Un anno dopo la morte di Dolores O'Riordan il nuovo album dei Cranberries

Pubblicato venerdì, 11 gennaio 2019 ‐ La Repubblica.it

Era il 15 gennaio 2018 quando arrivava la notizia della morte di Dolores O'Riordan. La cantante irlandese era stata trovata senza vita in una stanza d'albergo a Londra. Ci vollero mesi per rivelare i motivi del decesso: annegamento accidentale a causa di abuso di alcol.

Martedì prossimo, a un anno esatto dalla scomparsa, arriverà il primo brano inedito della sua band, i Cranberries, con la voce della cantante, che aveva già registrato le sue parti per un nuovo album, il settimo di inediti di una carriera lunga 25 anni. Il brano, All over now (è tutto finito), anticipa In the end, l'album postumo, che sancirà ufficialmente la fine della band.


A message from The Cranberries: https://t.co/Wya0RFbil6 pic.twitter.com/ypTyOcc55j— The Cranberries (@The_Cranberries) 11 gennaio 2019
Sono stati gli stessi componenti del gruppo di Limerick, Fergal Lawler e i fratelli Noel e Mike Hogan, ad annunciarlo sul sito ufficiale: "Dopo la morte improvvisa e devastante di Dolores abbiamo messo in pausa i nostri progetti. Con il passare del tempo abbiamo iniziato a pensare a quale fosse il modo migliore per onorare la nostra amica e collega. È stato un processo molto doloroso. Ci siamo ricordati quanto fosse entusiasta all'idea di realizzare questo disco e di portare queste canzoni in tour. E ci siamo resi conto che la cosa che aveva più senso fare era completare l'album che avevamo iniziato con lei. Abbiamo sentito che è quello che avrebbe voluto. Ci siamo consultati con la sua famiglia ed era d'accordo".


Non tutto è andato liscio, racconta la band, che per l'occasione è tornata a lavorare con il produttore Stephen Street, come per l'album d'esordio, già collaboratore degli Smiths e dei Blur: "I primi e gli ultimi giorni sono stati i più difficili. Abbiamo capito che se non mettevamo da parte le emozioni non avremmo reso giustizia al suo lavoro. Sapere che non avremmo mai suonato dal vivo queste canzoni ha reso il tutto ancora più difficile. C'era qualcosa di definitivo che aleggiava sapendo che quella era l'ultima volta che ci trovavamo in uno studio insieme a lavorare a un album dei Cranberries. L'ultimo brano al quale abbiamo lavorato si intitola In the end (alla fine), e allora è diventato tutto chiaro. È finita: questa è la fine". Condividi   I Cranberries erano nati nel 1990 e raggiunsero il grande successo con canzoni come Zombie, Linger, Salvation e Promises. Dopo una pausa iniziata nel 2003 tornarono con un nuovo album nel 2012, Roses, e un tour mondiale. La band avrebbe dovuto esibirsi in Italia per cinque date nel giugno del 2017 ma i concerti furono annullati per problemi di salute della cantante, alla quale dopo una lunga battaglia con l'anoressia era stato diagnosticato una sindrome bipolare. Al momento della morte aveva 46 anni.


L'album In the end è dedicato alla sua memoria e utilizza come foto di copertina l'immagine di quattro bambini con strumenti musicali giocattolo. "Sarà sempre con noi grazie alla sua musica", sono le parole dei suoi ex compagni di avventura.

Tag: #Spettacoli #Musica

Altri articoli pubblicati da La Repubblica.it

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

ROMA - Il Pd supera il Movimento Cinque Stelle nel sondaggio settimanale Swg per La7. Il partito di Nicola Zingaretti, sotto la spinta delle primarie e della nuova segreteria guadagna rispetto alla settimana scorsa lo 0,8 per cento e raggiunge quota 21,1 ...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

Nel decreto sblocca-cantieri - che dovrebbe arrivare in Consiglio dei ministri mercoledì - spunta anche una sorta di sanatoria sulle mini-irregolarità dei vecchi edifici, costruiti prima del 1977. La norma, oggetto però di riflessione all'interno...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

Dopo le violente manifestazioni dei Gilet gialli, sfociate nella distruzione e nel saccheggio di diversi negozi sugli Champs--Élysées, il capo della polizia di Parigi, Michel Delpuech, è stato rimosso dal suo incarico. L'annuncio è...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

Un gommone in avaria con una cinquantina di persone a bordo. Alla sua quarta missione di salvataggio nel Mediterraneo la nave mare Jonio, partita sabato dal porto di Palermo, ha effettuato il suo primo soccorso. La nave umanitaria italiana, che...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

Anche in caso di discutibili perizie sul vizio parziale di mente, i giudici devono propendere per quella che, pur nel "dubbio", consente al femminicida i relativi sconti di pena. Per questo la Cassazione - nonostante un agguerrito ricorso del Pg della...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

Aldo al cinema senza Giacomo e Giovanni: ciuffo biondo posticcio, pantaloni sgargianti e camicie aperte sul petto glabro scurito a suon di lampade casalinghe, Nel film Scappo a casa (in sala il 21 marzo, 400 copie per Medusa) di ...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

Oltre alle misure contro femminicidio e violenza sulle donne annunciate oggi nell'intervista a Repubblica del ministro della Giustizia M5S Alfonso Bonafede, l'idea di introdurre un nuovo reato con pene fino a 14 anni per chi sfregia un volto femminile....

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

MILANO - "Abbiamo firmato oggi un accordo importante con Trenitalia, che porterà entro il corrente anno 1.000 nuove assunzioni di giovani nei settori del personale mobile, della manutenzione dei rotabili e del commerciale". L'annuncio...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

Una lettera aperta dell'Ucoii, l'Unione delle comunità islamiche in Italia, al ministro dell'Interno Matteo Salvini per chiedere protezione ai musulmani e alle moschee.  A firmarla è il presidente Yassine Lafram,  dopo gli attacchi a Christchurch in...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

ROMA - EasyJet ha deciso di uscire dal dossier Alitalia e di proseguire per la propria strada lasciando Fs e Delta Airlines col cerino in mano. "A seguito delle conversazioni con Ferrovie dello Stato Italiane e Delta Air Lines per la...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

SE NE era parlato tanto qualche anno fa, del famigerato "Elo score". Si trattava di un sistema segreto che Tinder, la più celebre applicazione per appuntamenti, sfrutta - o sarebbe meglio dire, sfruttava - per incrociare gli utenti più desiderabili....

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

FIRENZE - "Ci troviamo oggi dopo molto tempo e un breve stage, ora le gare cominceranno a contare, ci proiettano verso l'Europeo, peseranno di più ma ho fiducia. Sono fiducioso perché ho visto tanto entusiasmo da parte dei...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

"A quanto pare diverse case-trincee-tunnel sono rimaste. Non me lo faccio dire due volte, se tutto va bene domani riparto". È l'ultimo post, datato 12 marzo, postato sul suo profilo Facebook, da Lorenzo Orsetti. Fiorentino, 33 anni,...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

La resa dei conti, dopo giorni di veleni, polemiche, annunci. Il cda della Scala di Milano si riunisce per decidere sull'offerta dell'Arabia Saudita di finanziare il Piermarini con 15 milioni in cinque anni, in cambio di un posto nel consiglio di...

Pubblicato lunedì, 18 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

L'Isis ha annunciato avere ucciso "un crociato italiano" nei combattimenti a Baghuz, l'ultima roccaforte degli estremisti nella parte orientale del Paese, dove da settimane combattono le forze curdo-arabe. Su Telegram, l'Isis ha pubblicato la tessera...