In Austria si vota di nuovo

Pubblicato domenica, 19 maggio 2019 ‐ Il Post

Il cancelliere austriaco, Sebastian Kurz, ha deciso di indire elezioni anticipate dopo lo scandalo che ha coinvolto il suo alleato e vicecancelliere Heinz-Christian Strache, leader del partito di estrema destra che forma la coalizione di governo. Il presidente austriaco Alexander Van der Bellen ha accolto la proposta. Lo scandalo è nato dalla pubblicazione di un video girato di nascosto nel 2017 in cui si vede Strache promettere favori a una presunta ereditiera russa vicina al presidente Vladimir Putin, in cambio di finanziamenti illeciti. Nel video compare anche Johannes Gudenus, capogruppo parlamentare del Partito della Libertà. Sia Strache che Gudenus hanno annunciato le loro dimissioni dal governo e dalla dirigenza del partito.
Il video che ha portato al voto anticipato è stato ottenuto dai giornali tedeschi Der Spiegel e Süddeutsche Zeitung e pubblicato nella giornata di venerdì. È stato girato durante le vacanze natalizie di due anni fa in un appartamento di Ibiza, in Spagna. Mostra Strache e Gudenus che si intrattengono in una stanza con alcuni ospiti, tra i quali la presunta ereditiera russa, che parla di finanziamenti milionari al Partito della Libertà per la campagna elettorale allora in corso – quella che poi ha visto proprio la vittoria della destra e la nomina di Strache a vicecancelliere – in cambio di favori nell’assegnazione di appalti ad aziende russe. Parlano anche di come danneggiare l’imprenditore edile austriaco Hans Peter Haselsteiner, in forte contrasto con Strache, di come aggirare la legge sul finanziamento ai partiti e di come arrivare all’acquisto delle quote del principale tabloid austriaco, la Kronenzeitung, per favorire la propaganda del partito.

Alcuni manifestanti all’esterno della sede del governo a Vienna (Getty Images)
Il video aveva generato immediatamente molta indignazione nell’opposizione, che aveva chiesto le dimissioni di Strache, da tempo considerato molto vicino alla Russia, ma anche malumori tra la coalizione di governo. Al termine di un incontro tenuto sabato mattina con il cancelliere Kurz, infatti, Strache si è dimesso, come previsto nelle ore precedenti dai giornali austriaci. Commentando la decisione di anticipare il voto – probabilmente al prossimo autunno – Kurz ha detto: «Voglio lavorare per l’Austria senza scandali. In questi due anni ho dovuto mandare giù molto, anche se non ho sempre preso pubblicamente parola, per portare avanti le riforme».
Fino a pochi giorni fa, dopo circa un anno e mezzo di governo, la relazione tra i due partiti sembrava funzionare bene. Negli ultimi mesi Kurz aveva spostato a destra la linea del suo partito, dicendo e facendo molte cose simili a quelle di Strache, ma in un modo considerato socialmente più accettabile, riuscendo fra l’altro a normalizzare l’estrema destra. La sinergia della coalizione sembrava di gradimento agli elettori, che stando agli ultimi sondaggi continuavano ad avere una buona opinione del governo in carica.

Tag: #Mondo #Austria #Heinz-christianStrache #SebastianKurz

Altri articoli pubblicati da Il Post

Pubblicato martedì, 18 giugno 2019 ‐ Il Post

Lunedì Gonzalo Boye, avvocato dell’ex presidente catalano Carles Puigdemont, è arrivato alla Camera dei deputati a Madrid con l’intenzione di ottenere l’autorizzazione per l’insediamento al Parlamento europeo di Puigdemont, eletto alle europee...

Pubblicato martedì, 18 giugno 2019 ‐ Il Post

Patrick Shanahan, segretario della Difesa statunitense ad interim, ha detto lunedì che gli Stati Uniti manderanno altri mille soldati in Medio Oriente come risposta «all’atteggiamento ostile delle forze iraniane e dei gruppi loro alleati». La...

