Inter, è fatta per Eriksen. Al Tottenham 20 milioni

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2020 ‐ La Repubblica.it

MILANO - Forse non riuscirà a essere allo stadio di San Siro già domenica, per assistere alla partita dei suoi futuri compagni contro il Cagliari. Ma ora si può dire: è fatta. L'Inter ha finalmente trovato l'accordo con il Tottenham per il trasferimento del trequartista danese Christian Eriksen, atteso a Milano nei primi giorni della prossima settimana. Daniel Levy, presidente degli Spurs, in settimane di trattativa ha tenuto duro sulla cifra richiesta per liberare subito il giocatore, il cui contratto con il club londinese sarebbe scaduto il prossimo giugno. L'Inter dovrà quindi versare agli inglesi 20 milioni di euro, fra parte fissa e bonus legati alle presenze e al rendimento del giocatore. Lo stesso Eriksen avrebbe trovato un punto di incontro con il club londinese sulle condizioni economiche del proprio addio. Per l'ufficialità dell'operazione, a questo punto, si attendono solo le firme.  Politano dice sì al Napoli
L'Inter saluta due giocatori che con Conte hanno trovato poco spazio. Il primo è Valentino Lazaro, arrivato alla Pinetina solo la scorsa estate e da oggi ufficialmente in prestito al Newcastle, fino al 30 giugno prossimo. Gli inglesi potranno riscattarlo versando all'Inter 23,5 milioni di euro. Il secondo è Matteo Politano, che dopo avere sognato invano il trasferimento alla Roma ha deciso di accettare di passare al Napoli. Mancano solo le firme. La formula concordata dai due club, come per il caso di Lazaro, è quella del prestito con riscatto, ma in questo caso sarà obbligatorio: fra un anno e mezzo il Napoli dovrà versare all'Inter 20 milioni. Politano è pronto a firmare con i partenopei fino al 2024. L'asse Marotta-Giuntoli
L'accordo fra l'amministratore delegato nerazzurro Beppe Marotta e il direttore sportivo napoletano Cristiano Giuntoli su Politano apre le porte a un altro possibile affare fra le due società: il passaggio in nerazzurro di Fernando Llorente, che Conte bramava già la scorsa estate. L'arrivo di Llorente chiuderebbe ogni possibilità sul trasferimento dal Chelsea all'Inter di Olivier Giroud. Lo spagnolo, oggi al Napoli, andrebbe infatti a occupare quel posto di "vice Lukaku" per cui era stato valutato anche il centravanti francese. Lo spazio per entrambi in rosa non c'è. Altro intreccio di mercato possibile fra Inter e Napoli è il prestito incrociato fra Vecino, che ha litigato con Conte, e Allan, in rotta con Gattuso. Si tratterebbe in ogni caso di una soluzione temporanea. La differenza di valore dei cartellini dei due giocatori è infatti tale da rendere inimmaginabile uno scambio a titolo definitivo senza cospicui conguagli: l'uruguayano è valutato in casa nerazzurra una ventina di milioni, mentre per il forte incontrista brasiliano il Napoli ne vorrebbe almeno 50. "Ne vale cento", disse addirittura De Laurentiis la scorsa estate. Il monito di Lukaku
Chi giocherà all'Inter deve prepararsi a sessioni di allenamento particolarmente dure. A mettere in guardia i nuovi arrivati è Romelu Lukaku, che intervistato da Sky Uk ha raccontato lo shock di passare dal Manchester United alla Pinetina: "Ricordo che dopo i primi allenamenti chiamai il mio agente per dirgli che ero sfinito. Parliamo della fisicità della Premier League, ma nessuno si allena più duro di noi dell'Inter. Conte è sempre sulla linea del fallo laterale per incoraggiarti. Con lui nessun giocatore molla, perché ti dà un'energia incredibile. Ha tirato fuori il meglio di me".

Tag: #Sport #Calcio #Serie-a #Inter

Altri articoli pubblicati da La Repubblica.it

Pubblicato venerdì, 21 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

Il 22 e 23 febbraio l'Anpi torna nelle piazze di tutta Italia per le sue giornate nazionali del tesseramento (qui l'elenco completo degli eventi in programma). Dopo il gravissimo episodio di sangue avvenuto ad Hanau e gli innumerevoli atti vandalici...

