B20, le Confindustrie suggeriscono sette regole ai politici del G20

Pubblicato venerdì, 15 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Il B20 – vertice delle Confindustrie dei Paesi del G20 - si è chiuso oggi a Tokyo con un una serie di “raccomandazioni comuni” ai leader politici che si riuniranno a Osaka a fine
giugno: un documento di 23 pagine che sottolinea il ruolo del mondo imprenditoriale nel raggiungimento di una “Societa' 5.0
for SDGs”, ossia per la società prossima ventura trasformata dalle tecnologie digitali ma orientata a cogliere gli obiettivi
di sviluppo sostenibile delineati dalle Nazioni Unite. Nel contempo è stato evidenziato che tocca alla politica non solo assicurare
le basi , ma anche incentivare il percorso verso una società sia ipertecnologica sia compatibile con l’ambiente naturale.
Occorre quindi anzitutto «il rafforzamento di un ordine economico internazionale basato su regole, libero, equo e aperto»
attraverso «un maggiore coordinamento politico, regole aggiornate e sempre più rispettate». A dieci anni dalla crisi finanziaria
globale, insomma, il momento presente «richiede più che mai una cooperazione internazionale in cui il G20 può giocare un ruolo
più importante». Un chiaro appello del B20, dunque, contro le tentazioni protezionistiche e in favore di una corretta competizione
internazionale, con esclusione di favoritismi verso attori statali sussidiati e protetti.
I cosiddetti “Sette Principi del summit B20 di Tokyo” firmati dalle 20 Confindustrie e da 4 organizzazioni economiche internazionali
suggeriscono che politiche e provvedimenti debbano essere:
1) Sostenibili al fine di centrare gli SDGs
2) Inclusivi per assicurare la diversità
3) Orientati al futuro per evitare approcci miopi focalizzati sul breve termine in un mondo in rapido cambiamento
4) “Business-driven” per promuovere la creatività delle aziende, l’innovazione e l’imprenditorialità, indipendentemente da
dimensioni, settori o regioni
5) Trasparenti per assicurare integrità e responsabilità
6) Basati su regole per fornire prevedibilita' e corerenza
7) Multilaterali per fornire soluzioni a questioni globali attraverso cooperazione e dialogo.
Ai governi, secondo il B20, tocca quindi «promuovere un ecosistema di innovazione che favorisca collaborazioni tra imprese,
start-up e centri di studio, e rafforzi ricerca e sviluppo attraverso politiche di incentiv» oltre a «facilitare la disseminazione
delle tecnologie digitali». Molto importante, inoltre, è che i politici concordino su una cornice di governance sui flussi
di dati di nuova generazione e che promuovano regole globali sul commercio elettronico in ambito Wto. Un Wto che necessita
di riforme, su cui si raccomanda di cercare una intesa generale. Più in generale, il B20 premere per la diffusione di standard
globali che facilitino commerci e investimenti, e che evitino il rischio di una frammentazione dei mercati finanziari. Deve
inoltre restare «alto nell'agenda politica» il problema dei cambiamenti climatici e va facilitata la transizione verso una economia a emissioni molto basse e impostata sulle “tre R” (riduzione riciclo, riuso).
La raccomandazione immediata per il G20 di Osaka è quella di concordare misure decise per la gestione dello smaltimento delle
materie plastiche ed in particolare per impedire che la plastica finisca negli oceani, un problema che ha assunto ormai dimensioni
tali da minacciare non solo l'ambiente ma la stessa salute umana.
Sullo sfondo del B20 di Tokyo – dove la delegazione italiana era guidata da Licia Mattioli, vicepresidente per l’internazionalizzazione
di Confindustria – sono aleggiati i timori sul rallentamento della crescita globale dovuto in parte alle tensioni commerciali,
rilanciati ieri dall'ultimo comunicato della Banca del Giappone che evidenzia recenti debolezze su produzione ed export. Secondo
Mattioli, comunque, è parso diffuso un relativo ottimismo. Sia sulla congiuntura (che non dovrebbe trasformarsi in recessione
mondiale) sia sulle sfide verso la “Societa' 5.0”.
“In queste due giornate di lavoro – ha detto Mattioli – abbiamo condiviso con le altre associazioni industriali proposte e
suggerimenti per promuovere un commercio più libero, ma più uniformemente regolamentato, senza distorsioni del mercato causate
da sussidi statali. Ed abbiamo approfondito le politiche e le azioni necessarie per rendere la società più inclusiva, il lavoro
più specializzato, la digitalizzazione al servizio dell'uomo e non il contrario, per fare della trasparenza un valore diffuso
e capillare, per innalzare la sostenibilità sociale ed ambientale a tutti i livelli e per rendere la parità di genere una
realtà palpabile e concreta in tutti i Paesi. Se dovessi riassumere in un motto quanto è emerso dal confronto di Tokyo direi:
be corageous, be strong. Questo è ciò che sentono le imprese: siamo in grado di cambiare il mondo, vogliamo farlo e lo abbiamo
ribadito forte e chiaro”.

