Bbva, Unicredit e Bnp in netto calo su timori esposizione in Turchia

Pubblicato venerdì, 10 agosto 2018 ‐ Il Sole 24 ORE

Bbva, Bnp Paribase Unicredit in netto ribasso sui mercati, risentendo del timore che i tre istituti abbiano contraccolpi per la propria esposizione in
Turchia, dopo l’allarme lanciato dalla Banca centrale europea, secondo quanto riportato dal quotidiano britannico Financial
Times. Va male, comunque, tutto il settore bancario europeo, con il sottoindice che arretra di oltre l'1%, segnando una delle
performance peggiori. Del resto gli investitori scontano già un possibile effetto contagio.
Questa mattina il Financial Times ha riferito che la Banca centrale europea sarebbe preoccupata per l'esposizione di alcuni
istituti bancari europei in Turchia, dopo la pesante svalutazione della lira turca registrata negli ultimi mesi. In effetti,
sempre secondo indiscrezioni di FT, il Single Supervisory Mechanism nelle scorse settimane ha messo sotto la lente le attività
dei principali istituti europei verso la Turchia. Dall’indagine risulta che i gruppi bancari più esposti sono Bbva, Bnp Paribas
e Unicredit. Ad ogni modo per adesso la situazione non è considerata «critica» dalla stessa Bce, anche se, ha sottolineato
il giornale, le svalutazioni dei crediti turchi denominati in lira turca potrebbero erodere parte del capitale degli istituti
europei. Ft riporta anche che gli istituti spagnoli complessivamente sono esposti verso la Turchia per 83,3 miliardi di dollari,
quelli francesi per 38,4 miliardi di dollari e quelli italiani di 17 miliardi di dollari. Unicredit non ha commentato le
indiscrezioni del quotidiano britannico.
Quest'anno la moneta turca ha perso un terzo del suo valore, risentendo delle politiche economiche del presidente Recep Tayyip
Erdogan, in contrasto con i paesi occidentali. In più oggi la valuta è a picco, in calo di oltre il 13% nei confronti del
dollaro. Lo stesso Erdogan ha comunque invitato alla calma i suoi cittadini, denunciando «campagne» contro il suo Paese. «Ci
sono diverse campagne in corso, non prestate loro alcuna attenzione - ha dichiarato - Non dimenticate questo: se loro hanno
i dollari, noi abbiamo la nostra gente, il nostro diritto, il nostro Allah».
Nelle ultime settimane i rapporti tra Turchia e mondo occidentale si sono fatti sempre più tesi, soprattutto dopo che la Turchia
ha deciso di acquistare sistemi di difesa missilistica dalla Russia, facendo scattare sanzioni americane, con gli Stati Uniti
che hanno imposto misure senza precedenti al proprio alleato Nato. Erdogan ha annunciato ritorsioni analoghe e sabato scorso,
in un discorso tenuto ad Ankara, ha detto di aver dato istruzioni per congelare tutti i beni dei ministri degli Interni e
della Giustizia degli Stati Uniti in Turchia, «Se ne hanno», ha precisato. Nello stesso discorso, ha esortato gli Stati Uniti
a non lasciare che le sue questioni politiche colpiscano l'economia. «Non vogliamo estendere le questioni politiche e giudiziarie
alla dimensione economica che danneggia entrambe le parti», ha detto Erdogan dopo aver definito le sanzioni statunitensi «assurde».
In più pende ancora la questione sul pastore americano imprigionato in Turchia.
(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Tag: #FinanzaEMercati #InPrimoPiano

Altri articoli pubblicati da Il Sole 24 ORE

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Lo scorrere vitale di un’eterna sopravvivenza. È questa l’immagine che dà Cúcuta; a poche centinaia di metri dalle dogane e dai controlli delle milizie colombiane e venezuelane, la città si presenta in tutta la sua potenza espressiva. File di...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Le opere d’arte che contano nella vita di una persona possono essere di molti tipi e prendere, a loro modo, forma di collezione. Nella piccola Cadorago, un borgo di 8mila abitanti, a pochi chilometri da Como e 30 da Milano, la famiglia Verga...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Jerome Powell ha invitato a non sopravvalutarli. I “dots”, le previsioni sui tassi dei singoli governatori che gli analisti aggregano (calcolandone medie e mediane) non rappresentano un consensus e non disegnano una strategia. La revisione di...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

La Federal Reserve sarà più “colomba” quest'anno e il prossimo e rivede la politica sui prossimi aumenti del costo del denaro: nessun giro di vite è atteso ora nel 2019, contro i due ipotizzati durante la riunione precedente, e solo uno nel...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

È della piemontese Laica la proposta in pole position per acquisire la produzione di cioccolato e torrone della Pernigotti di Novi Ligure mentre per la divisione gelati sono in short list due aziende ma non la Unigel di Crema che ha smentito ogni ...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Possono resistere a temperature estreme, freddo, radiazioni e persino il vuoto dello spazio. Ora l'esercito americano spera che queste minuscole creature chiamate tardigradi possano insegnarci la vera sopravvivenza.Questi animali al microscopio...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Finisce in uno scontro frontale la relazione tra italiani e francesi nel gruppo EssilorLuxottica. Il giorno dopo il consiglio di amministrazione che ha avviato le procedure per la scelta di un nuovo amministratore delegato, il patron di Luxottica...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

NEW YORK - E adesso, Rupert? La famiglia Murdoch ha dato formalmente addio a gran parte del suo vecchio impero. La grande fusione nei media e nello spettacolo, americano e globale, è stata completata: Disney ha chiuso l’acquisizione da 71,3...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

ROMA – Il presidente cinese Xi Jinping non è ancora decollato dall'aeroporto di Pechino con destinazione Roma per la visita di Stato di due giorni in Italia e già si firmano i primi accordi di collaborazione tra i due Paesi. Ed è proprio il...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Viktor Orban sta affrontando in queste ore il giudizio degli alleati conservatori in Europa. I Popolari europei devono infatti decidere questa sera se sospendere, o addirittura espellere, il premier ungherese e il Partito Fidesz dal gruppo comune al ...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Fitch torna a tagliare le stime di crescita dell'Italia. Nel 2019, secondo il “Global Economic Outlook”, il pil del nostro Paese crescerà solo dello 0,1%, rispetto alla previsione dell’1,1% dello scorso dicembre, mentre nel 2020 la...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Dieci anni dopo il primo mondiale del 2011, Roma ospiterà ancora una volta l’edizione di beach volleyball del 2021. Lo ha annunciato il presidente della Federazione internazionale di volleyball, Ary Graça Filho, alla...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Da quando gli elettori del Regno Unito hanno votato per uscire dall'Unione europea, l'impatto potenziale sui nostri sistemi sanitari ha iniziato a farsi sentire. Per gran parte dei settori, le questioni legate alla Brexit sono economiche. Ma per i...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

L’Italia potrebbe emettere «panda-bond» sul mercato cinese per finanziare le aziende italiane che operano nel Paese. L'Italia sta cercando di consolidare i propri legami economici e commerciali con la Cina diventando il primo dei Paesi del G7 a...

Pubblicato mercoledì, 20 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Prima Roma, poi Londra e San Francisco, adesso Cupertino. Sono queste le coordinate di Stamplay, startup italiana che si occupa di sviluppo in cloud e realizzazione di App senza ricorrere al codice, e che oggi mette a segno una delle exit più...