatto temere il contagio da coronavirus. "Le condizioni sono assolutamente stabili e rassicuranti. - ha detto oggi il direttore generale del Policlinico di Bari, Giovanni Migliore - In questo momento è ancora in isolamento da contatto e respiratorio. La paziente viene curata per quella che è la patologia che ha presentato e ci auguriamo che nei prossimi giorni potremo tranquillamente riportarla a una condizione di normale trattamento".


La donna era stata ricoverata per sospetto coronavirus, allarme rientrato in serata dopo che i primi esami che hanno escluso il virus cinese e hanno accertato una positività al micoplasma pneumoniae, un batterio che causa polmonite. La donna, di professione cantante, era tornata da alcuni giorni da una tournée in Cina. Due notti fa si era presentata al pronto soccorso del Policlinico di Bari con febbre e tosse, sintomi simili a quelli del virus cinese.
Medicina e Ricerca Virus Cina: i morti sono 26, isolate cinque città. Era affetta da micoplasma la donna ricoverata a Bari. Oms: "Non è emergenza globale" Sintomi non dissimili da quelli della malattia causata dal coronavirus. I campioni biologici sono stati trasmessi all'istituto Spallanzani di Roma. "La paziente sta già abbastanza bene. È sfebbrata, ieri sera aveva 37 di temperatura e non ci sono complicanze. Certo, nessuno vieta che abbia due malattie e non una. Ma se sarà confermata esclusivamente solo questa infezione da micoplasma, potrà fare la terapia a casa ed essere dimessa in 48 ore". Lo ha spiegato Gioacchino Angarano, primario di malattie infettive al Policlinico di Bari, aggiungendo: "La paziente è tranquilla - ha aggiunto il primario - perché è stata tranquillizzata da noi, ha capito che c'è stata la necessità di attivare l'isolamento e anche in reparto non c'è nessuna preoccupazione".
Coronavirus, al Policlinico di Bari reparto blindato dopo il ricovero della cantante in riproduzione.... Condividi  

"È stato un falso allarme fino a un certo punto, perché è una persona che viene da una zona a rischio con una sintomatologia compatibile con quella del coronavirus. Quindi non è un falso allarme, è un allarme reale che è stato sciolto trovando un altro agente. In ogni caso dobbiamo avere tutte le conferme", ha precisato il professor Angarano. Il Policlinico sta ora aspettando i risultati degli accertamenti diagnostici dall'istituto Spallanzani di Roma. "È una malattia nuova - ha spiegato ancora il primario - quindi noi qui non abbiamo ancora i reagenti particolari. È simile al virus della Sars, quindi i test si basano soprattutto su quelle conoscenze che noi abbiamo, ma simile non vuol dire uguale".
Cronaca Virus di Wuhan, gli scienziati: "Vaccino in tre mesi". Pechino chiude anche un tratto della Grande Muraglia

Nel frattempo, le autorità sanitarie americane hanno confermato il secondo caso di coronavirus rilevato negli Stati Uniti, dove i sospetti sotto esame sono 63. Si tratta di una donna di Chicago tornata dalla città cinese di Wuhan, dove si trova il focolaio dell'infezione.


Finora, sono circa 900 i casi confermati in tutto il mondo di persone infette con il coronavirus che ha provocato almeno 26 morti in Cina, dove il virus nCOV-2019 è stato scoperto per la prima volta. Le autorità di Pechino hanno disposto la chiusura di alcune parti della Grande Muraglia e ordinato alle agenzie di viaggio di interrompere la vendita di tour interni e internazionali. L'ambasciata d'Italia a Pechino esclude per ora casi di contagio tra i connazionali. Ieri, l'Organizzazione mondiale della sanità ha detto che il virus non rappresenta un'emergenza sanitaria globale, nonostante l'attenzione resti alta.

Tag: #Cronaca

Altri articoli pubblicati da La Repubblica.it

Pubblicato mercoledì, 23 settembre 2020 ‐ La Repubblica.it

Le classi bloccate, finora, sono state 43 in tutta la Lombardia. Visto che non tutti tra i 439 bambini e ragazzi trovati positivi al virus, dall'1 settembre a venerdì scorso, erano stati a scuola nei giorni precedenti. A una settimana dal suono della...

Pubblicato mercoledì, 23 settembre 2020 ‐ La Repubblica.it

Un pacco bomba anonimo è arrivato ieri nella sede della Feralpi Group indirizzato al presidente dell'azienda siderurgica di Lonato del Garda, in provincia Brescia, e leader degli industriali bresciani, Giuseppe Pasini. All'interno un detonatore e...

