La Macedonia come non ve l’hanno mai raccontata

Pubblicato giovedì, 11 ottobre 2018 ‐ Il Post

Dieci giorni fa in Macedonia si è tenuto un importante referendum per confermare uno storico accordo con la Grecia e l’avvicinamento all’Europa voluto dal governo di centrosinistra. Il risultato è stato abbastanza sorprendente: a differenza di quanto avevano previsto gli osservatori internazionali, il referendum non ha raggiunto il quorum e con tutta probabilità costringerà il governo alle dimissioni. La redazione di Konrad, la sezione di cose europee del Post, è stata a Skopje a seguire il voto e ha raccontato cosa ha visto nella seconda puntata del podcast di Konrad, con storie e interviste che non troverete altrove. La trovate qui sotto, oppure su iTunes o Spotify. Qui invece potete recuperare la prima puntata.

Konrad è una sezione sul Post, una newsletter e un podcast, che esce più o meno una volta al mese, nei giorni successivi alle plenarie del Parlamento Europeo. Sono le occasioni in cui gli europarlamentari discutono e approvano le leggi più importanti; in ogni puntata vi proporremo la storia più interessante e concreta di cui si è parlato in quei giorni, o un evento legato al dibattito che ci ha colpito particolarmente.
***
Il progetto Konrad è stato cofinanziato dall’Unione europea nel quadro del programma di sovvenzioni del Parlamento europeo nell’ambito della comunicazione. Il Parlamento europeo non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre il Parlamento europeo non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto.

Tag: #Mondo #ElezioniMacedonia #Konrad #Macedonia #Podcast

Altri articoli pubblicati da Il Post

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Post

Lunedì sono stati diffusi i primi dati dell’ultima edizione dell’Eurobarometro, il rispettato sondaggio commissionato periodicamente dal Parlamento europeo sull’UE, e c’è una cosa che salta subito all’occhio: la percentuale di cittadini...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Post

Lunedì sera il presidente francese Emmanuel Macron ha tenuto un discorso in diretta nazionale per commentare le manifestazioni organizzate dai cosiddetti “gilet gialli“, movimento anti-governativo inizialmente nato per protestare contro l’aumento...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Post

Nel fine settimana si è conclusa la stagione della Major League Soccer, il campionato di calcio professionistico del Nord America. È stata una stagione segnata soprattutto dall’arrivo di Zlatan Ibrahimovic a Los Angeles e dai dibattiti nati dalla...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Post

La prima cosa che si sente quando si inala una sostanza urticante è un forte bruciore alla gola che poi scende giù, verso il petto; prendere fiato diventa faticoso, gli occhi lacrimano e si comincia a tossire. Respirare le sostanze contenute nei...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Post

Da circa un mese i cosiddetti “gilet gialli” organizzano grandi manifestazioni di piazza a Parigi e in altre città della Francia per protestare contro il presidente Emmanuel Macron. Le proteste sono state innescate – anche se poi sono diventate...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Post

Indietro Avanti 1 di Indietro Avanti Questa sera in tv ci sarà qualche film un po’ datato, tra cui La ragazza con l’orecchino di...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Post

La prima ministra del Regno Unito, Theresa May, ha deciso di annullare e rinviare a una data ancora da stabilire il voto della Camera dei comuni previsto per domani sera sull’accordo trovato su Brexit, cioè l’uscita del Regno Unito dall’Unione...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Post

Ci sono quelli che ogni gennaio aprono un documento Excel, su cui annotano diligentemente quale regalo fare ad ogni amico e parente per il Natale successivo.A ottobre li comprano. E poi ci sono quelli che il pomeriggio del 24 dicembre,...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Post

«Guardate l’Altare della Patria, posso farlo vedere senza essere accusato di nostalgie mussoliniane?». È un pomeriggio insolitamente caldo di metà ottobre e il segretario della Lega Matteo Salvini è sul tetto del ministero dell’Interno, dove in...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Post

Tra i protagonisti delle foto sportive più belle della settimana non c’è solo il presidente statunitense Donald Trump che lancia una monetina prima di una partita di football americano tra esercito e marina, ma anche un uomo vestito da stormtrooper...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Post

Indietro Avanti 1 di Indietro Avanti I due critici cinematografici del New York Times, A.O. Scott e Manohla Dargis, hanno scelto i loro ...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Post

La procura di Bergamo sta indagando l’ipotesi che un’associazione con sede a Bergamo, collegata alla Lega Nord, sia stata usata per fare arrivare al partito dei finanziamenti da parte dell’imprenditore Luca Parnasi, ed eludere il rischio di...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Post

La finale del più importante torneo del calcio sudamericano, la Copa Libertadores, tra River Plate e Boca Juniors, le due maggiori squadre di Buenos Aires, è iniziata un mese fa con la partita di andata e si è conclusa domenica sera con quella di...

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Post

A fine novembre il Financial Times ha pubblicato una lista di quelli che ha chiamato “campioni digitali” europei: 100 tra persone o aziende che stanno usando bene la tecnologia, cambiando qualcosa nel loro settore. Su 100, 11 sono italiani....

Pubblicato lunedì, 10 dicembre 2018 ‐ Il Post

CNN ha scritto domenica che le ultime parole prima di morire di Jamal Khashoggi, giornalista e dissidente saudita ucciso al consolato saudita a Istanbul, in Turchia, lo scorso 2 ottobre, sono state: «Non respiro. Non respiro. Non respiro». La...