Napoli, con il Frosinone è il momento di Meret

Pubblicato venerdì, 07 dicembre 2018 ‐ La Repubblica.it

NAPOLI -  Tutto lascia pensare che sia finalmente arrivata l'ora di Alex Meret, acquistato in estate per 22 milioni dall'Udinese e titolare in pectore, ma scomparso subito dai radar del Napoli per una frattura al braccio subita l'11 luglio scorso, nel secondo giorno del ritiro estivo di Dimaro. Da quel momento è iniziato il lungo calvario del portiere friulano, 22 anni, individuato da Aurelio De Laurentiis come erede di Pepe Reina e destinato grazie al suo talento (e alla sua giovane età) a diventare un punto fermo della squadra per il presente e per il futuro. Ma la sfortuna ha costretto il nuovo gioiellino azzurro a rinviare per cinque mesi il suo debutto al San Paolo, che diventerà realtà (salvo sorprese in extremis) nell'anticipo con il Frosinone.


Meret è già guarito da un po', ma il buon rendimento di Ospina e Karnezis ha permesso al Napoli di aspettare senza fretta l'occasione giusta per rilanciare il portiere titolare, che ha dimostrato negli ultimi allenamenti di essersi lasciato alle spalle anche le scorie psicofisiche post infortunio. Contro il Frosinone toccherà a lui, dunque. Per un battesimo sulla carta un po' più soft, se non altro rispetto alla super sfida di Champions League che gli azzurri dovranno affrontare a Liverpool martedì prossimo, con in palio in 90' la qualificazione per gli ottavi di finale.


In Inghilterra tornerà tra i pali Ospina, la cui esperienza internazionale si è rivelata finora un valore aggiunto. Ma il portiere colombiano non sarà l'unico dei big del Napoli a staccare un po' la spina, con il Frosinone. È probabile infatti che restino a riposo anche Albiol (nemmeno convocato per precauzione), Callejon, Allan, Hamsik e uno tra Insigne e Mertens. Il turn over è inevitabile, in un momento già cruciale della stagione azzurra. Ancelotti sta dunque pensando di dare una chance pure a Malcuit, Hysaj, Rog, Diawara e Milik, oltre a Meret. E scalpitano in panchina per un impiego partita time Ghoulam e Younes, a loro volta recuperati dopo i rispettivi (e gravi) infortuni. Forze fresche che faranno in futuro molto comodo a Re Carlo.


La lezione del pareggio contro il Chievo ha però convinto Ancelotti a tenere alta la guardia, ripristinando il ritiro a Castel Volturno alla vigilia della partita contro il Frosinone. La Champions può attendere e sono della stessa opinione pure i tifosi, annunciati in buon numero (35 mila circa) al San Paolo. È l'ultima prova generale per il Liverpool, certo, ma il Napoli ha bisogno dei 3 punti in campionato per volare in Inghilterra con il morale alto e qualche pensiero in meno, oltre che per rimanere nella scia della Juventus.

Tag: #Sport #Calcio #Serie-a #Napoli

Altri articoli pubblicati da La Repubblica.it

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

ROMA - Il Consiglio dei ministri approva il decreto sblocca cantieri. Ma con la solita clausola, stavolta più che mai intrisa di significato politico, di "salvo intese". Che vuol dire che tanto, molto, è ancora da definire e che l'intesa politica fra...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

MILANO -  La Camera ha approvato la fiducia al "decretone" che introduce reddito di cittadinanza e quota 100 per la pensione. I Sì sono stati 323, i No 247 e 4 astenuti. Ora si passa agli ordini del giorno, poi ci sarà il voto finale...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

Classifica: Fenerbahce 23-4; Cska Mosca 21-6; Real Madrid 20-6; Efes 17-10; Barcellona 16-11; Milano e Baskonia 14-12; Olympiacos 14-13; Panathinaikos 13-13; Maccabi 12-14; Bayern 12-15; Zalgiris 11-15; Khimki 9-17; Gran Canaria ...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

Dopo una lunga agonia è morto lo studente del Politecnico che si era ammalato di tubercolosi. Il giovane di 19 anni, indiano, con ogni probabilità aveva contratto la malattia nel suo Paese d'origine e troppo tardi si è rivolto ai medici per avere...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

Lorenzo Orsetti sarà sepolto a Firenze, forse al cimitero di Rifredi. Così hanno deciso i genitori del trentatreenne fiorentino  ucciso dall'Isis in Siria. mentre combatteva a fianco dei curdi dell’Ypg. Ad annunciarlo è lo zio di “Orso”, Luca...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

ROMA. "Il caso di Silvia Romano lo stiamo seguendo dal giorno in cui è stata rapita, attraverso canali di discrezione ovviamente. Più che i canali diplomatici è la nostra intelligence che ci sta lavorando. Nel riserbo che devo mantenere c'è stato un...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

L'assemblea politica del Ppe ha deciso di sospendere Fidesz del premier ungherese Viktor Orban dal partito. La condotta di Fidesz sarà monitorata da un collegio composto da tre probiviri che riferiranno alla presidenza del Ppe a tempo debito con un...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

ROMA - "Sarebbe molto pericoloso accantonare la democrazia rappresentativa". Giuseppe Conte spezza una lancia a favore del Parlamento e delle sue funzioni durante un incontro con gli studenti della Luiss sull'impegnativo su "Europa e...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

Stella e Will hanno diciassette anni e si innamorano. Lo spazio del loro amore però non è una scuola, una squadra sportiva, una cittadina di provincia ma è l'ospedale dove entrambi sono ricoverati. Arriva in sala A un metro da te diretto da...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

Radovan Karadzic è stato condannato al'ergastolo  dal Tribunale internazionale per la ex Jugoslavia. Il leader serbo-bosniaco era ricorso in appello contro la precedente condanna a 40 anni, ma il tribunale ha aumentato la pena per i crimini commessi,...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

MILANO - L'equinozio di primavera non porta solo i primi segni del risveglio della natura, ma anche lo scioglimento dei ghiacci, nel caso dell'Inter del gelo tra Inter e Mauro Icardi. Tant'è che domani l'attaccante si metterà a...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

 LONDRA. A nove giorni dal baratro del No Deal (l'uscita senza accordo e disordinata di Londra dall'Ue) alla Camera dei Comuni Theresa May ha annunciato la sua lettera alle autorità europee per chiedere un rinvio della Brexit e della...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

Lo striscione è stato appeso nella notte sul muro di cinta dello stadio di Varese. “Berizzi e Fiano siete lo schifo italiano”, hanno scritto gli ultrà neonazisti Blood & Honour. E’ la loro risposta all’articolo di Paolo Berizzi, uscito su...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

Ha fermato lo scuolabus che stava guidando, con due classi di 51 studenti di seconda media a bordo. Ha fatto scendere tutti e ha dato fuoco al mezzo. E' accaduto a San Donato Milanese: l'uomo, un 47enne di origini  senegalesi ma con cittadinanza...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ La Repubblica.it

ROMA - L'attesa è finita. Con la prima partita di qualificazione tra Kazakistan e Scozia, giovedì alle 16 italiane inizierà ufficialmente la corsa a Euro 2020. Sarà il primo Europeo itinerante, poiché la fase finale del torneo non...