Riconoscimento facciale e privacy, Google: "Sviluppi della tecnologia da valutare, servono regole"

Pubblicato lunedì, 20 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

"Vediamo che il riconoscimento facciale comporta molti rischi, perciò da parte nostra c'è un periodo di attesa fino a quando non vedremo come viene utilizzato": così il ceo di Google, Sundar Pichai, a Bruxelles, durante una conferenza sull'intelligenza artificiale organizzata dal think-tank europeo Bruegel. "E' importante che i governi lavorino il prima possibile a normative per affrontare" lo sviluppo e l'uso del riconoscimento facciale, ha spiegato Pichai intervenendo sull'eventualità al vaglio dell'Ue di introdurre una moratoria di cinque anni per l'uso della tecnologia nei luoghi pubblici in Europa, al fine di valutarne l'impatto e i rischi. Al momento - ha evidenziato il ceo di Mountain View - Google non offre prodotti per il riconoscimento facciale generico perché è una delle "applicazioni ad alto rischio" che i governi dovrebbero considerare come priorità. 
Sicurezza Clearview AI, le nostre foto sui social usate per il riconoscimento facciale di ALESSANDRO LONGO

"Non ho dubbi sul fatto che l'intelligenza artificiale debba essere regolata" da standard globali, per questo "l'allineamento internazionale" anche tra Ue e Usa "sarà essenziale, abbiamo bisogno di un accordo sui valori fondamentali", ha proseguito Pichai rifacendosi al regolamento europeo sulla protezione dei dati (Gdpr) come un modello a cui ispirarsi.


Visited @MolenGeek in Brussels, Belgium today - proud we're supporting them with a new @Googleorg grant to expand their coding school and increase the community's access to new digital skills training in AI, data analytics and more. https://t.co/uLYxmHE5ah pic.twitter.com/CCT0l6HpD1— Sundar Pichai (@sundarpichai) January 20, 2020


L'Ue non deve "partire da zero, le norme esistenti come il Gdpr possono costituire una base solida" anche per l'intelligenza artificiale, ha spiegato il ceo, che auspica lo sviluppo di "un quadro normativo ragionevole" con "un approccio proporzionato", capace di "bilanciare i potenziali danni e le opportunità sociali" della tecnologia. "Quando ci sarà una regolamentazione - ha aggiunto Pichai - ci saranno organi" appositi "che avranno il controllo" dell'utilizzo dell'AI.


Pichai ha incontrato i vicepresidenti Ue Margrethe Vestager e Frans Timmermans, responsabili per il digitale, la concorrenza e la sostenibilità. Affinché la regolamentazione dell'intelligenza artificiale "funzioni bene, dobbiamo agire insieme", ha affermato Pichai, sollecitando una maggiore inclusione del settore privato nei progetti nazionali e il rafforzamento delle alleanze transfrontaliere.

Tag: #Tecnologia #Sicurezza

Altri articoli pubblicati da La Repubblica.it

Pubblicato mercoledì, 26 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

Naviga verso Messina la Sea Watch 3 con a bordo 194 persone salvate in tre operazioni. Dopo l'assegnazione del porto sicuro, la nave della ong tedesca dovrebbe arrivare domani mattina nel porto della citta' dello stretto. "Siamo felici di portare le...

Pubblicato mercoledì, 26 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

Il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, ha confermato il contagio di una bambina di 4 anni di Castiglione d'Adda, comune che si trova nella zona rossa. L'assessore al Welfare Giulio Gallera ha poi aggiunto che sono quattro in tutto i minorenni...

Pubblicato mercoledì, 26 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

Dopo l'approvazione all'unanimità ieri in commissione Affari sociali, oggi alla Camera verrà esaminato e approvato in serata il decreto legge del governo n.6 del 23 febbraio 2020 contenente "misure urgenti in materia di contenimento e gestione...

Pubblicato mercoledì, 26 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

"Le lezioni si tenevano anche durante la guerra: al massimo, quando arrivavano i bombardamenti, ragazzini e professori correvano nei rifugi. Per questo fa così impressione la decisione di chiudere le scuole in una Milano che sembra raccontata dalle...

Pubblicato mercoledì, 26 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

Un militare statunitense di stanza in Corea del Sud è risultato positivo al test di Coronavirus. Lo ha reso noto il Pentagono. Si tratta del primo caso di coronavirus tra le forze armate a stelle e strisce. Il militare contagiato, di 23 anni, è in...

Pubblicato mercoledì, 26 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

MILANO - Una stretta di mano? "E certo, tanto poi ce le laviamo". E la mascherina, lei non la porta. "La mettiamo quando esaminiamo i campioni. E i pazienti infetti, certo.Ma per il resto... meglio una maschera di...

Pubblicato mercoledì, 26 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

CODOGNO - "Abbiamo fatto il nostro dovere e abbiamo la coscienza a posto. Dal primo istante dell'emergenza non abbiamo lasciato i nostri ammalati nemmeno per un istante. Alcuni di noi, tra medici e infermieri, sono infetti e lottano...

Pubblicato mercoledì, 26 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

VO' - "Adriano Trevisan non è un numero, non è la prima vittima italiana del coronavirus, non è un nome e un cognome sul giornale.Adriano Trevisan è mio papà. È il marito di mia madre Linda. È il nonno di Nicole e di Leonardo". Le ...

Pubblicato mercoledì, 26 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

Il grafico Michael Hertz, il creatore dell'iconica piantina delle linee della metropolitana di New York, una delle mappe più consultate della storia umana, è morto 87 anni in un ospedale di Long Island. Quel labirinto di linee...

Pubblicato martedì, 25 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

NAPOLI - Al Napoli non basta una prova tatticamente perfetta per riuscire a battere il Barcellona nell'andata degli ottavi di Champions League. In un San Paolo con quasi 45 mila presenti, per un incasso superiore ai 4 milioni di euro,...

Pubblicato martedì, 25 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

 L’ultima perla viene confezionata dalla Regione Marche. Il presidente dem Luca Ceriscioli in serata emana un’ordinanza con cui chiude le scuole fino al 4 marzo, benché da quelle parti non si registri un solo caso di Coronavirus. Fa il paio con gli ...

Pubblicato martedì, 25 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

"È il momento di abbassare i toni, dobbiamo fermare il panico". Giuseppe Conte è nella sede della Protezione civile di Roma con a fianco il commissario per il coronavirus Angelo Borrelli e tutti i ministri. Collegati in teleconferenza ci sono i...

Pubblicato martedì, 25 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

«Mesi» risponde Gianni Rezza a chi gli chiede quanto durerà. Quella fra l’Italia e il coronavirus sarà una convivenza lunga. «Abbiamo un numero non piccolo di casi. Siamo arrivati alla seconda o terza generazione di contagi» spiega il direttore...

Pubblicato martedì, 25 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

FIRENZE - "Ho apprezzato molto l'intenzione del governo di coordinare le Regioni. Senza scavalcare le prerogative di nessuno, di fronte all'emergenza del coronavirus è stato messo in campo il tentativo di mostrare che può ancora esistere un sistema...

Pubblicato martedì, 25 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

Niente Matteo Berrettini, e nemmeno Jannik Sinner. Sarà dunque Fabio Fognini a caricarsi sulle proprie spalle il peso di Italia-Corea del Sud, turno preliminare di Coppa Davis a Cagliari il 6-7 marzo che regala il pass per la fase finale. Berrettini non ...