Napoli, con il Frosinone è il momento di Meret

Pubblicato venerdì, 07 dicembre 2018 ‐ La Repubblica.it

NAPOLI -  Tutto lascia pensare che sia finalmente arrivata l'ora di Alex Meret, acquistato in estate per 22 milioni dall'Udinese e titolare in pectore, ma scomparso subito dai radar del Napoli per una frattura al braccio subita l'11 luglio scorso, nel secondo giorno del ritiro estivo di Dimaro. Da quel momento è iniziato il lungo calvario del portiere friulano, 22 anni, individuato da Aurelio De Laurentiis come erede di Pepe Reina e destinato grazie al suo talento (e alla sua giovane età) a diventare un punto fermo della squadra per il presente e per il futuro. Ma la sfortuna ha costretto il nuovo gioiellino azzurro a rinviare per cinque mesi il suo debutto al San Paolo, che diventerà realtà (salvo sorprese in extremis) nell'anticipo con il Frosinone.


Meret è già guarito da un po', ma il buon rendimento di Ospina e Karnezis ha permesso al Napoli di aspettare senza fretta l'occasione giusta per rilanciare il portiere titolare, che ha dimostrato negli ultimi allenamenti di essersi lasciato alle spalle anche le scorie psicofisiche post infortunio. Contro il Frosinone toccherà a lui, dunque. Per un battesimo sulla carta un po' più soft, se non altro rispetto alla super sfida di Champions League che gli azzurri dovranno affrontare a Liverpool martedì prossimo, con in palio in 90' la qualificazione per gli ottavi di finale.


In Inghilterra tornerà tra i pali Ospina, la cui esperienza internazionale si è rivelata finora un valore aggiunto. Ma il portiere colombiano non sarà l'unico dei big del Napoli a staccare un po' la spina, con il Frosinone. È probabile infatti che restino a riposo anche Albiol (nemmeno convocato per precauzione), Callejon, Allan, Hamsik e uno tra Insigne e Mertens. Il turn over è inevitabile, in un momento già cruciale della stagione azzurra. Ancelotti sta dunque pensando di dare una chance pure a Malcuit, Hysaj, Rog, Diawara e Milik, oltre a Meret. E scalpitano in panchina per un impiego partita time Ghoulam e Younes, a loro volta recuperati dopo i rispettivi (e gravi) infortuni. Forze fresche che faranno in futuro molto comodo a Re Carlo.


La lezione del pareggio contro il Chievo ha però convinto Ancelotti a tenere alta la guardia, ripristinando il ritiro a Castel Volturno alla vigilia della partita contro il Frosinone. La Champions può attendere e sono della stessa opinione pure i tifosi, annunciati in buon numero (35 mila circa) al San Paolo. È l'ultima prova generale per il Liverpool, certo, ma il Napoli ha bisogno dei 3 punti in campionato per volare in Inghilterra con il morale alto e qualche pensiero in meno, oltre che per rimanere nella scia della Juventus.

Tag: #Sport #Calcio #Serie-a #Napoli

Altri articoli pubblicati da La Repubblica.it

Pubblicato lunedì, 22 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

I renziani tornano ad attaccare l'ipotesi di un governo M5s-Pd, una delle suggestioni in campo in queste settimane di forti tensioni nella maggioranza gialloverde. L'occasione è un'intervista rilasciata al Corriere della Sera dell'ex...

Pubblicato lunedì, 22 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

La toga rossa poggiata sulla bara, rose bianche e il picchetto d'onore. Si apre la camera ardente di Francesco Saverio Borrelli a Palazzo di Giustizia a Milano. Lo storico procuratore capo - l'uomo che guidò negli anni Novanta il pool di Mani Pulite -...

Pubblicato lunedì, 22 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

"Quante merde in giro", "questi schifosi comunisti" condividendo articoli sul Pride. O anche "feccia d'Italia, lesbiche e gay", "delinquenti comunisti" ed "esseri schifosi" citando il caso di presunti affidamenti illeciti di Bibbiano. Ma sotto accusa è...

Pubblicato lunedì, 22 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

HONG KONG. Il più alto rappresentante cinese a Hong Kong, Wang Zhimin, ha definito gli scontri di ieri: "Un insulto a tutto il popolo cinese. Queste azioni hanno danneggiato gravemente lo spirito di stato di diritto molto apprezzato di Hong Kong e ha...

Pubblicato lunedì, 22 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

TEHERAN.  "Diciassette spie addestrate dalla Cia sono state identificate e arrestate in Iran". Lo rende noto Farsnews citando il direttore generale del dipartimento di controspionaggio del ministero dell'Intelligence. Nei confronti degli arrestati sono...

Pubblicato lunedì, 22 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

Dalle 5.40 è sospesa la circolazione ferroviaria fra Rovezzano e Firenze Campo Marte sulle linee Direttissima e convenzionale fra Roma e Firenze per accertamenti dell'Autorità Giudiziaria, con ampie ricadute sul traffico ferroviario tra le due città....

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

Domani mattina, verso le 5.30 (ora di Islamabad), è programmato che l'elicottero, messo a disposizione dalle Autorità pachistane, sia pronto a decollare, se le condizioni atmosferiche lo consentiranno, per raggiungere Francesco Cassardo, l'alpinista...

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

Due supertestimoni che accusano Armando Siri, l'ex sottosegretario alle Infrastrutture cacciato dal presidente del Consiglio Conte dopo l'avviso di garanzia per corruzione (mentre il ministro Salvini continua a difenderlo). Sono Vito Nicastri, il "re"...

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

ROMA - Scaricato ufficialmente da Zidane, Gareth Bale si guarda attorno alla ricerca della migliore offerta. E dalla Cina sembrano disposti a fare follie pur di arrivare all'esterno gallese. L'ingaggio dell'ex Tottenham (17 milioni...

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

«Il mio giudizio storico su Francesco Saverio Borrelli non può che essere negativo», dice Paolo Cirino Pomicino, 80 anni a settembre, “o ministro” degli anni d’oro della Prima Repubblica, l’andreottiano che balla scatenato alle feste della...

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

Riesplode in Polonia la violenza di piazza dell'ultradestra nazionalsovranista e omofoba contro gli Lgbt e quindi contro i diritti umani. Ieri nella città nordorientale di Bialystok il primo corteo gay pride organizzato sul posto è stato brutalmente...

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

"Vogliamo una autonomia vera, non un pannicello caldo che produrrebbe ulteriori guai". E' un passaggio della lettera al premier Giuseppe Conte dei presidenti di Lombardia e Veneto, Attilio Fontana e Luca Zaia. Presa di posizione decisa dei governatori...

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

Sono apparsi in Austria all'inizio del mese di luglio e in poche settimane sono diventati un caso che ora ha coinvolto anche il vicepremier Salvini. Cartelloni pubblicitari di McDonald's che promuovono il nuovo panino "Bella Italia" con uno slogan che...

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

Dopo l'attacco dei governatori di Veneto e Lombardia in seguito all'accordo al ribasso, ma non ancora sancito, raggiunto venerdì scorso sull'Autonomia, si allungano le ombre sulla vita dell'esecutivo gialloverde. Il premier Giuseppe Conte non ci sta, ma ...

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

E' ormai certo: dopo una breve comparsa dell'anticiclone delle Azzorre torna quello che i metereologi chiamano il "rovente anticiclone africano". Nei giorni del solleone l'aria sahariana arriverà dall'entroterra marocchino verso l'Europa e il...