A Strasburgo leader Ue contro Conte: «Burattino». Il premier: offesa l’Italia

Pubblicato martedì, 12 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

È il giorno del premier Giuseppe Conte all'Europarlamento in seduta plenaria. E di un durissima reazione del governo seguìta
alle parole del leader dei Liberali Guy Verhofstadt. «Mi domando per quanto tempo ancora lei sarà il burattino mosso da Salvini e da Di Maio», questa la frase testuale pronunciata. Un attacco per il vero assai poco istituzionale respinto in serata prima dal vicepremier
e leader della Lega Matteo Salvini. «Che alcuni burocrati europei, complici del disastro di questi anni, si permettano di insultare il presidente del Consiglio,
il governo ed il popolo italiano è davvero vergognoso. Le élite europee contro le scelte dei popoli. Preparate gli scatoloni, il 26 maggio i cittadini finalmente manderanno a casa
questa gente. E se si vuole ancora più fermo è il presidente del Consiglio intervenuto poco dopo. «Io burattino non lo sono.
Interpreto e sono orgoglioso di rappresentare un intero popolo e di interpretare la voglia di cambiamento del popolo italiano
e di sintetizzare una linea politica di un governo che non risponde alle lobby. Forse i burattini sono coloro che rispondono a lobby e comitati d'affari».
PER APPROFONDIRE - Tav, autonomie, caso Diciotti, reddito di cittadinanza, nomine: i 5 dossier su cui litigano Salvini e Di
Maio
Tav «non significa piano investimenti infrastrutturale, abbiamo un piano nazionale per la messa in sicurezza del territorio,
contro il dissesto e per il riammodernamento delle infrastrutture e su questo abbiamo ottenuto una flessibilità per oltre
3 miliardi dalla Commissione. Possiamo avere diversità di opinioni, è il bello della democrazia, ma ignorare tutto questo
significa fare un torto ai cittadini europei». Replicando alla plenaria del Parlamento Ue è stato il premier Giuseppe Conte ad annnunciare, per i prossimi giorni, la messa
in campo del piano sblocca-cantieri
. Certo, la Tav «è un progetto già varato e di interesse europeo». Ma Conte spiega che il governo ha ritenuto «corretto nei
confronti dei cittadini, tanto più se le valutazioni che giustificano quell'opera risalgono a venticinque anni fa, di riaggiornare
tali valutazioni. E allora abbiamo deciso di procedere con un'analisi costi-benefici».
Il discorso ha attraversato tutti i dossier in ballo, dal futuro delle istituzioni euopeee al dossier migranti («l'Italia
ha deciso di applicare una linea di maggior rigore, lo diciamo a testa alta e lo affermano con forza, perché abbiamo ritenuto
che non dobbiamo banalizzare e abbiamo ritenuto che questa fosse l'unica strada efficace per contrastare il traffico di esseri
umani»). Ma torna a più riprese sull'economia con annessa rivendicazione della strada intrapresa dall'esecutivo gialloverde.
«Qualcuno ha detto che l'Italia non vuole fare le riforme necessarie, informatevi. Durante l'incontro con Juncker e Moscovici
non ho chiesto la cortesia di evitare una procedura di infrazione, ho portato un libro corposo dove ci sono tutte le riforme
che abbiamo già realizzato e quelle in corso di realizzazione» aggiunge il premier.

Tag: #Notizie #PoliticaEconomica

Altri articoli pubblicati da Il Sole 24 ORE

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

«Il mercato dei velivoli a pilotaggio remoto oggi vale 14 miliardi di dollari e continuerà a crescere: noi siamo l’unica azienda al mondo che ha tutte le competenze, dagli elicotteri all’elettronica alla sensoristica, necessarie per sviluppare...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

ROMA – È durato poco più di una settimana il ritiro dell’ambasciatore francese in Italia, Christian Masset, rientrato oggi a Roma dopo l’annuncio dato poche ore prima dalla ministra per gli Affari europei, Nathalie Loiseau, che ha anche...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Famosa per prestare i propri uomini alle istituzioni, Goldman Sachs sceglie il banchiere Gerardo Braggiotti come country advisor. Una poltrona prestigiosa, che in America ha rappresentato il viatico verso la Casa Bianca per Robert Rubin e Henry...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

La crisi degli ipermercati in Italia spinge Carrefour Italia a rivedere il modello delle grandi superfici a favore dei format più piccoli. Il nuovo Piano industriale prevede un ridimensionamento di cinque su 51 ipermercati del gruppo nel nostro...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Per ora non è una retromarcia, ma piuttosto una frenata giustificata dal bisogno di ripartire con un nuovo ciclo di audizioni perché sul testo base - frutto dell'accordo tra Lega e Cinque Stelle - le opposizioni hanno chiesto nuovi approfondimenti. ...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

«Aiutare i film europei a viaggiare»: è questo il sottotitolo del focus sui film sostenuti dall’Unione Europea che partecipano alla 69esima edizione della Berlinale e che domani annuncerà il nome del vincitore. In tutto sono 24 le pellicole...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

L’obiettivo, almeno sulla carta, è chiaro. Per Massimo Ferrari, general manager di Salini Impregilo, l’offerta su Astaldi presentata ieri e approvata dal consiglio di amministrazione del gruppo di costruzioni, può essere l’occasione per dar...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Il Movimento M5s ha deciso di procedere alla consultazione on line, tramite la piattaforma Rousseau, sulla posizione da prendere in merito al voto in Giunta al Senato sull’autorizzazione a procedere contro Matteo Salvini, indagato per abuso di...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Oltre un terzo delle famiglie beneficiarie del reddito di cittadinanza - 500mila su poco più di 1,3 milioni - non dovrà sottoscrivere né il Patto per il lavoro, né quello di inclusione. Lo calcola l’Upb nelle risposte scritte inviate alla...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

L’ha ripetuto più volte. L’ultima a poche ore dalla vittoria del centrodestra alle regionali in Abruzzo. «Ma gli italiani sono impazziti? Solo 5-6 su 100 mi votano alle elezioni - ha confidato Silvio Berlusconi davanti alle telecamere di Canale ...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Se il marketing fosse un colore sarebbe ancora il viola. Nonostante tutto. Come quella mucca che ha fatto il giro del mondo, tradotta in centinaia di lingue. Ma se l’attenzione preziosa di un tempo era distratta, oggi è parcellizzata in mille...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Per il via libera alle intese sull’autonomia differenziata di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna serve ancora tempo. E un vertice politico che la prossima settimana impegnerà il premier Conte e i suoi due vice Di Maio e Salvini. Sui testi,...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

NEW YORK - «Siamo vicini a un vero accordo sulla Cina». Donald Trump ha dichiarato l’emergenza nazionale per costruire il suo muro con il Messico. Ha confermato che firmerà la legge di Bilancio appena approvata dal Congresso per evitare un nuovo ...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

«Io dico sì, il Nord non toglie risorse al Sud». Questa dichiarazione del governatore del Piemonte Sergio Chiamparino non è isolata tra gli amministratori del Pd. Se i principali candidati alla segreteria Pd sono molto cauti sul tema («Si...

Pubblicato venerdì, 15 febbraio 2019 ‐ Il Sole 24 ORE

Si fa sempre più concreta l’ipotesi di una nuova tornata di finanziamenti agevolati per il settore bancario (Tltro). Lo ha fatto capire esplicitamente l’esponente del direttivo Bce Benoit Coeuré. Parlando a New York il banchiere centrale ha...