Meteo: caldo e afa, arriva l'anticiclone africano

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

E' ormai certo: dopo una breve comparsa dell'anticiclone delle Azzorre torna quello che i metereologi chiamano il "rovente anticiclone africano". Nei giorni del solleone l'aria sahariana arriverà dall'entroterra marocchino verso l'Europa e il Mediterraneo. Temperature in aumento quindi: il caldo raggiungerà un picco entro metà della prossima settimana. Ma, secondo le previsioni non sarà caldo estremo, anche se le massime potranno in più di una occasione superare la soglia dei 35-36°C e raggiungere anche di 38°C. Già oggi c'è stato un aumento della temperatura e dell'afa in tutta Italia e domani si sentirà un ulteriore aumento.  Al Nord la media sarà di 36-37°C, così come nella regioni centrali (soprattutto nella zone interne) in particolar modo nel Lazio e in Umbria. L'afa s'intensificherà soprattutto sulle regioni tirreniche.


Le condizioni di caldo estremo appresentano un rischio per la salute, soprattutto per le fasce più deboli della popolazione: anziani, neonati e bambini, donne in gravidanza e persone con malattie croniche. Ma le temperature bollenti rappresentano una minaccia anche per alcune categorie di lavoratori outdoor, come quelli che svolgono mansioni nel settore dell'agricoltura e le persone, anche giovani, che fanno esercizio fisico. E' bene perciò seguire le regole dettate dal Ministero della Salute che anche all'inizio di questa estate ha fornito le linee guida per difendersi dal caldo torrido. Meglio perciò non uscire, se si può dalle 11 alle 18, in questa fascia oraria è sconsigliata l'attività fisica intensa all'aperto e la permanenza in parchi e nelle aree verdi, dove possono essere presenti elevati livelli di ozono nell’aria, dannoso per la salute. 


Se si esce invece bisogna ripararsi la testa con un cappello leggero a falde larghe e preferire indumenti chiari, non aderenti, di cotone o lino, perchè fibre sintetiche impediscono la traspirazione. E' indispensabile usare creme solari e occhiali da sole per proteggere adeguatamente la pelle e gli occhi. E' necessario inoltre, salvo diversa indicazione del medico curante, bere due litri di acqua al giorno. Una regola che vale per tutto l'anno, ma che diventa particolarmente importante in estate, quando il rischio di disidratazione diventa maggiore. Gli anziani, in particolare, devono assumere liquidi anche se non ne sentono il bisogno. Evitare di bere alcolici e limitare l'assunzione di bevande gassate o troppo fredde.

Quanto al cibo, è preferibile consumare pasti leggeri con alto contenuto di acqua (frutta e verdura) ed evitando cibi elaborati ed eccessivamente piccanti. Meglio evitare porzioni abbondanti, preferendo quattro o cinque piccoli pasti distribuiti nell'arco della giornata.


Per rinfrescare la casail ministero propone diversi accorgimenti utili, come lasciare chiuse le finestre durante il giorno e aprirle unicamente durante le ore più fresche della giornata (la sera e la notte), e limitare l'uso del forno e di altri elettrodomestici che producono calore (come phon e ferro da stiro). Se si utilizza l'impianto di aria condizionata, si raccomanda di regolare la temperatura tra i 24°C e i 26°C e coprirsi nel passaggio da un ambiente caldo ad uno più freddo. Infine, si suggerisce cautela nell'uso del ventilatore: può causare disidratazione se la temperatura interna supera i 32°C. In ogni caso, l'apparecchio non deve essere mai indirizzato verso le persone, ma regolato in modo da far circolare l’aria in tutto l’ambiente.

Per abbassare la temperatura corporea, è consigliabile fare bagni o docce con acqua tiepida, evitando però bruschi sbalzi di temperatura che possono provocare ipotermia, soprattutto in bambini e anziani.


Se si lavora all'aperto occorre evitare i rischi di disidratazione, colpo di calore e quelli da esposizione intensa alle radiazioni solari alternando momenti di lavoro con pause prolungate in luoghi rinfrescati e utilizzando un vestiario idoneo (abiti leggeri che consentono la traspirazione, copricapo e occhiali da sole) e creme protettive con filtro solare.Se si entra in un'auto parcheggiata al sole, prima di salire meglio aprire gli sportelli per pochi minuti per favorire l’abbassamento della temperatura nell’abitacolo, e poi iniziare il viaggio a finestrini aperti o utilizzare il sistema di climatizzazione. Va prestata poi attenzione nel sistemare i bambini sui seggiolini di sicurezza e verificare che non siano surriscaldati.

