Vercelli, vicepresidente del Consiglio comunale contro gay e lesbiche: "Ammazzateli tutti"

Pubblicato lunedì, 22 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

"Quante merde in giro", "questi schifosi comunisti" condividendo articoli sul Pride. O anche "feccia d'Italia, lesbiche e gay", "delinquenti comunisti" ed "esseri schifosi" citando il caso di presunti affidamenti illeciti di Bibbiano. Ma sotto accusa è finito soprattutto un post che poi sarebbe stato cancellato, in cui, come riportano dall'Arcigay Rainbow Valsesia, che ne pubblica lo screenshot, ha scritto: "E questi schifosi continuano imperterriti. ammazzateli tutti ste lesbiche, gay e pedofili", condividendo un intervento del senatore Pillon. È la pagina Facebook di Giuseppe Cannata, vicepresidente del consiglio comunale di Vercelli, in forza a Fratelli d'Italia. È stato eletto poco più di un mese fa, quando è stata rinnovata l'amministrazione cittadina, e oggi in tanti ne chiedono le dimissioni. In primis l'ex sindaca Maura Forte "Sono toni inaccettabili che incitano all'odio, non si può accettare da un'istituzione". 


La richiesta di dimissioni arriva anche dall'Arcigay Rainbow Vercelli Valsesia che pubblica lo screen del post. "Il contenuto della frase, che è stato cancellato dal suo profilo Facebook, risulta di un'inaudita violenza sia per la minaccia di morte ("ammazzateli tutti") sia per l'accostamento fra l'omosessualità e la pedofilia - spiegano dall'Arcigay Rainbow Vercelli Valsesia -. Mai, prima d'ora, siamo stati insultati e aggrediti in maniera così violenta da parte di un rappresentante delle Istituzioni della nostra Città. Le persone appartenenti a minoranze sessuali e di genere esigono rispetto. Ci chiediamo, con preoccupazione, se le parole del vicepresidente del Consiglio comunale, esponente di Fratelli d'Italia, rappresentino la visione della nuova maggioranza di centrodestra di Vercelli nei confronti delle persone appartenenti a minoranze sessuali e di genere. Tale condotta, oltre ad integrare ipotesi di illecito penale, mina la credibilità delle Istituzioni della nostra città e costituisce una rottura del rapporto di fiducia dei cittadini Lgbti+ del nostro territorio nei confronti dei propri rappresentanti. Per tale ragione chiediamo le immediate dimissioni di Cannata dalla carica di consigliere comunale e chiediamo la sua espulsione dall'Ordine provinciale dei medici e degli odontoiatri di Vercelli. Chiediamo inoltre che il Sindaco Andrea Corsaro esprima una pubblica presa di distanza nei confronti delle parole assurde e violente - e concludono - Presenteremo un esposto all'Ordine provinciale dei medici e degli odontoiatri di Vercelli e decideremo se adire le autorità giudiziarie per costituirci parte civile".

 

Solo due giorni, sempre a Vercelli, fa al centro delle polemiche c'era finito un altro esponente dell'amministrazione, Emanuele Pozzolo, che aveva dato del "parassita" a un invalido in difficoltà economiche. L'assessore alle Politiche Giovanili, segretario provinciale di Fratelli d'Italia aveva scritto sui social, dopo il colloquio con un cittadino che chiedeva aiuto in una situazione di fragilità, "occupante abusivo di casa. Reddito di cittadinanza in saccoccia (...). Ah, ecco l'Italia. Quella dove imprenditori, professionisti e famiglie vengono munti dallo Stato fino al sangue: ma dove migliaia di parassiti vivono alle spalle degli altri", con tanto di hashtag #poverapatria. Tra chi ha commentato (molti dei quali plaudendo), però, è intervenuta la moglie dell'uomo: "Il mio compagno è un invalido civile al 100%, trapiantato di midollo osseo, che spera di sopravvivere ancora per qualche anno (siamo ancora nella fase di verifica del rigetto)", assicurando che avrebbe proceduto nelle sedi opportune.

