La storica punizione della miglior squadra di rugby inglese

Pubblicato lunedì, 20 gennaio 2020 ‐ Il Post

Nell’ultimo fine settimana, a pochi giorni dall’inizio del torneo Sei Nazioni, una notizia ha capovolto il mondo del rugby inglese. I Saracens di Londra, squadra campione d’Inghilterra degli ultimi due anni e campione continentale in carica, sono stati matematicamente retrocessi dalla Premiership, la prima divisione del campionato inglese, per aver superato il tetto delle spese imposto dalla lega nelle ultime tre stagioni: una vicenda che nello sport professionistico trova un precedente soltanto nella retrocessione in Serie B della Juventus nel 2006.
Dopo giorni di voci e indiscrezioni, sabato scorso i dirigenti della Premiership hanno confermato la retrocessione d’ufficio dei Saracens, il club europeo più vincente del decennio, quello per cui giocano i più forti rugbisti della nazionale inglese, compreso il capitano. Il caso andava avanti da alcuni mesi e lo scorso novembre si era arrivati alla prima sentenza: 35 punti di penalizzazione in classifica e 5 milioni di sterline di multa per aver avuto un monte ingaggi superiore al limite di 7 milioni di sterline per tre stagioni consecutive (non a caso le più vincenti nella storia del club).

I Saracens inizialmente avevano negato ogni responsabilità e si erano appellati alla sentenza. Il loro ricorso era però stato respinto a novembre e nello stesso mese le sanzioni erano state confermate. Al club londinese erano inoltre stato imposto il rientro nei limiti di spesa entro il 31 gennaio per evitare altre sanzioni. Questo ha portato alle dimissioni ai primi di gennaio del presidente Nigel Wray, l’uomo che negli anni Novanta diede inizio alla scalata del club nel rugby inglese dandogli un decisivo sostegno economico, lo stesso che ora è costato la retrocessione. Secondo la lega, Wray avrebbe aggirato i limiti di spesa offrendo ai migliori giocatori in squadra compensi paralleli agli stipendi dichiarati.
Owen Farrell, capitano dei Saracens e della nazionale inglese (David Rogers/Getty Images)
Nelle ultime settimane il suo successore, Neil Golding, ha cercato una soluzione, ma l’impossibilità di cedere giocatori ad altre squadre, perché infortunati o con stipendi troppo alti, ha portato a una nuova penalizzazione di 35 punti che non potrà evitare la retrocessione anche se la squadra dovesse vincere ogni partita da qui alla fine della stagione. Golding ha commentato la retrocessione dicendo: «Come nuovo presidente dei Saracens riconosco che il club ha commesso errori in passato e mi scuso senza riserve».
Ora i Saracens dovranno terminare la stagione in una situazione paradossale. Sono già retrocessi, ma dovranno disputare altre quattordici ininfluenti partite di campionato. Nella Heineken Champions Cup — la Champions League del rugby europeo — si sono invece qualificati ai quarti di finale e hanno buone probabilità di vincerla di nuovo (per la quarta volta in cinque stagioni, eventualmente). La certezza della retrocessione mette inoltre a rischio il futuro del club, che di certo non si potrà permettere di mantenere la stessa squadra in seconda divisione, a meno che i giocatori non decidano di tagliarsi gli stipendi. Sono a rischio anche le sponsorizzazioni più grosse, come quella di Nike e della compagnia assicurativa Allianz, che dà anche il nome allo stadio.
L’Allianz Park di Barnet, stadio dei Saracens (Henry Browne/Getty Images)
Nel mezzo, poi, ci sarà anche il Sei Nazioni, che l’Inghilterra di Eddie Jones vuole vincere per cancellare la sconfitta subita contro il Sudafrica nella finale di Coppa del Mondo lo scorso novembre. Il capitano Owen Farrell e alcuni dei suoi più noti giocatori come Elliott Daly, i fratelli Vunipola e Maro Itoje giocano tutti con i Saracens. La loro situazione con il club potrebbe avere ripercussioni sulla nazionale, soprattutto se dovessero decidere di rimanere in squadra e giocare in seconda divisione nella prossima stagione. Come se non bastasse, nell’ultima partita di coppa il terza linea Billy Vunipola si è rotto un braccio e salterà sicuramente il Sei Nazioni.
Leggi anche: Le regole del rugby, in dieci minuti