Pubblicato venerdì, 21 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

MILANO - Quota 100 resterà in vigore per il triennio di sperimentazione come previsto e soltanto dopo si potrà pensare a qualche correttivo, come ad esempio la correzione verso quota 101. Lo ha chiarito la ministra della Pubblica...

Pubblicato venerdì, 21 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

MILANO - Dicembre in chiaroscuro per l'industria italiana. Secondo i dati diffusi oggi dall'Istat gli ordinativi sono risultati in crescita dell'1,4% su base mensile a fronte però di una flessione del fatturato, in rallentamento del 3%...

Pubblicato venerdì, 21 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

RAVENNA - Ignoti vandali la scorsa notte hanno imbrattato il monumento che ricorda la strage del 1944 del Ponte degli Allocchi in centro a Ravenna con il simbolo delle SS. Sulla lapide commemorativa delle 12 persone, perlopiù legate ad...

Pubblicato venerdì, 21 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

RIO DE JANEIRO (Brasile) - Due azzurri sono approdati nei quarti di finale del "Rio Open", torneo Atp World Tour 500 dotato di un montepremi di 1.759.905 dollari in corso sui campi in terra rossa di Rio de Janeiro, in Brasile. Lorenzo...

Pubblicato venerdì, 21 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

PECHINO – Ora non è più solo Cina. L'emergenza coronavirus si sta allargando ad altri Paesi asiatici, dove emergono focolai di contagio preoccupanti. Il caso più eclatante è quello della Corea del Sud, che fino a due giorni fa...

Pubblicato venerdì, 21 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

NEW YORK (Stati Uniti) - Riprende la regular season Nba dopo la pausa All Star Game e regala subito spettacolo e un confronto ricco di canestri e punti: Atlanta Hawks e Miami Heat, infatti, se le danno di santa ragione e, alla fine,...

Pubblicato venerdì, 21 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

Un ultimatum al governo Conte. È quella che arriva da Matteo Renzi su Facebook dopo lo show da Bruno Vespa a Porta a Porta di mercoledì sera e il "piano shock" per l'Italia presentato ieri in conferenza stampa. Il leader di Italia Viva scrive...

Pubblicato venerdì, 21 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

Sono 141 - tra medici e paramedici - i dipendenti dell'ospedale G.B. Grassi di Ostia denunciati all'autorità giudiziaria dai finanzieri del Comando provinciale di Roma per aver permesso ad amici e parenti di eseguire accertamenti diagnostici...

Pubblicato venerdì, 21 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

Sono 1.830.000 italiani gli italiani che hanno annullato i viaggi che avevano in programma nei prossimi tre mesi, anche se la destinazione non era la Cina per timore del coronavirus.  E' quanto risulta dall'indagine realizzata per Facile.it con...

Pubblicato venerdì, 21 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

Dopo 140 il Perù ritrova il prezioso manoscritto del XIX secolo contenente le memorie di antichi governanti Inca. Ne dà notizia il Canal N della tv peruviana mostrando il documento scomparso durante l'occupazione cilena di Lima nella Guerra del...

Pubblicato venerdì, 21 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

Un potente antibiotico in grado di debellare anche i batteri più resistenti è stato scoperto dagli scienziati dell'Mit (Massachusetts Institute of Technology) per la prima volta utilizzando l'intelligenza artificiale. In base ai test di laboratorio,...

Pubblicato venerdì, 21 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

Carta, bancomat o assegno, per le spese detraibili è scattata l'ora degli strumenti tracciabili. Unica eccezione le spese sanitarie, in tutti i casi in cui ci si rivolge a strutture pubbliche e si paga il ticket. Contanti ammessi anche per le spese in...

Pubblicato venerdì, 21 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

L'Antitrust bacchetta il Parlamento e, sulla fine del mercato tutelato, si esprime senza mezzi termini: la scadenza del primo gennaio 2022 è "inderogabile". Per quella data tutti i clienti di luce e gas dovranno passare al mercato libero. Un altro...

Pubblicato venerdì, 21 febbraio 2020 ‐ La Repubblica.it

I passeggeri che avevano prenotato voli intercontinentali sono, loro malgrado, i più danneggiati dalla sospensione dei voli di Air Italy. Non c’è dubbio sul fatto che una email diretta a tutti i passeggeri con un volo prenotato avrebbe almeno...