Tag: #Cronaca

Altri articoli pubblicati da La Repubblica.it

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

"Denis Verdini mi scrive le dichiarazioni che avrei dovuto rendere nel processo a suo carico a Messina per finanziamenti illeciti". Sono le prime dichiarazioni che trapelano dai nuovi verbali di Pietro Amara, l'avvocato al centro di una ragnatela di...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

Almeno sei persone sono rimaste uccise nel terremoto di magnitudo 6,8 che ha colpito la Turchia orientale, lo ha detto il ministro degli Interni Suleyman Soylu, citato dall'agenzia ufficiale Anadolu. "Speriamo che non ci siano...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

ISTANBUL - All'Olimpia non bastano i 19 punti e i 9 rimbalzi di Kaleb Tarczewski per avere la meglio sul Fenerbache (trascinato dai 14 punti di Datome) che vince 73-64 il match di Istanbul, valido per la ventunesima giornata di...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

"Bisogna combattere l'odio che diffonde Salvini. Lo scontro è tra chi risolve i problemi degli italiani e la demagogia e le urla di chi quei problemi li cavalca creando paure". Nicola Zingaretti chiude la campagna per le elezioni regionali calabresi a...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

E' Mattia Santori a dare l'annuncio: "Ci è arrivata la comunicazione dalla questura di Ravenna: non siamo autorizzati a fare il nostro bagno davanti al Papeete perchè rientra nei termini di un comizio elettorale di propaganda diretta o indiretta. Dopo...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

Sono state attivate dalle Aziende sanitarie di Parma tutte le procedure previste per un presunto caso di nuovo coronavirus su una donna, residente nel parmense, che di ritorno da Wuhan ha accusato lievi sintomi di infezione alle vie respiratorie. Il...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

Omicidio a Valenza, nell'Alessandrino. Una donna è stata trovata senza vita nella sua abitazione. È successo questo pomeriggio in via Carlo Alberto 5. L'allarme sarebbe stato lanciato dal marito che, rientrando a casa, l'avrebbe trovata a terra in...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

Nell'inchiesta per omicidio colposo sulla morte di Raffaele Ielpo, l'operaio di 42 anni rimasto sepolto dai detriti lo scorso 13 gennaio mentre lavorava a 18 metri di profondità nel cantiere della nuova linea 4 della metro di Milano, in piazza Tirana,...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

MILANO - Forse non riuscirà a essere allo stadio di San Siro già domenica, per assistere alla partita dei suoi futuri compagni contro il Cagliari. Ma ora si può dire: è fatta. L'Inter ha finalmente trovato l'accordo con il Tottenham...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

Stephan Schmidheiny è stato rinviato a giudizio per omicidio volontario nel filone cosiddetto Eternit bis per le morti di 392 persone di Casale Monferrato, decedute per le conseguenze dell'esposizione all'amianto. Lo ha deciso il gup di Vercelli che ha...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

L'ex ministro ed attuale sindaco di Imperia Claudio Scajola è stato condananto a due anni dai giudici di Reggio Calabria. Scajola per il procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo che ha coordinato l’inchiesta,  ha aiutato l’ex parlamentare Amedeo...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

Addio a Sonny Grosso, il vero poliziotto di New York che ispirò il personaggio di Buddy Russo (interpretato dall'attore Roy Scheider) nel film Il braccio violento della legge (1971) del regista William Friedkin. L'ex...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

“Davos è diventato punto riferimento del dibattito internazionale da un po’ di tempo, Assisi dal medioevo è la culla mondiale della cura del pianeta. Quando non sapevamo che esisteva Davos, qui già si tutelava l'ambiente". Il premier Giuseppe...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

MILANO - "Wind Tre ci ha comunicato che nel prossimo triennio ci saranno 1.500 ridondanze", cioè 1.500 potenziali esuberi, che l'azienda intende gestire "con riprofessionalizzazioni e uscite volontarie". Lo spiega Riccardo Saccone,...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

Lutto nel mondo del giornalismo romano, si è spento, dopo una lunga malattia, Stefano Scipioni. Voce e volto per anni dell’emittenza capitolina, Stefano, sessant’anni, ha combattuto contro una grave malattia senza mai abbandonare il suo lavoro al...