Caso Siri, Arata e Nicastri accusano l'ex sottosegretario: "Gli abbiamo promesso 30 mila euro"

Pubblicato domenica, 21 luglio 2019 ‐ La Repubblica.it

Due supertestimoni che accusano Armando Siri, l'ex sottosegretario alle Infrastrutture cacciato dal presidente del Consiglio Conte dopo l'avviso di garanzia per corruzione (mentre il ministro Salvini continua a difenderlo). Sono Vito Nicastri, il "re" dell'eolico ritenuto vicino ai clan, e suo figlio Manlio. Fino a qualche mese fa, erano i soci occulti di un grande amico di Siri, Francesco Paolo Arata, il consulente della Lega per l'energia intercettato dalla Dia di Trapani mentre diceva a suo figlio e al figlio di Nicastri: "Gli do 30.000 euro perché sia chiaro tra di noi. Io ad Armando Siri ve lo dico...". Dalle carte emerge quest'altro spezzone del dialogo del 10 settembre 2018 anticipato da Repubblica un mese fa. "L'emendamento passa". E ancora: "Siri ci lavora un secondo per guadagnare trentamila euro". Poi, però, il provvedimento non passò per l'opposizione dei Cinque Stelle.


Ma c'era la promessa di Arata. Tanto basta per contestare la corruzione. Nicastri e il figlio, finiti in carcere il 12 giugno, hanno deciso di svelare le grandi intese che correvano fra Trapani e Roma. "So che Siri e Arata avevano buoni rapporti", ha esordito Nicastri junior, che inizialmente aveva qualche titubanza a parlare. Poi, quando gli hanno fatto sentire l'intercettazione di Arata, ha confermato: "C'ero pure io quella sera. Siri non è stato pagato, ma Arata mi disse di avergli promesso 30 mila euro se l'emendamento fosse passato".


L'8 luglio, il procuratore aggiunto di Roma Paolo Ielo e il sostituto Mario Palazzi sono a Palermo per sentire anche Vito Nicastri, che ha offerto un'altra conferma: "All'epoca stavo in carcere, era mio figlio che parlava con Arata. E mio figlio mi ha detto che Arata avrebbe fatto un regalo a Siri se l'emendamento fosse passato. Un regalo che ritengo fosse quantificabile in 30 mila euro. Arata non disdegnava di pagare. Come anche io". Il "re" dell'eolico ha raccontato di tangenti pure ad alcuni funzionari della Regione siciliana per sbloccare le pratiche, come già svelato dalle intercettazioni della Dia di Trapani. Ora, il "re" dell'eolico aggiunge: "Arata mi chiese di creare provviste in contanti". Fondi neri per le mazzette.

L'incidente probatorio

Dunque, Siri, l'amico romano. Per i pm, il caso è definito. Proprio grazie alle testimonianze dei Nicastri, che giovedì saranno sentiti dalla gip Emanuela Attura, così come ha chiesto la procura, in incidente probatorio, che è una sorta di anticipazione del processo, serve a cristallizzare le prove. Un passaggio delicato che arriva in una settimana cruciale per il governo. Mentre sul caso Siri, lo scontro fra Lega ed M5S continua ad avere toni accesi: le ultime polemiche, una settimana fa, per la presenza dell'ex sottosegretario accanto a Salvini nell'incontro al Viminale con imprese e sindacati.

Intanto annunciano battaglia i legali di Siri e Arata, Fabio Pinelli e Gaetano Scalise, che puntano a smontare l'attendibilità dei Nicastri (assistiti dagli avvocati Sebastiano Dara, Maria Mollica e Giovanni Di Benedetto). Ma il verbale di Vito è molto dettagliato.

Pressioni sul ministero

Il "re" dell'eolico racconta di quando perse un milione di euro "per una modifica della legge sugli incentivi". E di quando si aprirono nuove inaspettate prospettive grazie all'avvio della società (occulta) con Arata. Era il 2015. "Provò a fare pressioni sul ministero dello Sviluppo Economico, quando c'era Calenda, conosceva una funzionaria - precisa Nicastri - ma senza risultati". Poi, Arata iniziò a "presentarsi come responsabile della Lega per le rinnovabili". Le intercettazioni disposte dalla procura di Palermo attorno a Nicastri disegnano un percorso di favori: Siri piazzò nel programma del governo Lega-Cinque Stelle capitolo sul biometano che tanto stava a cuore alla coppia Arata-Nicastri. Poi, Arata sponsorizzò Siri per la nomina a sottosegretario.


