La Nuova Zelanda contro l’Australia su chi è cittadino di un paese e chi no

Pubblicato sabato, 29 febbraio 2020 ‐ Il Post

La prima ministra neozelandese Jacinda Ardern ha duramente criticato la politica australiana sull’espulsione di cittadini stranieri che hanno commesso crimini in Australia, parlando in particolare dei suoi concittadini. È successo venerdì, a Sydney, durante una conferenza congiunta di Ardern e del primo ministro australiano Scott Morrison. Ardern ha accusato l’Australia di «espellere il proprio popolo e i propri problemi» per aver rimandato in Nuova Zelanda delle persone di cittadinanza neozelandese che però hanno vissuto in Australia per quasi tutta la vita, fin da bambini.


‘Do not deport your people and your problems’: Jacinda Ardern has unleashed on Scott Morrison in a live media conference #auspol pic.twitter.com/PnHUR8I2Mn

— SBS News (@SBSNews) February 28, 2020

Diversamente dall’Australia, ha detto la prima ministra, la Nuova Zelanda considera i legami che una persona ha con il paese prima di decidere di espellerla: non lo fa con le persone «che a tutti gli effetti sono diventate neozelandesi». Secondo Ardern ogni paese ha il diritto di espellere cittadini stranieri che hanno commesso crimini, ma l’Australia è eccessivamente rigida nel farlo con le persone per cui, secondo la prima ministra, non si possono imputare delle colpe al paese d’origine:

Avete espulso più di duemila persone e tra loro ci saranno dei neozelandesi che devono imparare quali sono le conseguenze delle loro azioni. Ma tra di loro ci sono delle persone che sono troppo giovani per essere diventate dei criminali da noi, erano troppo giovani per entrare a far parte di una gang o del crimine organizzato. Noi ci occupiamo delle nostre persone. Chiediamo all’Australia di smettere di esportare le proprie.
(…) Espellete i neozelandesi. I veri neozelandesi.

Ardern ha citato il caso di persone espulse dall’Australia che fin da una settimana di vita avevano vissuto nel paese. Per la prima ministra la questione dei cittadini neozelandesi espulsi dall’Australia dopo aver commesso dei crimini, di cui si discute da anni nei due paesi, è importante per via della campagna elettorale in corso: le prossime elezioni politiche della Nuova Zelanda saranno il 19 settembre 2020. Secondo la polizia neozelandese una delle ragioni per cui c’è stato un aumento del tasso di criminalità legata alle gang nel paese è proprio il ritorno di condannati dall’Australia.
Sebbene sembrasse in po’ in difficoltà durante il deciso discorso di Ardern, Morrison ha risposto con fermezza alle sue critiche, dicendo che la legge australiana è chiara e vale per tutti i paesi stranieri, non solo per la Nuova Zelanda: «Se commetti un crimine qui, se vieni condannato, dopo che hai scontato la tua pena, ti mandiamo a casa. Non abbiamo alcuna obiezione se altri paesi fanno lo stesso con i cittadini australiani all’estero».
Ardern ha replicato che nelle parole di Morrison c’era la soluzione al problema: «Il primo ministro ha usato una parola chiave proprio ora. Ha detto che dopo aver scontato la propria pena, li manda a casa. Gli esempi che ho usato dimostrano che ci sono innumerevoli persone che non hanno nessuna casa in Nuova Zelanda, nessuna rete sociale, sono cresciuti in Australia. Quella è la loro casa ed è lì che dovrebbero stare».
In Australia vivono 650mila neozelandesi; il paese ha 24,6 milioni di abitanti.

Tag: #Mondo #Australia #JacindaArdern #NuovaZelanda #ScottMorrison

Altri articoli pubblicati da Il Post

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

Le Canzoni è la newsletter quotidiana che ricevono gli abbonati del Post, scritta e confezionata da Luca Sofri (peraltro direttore del Post): e che parla, imprevedibilmente, di canzoni. Una per ogni sera. La prima newsletter, inviata il 15...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

I gironi della prossima edizione di UEFA Nations League, il torneo per nazionali di calcio europee introdotto due anni fa per rimpiazzare gran parte delle partite amichevoli, sono stati sorteggiati martedì sera ad Amsterdam. L’Italia di Roberto...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

L’avvio di un nuovo flusso di migranti dalla Turchia verso la Grecia, provocato dalla decisione del governo turco di aprire i confini ai migranti che vogliono arrivare in Europa, ha provocato una situazione molto difficile al confine terrestre fra i...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

La sporcizia sugli schermi di smartphone e tablet è una cosa a cui siamo ormai abituati, almeno da quando si sono diffusi gli schermi touch e le ditate sono diventate inevitabili e incontenibili. Ma non è solo una questione estetica....

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

Nei test invernali che la Formula 1 ha da poco concluso a Barcellona, le prestazioni della scuderia inglese Racing Point sono state fra le più sorprendenti. A Barcellona i due piloti della Racing Point, Sergio Perez e Lance Stroll, decimo e quindicesimo ...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

Da quando è iniziata l’epidemia del coronavirus (SARS-CoV-2) in Italia, ci sono state 2.036 persone contagiate. Lo ha reso noto la Protezione Civile nella quotidiana conferenza stampa di aggiornamento di lunedì pomeriggio. Attualmente le persone...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

Negli ultimi giorni migliaia di persone – migranti e richiedenti asilo – che si trovavano in Turchia si sono dirette alla frontiera terrestre con la Grecia, dopo che il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan aveva annunciato di aver aperto i confini ...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

Se non avete difetti della vista, forse non avete mai sentito parlare di “luce blu”. Se invece siete andati di recente dall’ottico a fare o rifare gli occhiali da vista, con buona probabilità il trattamento “anti luce blu” è uno di quelli che ...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

In questi giorni, per via della diffusione dei contagi da coronavirus, molte persone passano in casa più tempo del solito. Se siete tra quelle persone e se siete in cerca di passatempi di immediata fruizione, per dedicarvi un po’ alla lettura senza...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

Il nuovo decreto del governo per il “contenimento e la gestione” dell’emergenza sanitaria legata al coronavirus approvato domenica prevede, tra le altre cose, “interventi straordinari di sanificazione dei mezzi” del trasporto pubblico in tutta...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

Dopo le polemiche e la confusione nate dalla decisione del presidente della Lega Serie A, Paolo Dal Pino, di rinviare con scarso preavviso sei partite dell’ultima giornata di campionato, il presidente dell’Inter Steven Zhang — uno dei club più...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

Da qualche giorno la stampa internazionale parla di un progressivo interesse nei confronti di Twitter da parte del fondo di investimenti Elliott Management, fondato e ancora oggi guidato da Paul Singer, un miliardario americano considerato vicino al...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

Negli Stati Uniti oggi si terrà il cosiddetto “Super Tuesday”, cioè il giorno delle primarie in cui si vota in più stati contemporaneamente: quest’anno saranno 14, più il territorio delle Samoa Americane. Il Super Tuesday è uno dei giorni più ...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

Le previsioni meteo per mercoledì dicono che la giornata inizierà con il sole al Nord-Ovest e in Sardegna, e le nuvole in tutte le altre regioni. In Molise, in Sicilia e intorno alla provincia di Pesaro-Urbino è prevista pioggia. Di pomeriggio il...

Pubblicato martedì, 03 marzo 2020 ‐ Il Post

I casi di coronavirus (SARS-CoV-2) nel mondo sono diventati più di 90mila nelle ultime ore, mentre le morti legate in qualche modo al virus sono 3.123. La maggior parte dei casi è stata registrata in Cina, e in particolare nella provincia di Hubei,...