Lady Huawei, estradizione negli Usa "legittima". Ma per ora resta agli arresti in Canada

Pubblicato mercoledì, 27 maggio 2020 ‐ La Repubblica.it

NEW YORK – Lady Huawei potrà essere estradata negli Stati Uniti. Ma per adesso rimane nel suo “arresto dorato” in Canada. L’ultimo capitolo nella saga della potente top manager cinese ricercata dalla giustizia statunitense è questo: una giudice canadese ha stabilito che la richiesta di estradizione presentata dagli Stati Uniti per la “ricercata eccellente” è legittima ai sensi della legge locale e del trattato bilaterale fra Washington e Ottawa. L’imputata è Meng Wanzhou, 48 anni, direttrice finanziaria del colosso telecom cinese Huawei, nonché figlia del suo fondatore e presidente Ren Zhengfei.


Questa vicenda giudiziaria interseca la grande battaglia contro Huawei da parte dell’Amministrazione Trump, che accusa il gigante telecom di vendere una tecnologia 5G pericolosa per la sicurezza dei Paesi clienti. Gli Stati Uniti esercitano pressioni sugli alleati europei – e non solo – affinché chiudano le porte al 5G made in China. Con qualche successo, a giudicare dal recente dietrofront del governo di Londra. Sempre per arginare l’espansione tecnologica di Huawei, il governo Usa ha imposto un embargo sulle forniture di tecnologie americane – si va dai semiconduttori al software Android di Google – che sta provocando dei problemi al gruppo cinese.


Ma “Lady Huawei” è ricercata per tutt’altra ragione: l’accusa del Dipartimento di Giustizia di Washington è la violazione dell’embargo sull’Iran. L’arresto di Meng Wanzhou avvenne all’aeroporto di Vancouver nel dicembre 2018, proprio mentre si teneva un G20 a Buenos Aires e tra Xi Jinping e Donald Trump saliva la tensione per la guerra dei dazi. I cinesi reagirono subito con rappresaglie pesantissime contro il Canada, arrestando alcuni suoi diplomatici. La disparità di trattamento è stata plateale: Meng Wanzhou è agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico in una villa sontuosa di sua proprietà mentre i diplomatici canadesi sono sottoposti a carcere duro.


Il governo Trudeau avrebbe fatto di tutto per districarsi da questa situazione ma la pressione Usa è forte, e bisogna tenere conto dell’indipendenza della magistratura. La sentenza di oggi è solo una tappa verso l’esito finale, si prevede che i legali della Meng presenteranno ricorso e la vicenda potrebbe prolungarsi molto. Per adesso la giudice Heather Holmes della Corte suprema della British Columbia ha stabilito che il reato contestato alla direttrice di Huawei è punibile anche in Canada, il che legittima la richiesta di estradizione.

Tag: #Esteri

Altri articoli pubblicati da La Repubblica.it

Pubblicato giovedì, 02 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

In salita, per il quarto giorno consecutivo, il numero di nuovi casi di contagiati dal coronavirus in Italia: oggi sono 202 (di cui 98 in Lombardia, il 48,7% del totale in Italia), contro i 187 di ieri, per un totale che arriva a 240.961...

Pubblicato giovedì, 02 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

Non l’ho riconosciuta subito questa Pescara dell’aggressione omofoba a un ragazzo di venticinque anni, troppo lontana da come la immagino e la vivo. Ma in fondo io che abito nella provincia campagnola cosa ne so della città dove vado per lo...

Pubblicato giovedì, 02 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

Sono lontani i tempi delle incertezze, degli errori e dei dubbi. Matthijs de Ligt è una delle certezze della Juventus di Sarri: la coppia con Bonucci ha reso impermeabile la difesa bianconera, un solo gol subito nelle tre partite dopo il lockdown,...

Pubblicato giovedì, 02 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

Accedere agli atti della votazione su Marcello Foa del settembre 2018. La maggioranza della commissione di Vigilanza Rai (Pd e Cinque Stelle) ha chiesto in modo formale al presidente Alberto Barachini di avere accesso agli atti della votazione sul...

Pubblicato giovedì, 02 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

LONDRA. La fuga di Ghislaine Maxwell pare finita. Perché, secondo quanto riporta la rete americana Nbc, l’Fbi ha arrestato la 58enne compagna e “socia” di Jeffrey Epstein, il miliardario ...

Pubblicato giovedì, 02 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

PARIGI - Saranno aperte al pubblico le porte dell'edizione 2020 del Roland Garros, riprogrammata dal 27 settembre all'11 ottobre, con un massimo di 20.000 spettatori ammessi complessivamente fra i vari campi dell'impianto parigino. Lo...

Pubblicato giovedì, 02 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

Nello zaino rubato c'era una busta con 1600 euro in contanti, una colletta fatta dai parenti e indispensabile per consentire alla famiglia in difficoltà economiche di andare avanti, ma i ladri non se ne sono accorti: la polizia ha restituito i soldi...

Pubblicato giovedì, 02 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

Come anticipato da molti, i drastici cambiamenti che stanno avvenendo nell’Artico influenzano anche il panorama geopolitico del mondo in cui viviamo. La Russia, che ha accesso diretto all’Artico, e la Cina, che non ha tale accesso ma ...

Pubblicato giovedì, 02 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

Dopo le parole sono arrivati i fatti. Come anticipato nei giorni scorsi da Repubblica, la Commissione europea ha avviato due procedure di infrazione contro l'Italia per aver calpestato i diritti di chi viaggia in aereo, traghetto e pullman,...

Pubblicato giovedì, 02 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

I mondiali di sci di Cortina si svolgeranno nel 2021, come inizialmente programmato, e non nel 2022, data ipotizzata nel corso dell'emergenza coronavirus. Lo ha deciso la federazione internazionale, che si è anche impegnata a garantire 10 milioni di...

Pubblicato giovedì, 02 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

La mattina mi sveglio e ho paura ad accendere il telefono. La mia casella di posta continua a riempirsi di minacce e messaggi d’odio. Non vado più in giro da sola e mi hanno costretta a lasciare la mia casa”. Meryem Ghannam ha 26...

Pubblicato giovedì, 02 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

"Oggi vedrò Zingaretti. Le voci su un grande gelo tra me e il Pd mi hanno sorpreso". Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, commenta così l'articolo di Repubblica in cui vengono...

Pubblicato giovedì, 02 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

Assemblea degli operai Whirlpool di Napoli convocata ad horas al temine del tavolo, a Roma, sul futuro dell'azienda. Un incontro in videoconferenza tra i vertici della Whirlpool e il Governo. Gli operai parlano di "tavolo deludente" e puntano il dito...

Pubblicato giovedì, 02 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

 A causa del coronavirus che ha colpito fabbriche e uffici, la produzione di massa dell'iPhone 12 sarebbe in ritardo di 1-2 mesi rispetto alla tabella di marcia. Lo ha riferito il quotidiano asiatico Nikkei, secondo cui la compagnia...

Pubblicato giovedì, 02 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

MILANO - Sedici grandi banche Ue, da Bbva a Unicredit, si impegnano a chiudere nel 2022 il lavoro per un'alternativa europea ai circuiti di pagamento internazionali, leggi soprattutto Visa e Mastercard. Il progetto sta prendendo forma e...