 

Tag: #Cronaca

Altri articoli pubblicati da La Repubblica.it

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

PECHINO. E' sempre più allarme in Cina per l'emergenza coronavirus. Le autorità sanitarie dello Hubei segnalano 15 morti in più a livello provinciale, portando il totale provinciale a 39. I casi di contagio hanno superato le 900...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

BRESCIA - Si chiama Ante ed è una sentenza. Ante porta a pensare al latino: prima. Nel calcio, prima di tutto, conta fare risultato. Si chiama Ante, Ante Rebic. Uno specialista: entra e sbanca San Siro assaltato dall'Udinese. Entra a...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

"Denis Verdini mi scrive le dichiarazioni che avrei dovuto rendere nel processo a suo carico a Messina per finanziamenti illeciti". Sono le prime dichiarazioni che trapelano dai nuovi verbali di Pietro Amara, l'avvocato al centro di una ragnatela di...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

Almeno sei persone sono rimaste uccise nel terremoto di magnitudo 6,8 che ha colpito la Turchia orientale, lo ha detto il ministro degli Interni Suleyman Soylu, citato dall'agenzia ufficiale Anadolu. "Speriamo che non ci siano...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

ISTANBUL - All'Olimpia non bastano i 19 punti e i 9 rimbalzi di Kaleb Tarczewski per avere la meglio sul Fenerbache (trascinato dai 14 punti di Datome) che vince 73-64 il match di Istanbul, valido per la ventunesima giornata di...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

"Bisogna combattere l'odio che diffonde Salvini. Lo scontro è tra chi risolve i problemi degli italiani e la demagogia e le urla di chi quei problemi li cavalca creando paure". Nicola Zingaretti chiude la campagna per le elezioni regionali calabresi a...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

E' Mattia Santori a dare l'annuncio: "Ci è arrivata la comunicazione dalla questura di Ravenna: non siamo autorizzati a fare il nostro bagno davanti al Papeete perchè rientra nei termini di un comizio elettorale di propaganda diretta o indiretta. Dopo...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

Sono state attivate dalle Aziende sanitarie di Parma tutte le procedure previste per un presunto caso di nuovo coronavirus su una donna, residente nel parmense, che di ritorno da Wuhan ha accusato lievi sintomi di infezione alle vie respiratorie. Il...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

Omicidio a Valenza, nell'Alessandrino. Una donna è stata trovata senza vita nella sua abitazione. È successo questo pomeriggio in via Carlo Alberto 5. L'allarme sarebbe stato lanciato dal marito che, rientrando a casa, l'avrebbe trovata a terra in...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

Nell'inchiesta per omicidio colposo sulla morte di Raffaele Ielpo, l'operaio di 42 anni rimasto sepolto dai detriti lo scorso 13 gennaio mentre lavorava a 18 metri di profondità nel cantiere della nuova linea 4 della metro di Milano, in piazza Tirana,...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

MILANO - Forse non riuscirà a essere allo stadio di San Siro già domenica, per assistere alla partita dei suoi futuri compagni contro il Cagliari. Ma ora si può dire: è fatta. L'Inter ha finalmente trovato l'accordo con il Tottenham...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

Stephan Schmidheiny è stato rinviato a giudizio per omicidio volontario nel filone cosiddetto Eternit bis per le morti di 392 persone di Casale Monferrato, decedute per le conseguenze dell'esposizione all'amianto. Lo ha deciso il gup di Vercelli che ha...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

L'ex ministro ed attuale sindaco di Imperia Claudio Scajola è stato condananto a due anni dai giudici di Reggio Calabria. Scajola per il procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo che ha coordinato l’inchiesta,  ha aiutato l’ex parlamentare Amedeo...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

Addio a Sonny Grosso, il vero poliziotto di New York che ispirò il personaggio di Buddy Russo (interpretato dall'attore Roy Scheider) nel film Il braccio violento della legge (1971) del regista William Friedkin. L'ex...

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

“Davos è diventato punto riferimento del dibattito internazionale da un po’ di tempo, Assisi dal medioevo è la culla mondiale della cura del pianeta. Quando non sapevamo che esisteva Davos, qui già si tutelava l'ambiente". Il premier Giuseppe...