Congresso Pd, Calenda: "Facciamo un time out: via a un tavolo per organizzare l'opposizione"

Pubblicato venerdì, 07 dicembre 2018 ‐ La Repubblica.it

ROMA - Andare avanti? Fermarsi a riflettere? Aspettare le mosse di Renzi? Insomma: congresso sì o congresso no? Il caso Minniti, la sua decisione abbandonare la corsa aper primarie del Pd, continua a far discutere la comunità dem. E se il senatore Stefano Ceccanti invita a lavorare per "sostituire" velocemente la candidatura dell'ex ministro degli Interni con quella di "un altro esponente dell'area riformista", Carlo Calenda lancia via twitter la sua proposta: Credo sia venuto il momento di un time out. Gentiloni, Renzi, Zingaretti, Martina e Bonono dovrebbero sedersi intorno a un tavolo (non da pranzo) per capire davvero cosa vogliamo fare nei prossimi mesi: Opposizione e Europee. Non mi pare così difficile".


Credo sia venuto il momento di un time out. @PaoloGentiloni @matteorenzi @nzingaretti @maumartina @emmabonino dovrebbero sedersi intorno a un tavolo (non da pranzo) per capire davvero cosa vogliamo fare nei prossimi mesi. Opposizione e Europee. Non mi pare così difficile.— Carlo Calenda (@CarloCalenda) 7 dicembre 2018
Una tregua. Che Calenda ha già invocato più volte, a partire dall'ormai celebre invito a cena. E l'ex ministro allo Sviluppo Economico chiarisce, negandole, anche le voci che lo vedono attivo per costruire un nuovo movimento politico: "Nonostante l'insistenza degli stessi dirigenti di Pd - "fai un partito e poi ci alleiamo" - non ho intenzione di farne uno. Ho sempre detto e ripetuto che non credo ai partiti personali. Altra cosa è lavorare per costruire un ampio Fronte democratico per le europee". Un fronte che nelle intenzioni di Calenda dovrebbe includere +Europa, Pizzarotti, Pd altre esperienze civiche, personalità della rappresentanza etc.".


E sul congresso interviene anche il candidato alle primarie Dario Corallo. Che critica, a Repubblica.it, le parole di con cui Gentiloni ha invitato Zingaretti a "comportarsi già da segretario". Corallo: "Gentiloni con le sue parole dimostra ancora una volta come l'attuale gruppo dirigente veda questo congresso come un mero adempimento burocratico che interrompe il loro regolare esercizio del potere. Il congresso è un momento in cui ridiscutere la linea politica, non una semplice conta tra capi corrente che si scambiano i pacchetti di tessere e posti in assemblea. Questo è il rispetto per gli iscritti di cui tanto parlano? Zingaretti invece che fare il Segretario dovrebbe aspettare di vincere il congresso e - perchè no? - nel frattempo fare ciò per cui è stato eletto: il governatore del Lazio".


Ma ad agitare i giorni della comunità dem ci sono soprattutto le preoccupazioni su un eventuale abbandono di Matteo Renzi. L'ex segretario nega di lavorare alla costruzione di qualcosa "fuori dal Pd". Ma i commenti non mancano. A partire da quello del sindaco di Milano Giuseppe Sala. "Se mi chiedete se Matteo Renzi lascerà il Partito democratico credo che prima o poi avverrà, perché questa situazione tirata così a lungo non fa bene a nessuno". Ancora: "Per il Pd non è una buona cosa che Renzi lasci, ma continuare in questo rapporto logorato è difficile. Posso capire Renzi dal punto di vista umano perché quanto ti guardi intorno e non vedi tanti amici ti viene voglia di cambiamento".


 

Tag: #Politica

Altri articoli pubblicati da La Repubblica.it

Pubblicato lunedì, 22 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

I renziani tornano ad attaccare l'ipotesi di un governo M5s-Pd, una delle suggestioni in campo in queste settimane di forti tensioni nella maggioranza gialloverde. L'occasione è un'intervista rilasciata al Corriere della Sera dell'ex...

