Illy acquisisce Prestat, la cioccolata dei reali britannici

Pubblicato venerdì, 15 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Il gruppo Illy prosegue nella sua strategia di diversificazione del portafoglio e di specializzazione sull’altissimo di gamma
con l’acquisizione di Prestat, una delle più antiche aziende britanniche del cioccolato, nonché tra i fornitori ufficiali della
casa reale
. Lo rivela il Financial Times, precisando che non è noto il valore economico dell’operazione, di cui è ben chiaro viceversa
il valore strategico, ovvero la volontà del gruppo Illy di posizionarsi con decisione crescente sul segmento di lusso del
food e del vino.
Tra i brand del gruppo, oltre all’ammiraglia Illycaffè, il gruppo conta infatti la torinese Domori, piccola azienda anch’essa
del cioccolato, la toscana Mastrojanni (vini), la francese Dammann Frères (the) e Agrimontana (confetture e pasticceria).
Tutte aziende di dimensioni medio-piccole che entreranno nel Polo del gusto guidato da Riccardo Illy, sub-holding del gruppo di famiglia in via di costituzione, che ha per obiettivo principale lo sviluppo e l’internazionalizzazione delle “consorelle minori”.
La scelta di Prestat (corteggiata a lungo dal gruppo di Trieste) va nel il senso di una «perfetta integrazione con Domori»,
spiega il presidente Riccardo Illy: «Domori si occupa della produzione del cioccolato a partire dalle fave, Prestat della trasformazione del cioccolato in praline
e tartufi
, specialità in cui invece Domori non intende lavorare, per mantenere un’immagine legata al cioccolato puro». Proprio i tartufi
sono infatti la specialità per la quale lo storico marchio britannico, che negli ultimi anni non navigava in acque troppo
buone, a causa di un tentativo fallito di entrare nel business del caffè.
Prestat (il cui fatturato si aggira attorno ai 7 milioni di sterline) gioverà infatti della fornitura a miglior prezzo di
cacao «Criollo» – una delle più pregiate e rare varietà di cacao al mondo - prodotto da Domori (18, 3 milioni di euro di ricavi,
già in precedenza tra i fornitori di Prestat), con un ulteriore miglioramento della qualità dei prodotti dell’azienda britannica.
Sinergie industriali, sottolinea Illy, a cui si aggiungono sinergie commerciali: l’accordo prevede anche di migliorare la distribuzione dei prodotti Domori attraverso il network di Prestat nel Regno Unito,
negli Usa e in Australia e viceversa di vendere i prodotti della società inglese nei Paesi dove Domori è più presente. Da
subito: a Pasqua arriveranno le uova firmate Prestat sugli scaffali di Domori.
Prosegue così il progetto di creazione di una holding che, sul lungo termine, possa raggiungere i 200 milioni di ricavi, attraverso sia la crescita dei marchi già in pancia, sia nuove acquisizioni, con un occhio di riguardo per il business dei
dolci e dei biscotti.

Tag: #ImpresaETerritori #Industria

Altri articoli pubblicati da Il Sole 24 ORE

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

«Toninelli lo facciamo per te». La frase si legge su un cartello che i senatori di Forza Italia tirano fuori in Aula al Senato subito dopo l'illustrazione delle due mozioni che chiedono le dimissioni immediate del ministro per le infrastrutture...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Il 2019 si apre con due campanelli d’allarme sul lavoro: a gennaio le domande di disoccupazione si impennano, e salgono a quota 201.267, in crescita del 13,4 per cento su gennaio 2018. Non solo. Nel cumulato gennaio-febbraio a salire è anche la ...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

È raro che si celebri il centenario di una poesia. Lo si fa per i grandi libri, per la nascita o la morte di un autore. Ma L’infinito di Leopardi – di cui ricorrono i duecento anni dalla composizione – è forse la più celebre tra le poesie...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Le decisioni di politica monetaria comunicate ieri dalla Fed dopo il suo direttivo sono state più espansive del previsto e il mercato ha reagito comprando titoli di Stato americani innescando un netto calo dei rendimenti che, sulla scadenza a 10...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Istituita dalla XXX sessione della Conferenza Generale Unesco nel 1999 oggi è la Giornata Mondiale della Poesia. Nel mondo e in Italia la giornata è festeggiata da tantissime iniziative, a cominciare dal ricordo di Alda Merini, nata il 21 marzo ...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

La Commissione ritiene che la proroga, stabilita nel 2009, dal 2028 al 2046 della concessione di lavori relativa all'autostrada A 12 Civitavecchia-Livorno costituisca la modifica di un termine essenziale di tale concessione. Tale proroga equivarrebbe ...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

A gennaio sono arrivate all'Inps 201.267 richieste di sussidio disoccupazione (tra le quali 198.294 domande di Naspi) con una crescita del 13,4% su gennaio 2018. È il dato più alto a gennaio negli ultimi quattro anni. A dicembre le ...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Nel 2015, un debitore della Tecnoservice ha ordinato alla propria banca di effettuare un pagamento, tramite bonifico bancario, in favore di tale società, mediante accredito su un conto corrente aperto presso Poste italiane, individuato, ai sensi...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Il conto alla rovescia per la missione Eunavfor Med Sophia avviata nel 2015 contro i trafficanti di migranti è iniziato e il governo giallo verde, attraverso due dei suoi principali dicasteri, è in campo per trovare “in zona Cesarini” un...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

«Sarò in Basilicata per le elezioni, ci saranno altri esponenti della Lega». Così il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini spiega in una intervista a Radio24 il perché non sarà al pranzo ufficiale con Xi Jinping. Il presidente...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Ci sono tanti eroi nascosti nella fantasia dei bambini e i Transformers sono tra questi. Il loro slogan è «More than meets the eye» insomma andare oltre al primo sguardo per cogliere l’essenza delle cose perché quello chevediamo, in...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Con il baricentro sempre ben piantato sulla rete elettrica nazionale che, non a caso, assorbirà quasi tutto lo sforzo previsto, Terna è pronta a puntare 6,2 miliardi di euro di investimenti da qui ai prossimi cinque anni per sostenere, in modo...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Indici europei in ordine sparso all'indomani dell'attesa riunione della Fed 'colomba': Milano sale dello 0,13% mentre Francoforte cede lo 0,4%, Londra lo 0,3% e Parigi lo 0,16%. I toni più accomodanti del previsto della Federal Reserve hanno portato...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Sorpresa: le targhe diventeranno personali. Cioè seguiranno l’intestatario e non più il veicolo. Lo sta per proporre il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, ormai deciso a riesumare una norma rimasta inattuata dal 2010. Così ha fatto ...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Manette contro una loggia massonica segreta a Castelvetrano, il paese natale del boss latitante Matteo Messina Denaro. Coordinati dalla Procura, i carabinieri hanno eseguito 27 arresti per reati contro la Pa, l'amministrazione della giustizia ...