Incendio della cattedrale di Notre Dame, la Waterloo dell'idea di nazione

Pubblicato lunedì, 15 aprile 2019 ‐ La Repubblica.it

Il fuoco è cieco, è vero, ma nell’Europa che diventa sovranista con Notre Dame sta bruciando l’idea di nazione. Quel tetto in fiamme è infatti il tetto che ci copriva tutti, non una rovina che va in rovina come Palmira o i Budda dell’Afghanistan e neppure come la Fenice, che fu incendiata da due elettricisti criminali ma era solo un teatro, sia pure prezioso.
Parigi, sul tetto di Notre-Dame: così le fiamme divorano la cattedrale in riproduzione.... Condividi  

Mai era andata a fuoco una chiesa così centrale come Notre Dame, così nazionale e così internazionale, così unica e cosi copiata nel mondo, più francese dello Champagne e più mondiale dello Champagne, la Chiesa che ci fa sognare tutti perché c’è imprigionato dentro un gobbo innamorato che ogni giorno suona le campane per la nostra Esmeralda.
Esteri A fuoco la cattedrale di Notre Dame a Parigi, crollano la guglia e il tetto. La struttura è salva. Macron: La ricostruiremo tutti insieme"

Davvero Notre Dame è la Francia grande e compatta, che accoglie e al tempo stesso mette soggezione, più identitaria della spiritosa Tour Eiffel e del Museo del Louvre, con un larga navata che è capitale come Parigi visto che tutte le altre navate, piccole e concentriche, esistono solo per farle corona. 


Ci sono Notre Dame in Germania, in Inghilterra, in Italia, nel Nord Europa e persino in America perché è il monumento, il santuario, la matrice della civiltà europea, la Chiesa dei re cattolici che unificarono la terra dei franchi e fondarono appunto la prima nazione. Ed è più forte della Marsigliese perché è sopravvissuta alle ingiurie della rivoluzione che furono meno devastanti del fuoco di oggi.
Parigi, incendio nella cattedrale di Notre-Dame: l'applauso della folla ai vigili del fuoco in riproduzione.... Condividi  

Notre-Dame è infatti una delle pochissime chiese cattoliche che non fu ”grattata” dai giacobini, i quali si limitarono a sfogare la loro furia nella distruzione delle statue sante. E Napoleone vi si fece incoronare. Alla fine, forse c’è un mistero che dà senso al fuoco cieco che forse è un avvertimento lanciato nel luogo antico che più segna il nostro tempo. Forse queste fiamme, che nessuno ha appiccato, illuminano l’epoca come una piccola Waterloo.

Tag: #Esteri

Altri articoli pubblicati da La Repubblica.it

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ La Repubblica.it

La storia è un bene comune. La sua conoscenza è un principio di democrazia e di uguaglianza tra i cittadini. È un sapere critico non uniforme, non omogeneo, che rifiuta il conformismo e vive nel dialogo. Lo storico ha le proprie idee politiche ma deve ...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ La Repubblica.it

Un rogo di vaste dimensioni è divampato nella serata di giovedì sulla via Collatina Vecchia, a Roma, all'altezza della stazione ferroviaria Palmiro Togliatti. Una colonna densa di fumo nero dall'odore acre si sta alzando da...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ La Repubblica.it

BERGAMO - 23 anni dopo l'Atalanta ritrova una finale di Coppa Italia. Dopo il 3-3 del match di andata, i nerazzurri piegano in casa 2-1 la Fiorentina e staccano il pass per sfidare il 15 maggio all'Olimpico la Lazio. Buon avvio di...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ La Repubblica.it

NEW YORK - Amazon batte le attese di Wall Street e nel primo trimestre mette a segno utili netti record pari a 3,6 miliardi di dollari, 7,09 dollari ad azione contro i 4,72 dollari delle previsioni. Forte crescita rispetto a 1,6 mld di dollari registrato ...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ La Repubblica.it

Vetrine di negozi imbrattate, vernice sui muri di una scuola e su monumenti, telecamere oscurate. Sta creando disagi, nel centro di Modena, il corteo di manifestanti che si sono radunati nella città emiliana per protestare contro l'apertura del Cpr, il...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ La Repubblica.it

PARIGI - “Sono cambiato”, “Ho imparato”, “Posso fare di meglio”, “Non sono stato capace di spiegarmi”. L'attesa risposta ai gilet gialli di Emmanuel Macron comincia con un timido mea culpa. Concluso il Grand Débat, le consultazioni...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ La Repubblica.it

"La perdiamo nel giorno che forse più amava, il giorno della riconquista della Libertà, alla cui difesa Pina ha dedicato tutta la sua vita. Ciao Pina". Il partito democratico la ricorda così, Pina Cocci, delegata romana di Tor Bella Monaca. "Una...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ La Repubblica.it

È una giornata intensissima quella di Luigi Di Maio sul fronte dell'omaggio alla Liberazione. Mentre il presidente della Camera Roberto Fico è a Napoli - e dice che "il fascismo fa schifo" - il vicepremier Cinquestelle parla dalla sinagoga Beth di...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ La Repubblica.it

James Bond torna a casa. Il lancio della nuova avventura di 007, con il titolo provvisorio Bond 25, è in Giamaica, dove Ian Fleming scrisse i romanzi che hanno creato l'icona dell'agente segreto al servizio di...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ La Repubblica.it

ROMA - Lapidi sfregiate, corone incendiate, memorie imbrattate. Dalla Sicilia alla Lombardia escalation di atti vandalici iniziati alla vigilia del 25 aprile e culminati nella giornata della Liberazione. Svastiche e croci celtiche sono state...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ La Repubblica.it

Numeri da brivido, tanto che l'Unicef lancia l'allarme: dal 2010 al 2017 ben 169 milioni di bambini nel mondo non sono stati vaccinati per il morbillo. E nei primi tre mesi di quest'anno ci sono stati nel mondo oltre 110mila casi di morbillo, +300%...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ La Repubblica.it

MILANO - Cori razzisti, banane di plastica sventolate, soprattutto all'indirizzp di Bakayoko. A San Siro gli ultrà della Lazio che poche ore prima si erano esibiti nella triste esibizione fascista nei pressi di piazzale Loreto, hanno...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ La Repubblica.it

La battaglia per "l'anima" d'America è cominciata. Parola dell'ex vicepresidente Joe Biden, 76 anni, che nelle prime ore del mattino americano ha lanciato ufficialmente la sua candidatura per la nomination democratica, con un video...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ La Repubblica.it

La corona posta accanto alla lapide che ricorda un partigiano, Carlo Ciocca, è stata incendiata la scorsa notte a Milano. I danni sono stati limitati alla sola lapide che si trova in via Palmieri, nel popolare quartiere Stadera. Secondo la Polizia,...

Pubblicato giovedì, 25 aprile 2019 ‐ La Repubblica.it

L'indagine parte dallo striscione che inneggia a Mussolini in corso Buenos Aires, ma si allarga ad altri episodi di violenza ultrà delle curve: e l'ipotesi su cui la procura di Milano lavora è quella di associazione per delinquere. C'è un salto di...