'Soldado', Sollima e il suo film hollywoodiano: "Intrattenimento ma anche attualità"

Pubblicato giovedì, 11 ottobre 2018 ‐ La Repubblica.it

L'agente federale Matt Graver e l'ex avvocato messicano Alejandro, la cui famiglia è stata sterminata da un boss del cartello, tornano sul grande schermo insieme ai loro protagonisti Josh Brolin e Benicio Del Toro. Tre anni dopo Sicario, il film di Denis Villeneuve che raccontava la drammatica guerra, senza esclusione di colpi tra narcotrafficanti e agenti FBI, quei personaggi ritornano nello sguardo del regista italiano Stefano Sollima chiamato a dirigere quello che nelle intenzioni di Taylor Sheridan che lo ha scritto non era nè un prequel nè un sequel, ma un altro capitolo del legame tra due "antieroi", come li definisce il regista. Il 18 ottobre Soldado arriverànelle sale.

Arriva 'Soldado', Sollima: "Sono andato a Hollywood ma sono e rimango romano" in riproduzione.... Condividi  

Il regista di A.C.A.B., Suburra e Gomorra-La serie ha raccolto la sfida di fare propria una storia pensata e già affrontata da altri, "è stato facile perché in Soldado è cambiato il punto di vista del racconto. Se, in Sicario, la storia era raccontata dal punto di vista dell'agente interpretata da Emily Blunt, qui lei non c'è, per cui sia Brolin che Del Toro avevano il compito di raccontarsi. Loro conoscevano già i personaggi, ovviamente, ma la struttura del racconto li ha portati a esplorarli spingendoli oltre il limite naturale. È stato un lavoro di costruzione molto bello anche perché umanamente sono due professionisti da non credersi, preparatissimi e sempre concentrati sul set. Oltre a due interpretazioni di livello hanno regalato al film un'energia creativa incredibile". 

Tornano Josh Brolin e Benicio Del Toro insieme contro il narcotraffico, ecco 'Soldado'
Soldado è un thriller, un film d'intrattenimento zeppo di armi, sparatorie, agenti Cia, narcotrafficanti infiltrati nella polizia messicana, ma è anche un racconto della società contemporanea con i suoi muri, i migranti trattati come animali, i trafficanti al confine tra Stati Uniti e Messico. "Il film è ricco d'azione però racconta anche un pezzo di mondo in cui viviamo, compreso il fenomeno dell'immigrazione con le persone che tentano di cambiare vita passando il confine. Abbiamo lavorato molto sulla documentazione per raggiungere il risultato. Quando ho visto Carne y Arena di Alejandro Gonzales Iñárritu mi sono sentito nella prima sequenza del nostro film e ho avuto un momento di confusione perché mi aspettavo di vedere il mio direttore della fotografia Dariusz Wolski spuntare da un momento all'altro".

'Soldado', Stefano Sollima conquista Hollywood: il trailer in riproduzione.... Condividi  
Soldado ha incassato negli Stati Uniti nel primo weekend di programazione oltre 19 milioni di dollari e attualmente è arrivato 73 milioni di dollari, una bella soddisfazione per il primo film americano di Sollima che racconta: "Sono riuscito a fare a Hollywood esattamente il film che avrei voluto fare, che visto il sistema produttivo americano non era così scontato. Sono stato sorpreso e felice di non aver perso la mia specificità, oggi guardo questo film e lo sento mio come tutti gli altri". E con gli altri, i titoli italiani, il film ha un legame: "In comune hanno il tema del confine tra il bene e il male e anche da un punto di vista della forma, della costruzione drammaturgica, è un film corale con storie diverse che convergono in un punto".


Dopo la parentesi hollywoodiana il regista è tornato a casa:"ma per me non è un ritorno, in America ho vissuto un'avventura, magari la potrò anche ripetere ma sono e rimango romano". Infatti il prossimo progetto è tutto italiano visto che sta ultimando per la tv (una produzione Cattleya per Sky) ZeroZeroZero dal romanzo-inchiesta di Roberto Saviano. Per Sollima il luogo del cinema resta quello della sala: "Negli Stati Uniti è ancora così, è un evento. Le sale sono straordinarie, ti sdrai, spegni il telefono e condividi il film".

Tag: #Spettacoli #Cinema

Altri articoli pubblicati da La Repubblica.it

Pubblicato sabato, 23 febbraio 2019 ‐ La Repubblica.it

E' morta Marella Agnelli Caracciolo di Castagneto, aveva 92 anni, vedova dell’Avvocato. Nata a Firenze nel 1927 da una famiglia di antica aristocrazia napoletana, figlia di Filippo Caracciolo principe di Castagneto e di Margaret Clarke, signora...