Pubblicato lunedì, 22 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

La toga rossa poggiata sulla bara, rose bianche e il picchetto d'onore. Si apre la camera ardente di Francesco Saverio Borrelli a Palazzo di Giustizia a Milano. Lo storico procuratore capo - l'uomo che guidò negli anni Novanta il pool di Mani Pulite -...

Pubblicato lunedì, 22 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

"Quante merde in giro", "questi schifosi comunisti" condividendo articoli sul Pride. O anche "feccia d'Italia, lesbiche e gay", "delinquenti comunisti" ed "esseri schifosi" citando il caso di presunti affidamenti illeciti di Bibbiano. Ma sotto accusa è...

Pubblicato lunedì, 22 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

HONG KONG. Il più alto rappresentante cinese a Hong Kong, Wang Zhimin, ha definito gli scontri di ieri: "Un insulto a tutto il popolo cinese. Queste azioni hanno danneggiato gravemente lo spirito di stato di diritto molto apprezzato di Hong Kong e ha...

Pubblicato lunedì, 22 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

TEHERAN.  "Diciassette spie addestrate dalla Cia sono state identificate e arrestate in Iran". Lo rende noto Farsnews citando il direttore generale del dipartimento di controspionaggio del ministero dell'Intelligence. Nei confronti degli arrestati sono...

Pubblicato lunedì, 22 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

Dalle 5.40 è sospesa la circolazione ferroviaria fra Rovezzano e Firenze Campo Marte sulle linee Direttissima e convenzionale fra Roma e Firenze per accertamenti dell'Autorità Giudiziaria, con ampie ricadute sul traffico ferroviario tra le due città....

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

Domani mattina, verso le 5.30 (ora di Islamabad), è programmato che l'elicottero, messo a disposizione dalle Autorità pachistane, sia pronto a decollare, se le condizioni atmosferiche lo consentiranno, per raggiungere Francesco Cassardo, l'alpinista...

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

Due supertestimoni che accusano Armando Siri, l'ex sottosegretario alle Infrastrutture cacciato dal presidente del Consiglio Conte dopo l'avviso di garanzia per corruzione (mentre il ministro Salvini continua a difenderlo). Sono Vito Nicastri, il "re"...

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

ROMA - Scaricato ufficialmente da Zidane, Gareth Bale si guarda attorno alla ricerca della migliore offerta. E dalla Cina sembrano disposti a fare follie pur di arrivare all'esterno gallese. L'ingaggio dell'ex Tottenham (17 milioni...

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

«Il mio giudizio storico su Francesco Saverio Borrelli non può che essere negativo», dice Paolo Cirino Pomicino, 80 anni a settembre, “o ministro” degli anni d’oro della Prima Repubblica, l’andreottiano che balla scatenato alle feste della...

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

Riesplode in Polonia la violenza di piazza dell'ultradestra nazionalsovranista e omofoba contro gli Lgbt e quindi contro i diritti umani. Ieri nella città nordorientale di Bialystok il primo corteo gay pride organizzato sul posto è stato brutalmente...

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

"Vogliamo una autonomia vera, non un pannicello caldo che produrrebbe ulteriori guai". E' un passaggio della lettera al premier Giuseppe Conte dei presidenti di Lombardia e Veneto, Attilio Fontana e Luca Zaia. Presa di posizione decisa dei governatori...

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

Sono apparsi in Austria all'inizio del mese di luglio e in poche settimane sono diventati un caso che ora ha coinvolto anche il vicepremier Salvini. Cartelloni pubblicitari di McDonald's che promuovono il nuovo panino "Bella Italia" con uno slogan che...

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

Dopo l'attacco dei governatori di Veneto e Lombardia in seguito all'accordo al ribasso, ma non ancora sancito, raggiunto venerdì scorso sull'Autonomia, si allungano le ombre sulla vita dell'esecutivo gialloverde. Il premier Giuseppe Conte non ci sta, ma ...

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

E' ormai certo: dopo una breve comparsa dell'anticiclone delle Azzorre torna quello che i metereologi chiamano il "rovente anticiclone africano". Nei giorni del solleone l'aria sahariana arriverà dall'entroterra marocchino verso l'Europa e il...