Glifosato, giudice Usa vuol ridurre multa a Monsanto. Bayer vola in Borsa

Pubblicato giovedì, 11 ottobre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Un giudice statale di San Francisco ha dichiarato pubblicamente che sta considerando l’ipotesi di ridurre fortemente la multa di 289 milioni comminata a Monsanto lo scorso agosto, con l’accusa di aver provocato il cancro a un giardiniere, che aveva utilizzato il diserbante Roundup, a base di glifosato.
GUARDA IL VIDEO / Di Martino: l'ok Ue all'erbicida glifosate non fa felice l'Italia
In via pregiudiziale il giudice Suzanne Bolanos Ramos è stata d’accordo con la rivendicazione della Monsanto, secondo cui
non vi erano prove sufficienti che la società avesse agito deliberatamente. Ma la sentenza non è definitiva. Il giudice ha chiesto alle parti di presentare argomenti scritti al tribunale di San Francisco
entro venerdì e ha annunciato che emetterà una sentenza finale.
In agosto il giudice di San Francisco aveva dichiarato che la Monsanto avrebbe dovuto sapere che il suo prodotto di punta,
il Roundup, causa il cancro e per questo aveva comminato al colosso una multa da 250 milioni di dollari di danni punitivi,
che normalmente sono comminati alle imprese che «agiscono incautamente». In più la Corte di San Francisco ha comminato alla
multinazionale altri 33 milioni per aver causato dolore e sofferenza al giardinieri e altri 6 milioni per danni. Ma il giudice
Bolanos ha affermato che intende ridurre la prima multa e indire un nuovo processo.
GUARDA IL VIDEO / Monsanto condannata a pagare 290 mln a uomo malato di cancro
La Bolanos si è detta perplessa anche per i 33 milioni che l’avvocato del giardiniere ha richiesto, motivandoli in questi
termini: «Un milione all’anno per 33 anni». Ma l’avvocato di Monsanto ha replicato che le aspettative di vita dell’uomo non
eccedono i due anni. Bolanos ha concluso dicendo che il giardiniere ha prodotto prove poco chiare o convincenti.

Le azioni della Bayer (che ha appena chiuso l’acquisizione di Monsanto) sul listini di Francoforte sono aumentate fino al
6% in una giornata generalmente negativa per i mercati
. Il nuovo orientamento della giustizia Usa potrebbe spostare l’ago della bilancia a favore del gruppo tedesco in migliaia
di cause intraprese e potenziali. La querelle sul glifosato negli Stati Uniti era al centro delle preoccupazioni sul futuro
dei conti del colosso agrochimico tedesco.
Sul glifosato, che resta di gran lunga l’erbicida più utilizzato al mondo (e senza alternative concrete secondo molti operatori)
anche i pareri scientifici sono discordanti.
Accusato di potenziale cancerogenicità dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), è stato invece più volte considerato sicuro dalle Agenzie Ue per la sicurezza alimentare (Efsa) e la chimica (Echa). A consentire lo sblocco dell’impasse per il rinnovo dell’autorizzazione Ue lo scorso anno (limitata a cinque anni invece
di dieci) era stato alla fine dello scorso anno il voto favorevole della Germania. Molti paesi europei, a partire della Francia,
si stanno però attrezzando per ridurre gradualmente l’impIego dei fitofarmaci in agricoltura nel medio termine. La stessa
Germania sta pensando di mettere al bando il glifosato e una recente interrogazione parlamentare ha certificato un crollo
dei consumi, ai minimi da 13 anni. L’Europarlamento, infine, ha chiesto una nuova valutazione dei rischi con l’obiettivo di
mettere al bando il suo utilizzo prima della scadenza dell’attuale autorizzazione, nel 2022.