Pubblicato sabato, 23 febbraio 2019 ‐ La Repubblica.it

MILANO - Che i tassi zero abbiano schiantato le cedole dei prestiti, è una cosa che si sa da cinque anni. Ma una finanziaria che fa credito al consumo a tassi negativi non è un fatto di tutti i giorni. Nel Nord Europa, dove i tassi...

Pubblicato sabato, 23 febbraio 2019 ‐ La Repubblica.it

È morta a Torino Marella Agnelli, la vedova di Gianni Agnelli, l'Avvocato. Aveva 92 anni. Malata da tempo, negli ultimi giorni le sue condizioni di salute si erano aggravate. I funerali si svolgeranno in forma privata a Villar Perosa. Marella...

Pubblicato sabato, 23 febbraio 2019 ‐ La Repubblica.it

A volte la pubblicità può indurre i genitori a fare scelte sbagliate, potenzialmente pericolose per i propri figli. Ancora una volta a finire sotto accusa è lo spot di alcuni influencer sui social network. L’Istituto per l’autodisciplina...

Pubblicato sabato, 23 febbraio 2019 ‐ La Repubblica.it

Il 14 febbraio 2019 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il d.lgs. 14/2019, contenente una riforma che, di fatto, comporterà la definitiva archiviazione della legge fallimentare del 1942. Prima di tutto, bisogna segnalare che il legislatore ha...

Pubblicato sabato, 23 febbraio 2019 ‐ La Repubblica.it

WASHINGTON  - YouTube mette mette al bando i video no vax. La piattaforma di Google per la condivisione dei file ha annunciato, in un comunicato a BuzzFeedNews, che tali contenuti non sono in linea con le policy societarie che vietano di trarre profitto ...

Pubblicato sabato, 23 febbraio 2019 ‐ La Repubblica.it

Allerta meteo in Puglia, con il vento a 35 nodi che ha portato un mercantile a incagliarsi sui frangiflutti davanti alla spiaggia di Pane e pomodoro, davanti al lungomare sud di Bari. Si tratta del cargo turco Efe Murat, partito venerdì 22 febbraio fa...

Pubblicato sabato, 23 febbraio 2019 ‐ La Repubblica.it

“Matteo susiti”. “Matteo alzati”, disse una mattina l’imprenditore che i carabinieri di Trapani stavano intercettando. Un imprenditore ritenuto vicinissimo al superlatitante di Cosa nostra Matteo Messina Denaro, si tratta di Francesco...

Pubblicato sabato, 23 febbraio 2019 ‐ La Repubblica.it

FOLIGNO -  “L’esperimento sociale” del maestro Mauro Bocci, supplente a contratto fino al prossimo giugno, non era solo insultare, additare, segregare e sbeffeggiare i due bambini nigeriani della scuola elementare di...

Pubblicato sabato, 23 febbraio 2019 ‐ La Repubblica.it

La società Fca, che raggruppa i marchi Fiat e Chrysler, ha pubblicato sul sito il documento consegnato alla Sec, la società che controlla la Borsa americana, sul bilancio al 31...

Pubblicato sabato, 23 febbraio 2019 ‐ La Repubblica.it

CARACAS - Juan Guaidò ha trionfato nel 'duello dei concerti' con il governo di Nicolas Maduro, anche grazie alla sua apparizione a sorpresa sul palcoscenico del 'Venezuela Aid Live' di Richard Branson a ...

Pubblicato sabato, 23 febbraio 2019 ‐ La Repubblica.it

Il grande freddo siberiano si sta abbattendo sull'Italia: il fronte gelido siberiano annunciato nelle scorse ore sta è ora sull'Italia e sta facendo precipitare le temperature su gran parte del Paese. Le stime parlando di un calo netto di circa 8 gradi...

Pubblicato venerdì, 22 febbraio 2019 ‐ La Repubblica.it

Donald Trump ha nominato l'ambasciatrice Usa in Canada Kelly Craft nuova rappresentante statunitense presso le Nazioni Unite al posto di Nikki Haley. Lo ha reso noto lo stesso presidente americano. I am pleased to announce that Kelly...

Pubblicato venerdì, 22 febbraio 2019 ‐ La Repubblica.it

CAGLIARI - "Il problema dei pastori sardi non si risolve certo con i selfie". La Sardegna, nella zona Cesarini della campagna elettorale per le Regionali di domenica, torna a far scontrare i dioscuri del governo. Luigi Di Maio parla a...

Pubblicato venerdì, 22 febbraio 2019 ‐ La Repubblica.it

MILAN - Troppo Milan per l'Empoli. La resistenza dei toscani a San Siro dura un tempo, poi nella ripresa i rossoneri chiudono la pratica con un secco 3-0 grazie alle reti del solito Piatek, Kessié e Calhanoglu. Con questo successo la...