"In Sri Lanka vendetta islamica per la strage in Nuova Zelanda"

Pubblicato martedì, 23 aprile 2019 ‐ Il Tempo

li attacchi di Pasqua nello Sri Lanka sono stati condotti da estremisti islamici locali in risposta agli attentati del 15 marzo scorso contro due moschee di Christchurch, in Nuova Zelanda. È quanto ha detto, citando l'esito delle prime indagini, il ministro della Difesa cingalese, Ruwan Wijewardene, in un intervento in Parlamento. 
"Le indagini preliminari hanno rivelato che quello che è accaduto in Sri Lanka è stata una rappresaglia per l'attacco contro i musulmani a Christchurch" che ha ucciso 50 persone, ha affermato Wijewardene, secondo il quale una nota dell'intelligence è stata trasmessa al governo nelle settimane precedenti all'attacco di Pasqua. Nel documento si evidenziava che un membro del gruppo terroristico identificato come responsabile degli attentati aveva iniziato ad aggiornare i suoi account sui social media "con contenuti estremistici" all'indomani della sparatoria di massa condotta da un estremista di destra contro due moschee di Christchurch. Ma gli esperti dell'antiterrorismo ritenettero che la natura sofisticata dell'attacco e le attrezzature utilizzate avrebbero probabilmente richiesto mesi di preparazione, compresa la formazione degli attentatori suicidi e il collaudo degli esplosivi. Wijewardene ha anche ribadito che il primo ministro e altri funzionari chiave del governo non sono mai stati informati della possibilità di un attacco imminente. 

Continua a salire il bilancio delle vittime degli attentati di Pasqua alle chiese in Sri Lanka. Secondo quanto reso noto dal ministro della Difesa, i morti sono 321. Lo riporta il Guardian. Per ora non ci sono ancora rivendicazioni della strage, in cui sono rimaste ferite circa 500 persone. I sospetti si concentrano su militanti islamici, legati a gruppi terroristici stranieri. Oggi, intanto, nel giorno di lutto nazionale si sono tenuti i funerali di alcune delle vittime, mentre aumenta la pressione sul governo accusato di non aver agito in modo tempestivo in risposta agli allarmi, dei mesi scorsi, su un possibile attentato alle chiese da parte di un gruppo islamico locale, poco conosciuto. Le autorità, finora, hanno arrestato 40 persone, la maggior parte cittadini dello Sri Lanka. Gli interrogatori hanno condotto a un siriano, che è già stato fermato, secondo quanto hanno riferito alla Reuters tre fonti militari e governative.

Il più grave omicidio di massa nella storia della Nuova Zelanda ha avuto luogo a Christchurch il 15 marzo scorso, nel corso di due sparatorie, nelle quali sono morte 50 persone e altre 50 sono rimaste ferite. Il primo attacco è avvenuto contro la moschea di Al Noor, mentre il secondo poco dopo, contro il centro islamico di Linwood. Entrambi i luoghi, al momento degli attacchi, erano frequentati da numerosi fedeli islamici per la preghiera del venerdì. L'autore degli attentati, un australiano di 28 anni, Brenton Harrison Tarrant, è stato arrestato dalla polizia poco dopo gli attacchi. Attraverso una telecamera, l'uomo ha trasmesso gli attacchi in diretta su Facebook. Sulle armi utilizzate per la strage, Tarrant aveva i nomi di battaglie storiche nelle quali i musulmani furono sconfitti e quelli di personaggi storici o contemporanei, identificati come nemici dell'Islam, e anche di Luca Traini, l'uomo che nel febbraio dello scorso anno a Macerata aprì il fuoco contro alcuni migranti, ferendone sei. Nell'attacco sono state uccise 50 persone: 42 alla moschea di Al Noor, 7 al Centro Islamico di Linwood e una morta successivamente all'ospedale di Christchurch. L'età delle vittime va dai 2 ai 71 anni. 

