La Sec contro Volkswagen: accuse di frode su bond per 13 miliardi di dollari

Pubblicato venerdì, 15 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Il passato sembra non voler abbandonare Volkswagen. La Sec, l’autorità di Borsa americana, ha fatto causa alla casa automobilistica tedesca e al suo ex amministratore delegato Martin Winterkorn, con l’accusa, in relazione allo scandalo emissioni, di frode nel collocamento di miliardi di bond agli investitori. Nel
mirino ci sono in particolare obbligazioni per 13 miliardi di dollari emesse dal gruppo automobilistico tra aprile 2014 e
maggio 2015, in un momento in cui non si conoscevano ancora le pratiche attuate da Volkswagen per falsificare le emissioni.
Da Wolfsburg oggi si afferma di voler contestare «vigorosamente» le accuse della Sec in quanto «giuridicamente e concretamente
sbagliate». VW accusa la Commissione di «cercare di estorcere quanto più possibile dalla compagnia» a più di due anni dalla
transazione con il Dipartimento di Giustizia.
La Volkswagen, si legge nella denuncia della Sec, «ha nascosto per un decennio le emissioni inquinanti, mentre andava avanti nella vendita di miliardi di dollari di obbligazioni agli investitori a prezzi gonfiati». Replica la
casa automobilistica in una nota: «La Sec ha avviato un procedimento senza precedenti, in relazione a titoli venduti solo
a investitori avvertiti che non hanno subito alcun pregiudizio e sono stati pagati in tempo e appieno con gli interessi».

Inoltre il gruppo tedesco punta l’indice sul fatto che la Sec abbia «ripetuto le accuse contro l'ex amministratore delegato
di Volkswagen»
, che non ha avuto alcun ruolo «in questo caso». Il Dieselgate è finora costato più di 25 miliardi a Volkswagen.
Il titolo è scivolato in Borsa facendo segnare un -0,54% a 147 euro.

Tag: #FinanzaEMercati #Azioni

Altri articoli pubblicati da Il Sole 24 ORE

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

«Toninelli lo facciamo per te». La frase si legge su un cartello che i senatori di Forza Italia tirano fuori in Aula al Senato subito dopo l'illustrazione delle due mozioni che chiedono le dimissioni immediate del ministro per le infrastrutture...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Il 2019 si apre con due campanelli d’allarme sul lavoro: a gennaio le domande di disoccupazione si impennano, e salgono a quota 201.267, in crescita del 13,4 per cento su gennaio 2018. Non solo. Nel cumulato gennaio-febbraio a salire è anche la ...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

È raro che si celebri il centenario di una poesia. Lo si fa per i grandi libri, per la nascita o la morte di un autore. Ma L’infinito di Leopardi – di cui ricorrono i duecento anni dalla composizione – è forse la più celebre tra le poesie...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Le decisioni di politica monetaria comunicate ieri dalla Fed dopo il suo direttivo sono state più espansive del previsto e il mercato ha reagito comprando titoli di Stato americani innescando un netto calo dei rendimenti che, sulla scadenza a 10...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Istituita dalla XXX sessione della Conferenza Generale Unesco nel 1999 oggi è la Giornata Mondiale della Poesia. Nel mondo e in Italia la giornata è festeggiata da tantissime iniziative, a cominciare dal ricordo di Alda Merini, nata il 21 marzo ...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

La Commissione ritiene che la proroga, stabilita nel 2009, dal 2028 al 2046 della concessione di lavori relativa all'autostrada A 12 Civitavecchia-Livorno costituisca la modifica di un termine essenziale di tale concessione. Tale proroga equivarrebbe ...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

A gennaio sono arrivate all'Inps 201.267 richieste di sussidio disoccupazione (tra le quali 198.294 domande di Naspi) con una crescita del 13,4% su gennaio 2018. È il dato più alto a gennaio negli ultimi quattro anni. A dicembre le ...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Nel 2015, un debitore della Tecnoservice ha ordinato alla propria banca di effettuare un pagamento, tramite bonifico bancario, in favore di tale società, mediante accredito su un conto corrente aperto presso Poste italiane, individuato, ai sensi...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Il conto alla rovescia per la missione Eunavfor Med Sophia avviata nel 2015 contro i trafficanti di migranti è iniziato e il governo giallo verde, attraverso due dei suoi principali dicasteri, è in campo per trovare “in zona Cesarini” un...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

«Sarò in Basilicata per le elezioni, ci saranno altri esponenti della Lega». Così il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini spiega in una intervista a Radio24 il perché non sarà al pranzo ufficiale con Xi Jinping. Il presidente...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Ci sono tanti eroi nascosti nella fantasia dei bambini e i Transformers sono tra questi. Il loro slogan è «More than meets the eye» insomma andare oltre al primo sguardo per cogliere l’essenza delle cose perché quello chevediamo, in...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Con il baricentro sempre ben piantato sulla rete elettrica nazionale che, non a caso, assorbirà quasi tutto lo sforzo previsto, Terna è pronta a puntare 6,2 miliardi di euro di investimenti da qui ai prossimi cinque anni per sostenere, in modo...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Indici europei in ordine sparso all'indomani dell'attesa riunione della Fed 'colomba': Milano sale dello 0,13% mentre Francoforte cede lo 0,4%, Londra lo 0,3% e Parigi lo 0,16%. I toni più accomodanti del previsto della Federal Reserve hanno portato...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Sorpresa: le targhe diventeranno personali. Cioè seguiranno l’intestatario e non più il veicolo. Lo sta per proporre il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, ormai deciso a riesumare una norma rimasta inattuata dal 2010. Così ha fatto ...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Manette contro una loggia massonica segreta a Castelvetrano, il paese natale del boss latitante Matteo Messina Denaro. Coordinati dalla Procura, i carabinieri hanno eseguito 27 arresti per reati contro la Pa, l'amministrazione della giustizia ...