Coronavirus, fondi per miliardi alla Chiesa Usa. Incluse le diocesi coinvolte in casi di pedofilia

Pubblicato venerdì, 10 luglio 2020 ‐ La Repubblica.it

Nel mezzo della pandemia di coronavirus, la Chiesa cattolica americana ha fatto una campagna di pressione sulle autorità federali per modificare i requisiti che consentivano di accedere al piano del governo di sostegno alle imprese e poter avere così i prestiti, cosa che le ha consentito di incassare almeno 1,4 miliardi di dollari (pagati dai contribuenti) e diventare una delle più grandi beneficiarie degli aiuti governativi. Lo scoop è dell'Associated Press, che ha analizzato i dati federali e si è accorta che a ricevere i fondi sono state anche diverse diocesi coinvolte in casi di pedofilia: molte di queste avevano accumulato grossi debiti per via delle spese legali e le compensazioni alle vittime.  


Il 27 marzo scorso il Senato Usa approvò un consistente pacchetto di aiuti, il Coronavirus Aid Relief and Economic Security Act (Cares Act) che comprende una serie di programmi destinati a sostenere imprese e salari. Tra questi c'è il Paycheck protection program (Ppp), che ha stanziato 659 miliardi di dollari per le aziende con meno di 500 dipendenti perché possano pagare gli stipendi, l'assicurazione sanitaria, i mutui. Il Congresso ha acconsentito a che anche i gruppi di fede e altre organizzazioni no profit potessero accedere agli aiuti. Ma c'era il limite dei 500 dipendenti: che secondo l'inchiesta dell'Ap è stato superato con una norma introdotta dall'amministrazione Trump dopo una intensa azione di lobbying da parte della Chiesa cattolica.


"Senza questo trattamento preferenziale, molte diocesi cattoliche sarebbero state inammissibili perché - tra le loro sedi centrali, parrocchie e altre affiliate - i loro dipendenti superano il limite di 500 persone", scrive l'agenzia.


In tutto i prestiti per la Chiesa potrebbero essere ben superiori agli 1,4 miliardi: secondo l'Ap potrebbero arrivare fino a 3,5 miliardi di dollari e forse ancora oltre perché i dati rilasciati dal Congresso riguardano solo i prestiti sopra i 150mila dollari quindi di molte Chiese che hanno preso meno di quella cifra non si sa nulla. Si tratta di "prestiti perdonabili", cioè finanziamenti che in parte e a certe condizioni possono anche non essere restituiti.


L'arcidiocesi di New York, per fare un esempio, ha ricevuto 15 prestiti per un valore di almeno 28 milioni di dollari solo per i suoi uffici di vertice, la Cattedrale di San Patrizio sulla Quinta è stata finanziata con 1 milione di euro, ma i soldi - almeno 20 milioni di dollari - sono andati anche alla diocesi di Wheeling-Charleston, in West Virginia, dove l'anno scorso l'allora vescovo Michael Bransfield fu accusato di aver sottratto fondi e di molestie sessuali verso alcuni sacerdoti. Durante la pandemia le messe sono state interrotte e le donazioni si sono ridotte ma quello che pesa sulle casse della Chiesa americana sono le spese legali per le numerose cause per abusi sessuali affrontate negli ultimi anni.


L'Ap calcola che le "segnalazioni di abusi sono triplicate durante l'anno conclusosi a giugno 2019 fino a un totale di circa 4.500 a livello nazionale" e numerose diocesi hanno dovuto sborsare parecchi soldi per compensare le vittime o per le procedure fallimentari.


La Chiesa si difende sostenendo che i prestiti federali sono serviti e serviranno per aiutare i più poveri: "Sono un'ancora di salvezza essenziale per aiutare le organizzazioni religiose a rimanere a galla e continuare a servire le persone bisognose durante questa crisi", ha detto all'Ap il portavoce Chieko Noguchi.


L'Ap ha anche scoperto che l'arcidiocesi di Los Angeles ha pagato 20mila dollari per fare pressioni sul Senato e la Camera e che il Catholic Charities Usa ne ha pagati altri 30mila. Tutto questo lobbying è servito? A quanto pare si. Ad aprile "dopo che migliaia di istituzioni cattoliche avevano ottenuto prestiti, diverse centinaia di leader cattolici hanno sollecitato un ulteriore aiuto in una chiamata con il presidente Trump. Durante la chiamata, Trump si è pubblicizzato come il candidato in linea con i conservatori religiosi", secondo il giornale Crux.

Tag: #Esteri

Altri articoli pubblicati da La Repubblica.it

Pubblicato venerdì, 07 agosto 2020 ‐ La Repubblica.it

ROMA - Ecco lo studio per preparare ottobre, annunciato dal ministro Roberto Speranza ieri al Senato. "Il lungo lavoro fatto dal ministero della Salute insieme all'Istituto superiore di Sanità" si è tradotto in sei pagine larghe che...

