Europa League, Betis-Milan 1-1: Suso tiene vive le speranze rossonere

Pubblicato giovedì, 08 novembre 2018 ‐ La Repubblica.it

SIVIGLIA - Con un grande secondo tempo, il Milan raddrizza una gara nata male contro il Betis e porta via da Siviglia un punto preziosissimo in chiave qualificazione ai 16' di Europa League. E' stato un Milan dai due volti, già visto in Europa: eccessivamente timoroso nella prima frazione, grintoso e aggressivo nella ripresa, in cui è riuscito a rimediare con Suso alla rete iniziale segnata da Lo Celso. Il passaggio del turno andrà ancora conquistato ma, intanto, la situazione è decisamente più rosea rispetto a quanto paventato durante l'intervallo.

Milan Milan, Biglia operato in Finlandia: stop di quattro mesi
GATTUSO RIPROPONE IL 3-5-2 - Senza Higuain, Calabria, Caldara, Biglia e Bonaventura, Gattuso ha deciso, come già avvenuto contro il Genoa, di schierarsi per la seconda volta in stagione con il 3-5-2 con Rodriguez terzo centrale di difesa, Borini e Laxalt sugli esterni, Calhanoglu intermedio e Suso a sostegno di Cutrone in attacco. Oltre a Donnarumma, lasciato in panchina per lasciar spazio al portiere di coppa Reina, ha poi dato un turno di riposo a Romagnoli a cui ha preferito Musacchio. Sul fronte opposto Setien ha cambiato tre uomini, uno per reparto, rispetto alla gara di San Siro. In difesa ha scelto Feddal al posto di Sidnei, in mediana ha schierato a destra Tello invece di Barragan infine in attacco ha piazzato il duo Joaquin-Lo Celso a sostegno di Sanabria, lasciando in panchina Sergio Leon.

BETIS SUBITO A SEGNO CON LO CELSO - Il Betis è partito gestendo palla e al primo affondo ha colpito (12') con un'azione pallanotistica: la manovra è passata da destra a sinistra con Joaquin che ha finito per lanciare in area sulla sinistra l'accorrente Junior Firpo, bravo a rimettere in mezzo di prima per Lo Celso che con un sinistro al volo ha anticipato Rodriguez e freddato Reina. Il Milan ha accusato il colpo, è rimasto impigliato nella fitta ragnatela degli avversari e ha rischiato di subire il raddoppio in un'azione fotocopia al 27': bene gli è andata che Sanabria, stavolta, non abbia inquadrato lo specchio della porta. Solo dopo la mezz'ora i rossoneri hanno messo la faccia fuori dal guscio ma, dopo non aver sfruttato con Suso una favorevole punizione dal limite, hanno prodotto un solo tiro in porta, con Calhanoglu che ha spedito un diagonale non irresistibile dalle parti di Pau Lopez.

SUSO PAREGGIA I CONTI - Per smuovere le acque, Gattuso ha ordinato il 3-4-3 nella ripresa, alzando Calhanoglu sulla linea degli attaccanti e la gara è girata. Soprattutto perché è cambiato l'atteggiamento dei rossoneri, finalmente aggressivi sui portatori di palla avversari. Il Milan ha alzato il baricentro e, dopo aver mandato un'avvisaglia a Lopez con il classico tiro a giro a limite di Suso, ha pareggiato (62'): il gol lo ha realizzato lo stesso fantasista iberico con una velenosa punizione tagliata in mezzo dal vertice sinistro dell'area sul quale si è avventato Bakayoko: il francese non ha toccato il pallone ma è riuscito nell'intento di ingannare Lopez che si è gettato in ritardo e non ha potuto far altro che guardare il pallone infilarsi alla sua destra.L'infortunio occorso a Musacchio Condividi   PAURA PER MUSACCHIO - Il Milan ha insistito, è stato bravo a non calare d'intensità ma non è riuscito a rendersi ulteriormente pericoloso. Il Betis ha faticato a rialzarsi ma, paradossalmente, ha avuto un aiuto dagli avversari, spaventatisi dopo uno scontro a centrocampo tra Kessié e Musacchio che ha visto l'argentino avere la peggio, costretto a uscire in barella per un colpo di frusta al collo. Il Milan ha un po' mollato e per poco non è stato punito: bene è andata che Junior Firpo, presentatosi in area sulla sinistra davanti a Reina, non abbia inquadrato lo specchio della porta con un pallonetto e che Tello, entrato dalla parte opposta abbia scaricato un diagonale addosso al portiere rossonero. Il Milan tira un sospiro di sollievo e porta così a casa un punto pesantissimo anche se la qualificazione, comunque, passerà attraverso lo scontro diretto ad Atene con l'Olympiacos del prossimo 13 dicembre.

BETIS SIVIGLIA-MILAN 1-1 (1-0)
Betis (3-4-2-1): Pau Lopez, Mandi, Bartra, Feddal, Tello, William Carvalho, Canales, Junior Firpo; Lo Celso, Joaquin (23'st Guardado); Sanabria (29'st Loren Moron). (1 Robles, 12 Sidnei, 19 Barragan, 8 Inui, 7 Sergio Leon). All.: Setien.
Milan (3-5-2): Reina, Musacchio (38'st Romagnoli), Zapata, Rodriguez, Borini, Kessie, Bakayoko, Calhanoglu (44'st Bertolacci), Laxalt (31'st Abate), Suso, Cutrone. (99 G.Donnarumma, 4 Mauri, 18 Montolivo, 88 Halilovic). All.: Gattuso.
Arbitro: Pawson (Inghilterra).
Reti: nel pt 12′ Lo Celso; nel st 17′ Suso.
Angoli: 3 a 2 per il Milan.
Recupero: 1′ e 6′.
Ammoniti: Feddal, Lo Celso, Rodriguez, Musacchio, Bakayoko, Bertolacci per gioco falloso.
Spettatori: 45.647.