Tag: #Sport #PremiershipRugby #Rugby #Saracens

Altri articoli pubblicati da Il Post

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

Le Canzoni è la newsletter quotidiana che ricevono gli abbonati del Post, scritta e confezionata da Luca Sofri (peraltro direttore del Post): e che parla, imprevedibilmente, di canzoni. Una per ogni sera. La prima newsletter, inviata il 15...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

I gironi della prossima edizione di UEFA Nations League, il torneo per nazionali di calcio europee introdotto due anni fa per rimpiazzare gran parte delle partite amichevoli, sono stati sorteggiati martedì sera ad Amsterdam. L’Italia di Roberto...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

L’avvio di un nuovo flusso di migranti dalla Turchia verso la Grecia, provocato dalla decisione del governo turco di aprire i confini ai migranti che vogliono arrivare in Europa, ha provocato una situazione molto difficile al confine terrestre fra i...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

La sporcizia sugli schermi di smartphone e tablet è una cosa a cui siamo ormai abituati, almeno da quando si sono diffusi gli schermi touch e le ditate sono diventate inevitabili e incontenibili. Ma non è solo una questione estetica....

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

Nei test invernali che la Formula 1 ha da poco concluso a Barcellona, le prestazioni della scuderia inglese Racing Point sono state fra le più sorprendenti. A Barcellona i due piloti della Racing Point, Sergio Perez e Lance Stroll, decimo e quindicesimo ...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

Da quando è iniziata l’epidemia del coronavirus (SARS-CoV-2) in Italia, ci sono state 2.036 persone contagiate. Lo ha reso noto la Protezione Civile nella quotidiana conferenza stampa di aggiornamento di lunedì pomeriggio. Attualmente le persone...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

Negli ultimi giorni migliaia di persone – migranti e richiedenti asilo – che si trovavano in Turchia si sono dirette alla frontiera terrestre con la Grecia, dopo che il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan aveva annunciato di aver aperto i confini ...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

Se non avete difetti della vista, forse non avete mai sentito parlare di “luce blu”. Se invece siete andati di recente dall’ottico a fare o rifare gli occhiali da vista, con buona probabilità il trattamento “anti luce blu” è uno di quelli che ...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

In questi giorni, per via della diffusione dei contagi da coronavirus, molte persone passano in casa più tempo del solito. Se siete tra quelle persone e se siete in cerca di passatempi di immediata fruizione, per dedicarvi un po’ alla lettura senza...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

Il nuovo decreto del governo per il “contenimento e la gestione” dell’emergenza sanitaria legata al coronavirus approvato domenica prevede, tra le altre cose, “interventi straordinari di sanificazione dei mezzi” del trasporto pubblico in tutta...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

Dopo le polemiche e la confusione nate dalla decisione del presidente della Lega Serie A, Paolo Dal Pino, di rinviare con scarso preavviso sei partite dell’ultima giornata di campionato, il presidente dell’Inter Steven Zhang — uno dei club più...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

Da qualche giorno la stampa internazionale parla di un progressivo interesse nei confronti di Twitter da parte del fondo di investimenti Elliott Management, fondato e ancora oggi guidato da Paul Singer, un miliardario americano considerato vicino al...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

Negli Stati Uniti oggi si terrà il cosiddetto “Super Tuesday”, cioè il giorno delle primarie in cui si vota in più stati contemporaneamente: quest’anno saranno 14, più il territorio delle Samoa Americane. Il Super Tuesday è uno dei giorni più ...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

Le previsioni meteo per mercoledì dicono che la giornata inizierà con il sole al Nord-Ovest e in Sardegna, e le nuvole in tutte le altre regioni. In Molise, in Sicilia e intorno alla provincia di Pesaro-Urbino è prevista pioggia. Di pomeriggio il...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

I casi di coronavirus (SARS-CoV-2) nel mondo sono diventati più di 90mila nelle ultime ore, mentre le morti legate in qualche modo al virus sono 3.123. La maggior parte dei casi è stata registrata in Cina, e in particolare nella provincia di Hubei,...