Pubblicato venerdì, 07 agosto 2020 ‐ La Repubblica.it

E dopo averlo per giorni minacciato, il presidente americano Donald Trump ha firmato un decreto che obbliga la cinese ByteDance a vendere la partecipazione nelle operazioni di TikTok negli Usa. "Ogni società che continuerà a fare affari con TikTok fra...

Pubblicato venerdì, 07 agosto 2020 ‐ La Repubblica.it

A Beirut è stato arrestato il direttore del porto, nell'ambito dell'inchiesta sulla terrificante esplosione avvenuta martedì che ha provocato almeno 137 morti e 5.000 feriti. Hassan Qureitem è stato arrestato dalla polizia militare...

Pubblicato venerdì, 07 agosto 2020 ‐ La Repubblica.it

Una città immaginaria, eppure così viva nelle emozioni, nei dolori, nelle gioie dei suoi personaggi, così acutamente descritta nelle sue dinamiche sociali da sembrare più vera di una città reale. È la Vigàta siciliana che Andrea Camilleri inventò ...

Pubblicato giovedì, 06 agosto 2020 ‐ La Repubblica.it

Più di 19 milioni di casi del nuovo coronavirus sono stati segnalati in tutto il mondo, di cui un milione in quattro giorni, secondo un conteggio effettuato da AFP da fonti ufficiali giovedì alle 23:00 GMT. In totale sono stati segnalati almeno...

Pubblicato giovedì, 06 agosto 2020 ‐ La Repubblica.it

 Nel centro di accoglienza di Treviso, all’ex caserma Serena di Casier, la situazione peggiora ancora. Con il terzo giro di tamponi sono emersi 244 positivi, tra cui 11 operatori. Ora è il cluster più grande d’Italia. La scorsa settimana le...

Pubblicato giovedì, 06 agosto 2020 ‐ La Repubblica.it

Operazione reti pulite. L’hanno chiamata proprio così l’offensiva dell’amministrazione Trump che mira a rimuovere dall’App Store le applicazioni cinesi che secondo il segretario di stato Mike Pompeo «non sono affidabili»: la...

Pubblicato giovedì, 06 agosto 2020 ‐ La Repubblica.it

ROMA - Case più sicure, efficienti e sostenibili. E' operativo il Superbonus al 110% previsto dal decreto Rilancio. Il ministro dello Sviluppo Patuanelli ha firmato i decreti attuativi del provvedimento per gli interventi di...

Pubblicato giovedì, 06 agosto 2020 ‐ La Repubblica.it

ROMA - La scuola al centro del Paese, anche delle sue aspettative. La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina ha detto in tv, a La7: "Assumiamo 84.808 insegnanti a tempo indeterminato, me lo ha comunicato il ministro Gualtieri un'ora...

Pubblicato giovedì, 06 agosto 2020 ‐ La Repubblica.it

Un uomo armato ha preso "in ostaggio sei persone" in una banca di Le Havre, nel nord della Francia. La polizia locale è intervenuta, in serata l'uomo, che ha chiesto "ingresso libero per i palestinesi alla Moschea di al-Aqsa", ha rilasciato quatteo dei...

Pubblicato giovedì, 06 agosto 2020 ‐ La Repubblica.it

DUISBURG – Finisce subito l’avventura tedesca di Europa League per la Roma. Sul campo neutro di Duisburg infatti, i giallorossi vengono superati per 2-0 dal Siviglia che adesso affronterà ai quarti la vincente del match tra Wolves e ...

Pubblicato giovedì, 06 agosto 2020 ‐ La Repubblica.it

CITTA' DEL VATICANO - Hanno studiato ad Harvard, insegnano nelle più prestigiose università del mondo, siedono nelle stanze dei bottoni di grandi aziende del calibro di Telefonica, Bankia, Hsbc. Oggi Papa Francesco ha chiamato sei donne, laiche,...

Pubblicato giovedì, 06 agosto 2020 ‐ La Repubblica.it

LONDRA - Jaguar Land Rover ha incaricato i suoi ricercatori ed ingegneri di sviluppare un programma che riesca a ridurre le sollecitazioni legate a frenate, curve, e accelerazioni durante il viaggio in auto che causano mal d'auto. Il...

Pubblicato giovedì, 06 agosto 2020 ‐ La Repubblica.it

BERLINO – Un’azienda ambiziosa, affari che crescono vorticosamente, connessioni politiche opache, l'ombra della malavita organizzata e poi un crac clamoroso, con i manager inseguiti da mandato di cattura: mancava solo un cadavere...

Pubblicato giovedì, 06 agosto 2020 ‐ La Repubblica.it

No, la ricostruzione in 3D del volto - diciamolo subito - non è un capolavoro. Raffaello non vogliamo ricordarlo così. Meglio riguardare il pittore raffigurato da se stesso nella Scuola di Atene (smemorati, cercate su Google), nelle Stanze...