Pubblicato mercoledì, 23 settembre 2020 ‐ La Repubblica.it

Il governo di Boris Johnson "si riserva il potere di prendere misure" più severe se la popolazione britannica non rispetterà le restrizioni rafforzate di fronte al rimbalzo dei contagi da coronavirus. Lo ha detto lo stesso premier Tory in un messaggio...

Pubblicato martedì, 22 settembre 2020 ‐ La Repubblica.it

Una donna, Marinella Maurel, di 66 anni, è morta questa sera in seguito alle ferite causategli dal marito, Livio Duca, che l'ha colpita con almeno una coltellata. Il fatto è accaduto ad Aquileia (Udine), nella Bassa Friulana, ma la donna è morta in...

Pubblicato martedì, 22 settembre 2020 ‐ La Repubblica.it

E' morto Selavdi Shehaj, il cittadino albanese di 38 anni che è stato ferito domenica scorsa sulla spiaggia di Torvaianica in mezzo ai bagnanti. Un fatto che cambia il reato contestato ai due sicari ai quali i carabinieri stanno dando la caccia, che ora ...

Pubblicato martedì, 22 settembre 2020 ‐ La Repubblica.it

Il Regno Unito conferma le restrizioni: pub e ristoranti chiusi dopo le 22, multe salate per chi non rispetta l'obbligo di mascherina e le distanze sociali. Il premier Boris Johnson avverte che se le nuove misure non faranno scendere...

Pubblicato martedì, 22 settembre 2020 ‐ La Repubblica.it

Claudio Baima Poma ha caricato la pistola Beretta con due proiettili, uno per sé, l'altro per il figlio, Andrea, 11 anni che dormiva nel lettone accanto a lui. Ha appoggiato la canna della pistola sul petto del bambino e ha fatto fuoco, poi lo ha...

Pubblicato martedì, 22 settembre 2020 ‐ La Repubblica.it

Per alcuni manca l’ufficialità ma i giochi per la composizione dei 50 scranni dell’assemblea regionale pugliese dovrebbero essere quasi delineati. Il dato potrebbe subire qualche modifica in base a eventuali rinunce (ad esempio quella di Raffaele...

Pubblicato martedì, 22 settembre 2020 ‐ La Repubblica.it

NEW YORK - L'ex nemico si piega a Donald Trump e gli regala la quasi-certezza di una vittoria sulla Corte suprema. Mitt Romney, il repubblicano più refrattario al presidente, si allinea sulla nomina di ...

Pubblicato martedì, 22 settembre 2020 ‐ La Repubblica.it

Vincenzo De Luca vince in Campania anche perché recupera i voti del 45 per cento di quelli che si erano astenuti alle Europee. Inoltre "ruba" il 25 per cento di quelli che erano andati al  centrodestra e il 18 per cento del bottino del Movimento Cinque ...

Pubblicato martedì, 22 settembre 2020 ‐ La Repubblica.it

VENEZIA - L'imprenditore Luigi Brugnaro, 59 anni, vince al primo turno le elezioni comunali e governerà per altri cinque anni Venezia. Sfumato il ballottaggio con l'avversario Pier Paolo Baretta del Pd.    Anche a Venezia, come in Veneto con...

Pubblicato martedì, 22 settembre 2020 ‐ La Repubblica.it

Questa mattina c'è stato il mercato a Cuneo, un appuntamento che attira molti francesi attraverso il valico dal Colle di Tenda. Giovedì, invece, sarà Limone Piemonte, stazione sciistica - e non solo - vicina al confine sulle Alpi Marittime, ad...

Pubblicato martedì, 22 settembre 2020 ‐ La Repubblica.it

È morto il direttore della fotografia statunitense Michael Chapman, celebre per la sua collaborazione con il regista Martin Scorsese per i film Taxi Driver e Toro Scatenato, nella sua casa di Los Angeles all'età di 84 anni....

Pubblicato martedì, 22 settembre 2020 ‐ La Repubblica.it

LONDRA - Siccome nel Regno Unito la seconda ondata di Covid-19 sta arrivando, la Brexit incombe il 31 dicembre e i suoi esperti medici e scientifici non vogliono ripetere i gravi errori e superficialità di inizio anno, Boris...

Pubblicato martedì, 22 settembre 2020 ‐ La Repubblica.it

"I commentatori sino all'altro giorno scrivevano che il governo era in bilico. Ma io non i sono mai sentito in bilico. Oggi scrivono inamovibile, ma io non mi sento inamovibile, nè al bivio. Questo modo di ragionare non mi appartiene". Così il...