Firenze, carabinieri accusati di violenza sessuale. Camuffo condannato a 4 anni e 8 mesi

Pubblicato giovedì, 11 ottobre 2018 ‐ La Repubblica.it

L'ex appuntato dei carabinieri Marco Camuffo, 48 anni, è stato condannato a 4 anni e 8 mesi in abbreviato dal giudice del tribunale di Firenze, Fabio Frangini, al termine dell'udienza preliminare che si è svolta oggi, giovedì 11 ottobre, a Firenze. Per lui la pm Ornella Galeotti aveva chiesto 5 anni e 8 mesi. È accusato di violenza sessuale aggravata per aver abusato di una studentessa americana di 21 anni che aveva bevuto al punto di non essere in grado di opporsi e di aver agito con violenza. Il suo collega di pattuglia, Pietro Costa, 33 anni, è stato rinviato a giudizio con le identiche accuse nei confronti di un'altra giovanissima studentessa americana. Per lui il processo inizierà il 10 maggio 2019.


I fatti risalgono alla notte fra il 6 e il 7 settembre 2017. I due carabinieri erano stati inviati alla discoteca Flo al piazzale Michelangelo per sedare un litigio e lì avevano incontrato le due amiche straniere, appena arrivate in Italia per un corso di studi, e si erano offerti di accompagnarle a casa sull'auto di servizio. Al portone, invece di salutarle, erano entrati con loro e ciascuno dei due si era appartato con una delle ragazze, forse convinti di averle incantate con il fascino della divisa. Ma pochi minuti dopo essere entrate in casa le due studentesse chiamarono disperate la loro tutor denunciando di essere state violentate. Lo scorso 12 maggio i due carabinieri erano stati destituiti dall'Arma. Stupro Firenze, Pinotti: "Se accertata, sarebbe accusa terribile e la risposta sarà durissima" in riproduzione.... Condividi   Marco Camuffo, difeso dagli avvocati Cristina Menichetti e Filippo Viggiano, aveva chiesto di essere giudicato in abbreviato, rito che prevede automaticamente lo sconto di un terzo della pena. La pm aveva chiesto poi il rinvio a giudizio di Pietro Costa, difeso dagli avvocati Andrea Gallori e Giorgio Carta. L'udienza davanti al giudice Fabio Frangini, iniziata questa mattina, aveva visto gli interventi delle parti civili e delle difese. Marco Camuffo è stato presente in aula e ha fatto una dichiarazione spontanea. Ha detto che non era stata sua, ma del collega, la decisione di accompagnare a casa con l'auto di servizio le due studentesse conosciute alla discoteca Flo in piazzale Michelangelo. Aggiungendo che la ragazza con cui poi ebbe un rapporto sessuale sulle scale del palazzo in cui abitava con l'amica non aveva detto no ai suoi approcci. La ragazza, invece, ha spiegato sin dal primo momento che era spaventata, considerato anche che l'uomo aveva la pistola.



 

Tag: #Cronaca

Altri articoli pubblicati da La Repubblica.it

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ La Repubblica.it

Di questi tempi, basta associare il concetto di spending review al Viminale per dedurre, anche un po’ frettolosamente, che Salvini andrà a sforbiciare là dove può far male ai suoi avversari. E tra questi, di sicuro, c’è lo scrittore Roberto...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ La Repubblica.it

Il Documento Programmatico di Bilancio (DPB) conferma i numeri della Nadef per quello che riguarda i grandi aggregati e fornisce qualche informazione supplementare. Per quello che riguarda i grandi numeri, è confermato che la crescita del Pil sale dal...

Alessandra Mussolini: "Denuncerò chi offende il Duce sui social" Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ La Repubblica.it

Alessandra Mussolini avvisa i "naviganti": chi parla male del Duce sui social sarà denunciato. "Legali al lavoro per verificare il "politically correct" di Fb e altri social nei confronti di immagini e/o frasi offensive nei confronti di Benito...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ La Repubblica.it

LONDRA. Spesso la differenza la fanno i dettagli. Il vertice di oggi a Bruxelles tra la premier britannica Theresa May e i leader dell'Unione Europea non porterà grandi novità. Lo stallo rimane. E, nonostante tutto l'ottimismo di circostanza, le...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ La Repubblica.it

Su tinge di giallo il via libera del governo alla pace fiscale. "Al Quirinale  è arrivato un testo manipolato", è l'accusa lanciata dal vicepremier M5S Luigi Di Maio. "Domani presento denuncia alla procura della Repubblica". Parole pronunciate durante ...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ La Repubblica.it

Il Comune di Lodi fa una mezza marcia indietro sulle modifiche al regolamento che discriminano i bambini stranieri nell'esenzione dalle rette scolastiche. Il regolamento, infatti, non prevede l'autocertificazione e per molti stranieri è difficile...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ La Repubblica.it

ROMA - Si consegna alla polizia dopo essersi finto morto per permettere alla moglie di incassare l'assicurazione e pagare le spese per le cure della figlia epilettica. E scopre che, per disperazione, la donna si è suicidata insieme ai...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ La Repubblica.it

Ufficialmente nell'agenda del vertice europeo non ci sono le leggi di bilancio dei Paesi membri, bensì migranti, sicurezza interna, e Brexit. Ma si sa che la manovra italiana a Bruxelles è l'osservato speciale. E così il premier Giuseppe Conte, appena ...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ La Repubblica.it

ROMA - Andrea Riffeser Monti, presidente degli editori di giornali della Fieg, scrive al sottosegretario Vito Crimi (Editoria) per sottolineare i "ripetuti attacchi che i giornalisti e le imprese editoriali" ricevono fin...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ La Repubblica.it

ROMA. Il condono è sempre più ad alta intensità. L’ultima bozza circolata del decreto, peraltro già approvato dal consiglio dei ministri, allarga le maglie della maxi sanatoria fiscale e contributiva: tetti più alti, possibilità...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ La Repubblica.it

Il post è stato pubblicato sul blog di Beppe Grillo proprio mentre il premier Giuseppe Conte atterrava a Bruxelles per un difficile Consiglio europeo, in cui la manovra italiana finirà sul banco degli imputati. Il cofondatore del Movimento ha...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ La Repubblica.it

"È una questione politica. Bisogna portare in giro il messaggio politico di Riace". Dovrà ricredersi chi pensava che l'esilio da Riace avrebbe fatto sprofondare Mimmo Lucano nello sconforto o gli avrebbe fatto terra bruciata attorno. Il sindaco, oggi...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ La Repubblica.it

Miguel Bosé si separa dallo scultore spagnolo Nacho Palau e già è lite sulla custodia dei figli. Dopo 26 anni di convivenza, la coppia si è divisa e lo scultore si è rivolto a uno studio legale che si occuperà di difendere "i suoi diritti e quelli...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ La Repubblica.it

"Pompei è uno specchio con il quale ritrovi te stesso, io ho visto me stesso nei pompeiani del passato", è emozionato e felice Alberto Angela nel suo discorso, subito dopo essere stato nominato cittadino onorario di Pompei. “E'  bello...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ La Repubblica.it

MILANO - Diversi fondi di investimento appoggiano la proposta di un'azionista di Facebook di rimuovere Mark Zuckerberg dalla presidenza del consiglio di amministrazione del social media. Lo riporta il Wall Street Journal. Il fondo...