La Macedonia come non ve l’hanno mai raccontata

Pubblicato giovedì, 11 ottobre 2018 ‐ Il Post

Dieci giorni fa in Macedonia si è tenuto un importante referendum per confermare uno storico accordo con la Grecia e l’avvicinamento all’Europa voluto dal governo di centrosinistra. Il risultato è stato abbastanza sorprendente: a differenza di quanto avevano previsto gli osservatori internazionali, il referendum non ha raggiunto il quorum e con tutta probabilità costringerà il governo alle dimissioni. La redazione di Konrad, la sezione di cose europee del Post, è stata a Skopje a seguire il voto e ha raccontato cosa ha visto nella seconda puntata del podcast di Konrad, con storie e interviste che non troverete altrove. La trovate qui sotto, oppure su iTunes o Spotify. Qui invece potete recuperare la prima puntata.

Konrad è una sezione sul Post, una newsletter e un podcast, che esce più o meno una volta al mese, nei giorni successivi alle plenarie del Parlamento Europeo. Sono le occasioni in cui gli europarlamentari discutono e approvano le leggi più importanti; in ogni puntata vi proporremo la storia più interessante e concreta di cui si è parlato in quei giorni, o un evento legato al dibattito che ci ha colpito particolarmente.
***
Il progetto Konrad è stato cofinanziato dall’Unione europea nel quadro del programma di sovvenzioni del Parlamento europeo nell’ambito della comunicazione. Il Parlamento europeo non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre il Parlamento europeo non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto.

Tag: #Mondo #ElezioniMacedonia #Konrad #Macedonia #Podcast

Altri articoli pubblicati da Il Post

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Post

Durante le registrazioni della trasmissione Porta a Porta, Luigi Di Maio, ministro dello Sviluppo economico e leader del Movimento 5 Stelle, ha detto che il testo del decreto fiscale approvato lunedì sera dal governo era stato manipolato: un’accusa...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Post

Matteo Salvini – vicepresidente del Consiglio, ministro dell’Interno e capo della Lega – è intervenuto oggi all’Assemblea generale di Confindustria Russia, durante una visita a Mosca, dicendo cose molto nette – e molto diverse da quelle di...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Post

Nel 1978 Frank Stefanko fotografò per la prima volta il cantante Bruce Springsteen, e da quella volta continuò a farlo negli anni successivi: 30 di queste foto sono in mostra dal 18 ottobre alla galleria Ono Arte di Bologna, dove si potranno vedere...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Post

Indietro Avanti 1 di Indietro Avanti Stasera in tv ci sono una commedia in cui Toni Servillo interpreta uno psicanalista che inizia a andare in...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Post

Il bilancio della prima edizione del nuovo torneo del calcio europeo, la UEFA Nations League, è ancora sospeso: si sono giocati soltanto quattro turni e la competizione è ancora da scoprire nelle sue fasi finali, in programma la prossima estate. Per le ...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Post

La parola backstop è una delle più usate negli ultimi giorni quando si parla dell’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea. Possiamo tradurla con “rete di protezione”: nel gergo di chi si occupa di Brexit, indica una soluzione “di ...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Post

Nel 2015 il gruppo di ricerca moovel Lab – che fa parte di moovel, una società tedesca di mobilità urbana – realizzò un progetto che provava a rispondere alla domanda: “Tutte le strade portano a Roma?”. La risposta è ovviamente no; ma moovel...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Post

The golden couple, Marsel van Oosten, Paesi Bassi. Vincitore del concorso, categoria “Ritratti di animali”. Rinopitechi dorati nelle foreste dei Monti Qin, dove vivono questi animali la cui specie è a rischio (© Marsel van Oosten –...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Post

Venerdì 26 ottobre 2018 ci sarà uno sciopero generale e nazionale di tutte le categorie di lavoratori, della durata di 24 ore. Lo sciopero riguarderà sia i mezzi di trasporto nazionali che quelli del trasporto pubblico locale (i comparti che causano...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Post

Almeno 17 persone sono state uccise in un attentato nella caffetteria di una scuola a Kerch, in Crimea, la regione ucraina che è stata invasa e annessa dalla Russia nel 2014. La dinamica dell’attentato non è ancora chiara e le notizie che arrivano...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Post

Un gruppo di ricercatori della Boston University, negli Stati Uniti, ha sviluppato un sistema per rendere autolubrificanti e più confortevoli i preservativi in lattice. L’effetto è stato ottenuto applicando un rivestimento idrofilo che reagisce ai...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Post

Secondo quello che dicono da anni i dirigenti del Movimento 5 Stelle, uno dei pilastri del futuro “reddito di cittadinanza” saranno i centri per l’impiego, gli uffici del ministero del Lavoro che hanno lo scopo di aiutare le persone che cercano...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Post

Quando noi italiani parliamo di pasta, possiamo litigare sul formato migliore – anche se alla fine compriamo sempre gli stessi – ma non sulla regola aurea: deve essere al dente. Il concetto di “al dente” poi è molto personale, e può variare da ...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Post

Ogni anno l’Unione Europea realizza un imponente sondaggio per misurare la popolarità delle proprie istituzioni, chiamato “Eurobarometro”. L’edizione del 2018 è stata diffusa qualche mese fa, e oggi ne è uscita una più aggiornata (PDF) in...

Pubblicato mercoledì, 17 ottobre 2018 ‐ Il Post

Alcuni giornali statunitensi dicono di aver ottenuto nuove informazioni su 7 dei 15 uomini sauditi che avrebbero partecipato al sequestro – molto più probabilmente omicidio – di Jamal Khashoggi, giornalista dissidente saudita sparito lo scorso 2...