 

Tag: #Politica

Altri articoli pubblicati da La Repubblica.it

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ La Repubblica.it

Il 5 Stelle Luigi Gallo, presidente della commissione Cultura della Camera, ci tiene a precisarlo subito: "I dieci punti da presentare al Pd sono stati costruiti dal gruppo parlamentare, con un metodo partecipativo: non è stata una scelta calata...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ La Repubblica.it

BIARRITZ - La determinazione del governo italiano a chiedere risultati effettivi dalle indagini sul caso di Giulio Regeni non verrà meno anche da parte dei prossimi esecutivi. Lo ha sottolineato il presidente del Consiglio...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ La Repubblica.it

PARMA - La Juventus riparte con una vittoria a Parma. Buona la prima la squadra di Sarri (sostituito in panchina da Martusciello per i noti problemi di salute) che piega al Tardini gli emiliani grazie a un gol di Giorgio Chiellini nel...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ La Repubblica.it

Si stavano baciando all'interno di un bar quando il gestore si è avvicinato alle ragazze, una di 19 e l'altra di 24 anni, per dire di smetterla di "baciarsi e toccarsi davanti a tutti". Il titolare della Grotta Azzurra di Carpineto Romano, Franco...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ La Repubblica.it

FERRARA - Una donna di 34 anni è morta dopo essere stata aggredita con un corpo contundente nella sua abitazione a Copparo, nel Ferrarese. La donna, a quanto risulta, è stata trasportata in gravissime condizioni all'ospedale Sant'Anna...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ La Repubblica.it

SILVERSTONE - . Gli inglesi che assiepano le tribune di Silverstone s'alzano tutti in piedi al termine delle qualifiche per applaudire. Ma non gli importa quasi nulla dell'ottava pole della stagione di Marquez, no: la festa è solo per...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ La Repubblica.it

ROMA - Gli Stati Uniti hanno registrato la loro prima vittima da fumo di sigaretta elettronica. Un paziente è morto in Illinois, dopo aver sviluppato una grave malattia respiratoria. Lo hanno reso noto le autorità sanitarie dello Stato ...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ La Repubblica.it

In 30 mila hanno assistito nel piazzale dell'ex convento degli agostiniani di Melpignano (Lecce) alle prove generali del Concertone finale de La Notte della taranta, che in scena sabato 24 agosto - trasmesso in diretta su Rai2 a partire dalle 22.40 - con ...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ La Repubblica.it

HONG KONG – Lo scorso fine settimana era stato salutato come il primo senza scontri dopo molte settimane. Ma sabato pomeriggio a Hong Kong è tornata la violenza. Una marcia regolarmente autorizzata a Kwun Tong, ex quartiere industriale riconvertito a...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ La Repubblica.it

Due transessuali di Bitonto sono stati bloccati e trattenuti dalla polizia aeroportuale egiziana al loro arrivo venerdì 23 agosto a Sharm El Sheik, dove si erano recati in vacanza con due loro amici: lo ha detto a sorella di una di loro, Ivana...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ La Repubblica.it

Prima di raggiungere la Francia, che ospita questo fine settimana a Biarritz il summit G7, il presidente statunitense Donald Trump ha minacciato di adottare tariffe aggiuntive sui vini francesi, in rappresaglia all'imposizione di una tassa di Parigi sui ...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ La Repubblica.it

ROMA - Continuità contro discontinuità. La trattativa tra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico per la formazione del nuovo governo prosegue.Avviata formalmente con il vertice tra i capigruppo, e proseguita con l'incontro tra...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ La Repubblica.it

Succede così: t'arriva addosso come un treno merci, senza preavviso. È in quel preciso istante che ti si apre uno squarcio nel cuore: senti una fitta ma, subito dopo, è come avere delle mani calde proprio lì attorno, a tenere tutto insieme, a...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ La Repubblica.it

ROMA - Riesplode con forza la guerra dei dazi tra Usa e Cina. E l'economia mondiale, sulla quale aleggia lo spettro di un recessione, trema. A Pechino che impone una stangata su 75 miliardi di dollari di 'Made in Usa', Donald Trump risponde con forza...

Pubblicato sabato, 24 agosto 2019 ‐ La Repubblica.it

MOSCA - Non ce l'ha fatta. La navetta russa Soyuz MS-14 priva di equipaggio, con a bordo il robot-cosmonauta 'Fyodor' ai comandi, ha fallito l'attracco automatico alla Stazione spaziale internazionale (Iss), all'orario previsto. Lo...