Multe, Tasi, Imu La pace fiscale

Pubblicato giovedì, 22 novembre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Potrebbe valere fino a 3 miliardi di euro l’evasione da recuperare sui tributi locali e in particolare su Imu e Tasi. Sulla
base di questo presupposto e sollecitata dalle istanze dell’Anci, Governo e maggioranza hanno deciso martedì in Senato, nel
corso dei primi voti sul decreto fiscale di «accantonare tutti gli emendamenti» sui tributi locali «per proporre una riformulazione
che tenga conto di tutti» i correttivi presentati sul tema, ha detto il relatore del decreto fiscale, Emiliano Fenu (M5S)
durante la ripresa pomeridiana dei lavori della commissione Finanze di Palazzo Madama.
Lavori che nonostante la disponibilità più volte ribadita dal presidente Alberto Bagnai (Lega) di valutare e accogliere
le proposte delle opposizioni migliorative del decreto sono proseguiti a rilento. In circa due ore, prima della pausa per
i lavori dell’Aula sono stati esaminati poco più di una decina di emendamenti all’articolo 2, sulla rottamazione degli accertamenti.
E al termine è stato lo stesso Bagnai a confermare lo slittamento dell’approdo in Aula del decreto a lunedì prossimo e il
voto definitivo per il giorno successivo.
L’ampliamento delle sanatorie ai tributi locali e soprattutto alle ingiunzioni di pagamento, se sarà confermato anche in
commissione Finanze, consentirà ai sindaci di scegliere o meno con propria delibera di applicare e disciplinare le definizioni
agevolate ai crediti vantati nei confronti dei cittadini per mancati pagamenti di tributi ed eventualmente anche multe. In
questo ultimo caso la somma dovuta in via agevolata sarebbe solo quella relativa alla sanzione per violazione al codice della
strada. Nella delibera con cui i sindaci potranno optare per la rottamazione delle ingiunzioni di pagamento gli amministratori
locali dovranno disciplinare ambito di applicazione delle sanatoria e le relative procedure come possibile rateazione, termini
di presentazione delle istanze, nonché regole di comunicazione fra il comune e il cittadino debitore.
PER SAPERNE DI PIÙ / Quanto si risparmia con la pace fiscale
Nella mattinata la Commissione ha comunque approvato un ritocco presentato da Andrea De Bertoldi (Fdi), con cui si precisa
che chi aderisce alla sanatoria dei processi verbali di constatazione dovrà pagare gli interessi legali sulle rate dopo la
prima, se opta per i versamenti dilazionati fino a un massimo di 5 anni delle somme dovute. Sulle rate dovute per la sanatoria
degli accertamenti resta ancora sul tavolo la possibilità che governo e maggioranza riformulino l’emendamento della Bottici
che prevede il pagamento rateizzato sempre in cinque anni ma con importi più piccoli: dopo le prime due del 2019 a fine luglio
e fino ottobre, le restanti rate verrebbero cadenzate in 4 ogni trimestre.
GUARDA IL VIDEO / Condono fiscale, che cosa succede alle cartelle sotto i mille euro
Sul tavolo della commissione, poi, il relatore Fenu ha depositato altri correttivi come quella sulle reti Tim-Open Fiber e
su cui ieri la stessa Lega, alleata di Governo, ha presentato alcuni correttivi. Un altro ritocco riguarda regole tecniche
ad hoc per le e-fatture emesse da chi offre servizi di Tlc e rifiuti nei confronti di utenti finali con contratti prima del
2005 e di cui «non è stato possibile identificare il codice fiscale». Mentre per le imprese che aderiscono alla rottamazione-ter
delle cartelle Fenu propone la possibilità di vedersi rilasciare comunque il Durc.
Sull’affrancamento del valore di vendita delle case popolari è giunta, poi, una nota del Movimento 5 Stelle che punta a chiarire
come l’emendamento del relatore sia finalizzato «semplicemente a disinnescare» una «bomba» sociale e non sia affatto un condono.
Si tratta di un tema affrontato da tutte le forze politiche, che punta a evitare di alimentare un contenzioso senza fine per
chi ha ceduto immobili di edilizia residenziale a prezzo di mercato dopo averli acquistati a prezzo “calmierato”. L’emendamento
consentirebbe a chi ha diritti oggettivi da far valere di affrancare il valore dell’immobile versando una piccola percentuale
al Comune di affrancamento.

