Manovra: verso il rinvio del taglio Irpef, il focus sarà sulle imprese

Pubblicato venerdì, 14 settembre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Concentrare le risorse in pochi, incisivi interventi. Con questa 'filosofia' il governo lavora alla prossima manovra di bilancio.
In questa logica starebbe maturando, secondo quanto si apprende da fonti al lavoro sul dossier, l'ipotesi di rinviare al prossimo
anno il taglio dell'Irpef. Nel 2019 il focus sarebbero quindi le imprese, per poi dare un segnale forte nel 2020 alle famiglie.
I due interventi chiave del pacchetto fisco sarebbero la flat tax per i piccoli e la 'super-Ires', cioè l'imposta ridotta
al 15% per gli utili reinvestiti in azienda.
GUARDA IL VIDEO - Accise benzina, primo taglio in manovra: ecco quanto costa ogni cent in meno
Manovra verso 28-30 mld, Lega-M5S puntano a 8 a testa
La prima manovra del governo Lega-M5S potrebbe arrivare a valere circa 28-30 miliardi, dei quali 12,4
necessari per sminare le clausole sull'Iva e altri 16 miliardi (non i 10 circolati nelle scorse settimane) per l'attuazione
delle misure chiave per i due partiti di maggioranza. Secondo quanto riferito da fonti al lavoro sul dossier, con la sua dote
da 8 miliardi la Lega punterebbe a finanziare il pacchetto fisco (senza intervento sull'Irpef) e le pensioni, il M5S l'avvio
del reddito di cittadinanza, compresa la pensione di cittadinanza.
Calcoli e simulazioni in corso
Calcoli e simulazioni sono ancora in corso ma alcuni elementi si vanno delineando, sia sul fronte degli 'impieghi', sia su
quello delle coperture. Ad esempio se si dovesse scegliere di rinviare l'intervento sull'Irpef, che non dispiacerebbe però
al ministro dell'Economia Giovanni Tria, si potrebbe anche fare slittare la tagliola sulle tax expenditures, nodo sempre delicato
e proprio per questo mai affrontato anche dai precedenti governi. La copertura, circa 1,5 miliardi, andrebbe cercata per l'ampliamento
del regime forfettario per i piccoli, puntando anche, almeno dal secondo anno, sull'effetto emersione. La 'super-Ires' sugli
utili reinvestiti in azienda (con l'aliquota ridotta al 15% dal 24%) sarebbe invece finanziata dalle risorse oggi destinate
all'Ace, un contributo alle imprese che sarebbe 'assorbito' dalla nuova misura così come iper e superammortamento.

Nuova tranche di spending
Altre risorse arriverebbero da una nuova tranche di spending review, ancora in via di modulazione, mentre coperture una tantum
arriverebbero dalla pace fiscale (che potrebbe fruttare attorno ai 15 miliardi ma spalmati su più anni). Con queste risorse,
viene spiegato, si potrebbero finanziare misure che hanno bisogno di una copertura iniziale, come la cedolare secca sugli
affitti per negozi e attività commerciali, che poi si autofinanzierebbe grazie al maggiore numero di contratti di locazione
e all'effetto emersione dal nero già registrato anche per la cedolare sugli affitti delle abitazioni.

Tag: #Notizie #PoliticaEconomica

Altri articoli pubblicati da Il Sole 24 ORE

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

«Il mercato dei velivoli a pilotaggio remoto oggi vale 14 miliardi di dollari e continuerà a crescere: noi siamo l’unica azienda al mondo che ha tutte le competenze, dagli elicotteri all’elettronica alla sensoristica, necessarie per sviluppare...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

ROMA – È durato poco più di una settimana il ritiro dell’ambasciatore francese in Italia, Christian Masset, rientrato oggi a Roma dopo l’annuncio dato poche ore prima dalla ministra per gli Affari europei, Nathalie Loiseau, che ha anche...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Famosa per prestare i propri uomini alle istituzioni, Goldman Sachs sceglie il banchiere Gerardo Braggiotti come country advisor. Una poltrona prestigiosa, che in America ha rappresentato il viatico verso la Casa Bianca per Robert Rubin e Henry...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

La crisi degli ipermercati in Italia spinge Carrefour Italia a rivedere il modello delle grandi superfici a favore dei format più piccoli. Il nuovo Piano industriale prevede un ridimensionamento di cinque su 51 ipermercati del gruppo nel nostro...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Per ora non è una retromarcia, ma piuttosto una frenata giustificata dal bisogno di ripartire con un nuovo ciclo di audizioni perché sul testo base - frutto dell'accordo tra Lega e Cinque Stelle - le opposizioni hanno chiesto nuovi approfondimenti. ...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

«Aiutare i film europei a viaggiare»: è questo il sottotitolo del focus sui film sostenuti dall’Unione Europea che partecipano alla 69esima edizione della Berlinale e che domani annuncerà il nome del vincitore. In tutto sono 24 le pellicole...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

L’obiettivo, almeno sulla carta, è chiaro. Per Massimo Ferrari, general manager di Salini Impregilo, l’offerta su Astaldi presentata ieri e approvata dal consiglio di amministrazione del gruppo di costruzioni, può essere l’occasione per dar...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Il Movimento M5s ha deciso di procedere alla consultazione on line, tramite la piattaforma Rousseau, sulla posizione da prendere in merito al voto in Giunta al Senato sull’autorizzazione a procedere contro Matteo Salvini, indagato per abuso di...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Oltre un terzo delle famiglie beneficiarie del reddito di cittadinanza - 500mila su poco più di 1,3 milioni - non dovrà sottoscrivere né il Patto per il lavoro, né quello di inclusione. Lo calcola l’Upb nelle risposte scritte inviate alla...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

L’ha ripetuto più volte. L’ultima a poche ore dalla vittoria del centrodestra alle regionali in Abruzzo. «Ma gli italiani sono impazziti? Solo 5-6 su 100 mi votano alle elezioni - ha confidato Silvio Berlusconi davanti alle telecamere di Canale ...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Se il marketing fosse un colore sarebbe ancora il viola. Nonostante tutto. Come quella mucca che ha fatto il giro del mondo, tradotta in centinaia di lingue. Ma se l’attenzione preziosa di un tempo era distratta, oggi è parcellizzata in mille...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Per il via libera alle intese sull’autonomia differenziata di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna serve ancora tempo. E un vertice politico che la prossima settimana impegnerà il premier Conte e i suoi due vice Di Maio e Salvini. Sui testi,...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

NEW YORK - «Siamo vicini a un vero accordo sulla Cina». Donald Trump ha dichiarato l’emergenza nazionale per costruire il suo muro con il Messico. Ha confermato che firmerà la legge di Bilancio appena approvata dal Congresso per evitare un nuovo ...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

«Io dico sì, il Nord non toglie risorse al Sud». Questa dichiarazione del governatore del Piemonte Sergio Chiamparino non è isolata tra gli amministratori del Pd. Se i principali candidati alla segreteria Pd sono molto cauti sul tema («Si...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Si fa sempre più concreta l’ipotesi di una nuova tornata di finanziamenti agevolati per il settore bancario (Tltro). Lo ha fatto capire esplicitamente l’esponente del direttivo Bce Benoit Coeuré. Parlando a New York il banchiere centrale ha...