Tag: #Sport #Calcio #Coppe

Altri articoli pubblicati da La Repubblica.it

Pubblicato giovedì, 22 novembre 2018 ‐ La Repubblica.it

Il governo sospeso tra la ferma difesa della manovra così come è scritta e il tentativo di dialogorare con l'Europa. All'indomani della bocciatura da parte della Commissione europea, il premier Giuseppe Conte, che sabato sera avrà una cena di lavoro...

Pubblicato giovedì, 22 novembre 2018 ‐ La Repubblica.it

L’unione fa la forza nel pop. Raf insieme a Umberto Tozzi, prima il trio Nek, Renga e Pezzali, ora arrivano Pausini e Antonacci, e in fondo cos’è la strana coppia Sting e Shaggy se non un modo per farsi forza insieme.  E poi ci sono i...

Pubblicato giovedì, 22 novembre 2018 ‐ La Repubblica.it

MILANO - E adesso? La nuova bocciatura dell'Europa sui conti italiani spiana la strada di un percorso a tappe che dovrebbe portare, a meno di cambi di rotta, verso la procedura di infrazione. Un cammino che si intreccia per il governo...

Pubblicato giovedì, 22 novembre 2018 ‐ La Repubblica.it

I PRINCIPALI gas responsabili dell'effetto serra, e dunque del riscaldamento del pianeta e del cambiamento climatico, hanno raggiunto un nuovo record: è questo il nuovo allarme lanciato dall'Onu che torna a chiedere alla comunità internazionale di...

Pubblicato giovedì, 22 novembre 2018 ‐ La Repubblica.it

CONEGLIANO VENETO - Cure urgenti, dotazione di microchip, sterilizzazione e qualsiasi altro intervento medico urgente sui compagni della vita: per chi non può permettereselo d'ora in poi a Conegliano saranno gratuite. Dai gatti ai...

Pubblicato giovedì, 22 novembre 2018 ‐ La Repubblica.it

Sergio Chiamparino, il governatore del Piemonte, fa appello al senso di responsabilità: "Evitiamo divisioni nel Pd  e concentriamoci sulla vera sfida politica che è quella per il consiglio regionale a maggio". Il Piemonte è l'ultima Regione...

Pubblicato giovedì, 22 novembre 2018 ‐ La Repubblica.it

Bollette sospese fino al 2020 per i cittadini colpiti dal terremoto del Centro Italia nel 2016. E anche per quelli che a Ischia hanno utenze inagibili a causa del terremoto dell’estate 2017. La decisione è stata presa da Arera, l’autorità che si...

Pubblicato giovedì, 22 novembre 2018 ‐ La Repubblica.it

Gentile lettore, essendo quota 100 una pensione di anzianità, sarà obbligatoria la cessazione dal rapporto di lavoro dipendente per potere acquisire materialmente la prestazione. Sarà la norma prima e la circolare di Inps dopo a chiarire se, in...

Pubblicato giovedì, 22 novembre 2018 ‐ La Repubblica.it

Ogni giorno una task force di quasi 400 persone sorveglia le condizioni meteo sulle rotte che percorriamo in aereo. In pochi lo sanno ma anche Enav, l’ente nazionale per l’aviazione civile, si occupa di previsioni meteo. E se il nostro volo parte in...

Pubblicato giovedì, 22 novembre 2018 ‐ La Repubblica.it

Rep Titoli di Stato, allarme liquidità. Più difficili le aste del 2019 di Andrea Greco MILANO - Avvio debole per le Borse europee mentre in Italia l'osservato speciale resta lo spread. Il differenziale in mattinata è in lieve...

Pubblicato giovedì, 22 novembre 2018 ‐ La Repubblica.it

PECHINO - Dolce & Gabbana scimpare dai grandi portali del commercio online cinesi, secondo jinronghu.com. Il boicottaggio è sui tre colossi del settore cinesi Tmall, JD.com e Suning, quelli cross-border NetEase Kaola e Ymatou, e...

Pubblicato giovedì, 22 novembre 2018 ‐ La Repubblica.it

Washington - Per questo Thanksgiving i dipendenti di una compagnia che si occupa di fornire assistenza sanitaria a domicilio, sanno chi ringraziare. Il fondatore Mark Baiada infatti ha deciso di sorprendere le persone...

Pubblicato giovedì, 22 novembre 2018 ‐ La Repubblica.it

MOMBASA -  Tre persone sono state arrestate per il rapimento di Silvia Romano, la volontaria italiana di 23 anni rapita in Kenya. Non farebbero parte del commando di otto persone che ha prelevato la giovane dopo aver ferito a colpi di arma da fuoco...

Pubblicato giovedì, 22 novembre 2018 ‐ La Repubblica.it

Intercettiamo Babbo Natale a Tahiti, dove si sta riposando in vista dei prossimi impegni lavorativi. Inizialmente restio, poi si concede amabilmente.Signor Natale… Mi chiami pure dottore.Dottor Natale, sono di...

Pubblicato giovedì, 22 novembre 2018 ‐ La Repubblica.it

BANGKOK - Nell’ultima settimana la filippina Maria Ressa - che interverrà in video all’iniziativa di Repubblica per la libertà di stampa la mattina del 25 novembre - ha vinto negli Stati Uniti due dei più...