Tag: #Notizie #PoliticaEconomica

Altri articoli pubblicati da Il Sole 24 ORE

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Il ceo di Google, Sundar Pichai, farà il suo debutto martedì al Congresso Usa. E lo farà in ritardo visto che a settembre aveva sollevato le ire dei legislatori americani per non essersi presentato a testimoniare insieme alla direttrice...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Quando lo scorso settembre, giusto tre messi fa, all’indomani della presentazione dei nuovi iPhone, i principali quotidiani internazionali scrivevano dell'inizio di una guerra fra Apple e Huawei sui processori con tecnologia di processo a 7...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Una condanna forte delle violenze. Poi l’apertura di uno «stato di emergenza economico e sociale», che si concretizza con una serie di misure a favore dei più deboli - i pensionati, i lavoratori con salario minimo - e l’apertura di un grande...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Il cloud computing manderà in cantina Xbox e Playstation? Se lo chiede il Financial Times citando Candice Mudrick analista dell'istituto di ricerca NewZoo: «L'industria del videogioco sta per subire una trasformazione che non si vedeva dall'avvento...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

La cordata composta da Credito Fondiario (Fonspa) ed Elliott si aggiudica la gara, lanciata dal Banco Bpm, per il portafoglio di non performig loan (o crediti deteriorati) da quasi 8 miliardi di euro e la maggioranza della piattaforma di gestione dello...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

«Candìdati al congresso, mi hanno scritto in tanti. Grazie del pensiero, ma non lo farò. Ho vinto due volte le primarie con il 70% e dal giorno dopo mi hanno fatto la guerra dall'interno. Mi sentirei come Charlie Brown con Lucy che gli rimette il ...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

«Bisogna lavorare per trovare il modo di consentire al governo italiano di perseguire le sue priorità politiche ma nel quadro della zona euro, tenendo conto dei margini di manovra che esistono e delle deviazioni che possono essere autorizzate, ma...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Il nuovo sistema delle giornate gratuite nei musei disegnato dal ministro dei Beni culturali, Alberto Bonisoli, ottiene il lasciapassare del Consiglio di Stato. Si tratta, tuttavia, di un “via libera” non privi di rilievi critici, dopo che i...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Il lunedì in cui a Londra la premier Theresa May è costretta ad ammettere che dopo mesi di negoziati Brexit non è ancora una soluzione ma il dirupo verso una crisi di governo (il suo), e a Parigi il presidente Emmanuel Macron decide di parlare ai ...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Un'indagine interna durata quasi quattro mesi. Adesso la decisione di allontanare alcuni dipendenti. È quanto successo in Amazon, alle prese con un problema che dal finire della scorsa estate ha tenuto banco: la fuga di dati sensibili e il lavoro ...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

«Vorrei sensibilizzare il corpo docente e le scuole a un momento di riposo degli studenti e delle famiglie affinché vengano diminuiti i compiti durante le vacanze natalizie». Lo ha detto il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti in un incontro...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Il governatore della Banca centrale indiana ha annunciato le proprie dimissioni. Il banchiere, Urjit Patel, ha motivato la mossa con «ragioni personali», ma in base alla stampa indiana la decisione è stata presa a seguito delle tensioni con il...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Adominare la classifica, come a Monza, è ancora una volta l’industria. Anche l’analisi delle maggiori aziende di Lodi, realizzata da Assolombarda in collaborazione con PwC e Banco BPM, evidenzia il ruolo preminente della manifattura locale:...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

All’Erbolario garantiscono di usare i gestionali Zucchetti, e il fondatore di Zucchetti giura che da anni regala prodotti L’Erbolario. Ma al di là di queste cortesie tra galantuomini, le due famiglie di imprenditori di Lodi hanno apparentemente ...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Brusca frenata per l’economia turca nel terzo trimestre. La crescita del Pil di Ankara tra luglio e settembre si è fermata all’1,6% rispetto allo stesso periodo del 2017 (ben al di sotto delle aspettative dei mercati che avevano stimato il 2%) a ...