Tag: #Christchurch #NuovaZelanda #SriLanka #Attacchi #Pasqua

Altri articoli pubblicati da Il Tempo

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Il Tempo

l caso degli assistenti civici da arruolare per vigilare sugli italiani è la goccia che fa traboccare il vaso di Carlo Calenda. L'ex ministro e leader di Azione con un video si scaglia contro i "buffoni" al governo ai vertici della gestione...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Il Tempo

bbraccia la fidanzata per strada e si ritrova una multa da 400 euro. E' la disavventura capitata ad un ventenne di Pavia che ieri stava camminando in centro con la ragazza, entrambi con la loro brava mascherina. A un certo punto, lo slancio affettivo....

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Il Tempo

inua senza soluzione di continuità l’attività di contrasto da parte dei Carabinieri del Gruppo di Ostia alle organizzazioni criminali presenti nel territorio lidense. In meno di un mese, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo di Ostia,...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Il Tempo

Diceva di essere professore di fisiopatologia endocrina e al Day Hospital del Policlinico Umberto I molti pazienti si fidavano di lui. Ma non era nemmeno laureato. Per questo l'uomo lo scorso 12 maggio ha patteggiato una pena di un anno e quattro mesi...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Il Tempo

e esista un nome scientificamente appropriato ma io, a costo di ricevere la scomunica dell’Antonella Elia della scienza (al secolo Roberto Burioni), lo chiamerei così: il rinculo del lockdown. È quella fame di libertà naturalmente esplosa come...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Il Tempo

e esista un nome scientificamente appropriato ma io, a costo di ricevere la scomunica dell’Antonella Elia della scienza (al secolo Roberto Burioni), lo chiamerei così: il rinculo del lockdown. È quella fame di libertà naturalmente esplosa come...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Il Tempo

È stato rinviato a ottobre il processo che vede Matteo Salvini imputato di sequestro di persona per i migranti trattenuti a bordo della nave militare Gregoretti. Avrebbe dovuto aprirsi a Catania il 4 luglio ma slitta...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Il Tempo

Da questa mattina cade uno tra gli ultimi divieti dell'era Covid, riaprono piscine e palestre in tutta Italia o quasi perché la Lombardia dovrà attendere almeno un'altra settimana. Per circa 10 milioni di italiani che si allenano frequentemente quella...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Il Tempo

Paolo Ciavarro e Clizia Incorvaia sbugiardati in diretta a “Live – Non è la D’Urso”. Barbara D’Urso: “Non faccio sceneggiate, avete preso in giro il pubblico”. Il tutto sotto gli occhi di mamma...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Il Tempo

lettra Lamborghini superstar di TikTok. Ecco l'ereditiera, cantante e social influencer, che si fa riprendere in una stanza di hotel. Ma c'è un dettaglio che incuriosisce i fan: sull'accappatoio di Elettra Miura c'è il logo di un prestigioso albergo di ...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Il Tempo

l concorso per i precari della scuola sarà dopo l’estate e conterrà una prova scritta. Intesa raggiunta nella notte sul decreto scuola. Dopo il vertice bis convocato da  Palazzo Chigi a tarda ora in videoconferenza, il premier...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Il Tempo

a movida fa paura a chi governa. Soprattutto ai presidenti di Regioni e ai sindaci che minacciano di richiudere tutto. Così l’esecutivo corre ai ripari con l’aiuto dei Comuni. Sta per essere pubblicato un bando per assumere 60mila controllori. Si...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Il Tempo

Mike Tyson si presenta a casa del suo arcinemico, Evander Holyfield, e fa il gesto che non ti aspetti. Gli restituisce l'orecchio staccato a morsi nel celebre incontro per il mondiale dei pesi massimi di pugilato. Il siparietto è andato in scena per lo...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Il Tempo

«La libertà», diceva George Bernard Shaw, «è responsabilità. Per questo molti la temono». E sì che non aveva ancora visto la fase 2. Chi avesse voluto toccare con mano avrebbe dovuto prendere l’auto ieri mattina e andarsi a fare un giro a...

Pubblicato lunedì, 25 maggio 2020 ‐ Il Tempo

Ha percorso duecento chilometri per diecimila euro. L’aereo di Stato, un Falcon, è decollato lo scorso 27 febbraio da Napoli per atterrare a Roma per motivi di «sicurezza», riportano i documenti. A bordo, il ministro della...