Tag: #ImpresaETerritori #Agricoltura

Altri articoli pubblicati da Il Sole 24 ORE

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Attenzione, chi posta sui social immagini o frasi per offendere Benito Mussolini potrebbe essere denunciato alla Polizia Postale. È l’ “avviso ai naviganti” lanciato su Twitter da Alessandra Mussolini, oggi parlamentare europeo...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

La formazione dei commercialisti al vaglio del Consiglio nazionale. È di poco fa la notizia che il Cndcec sta acquisendo presso gli Ordini territoriali i dati sui crediti ottenuti nel 2017. Le informazioni relative ai crediti validi anche per...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Fondi all’attacco per togliere a Mark Zuckerberg la poltrona di presidente di Facebook. Il nemico numero uno del fondatore è Scott Stringer, comptroller del fondo pensione della città di New York (il quarto degli Stati Uniti), che...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

«Non è possibile che vada al Quirinale un testo manipolato» che riguarda la pace fiscale. «Domani sarà depositata una denuncia alla procura della repubblica». Lo ha detto il vicepremier, Luigi Di Maio alla registrazione della puntata di Porta a...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Più tutela ai marchi forti dell’alta moda che devono difendersi dagli attacchi sempre più frequenti di produttori di falsi. Lo ha deciso la Corte di cassazione, accogliendo un ricorso di Gucci - contro il cinese Zhou Shaolin titolare della...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Continuano le audizioni che la Commissione finanze della Camera sta facendo sulla proposta di legge 1074 “Disposizioni per la semplificazione fiscale, il sostegno delle attività economiche e delle famiglie e il contrasto dell'evasione fiscale”. ...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Nove campate, 1.054 metri di sviluppo, una struttura che viene definita «lineare e sobria». È il progetto di un ponte classico e lineare, con travi in acciaio e soletta in calcestruzzo quello di Autostrade per l'Italia per ricostruire a Genova il...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Sono due le ipotesi sul tavolo, per il taglio delle pensioni d’oro. La prima, che prende quota anche tra i Cinque stelle, è applicare un contributo di solidarietà.La seconda è fermare la rivalutazione all’inflazione. Lo spiegano fonti di...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

«Se promuoviamo una donna, ti vengono a dire che è lì “per altri meriti”. Non lo tollero più». Il direttore della Scuola normale di Pisa, il chimico Vincenzo Barone, conferma al Sole 24 Ore lo j’accuse contenuto nella sua intervista al...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

DAL NOSTRO CORRISPONDENTEBRUXELLES – La Commissione europea sta analizzando con attenzione il bilancio programmatico che l'Italia ha inviato a Bruxelles lunedì scorso. L'esecutivo comunitario ha una settimana di tempo per chiedere eventuali...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Via libera all’unanimità da parte dell’Aula del Senato al Ddl quadro sulle isole minori, con 260 sì e un astenuto e nessun voto contrario. Il testo si compone di 24 articoli, il cui ambito di applicazione, nel corso dell’esame nella...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

NAPOLI – La coincidenza e' puramente casuale: Dacia Maraini ha ricevuto la laurea honoris causa dall'Universita' degli studi “L'Orientale” di Napoli in “Letterature e culture comparate” nel giorno in cui ha pubblicato una lettera aperta a...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

«Il calcio italiano non è all’anno zero. Il calcio italiano è già ripartito». Alla vigilia delle elezioni del 22 ottobre che torneranno a dare alla Figc una governance politica dopo la parentesi del commissariamento, il direttore generale...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Cancellare le sanzioni alla Russia, promosse da Stati Uniti ed Europa, perché hanno colpito soprattutto gli interessi delle aziende italiane, che hanno perso quote di mercato. Spazi velocemente occupati da concorrenti stranieri: cinesi, ma anche ...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

La commissione Ue rigetterà la manovra del bilancio italiano: lo sostiene il commissario al Bilancio Ue, Guenther Oettinger, allo Spiegel on line. Una lettera del commissario Pierre Moscovici dovrebbe arrivare a Roma giovedì o venerdì, scrive il...