Tag: #Mondo #AsiaEOceania

Altri articoli pubblicati da Il Sole 24 ORE

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

«Toninelli lo facciamo per te». La frase si legge su un cartello che i senatori di Forza Italia tirano fuori in Aula al Senato subito dopo l'illustrazione delle due mozioni che chiedono le dimissioni immediate del ministro per le infrastrutture...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Il 2019 si apre con due campanelli d’allarme sul lavoro: a gennaio le domande di disoccupazione si impennano, e salgono a quota 201.267, in crescita del 13,4 per cento su gennaio 2018. Non solo. Nel cumulato gennaio-febbraio a salire è anche la ...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

È raro che si celebri il centenario di una poesia. Lo si fa per i grandi libri, per la nascita o la morte di un autore. Ma L’infinito di Leopardi – di cui ricorrono i duecento anni dalla composizione – è forse la più celebre tra le poesie...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Le decisioni di politica monetaria comunicate ieri dalla Fed dopo il suo direttivo sono state più espansive del previsto e il mercato ha reagito comprando titoli di Stato americani innescando un netto calo dei rendimenti che, sulla scadenza a 10...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Istituita dalla XXX sessione della Conferenza Generale Unesco nel 1999 oggi è la Giornata Mondiale della Poesia. Nel mondo e in Italia la giornata è festeggiata da tantissime iniziative, a cominciare dal ricordo di Alda Merini, nata il 21 marzo ...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

La Commissione ritiene che la proroga, stabilita nel 2009, dal 2028 al 2046 della concessione di lavori relativa all'autostrada A 12 Civitavecchia-Livorno costituisca la modifica di un termine essenziale di tale concessione. Tale proroga equivarrebbe ...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

A gennaio sono arrivate all'Inps 201.267 richieste di sussidio disoccupazione (tra le quali 198.294 domande di Naspi) con una crescita del 13,4% su gennaio 2018. È il dato più alto a gennaio negli ultimi quattro anni. A dicembre le ...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Nel 2015, un debitore della Tecnoservice ha ordinato alla propria banca di effettuare un pagamento, tramite bonifico bancario, in favore di tale società, mediante accredito su un conto corrente aperto presso Poste italiane, individuato, ai sensi...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Il conto alla rovescia per la missione Eunavfor Med Sophia avviata nel 2015 contro i trafficanti di migranti è iniziato e il governo giallo verde, attraverso due dei suoi principali dicasteri, è in campo per trovare “in zona Cesarini” un...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

«Sarò in Basilicata per le elezioni, ci saranno altri esponenti della Lega». Così il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini spiega in una intervista a Radio24 il perché non sarà al pranzo ufficiale con Xi Jinping. Il presidente...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Ci sono tanti eroi nascosti nella fantasia dei bambini e i Transformers sono tra questi. Il loro slogan è «More than meets the eye» insomma andare oltre al primo sguardo per cogliere l’essenza delle cose perché quello chevediamo, in...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Con il baricentro sempre ben piantato sulla rete elettrica nazionale che, non a caso, assorbirà quasi tutto lo sforzo previsto, Terna è pronta a puntare 6,2 miliardi di euro di investimenti da qui ai prossimi cinque anni per sostenere, in modo...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Indici europei in ordine sparso all'indomani dell'attesa riunione della Fed 'colomba': Milano sale dello 0,13% mentre Francoforte cede lo 0,4%, Londra lo 0,3% e Parigi lo 0,16%. I toni più accomodanti del previsto della Federal Reserve hanno portato...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Sorpresa: le targhe diventeranno personali. Cioè seguiranno l’intestatario e non più il veicolo. Lo sta per proporre il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, ormai deciso a riesumare una norma rimasta inattuata dal 2010. Così ha fatto ...

Pubblicato giovedì, 21 marzo 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Manette contro una loggia massonica segreta a Castelvetrano, il paese natale del boss latitante Matteo Messina Denaro. Coordinati dalla Procura, i carabinieri hanno eseguito 27 arresti per reati contro la Pa, l'amministrazione della giustizia ...