Pubblicato martedì, 18 giugno 2019 ‐ Il Post

Molti giornali dedicano l’apertura al viaggio negli Stati Uniti del leader della Lega Matteo Salvini, che insiste sulla sua proposta per tagliare le tasse mentre il governo si prepara a inviare la sua risposta alle richieste di riduzione del debito per ...

Pubblicato lunedì, 17 giugno 2019 ‐ Il Post

Lunedì l’Iran ha minacciato di violare uno dei punti centrali dell’accordo sul nucleare iraniano firmato nel 2015 da un gruppo ampio di paesi, tra cui diversi stati europei e gli Stati Uniti. Behrouz Kamalvandi, portavoce dell’Organizzazione...

Pubblicato lunedì, 17 giugno 2019 ‐ Il Post

Indietro Avanti 1 di Indietro Avanti Stasera sui canali Rai trovate un film (Appuntamento al parco),...

Pubblicato lunedì, 17 giugno 2019 ‐ Il Post

In un documento preparatorio della prossima riunione mondiale dei vescovi, pubblicato oggi, il Vaticano ha citato la possibilità di nominare sacerdoti uomini già sposati, seppure in circostanze rare e molto circoscritte. Il celibato imposto ai...

Pubblicato lunedì, 17 giugno 2019 ‐ Il Post

Questa settimana entreranno nel vivo le trattative per rinnovare le principali cariche istituzionali dell’Unione Europea, iniziate nei giorni successivi alle elezioni europee. Finora sui negoziati sono trapelate pochissime informazioni, e sui...

Pubblicato lunedì, 17 giugno 2019 ‐ Il Post

Da ormai sette anni Lego sta studiando un modo per produrre i suoi mattoncini con la plastica di origine vegetale. È un progetto ambizioso: la società danese lo ha adottato perché la sua storia e il suo immaginario le impongono, in un certo senso, di...

Pubblicato lunedì, 17 giugno 2019 ‐ Il Post

Francesco Totti, ex capitano e dirigente della Roma, ha annunciato lunedì le sue dimissioni da dirigente del club, come anticipato nei giorni scorsi, in una conferenza stampa organizzata nella sede del CONI a Roma e presentata dal giornalista sportivo...

Pubblicato lunedì, 17 giugno 2019 ‐ Il Post

A 900mila miliardi di chilometri da noi c’è HD 102195b, un pianeta gassoso gigante che per certi versi ricorda Giove, che è invece più vicino, nel nostro sistema solare. Giove ha inoltre il vantaggio di avere un nome meno ostico e più facile da...

Pubblicato lunedì, 17 giugno 2019 ‐ Il Post

Un matrimonio, pattern di tappetini di yoga, record del mondo di palleggiamenti con la testa, facce azzurre di tifosi, Drake che si fa notare alle finali NBA, Alex Marquez dopo aver vinto il Gran Premio di Catalogna di MotoGP e l’esultanza...

Pubblicato lunedì, 17 giugno 2019 ‐ Il Post

Alle elezioni europee del 26 maggio un veneto su due tra quelli che non si sono astenuti ha votato per la Lega. Il partito guidato da Matteo Salvini ha ottenuto il suo record storico, non solo in regione, ma in tutto il paese: in Veneto ha ricevuto il...

Pubblicato lunedì, 17 giugno 2019 ‐ Il Post

Oggi a partire dalle 14 l’ex capitano e attuale dirigente della Roma, Francesco Totti, si presenterà in conferenza stampa presso il Salone d’Onore del CONI. Dovrebbe annunciare la sua intenzione di lasciare lo staff dirigenziale della società, di...

Pubblicato lunedì, 17 giugno 2019 ‐ Il Post

Fra lunedì e giovedì, ai Mondiali femminili in Francia, si giocheranno le partite del terzo e ultimo turno della fase a gironi. Secondo le regole di questa fase del torneo, si qualificano agli ottavi di finale le prime due nazionali di ciascun girone...

Pubblicato lunedì, 17 giugno 2019 ‐ Il Post

Fino a pochi anni fa Genius, un sito americano che permette di aggiungere note e commenti ai contenuti di altri siti, voleva cambiare il modo in cui utilizziamo internet. Da qualche tempo i suoi obiettivi si sono ridimensionati, e oggi aspira...